Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
ELISA.PIVETTI
Community Manager
31/01/23-10:34 (modificato il 22/01/24-09:10)

Lo stile jungle negli ultimi anni ha conquistato davvero tutti gli appassionati di arredamento: arredare casa in questo stile significa darle un tocco esotico e trasformare la tua casa in una piccola oasi che si contrapponga a quella giungla urbana che è la città prendendo spunto dal mondo della natura con richiami esotici. Possiamo vedere insieme come trasformare i tuoi spazi utilizzando pochi accorgimenti ispirati allo stile Jungle Chic!
Salotto in stile Jungle Chic - Leroy Merlin

Cosa non può mancare

Elementi imprescindibili saranno le piante, che possono trasformare facilmente le case moderne in foreste vivaci dando il via libera alla natura! Possiamo abbondare nel numero o nella dimensione delle piante, oppure potremmo orientarci verso un grande alleato di questo stile: la carta da parati! Esistono in commercio tantissime carte da parati con stampe esotiche e motivi vegetali, così da decorare una parete o una sua porzione con questo stile molto attuale! La carta da parati Greenery Jungla verde, ad esempio, assicura il risultato ed è lavabile, ignifuga e facilmente applicabile con colla. Inoltre è adatta a qualsiasi ambiente, consigliata per le aree soggette a usura perché resistente ed è certificata FSC.
Carta da parati Greenery Jungla- Leroy Merlin

Scelta dei colori

Per mantenere lo stile giungla dovremmo puntare su tonalità tipiche di quell’ambiente come il verde e il marrone; in minor misura il giallo, l’arancione e il rosso. Utilizzare il verde in tutte le sue sfumature, partendo da quello più scuro ed intenso arrivando fino al verde lime, permette di richiamare la varietà e la ricchezza della natura e la sua atmosfera selvaggia e vitale. Prova a giocare con i tessuti della stanza, ad esempio affiancando tende di colori e texture diverse come la tenda con occhielli Deep Jungle, con motivi vegetali e molto trasparente, e la tenda con occhielli New Manchester, decisamente più coprente ed in tinta unita verde bottiglia.
Tenda Deep Jungle verde con occhielli - Leroy Merlin

Materiali naturali

Quando si vuole richiamare un ambiente come la giungla non si può fare a meno di scegliere mobili e arredamento tropical realizzati in legno, pietra o fibre naturali in modo da favorire l’uso di materiali naturali ed ecologici. Anche in questo caso le diverse tonalità del legno possono aiutarci a rendere armoniosamente più caotico l’ambiente e potrai spaziare dal colore bambù dello sgabello Achelor in acciaio e seduta in legno naturale, dal profilo moderno e minimalista, al legno scuro di qualche mobile antico: tutte le gradazioni si sposeranno bene con lo stile jungle! Per contribuire a creare la giusta atmosfera trovo molto adatto il Pannello decorativo fonoassorbente in legno: perfetto dal punto di vista estetico con il richiamo a materiali naturali, molto utile dal punto di vista funzionale per migliorare l’isolamento acustico.
Sgabello Achelor in legno e acciaio - Leroy Merlin

Spazio e luce

Per quanto caotica, la giungla è un ambiente ampio e spazioso, pieno di luce e colore. Per mantenere queste caratteristiche in un ambiente casalingo, che ha dei limiti ben definiti, dobbiamo evitare di sovraccaricare l’ambiente e scegliere dei punti luce adeguati. Il lampadario a sospensione Kasteli, nero in metallo, è caratterizzato dal design del paralume estremamente stilizzato e minimalista realizzato in metallo con finitura satinata. In questo modo lascia passare la luce senza filtrarla, non appesantisce la vista e illumina a 360 gradi: con il suo design moderno è esattamente ciò che potrebbe servirti. Molto carino e minimale anche il Lampadario Natura Minaki beige ti aiuterà a creare la giusta atmosfera in stile Jungle con richiami Urban Chic.
Lampadario design Kasteli, SEYNAVE - Leroy Merlin

A volte si può confondere lo stile jungle e stile tropicale: entrambi sono, infatti, caratterizzati dall’uso di decorazioni a tema vegetale, dalla presenza di piante vere o di complementi d’arredo che le richiamino. Sono stili molto simili per certi aspetti, soprattutto per l’effetto finale nel quale riescono a trasformare gli ambienti in veri e propri angoli equatoriali. Ma se si fa attenzione si può verificare come la giungla sia caotica e “piena” di verde mentre lo stile tropicale rievochi luoghi più ordinati con spiagge bianche, fiori colorati, palme, ananas e intramontabili fenicotteri! Prova a guardare il progetto in stile Nature Jungle di Leroy Merlin per avere un’idea più chiara dello stile jungle e raccontaci cosa ti piace di più!

ELISA.PIVETTI
Community Manager
31/01/23-10:00 (modificato il 22/01/24-09:13)

Sei un’amante della carta da parati e sogni un soggiorno dalle tinte tenui? Non c’è problema! Ecco 5 idee per una carta da parati perfetta in un soggiorno bianco e beige: vediamo insieme come valorizzare le pareti di un ambiente accogliente, luminoso e glam. Con la carta da parati giusta la tua casa brillerà di nuova luce rendendo l’ambiente più raffinato e accattivante! I decori della carta da parati sono tantissimi e di varie tonalità: troviamo insieme quello perfetto per il tuo soggiorno bianco e beige!
Carta da parati per soggiorno – Leroy Merlin

Carta da parati chic per un soggiorno bianco e beige

Quando scegliamo la carta da parati per la nostra casa, dobbiamo chiederci qual è lo stile a cui vogliamo ispirarci. Se ti piacciono i colori neutri e rassicuranti, come il beige e il bianco e vuoi mantenere uno stile sofisticato ma non scontato, come lo stile Glamour Beige, scegli la carta da parati felce bianco e verde: una carta da parati elegante dai motivi floreali bianchi e verde con dettagli dorati impreziosiscono l’ambiente rendendolo molto raffinato. Attenzione anche alla scelta dei complementi: in questo stile trovo perfetti i dettagli oro e nero, ad esempio nei corpi illuminanti come il lampadario Glamour Oboe LED oro, di gran fascino!
Carta da parati chic – Leroy Merlin

Ispirazione naturale per il soggiorno bianco e beige

Hai un soggiorno moderno che si ispira ai materiali naturali come il legno e tessuti come il lino e il cotone? Sei in cerca di idee per valorizzare una parete importante, come quella del televisore o della scala aperta sulla zona living? Una carta da parati sobria ma grintosa, come la carta da parati boho floreale senape-azzurro-bordeaux, può fare al caso tuo. Punto focale della composizione, ben si inserisce in un soggiorno dai colori tenui come il beige e il bianco. Arredare con la carta da parati ti consente di creare ambienti originali ed accoglienti. Non dimenticare di inserire anche qualche bella pianta dalle foglie larghe, come la Monstera Deliciosa, e la composizione sarà perfetta.
Carta da parati boho per un soggiorno moderno beige e bianco – Leroy Merlin

Carta da parati per un soggiorno romantico

I colori bianco e beige dominano il soggiorno, tonalità neutre che rendono lo spazio piacevole ed accogliente. Se hai uno spirito romantico puoi abbinare una bella carta da parati a motivo floreale, come la carta da parati Rosa bianco, e lasciare che sia l’elemento caratterizzante dell’ambiente: puoi usarla, per esempio, dietro la parete del divano o come fondale di una zona lettura all’interno del living. Per rendere più uniforme la composizione, puoi richiamare le tonalità della carta da parati sui cuscini tinta unita del divano. Anche i cuscini sono un ottimo modo per arredare semplicemente senza spendere troppo e ti danno la possibilità di modificare l’ambiente anche solo modificandone colori e posizione.
Idea per un soggiorno romantico – Leroy Merlin

Carta da parati dai motivi geometrici

Divano beige, pavimento chiaro, mobili bianchi: attenzione a non rendere l’ambiente troppo piatto e banale. Una bella carta da parati dai motivi geometrici può esse la soluzione: puoi scegliere fantasie rigate, come la Carta da Parati Lin beige, a elementi geometrici come quadrati e rettangoli o circolari, come la carta da parati Elle Circle beige. Colori tenui ma geometrie definite, con questa carta da parati il tuo soggiorno beige e bianco sarà caratterizzato e assolutamente non banale! Sono molto felice di questo ritorno delle carte da parati che consentono di arricchire semplicemente la composizione; la scelta di tonalità neutre inoltre ti consente di osare senza paura di inserire troppo colore negli ambienti.
Ispirazione geometrica per la carta da parati – Leroy Merlin

Ispirazione vintage per il soggiorno

Ecco una bella carta da parati vintage perfetta per un soggiorno dall’atmosfera nostalgica anni ’60-’70! Color beige effetto legno, la carta da parati Elements Legno Vintage beige è la soluzione per chi ama i richiami al passato. Quando scegli l’arredo per il tuo soggiorno, non dimenticare di inserire qualche arredo d’ispirazione vintage, come la poltrona in legno design vintage scandinavo o una sedia particolare: aiuteranno a rendere ancora più accattivante e ricercato il tuo soggiorno!
Carta da parati di ispirazione vintage – Leroy Merlin

Hai trovato l’ispirazione che cercavi? Se come me ami la carta da parati, dai un’occhiata anche a 5 modelli di carta da parati in stile inglese per spazi british ed eleganti. Fammi sapere cos’hai scelto per casa tua e pubblica le foto del risultato!

ELISA.PIVETTI
Community Manager
31/01/23-09:43

Ti trovi spesso a pensare a come rinnovare casa in maniera semplice ed originale ma non sai da dove partire? Ami il legno e il fai-da-te? Usa la vernice spray per il legno e decora dei ceppi di legno facendoli diventare veri elementi di arredo per il living. Spazio alla fantasia: sono tantissimi i modi in cui puoi usare i ceppi per arredate casa e non solo! Con semplici mosse rinnoverai l’ambiente rendendolo più accogliente e piacevole! Ecco qualche idea…
Vernice spray per decorare – Leroy Merlin

Tronchi d’albero come arredo

La casa è il luogo dove ci si può rilassare dopo una giornata intensa, dove trascorrere momenti piacevoli con amici e famigliari, dove stare bene… Per questo è importante renderla calda ed accogliente. Utilizzare i** tronchi d’albero come arredo**, ad esempio, può essere un’idea interessante per dare un tocco di creatività e calore al tuo nido. Come? Puoi utilizzarli come simpatiche sedute, tavolini a lato del divano oppure comodini… Se sei amante del fai da te puoi procurarti i tronchi da solo e costruire l’arredo come più ti piace. In alternativa, puoi procurarti tronchi già tagliati e trattati, come il tronco in abete grezzo, ed utilizzarlo così com’è oppure decidere di decorarlo e renderlo ancora più personale! I tronchi d’albero decorati sono perfetti per arredare in maniera creativa una casa in stile Country ma non solo… Uno o due ceppi possono creare una composizione divertente.
Idea tronco d’albero come arredo – Leroy Merlin

Decorare i ceppi di legno

I ceppi di legno possono diventare dei veri protagonisti del tuo living! Puoi decorarli in maniera semplice e personale con le vernici spray! Queste vernici sono infatti molto pratiche e comode rispetto alla vernice in barattoli… Inoltre, sono molto precise e grazie all’erogatore puoi distribuire uniformemente lo smalto senza sprecare il prodotto. Prima di procedere alla decorazione, dovrai preparare il supporto. Se ami il fai da te e parti da un tronco in legno, ti consiglio alcune essenze che sono più adatte per queste lavorazioni: acero, betulla, castagno, ciliegio, melo, noce, pruno, tiglio. Poi devi seguire alcune fasi importanti che sono l’essicazione del legno, la rimozione della corteccia, la pulizia e levigatura del tronco; adesso potrai sbizzarrirti nella verniciatura!
Ecco un’idea: vernicia metà tronco del colore che più si abbina alla tua casa e lascia l’altra metà del colore naturale… Avrai creato semplicemente un arredo originale che potrai anche facilmente modificare e rinnovare in un secondo momento cambiando colore!
Decorare il legno – Leroy Merlin

Nuova vita al giardino con i tronchi di legno decorati
Se hai la fortuna di avere un giardino, potresti usare i tronchi di legno per rinnovare e personalizzare anche lo spazio esterno! Creare gradini, percorsi tra i cespugli o simpatiche sedute sono solo alcune idee per usare elementi naturali come i tronchi di legno all’interno del tuo spazio verde.
Se ha davvero uno spirito creativo e magari qualche bambino in casa, puoi creare delle vere sculture con i ceppi di legno decorati. Utilizzando ceppi a forma di cilindro abbinati a ceppi squadrati, come il tronco cubo in abete e pino douglas grezzo, decorando a tuo piacimento con vernici spray o altri smalti sarà facile dare un tocco di magia al tuo giardino per un occasione particolare o anche semplicemente per trascorrere le tue giornate spensierate nella natura.
Il giardino decorato – Leroy Merlin

Le vernici spray ti consentono comunque di rinnovare facilmente anche altri mobili di casa tua! Se, per esempio, sei stanco delle sedie del tuo living e vuoi dare una rinfrescata all’aspetto della tua casa, puoi verniciarle di un nuovo colore oppure anche di colori diversi… Leggi anche l’articolo sull’Home relooking: il ritorno del fai da te e prendi spunto per i tuoi progetti!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
27/01/23-16:50

Se ogni volta che ti serve una padella diventi matta a cercare tra pensili e cassetti, non significa che hai sbagliato a progettare la tua cucina e devi pensare a rinnovare tutto. Per risolvere il problema devi solo imparare i trucchi su come organizzare le pentole in cucina. Puoi aggiungere un ripiano nel tuo armadio o puoi liberare un cassettone dei suoi contenuti per avere più spazio contenitivo, ma l’organizzazione resta comunque fondamentale. Vediamo qualche consiglio per imparare come sistemare i coperchi delle pentole con accessori fai da te e poi vediamo anche come sistemare le pentole nei cassettoni: per evitare che la padella che stiamo cercando sia finita, come sempre, sotto a tutte le altre.

Come sistemare i coperchi delle pentole: idee fai da te

Come sistemare le pentole nei cassettoni

Diciamo subito che le pentole vanno tenute il più vicino possibile al piano di cottura. Se non sai come sistemare le pentole, nei cassettoni profondi trovi la destinazione migliore, perché essendo estraibili, si riesce a vedere perfettamente all’interno ed è più facile organizzare lo spazio con alzate, divisori e inserti.
Pentole e padelle possono essere riposte sui ripiani dei pensili e di armadi, ma devono essere ripiani estraibili che scorrono completamente fuori, soprattutto negli armadi ad angolo, per garantire un accesso comodo. Per organizzare ordinatamente pentole e padelle, crea un gruppo che utilizzi con frequenza quotidiana e conserva le pentole occasionali in un luogo separato.
Puoi suddividere lo spazio per sistemare le pentole nei cassettoni con dei pratici divisori, ci sono disponibili sia quelli che sfruttano lo spazio in orizzontale, sia quelli che suddividono gli elementi in verticale.
Un altro sistema furbo, quando non sai come organizzare le pentole in cucina, soprattutto padelle e pentolini, è esporle in bella vista appese ai ganci di una barra sotto pensile. La soluzione è perfetta soprattutto per riporre quelle di uso quotidiano che vengono lavate ogni giorno.

Come organizzare pentole e coperchi nei cassettoni della cucina

Come sistemare i coperchi delle pentole

Quando non si sa come sistemare le pentole nei cassettoni, di solito si sceglie di impilarle l’una sull’altra. Può essere una buona idea, per risparmiare spazio, ma va fatto con attenzione.
Bisogna impilare per gruppo, iniziando dalla più grande sul fondo. Se hai spazio in altezza, un buon sistema per sistemare i coperchi delle pentole è tenerle insieme alle loro padelle, casseruole, pentolini: capovolgi i coperchi sopra la pentola, così da avere una base piana su cui appoggiare il tegame più piccolo. Se invece decidi di infilarle l’una dentro l’altra, proteggi ogni padella con un foglio di carta da cucina per evitare graffi che, soprattutto con i fondi antiaderenti, possono liberare sostanze nocive.
A volte i cassettoni permettono l’aggiunta di cassetti sottili posti sopra le pentole: sono utili quando non sai come sistemare i coperchi delle pentole separatamente.

Idee per sistemare i coperchi delle pentole- Future

Come sistemare i coperchi delle pentole col fai da te

A volte capita che armadi, pensili e cassettoni della cucina non siano dotati di accessori e divisori appositi. Ci si può ingegnare con estrose soluzioni che risolvono il problema di come sistemare i coperchi delle pentole col fai da te. Puoi sfruttare l’interno dell’anta per appendere i coperchi con i gancetti adesivi. Puoi appoggiare dentro un cassetto o sul ripiano di un pensile un rastrelliera porta piatti o uno scolapiatti, in questo modo tutti i tuoi coperchi saranno sempre in ordine senza occupare troppo spazio. A me piace anche l’idea di sistemare i coperchi delle pentole con una soluzione fai da te semplice e minimale: puoi fissare sul retro di un'anta o anche alla parete una o più barre appenditutto o quelle per gli asciugamani: se inserisci i coperchi nell’esile fessura tra barra e muro saranno i loro pomelli a tenerli fermi in posizione.

Barre e ganci aiutano a organizzare pentole e coperchi- Idea Leroy Merlin

Fare ordine in cucina è importante anche per facilitare la pulizia. Se vuoi altri consigli pratici per ottimizzare i piccoli ambienti guarda i nostri consigli per un angolo cottura smart.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
26/01/23-17:52 (modificato)

Le vacanze on the road non sono da mezze misure: o le adori o le detesti. Chi rimane conquistato dal senso di libertà che accompagna i viaggi in camper torna dalla prima vacanza itinerante con il sogno di allestire un furgone per dormire e viaggiare comodamente. Puoi andare dove vuoi, quando vuoi, senza mai preoccuparti di trovare un posto dove stare. Sicuramente è un’esperienza emozionante, ma non è per tutti. Vediamo qualche info pratica, insieme a consigli e idee per un furgone camperizzato possono aiutarti a capire se questo è lo stile che fa davvero per te.

Idee per allestire un furgone camperizzato

Allestire il furgone per dormire: questioni burocratiche

Se vuoi omologare un furgone già omologato come autocaravan e personalizzarlo, ti conviene acquistarlo e omologarlo all’estero e solo dopo immatricolarlo in Italia. Questo perché per le nostre leggi non è possibile convertire un furgone per il trasporto merci omologato in categoria N1, in categoria M1, quindi per il trasporto di persone. Quindi, a meno di non accontentarsi di un allestimento amovibile, che non impatta sulle caratteristiche funzionali del mezzo, se intendi effettuare i lavori di camperizzazione del furgone fai da te, la strada è quella dell’acquisto all’estero.

Consigli per la camperizzazione del furgone fai da te -Parkedinparadise

Camperizzazione del furgone fai da te: gli impianti

Le sfide da vincere sono parecchie perché lo spazio è limitato. E quando il brutto tempo impedisce di stare all’aria aperta, lo spazio a disposizione (molto poco) deve essere davvero confortevole. Questo significa che ci sono diversi lavori da fare prima di dare vita al furgone camperizzato. Devi pensare all’impianto elettrico che ti permetterà di collegare frigorifero, piccoli elettrodomestici, le luci interne e tutte quelle comodità basilari: con un inverter a disposizione, la batteria a 12V può essere ricaricata a motore o da pannelli solari fissati sul tetto. Bisogna poi occuparsi della predisposizione dell’impianto idrico che ti permetterà di avere accesso all’acqua corrente.
Dopo questi lavori di camperizzazione del furgone fai da te, conviene dedicarsi all’isolamento termico del furgone. Per ridurre il flusso termico tra l’interno e l’esterno puoi utilizzare i pannelli in polistirene estruso che sono tra i migliori isolanti per camper oppure la lana di roccia, più economica.
Dopo aver isolato il furgone camperizzato, puoi pensare al rivestimento interno con pannelli di compensato, perline in legno o PVC per il soffitto e le pareti. Sul pavimento invece puoi posare il vinile o il laminato.

Come allestire un furgone per dormire- Thevanconversionguide

Idee per arredare il furgone camperizzato

Terminati i lavori di preparazione, puoi passare all’allestimento del furgone camperizzato. Puoi decidere se acquistare un kit di camperizzazione oppure se cimentarti nella realizzazione fai-da-te del mobilio.
L’allestimento varia in base alle esigenze, alle dimensioni e a come utilizzerai il tuo van camperizzato. Se vuoi sfruttare il più possibile lo spazio interno, puoi puntare sulla cucina esterna, usando le attrezzature da campeggio come il fornelletto a gas e il frigorifero portatile. In bagno puoi mettere un wc chimico e invece di fare l’impianto per la doccia puoi optare per una doccia solare. Se vuoi allestire il furgone per dormire, resta da decidere dove collocare il letto. Le possibilità sono:

  • mettere il letto nella parte posteriore i mobiletti della cucina che corrono i paralleli per tutto il furgone lasciando lo spazio a un tavolo estraibile e a una panca;
  • mettere il letto a tavolo nella parte posteriore del furgone con la cucina dietro i posti di guida;
  • mettere un divano contro la cabina che si trasforma in un letto, con la cucina lungo una parete. Quest’ultima disposizione permette di ospitare un bagno nella parte posteriore del furgone.

    Furgone camperizzato: bagno sì oppure no? - thevanconverstionguide

Ti è venuta voglia di partire per vacanze avventurose e itineranti? allora comincia subito ad allestire il furgone per dormire, e prima dell'estate sarai in viaggio con il tuo comodo furgone camperizzato.

Convalidato
MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
26/01/23-16:33 (modificato il 11/06/24-08:06)

Rifare bene il letto ogni mattina dovrebbe essere un gesto quasi automatico, un’abitudine di chiunque voglia avere una camera da letto sempre perfetta e in ordine. Anche per tutti quelli che per anni si sono accontentato di tirare sommariamente le coperte, arriva il momento di imparare come rifare il letto in modo elegante. Non è difficile, basta ricordare tutti i passaggi e adottare un po’ di metodo. Se stai cercando consigli utili, ecco tutti quelli che ti serviranno per imparare a rifare il letto in maniera impeccabile.

  1. Segui le regole per rifare il letto matrimoniale
  2. Pensa all’importanza del risvolto perfetto
  3. Piega bene il piumone
  4. Sistema i cuscini in modo impeccabile

Come rifare il letto in modo perfetto - Leroy Merlin

1. Segui le regole per rifare il letto matrimoniale

Lo sai che arieggiare bene il letto ogni giorno prima di rifarlo è fondamentale per tenere lontani acari e parassiti? L’ideale è tirare indietro le lenzuola e le coperte completamente, così da lasciare che prendano aria e che l’umidità accumulata durante la notte possa evaporare evitando la formazione di organismi microscopici responsabili di numerose allergie.
Passata qualche ora puoi procedere a rifare il letto velocemente ma con precisione. Per capire come riordinare il letto matrimoniale possiamo partire da zero. Per prima cosa stendi il coprimaterasso, poi metti il lenzuolo con gli angoli, cioè quello con gli elastici alle estremità. Tira bene il lenzuolo in modo da agganciare gli angoli al materasso. Dormire sopra lenzuola spiegazzate è fastidioso, ogni mattina sarà utile sganciare un angolo, scuotere delicatamente il lenzuolo e poi tirarlo bene prima di riagganciarlo al materasso. A questo punto di passa alla parte superiore.
Se ti interessa conoscere dettagli per rendere la tua camera funzionale e perfetta ti sarà utile anche sapere qual è la posizione migliore per posizionare il letto e dormire bene.


Segui le regole per rifare il letto matrimoniale - Leroy Merlin

2. Pensa all’importanza del risvolto perfetto

Dopo aver steso il lenzuolo con gli angoli hai due possibilità: puoi mettere il lenzuolo superiore seguito da una coperta più o meno leggera in base alle stagioni oppure puoi mettere il sacco copripiumone con il piumone all’interno.
Quando stendi il lenzuolo superiore ricorda che la parte con l'orlo più largo deve arrivare all'altezza della testata del letto. Se scegli un set di lenzuola con una stampa fantasia, fa attenzione a stenderla con la parte decorata rivolta verso il materasso, così quando pieghi all’indietro il lenzuolo all’altezza dei cuscini il risvolto mostrerà la parte decorata.
Fai quest’ultima operazione solo dopo avere steso la coperta. Ora puoi rimboccare lenzuola e coperte sotto il materasso. Infine, prendi i cuscini e battili con energia prima di infilarli dentro le federe.

Pensa all'importanza del risvolto perfetto - Unsplash

3. Piega bene il piumone

L’alternativa al lenzuolo superiore è il sacco copripiumino. Per inserire il piumone con facilità prova a stendere sul letto il sacco al rovescio, appoggiare il piumone e afferrare gli angoli dall’interno. Basta qualche scrollata per capovolgerlo e… il letto è fatto!
Se hai tanti cuscini decorativi, pizzicali su ogni lato e schiacciali delicatamente verso il centro in modo che riacquistano volume prima di disporli sul letto. Puoi metterne due più piccoli sopra i cuscini principali e poi aggiungere via via gli altri. Ed ecco la soluzione, non dovrai più pensare a come rifare il letto in modo elegante.
Un ultimo tocco caldo e intimo lo offrono plaid e coperte da piegare e allungare ai piedi del letto: sono decorativi e utili quando ci si vuole scaldare nel sonnellino pomeridiano senza disfare il letto.

Piega bene il piumone - Unsplash

4. Sistema i cuscini in modo impeccabile

I cuscini da letto non sono soltanto un elemento decorativo, ma possono essere fondamentali per garantire il tuo comfort e il tuo relax. Disporli nel modo giusto può trasformare l'aspetto della tua camera da letto. Come? Ci sono numerosi modi per sistemarli in modo impeccabile come, ad esempio, posizionarne 2 o 3 di dimensioni standard contro la testiera del letto, allineati tra loro. Dovrai scegliere colori e fantasie che si abbinino alla biancheria da letto o che creino un contrasto interessante. Davanti a questo primo strato potrai posizionare 1 o 2 cuscini decorativi più piccoli.
I cuscini arredo letto sono davvero il dettaglio che può fare la differenza esattamente come i cuscini per la testiera del letto matrimoniale. Se poi hai anche voglia di cambiare l'arredamento puoi pensare a come realizzare una testata del letto originale.

Sistema i cuscini in modo impeccabile - Leroy Merlin

Se desideri avere uno stile unico per la tua casa puoi seguire queste idee e consigli per disporre i mobili in camera da letto in modo corretto o su come arredare una camera da letto in stile nordico: colori chiari e tessuti naturali. In questo modo scoprirai tutti i trucchi e saprai come rifare il letto in modo elegante, magari seguendo anche alcuni suggerimenti per acquistare la biancheria.
Condividi le tue idee e i tuoi progetti con gli altri membri della Community!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
20/01/23-16:57

Anche se quest’anno si torna a parlare di interni a tinte vivaci e gioiose, arredare casa con colori neutri è un classico che non passa mai di moda. E poi le nuance audaci, come il nuovo colore Pantone Viva Magenta, in una casa con l’arredamento dai colori neutri sono perfette come la ciliegina rossa su una torta di panna.
Le tonalità neutre, sempre più popolari nelle abitazioni moderne, hanno il vantaggio della versatilità: non ti obbligano alla scelta di uno stile solo e ogni anno ti lasciano la libertà di arricchire e variare con colori, forme e decorazioni diverse. Se stai pensando di rinnovare gli interni con questa palette chic, qui trovi consigli e ispirazioni per nuove bellissime idee di arredo per una casa dai colori neutri, eleganti e moderni.

Idee di arredo per la casa dai colori neutri- Ispirazione Leroy Merlin

Idee di arredo con i colori neutri e caldi

Usare molto bianco è un classico per chi vuole arredare casa con colori neutri, perché va bene con i mood moderni del design minimalista e con quello nordico. Ma utilizzarlo bene può essere complicato perché con il bianco si rischia di fare sembrare le stanze fredde e spente. In questo soggiorno dove domina la luminosità delle gradazioni candide, il segreto è stato aggiungere texture e materiali naturali, optando per eleganti divani in midollino, finte travi al soffitto in legno chiaro che riprendono il pavimento e la carta da parati effetto boiserie alle pareti. La tavolozza neutra ha anche fornito una base per scaldare la stanza con delicate macchie floreali pastello che decorano cuscini e tende.

Le pareti neutre mettono in risalto gli arredi- Idea Leroy Merlin

Abbinare e stratificare le tinte neutre

Sebbene i toni neutri siano spesso associati a spazi rilassati e minimalisti, sono anche estremamente sorprendenti. Per evitare che l’ambiente sembri piatto, punta su una selezione di colori così da dare vita a una decorazione dinamica e soft. La tavolozza a tua disposizione spazia tra un’infinità di gradazioni bianco sporco, nuance terrose dal beige al caffè, sfumature di grigio perla al fino all’intenso e profondo antracite, e offre grande spazio di manovra per nuove idee di arredo per la casa.

Puoi ottenere un arredo di carattere ma rilassante, semplicemente abbinando gradazioni chiare e calde alle tonalità più profonde: avrai un look contemporaneo molto intimo. Guarda questa sala da pranzo: il calore del bianco sabbia bilanciato con l’effetto fresco ma avvolgente di una carta da parati botanica è incredibilmente piacevole e funziona alla grande con l'aggiunta di finiture in legno naturale, qualche elemento di rattan e un grande tappeto di iuta. Uno sceografico lampadario a sospensione in legno, crea un focus che conferisce a un certo fascino alla stanza e diffonde una luce radiosa e calda. Messa al centro del soggiorno incoraggia a sistemarsi comodamente al tavolo.

Idee per arredare casa nei colori neutri - Leroy Merlin

Variazioni di trame e di texture

La texture è un elemento che gioca un ruolo importante in qualsiasi interno, perché rende ogni spazio più curato e dinamico, ma è particolarmente importante in una casa con l’arredamento nei colori neutri. Creare un mix di materiali naturali con una bella trama è un'ottima idea di arredo per una casa dai colori neutri: come dimostra quest’angolo del salotto. Il divano grigio si illumina di cuscini candidi contro una bellissima idea di carta da parati che mostra la trama di un tessuto. I rivestimenti possono essere straordinari nel rendere una stanza più calda e avvolgente. I cestini, grandi e piccoli, decorano e servono per riporre tutto ciò che si trova in giro e mantenere l'ambiente ordinato e accogliente. Quando si vuole arredare casa con i colori neutri non bisogna avere paura di mescolare i materiali.

Tra le sfumature di verde e le tonalità terrose, come sabbia e argilla, i colori della natura sono stati i protagonisti del interior decor degli ultimi tempi. Le idee di arredo per una casa dai colori neutri ti permettono di scaldare l’atmosfera con una sensazione di benessere e di intimità che è bello provare quando si rientra dopo il lavoro. Leggi anche gli altri nostri consigli per un arredo in stile cozy.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
19/01/23-15:17 (modificato il 08/03/24-15:40)

Tra le ultime tendenze quella del tendaggio stratificato in soggiorno è molto forte soprattutto perché, oltre a essere una scelta estetica elegante, ha persino notevoli risvolti di tipo pratico. Uno su tutti, aiuta a termoregolare la stanza, mantenendola più calda in inverno e più fresca in estate. Ti piacerebbe provarle? Vediamo qualche consiglio per scegliere le doppie tende moderne per il soggiorno e per la camera da letto. Sì, perché addirittura le stanze più piccole possono godere dei benefici di appendere alle finestre questa tipologia di prodotto. Se stai cercando consigli e trend dai un’occhiata alle nostre proposte:

  1. Usale per creare un’atmosfera intima ed elegante
  2. Sceglile in stile moderno
  3. Prendi in esame le dimensioni dei tendaggi
  4. Abbinale con altri tessili


Scopri la tendenza delle doppie tendenze in soggiorno- Idea Leroy Merlin

1. Usale per creare un’atmosfera intima ed elegante

Aggiungere delle doppie tende eleganti alle finestre del soggiorno ti aiuta a creare una decorazione che rende l’atmosfera intima e glamour, senza rinunciare alla luce naturale di giorno. In pratica, l’utilizzo nelle zone living o in quelle notte funziona così: oltre allo strato leggero che lascia filtrare la luce durante il giorno e illuminano la stanza, devi aggiungere una tenda colorata o decorata per dare un tocco in più all’ambiente.
Tra i must have per questo 2024, la natura si conferma protagonista degli ambienti interni di ogni casa: non avere paura di scegliere stampe a tema botanical e colori accesi per i tessili del soggiorno. Fatti conquistare da nuances brillanti e vivaci, il decor spinge verso ambienti colorati e giocosi, e comincia a prendere le distanze dal minimalismo degli stili nordici. Se quindi casa tua è un tripudio di bianco e di sobrietà, pensa a un rapido relooking su misura: con pochi elementi decorativi come tendaggi nuovi, un tappeto multicolor e qualche cuscino sul divano renderai attualismo la tua zona living di ispirazione svedese.


Soluzioni eleganti per le doppie tende in soggiorno - Idea Leroy Merlin

2. Sceglile in stile moderno

Giocare con la trame e i tessuti a contrasto è tipico della tendenza di mettere le doppie tende moderne in soggiorno. La scelta estetica aiuta a rendere ancora più evidente l’effetto decorativo del motivo colorato che incornicia le finestre più grandi. Dal punto di vista pratico ti permette di sceglierle di materiali diversi che hanno caratteristiche protettive. Un maggiore spessore ti aiuta a mantenere la temperatura della stanza: in inverno proteggono dall’aria fredda e in estate, mantenute tirate, ti aiutano a ritrovare casa fresca al tuo rientro. Ci sono poi altri vantaggi che puoi trarre dall’installazione di tende oscuranti: impediscono la vista ai curiosi, attutiscono i rumori che provengono dall’esterno e oscurano la stanza quando vuoi riposare. Ovviamente ricorda di abbinarle a quelle leggere, così da garantire un ingresso luminoso.


Doppie tende moderne per il soggiorno- Ispirazione Leroy Merlin

3. Prendi in considerazione le dimensioni dei tendaggi

Ti consiglio di non sottovalutare la dimensione: per determinare la larghezza corretta, ti basta contare una volta e mezza la misura del bastone su cui devi appenderle o due volte nel caso desideri avere un’ondulazione più piena persino quando saranno aperte. Per quanto riguarda la lunghezza dei tendaggi, le possibilità sono due: puoi avere una caduta perfetta che sfiora il pavimento, quindi rimane a circa 1 cm di distanza, oppure optare per modelli più lunghi che arrivano a terra. La scelta è una questione di gusti, anche se per quelle moderne da soggiorno ti suggeriamo di restare a sfioro perché molto più pratico nella gestione e nelle pulizie. Non sei abile con il cucito o temi di non prendere in modo preciso le misure? Prediligile tende confezionate, su Leroy Merlin hai davvero l’imbarazzo della scelta.

Tende con colori dal design versatile e semplice da abbinare - Ispirazione Leroy Merlin

4. Abbinale con altri tessili

Le doppie tende offrono non solo una soluzione funzionale per il controllo della luce e della privacy, ma rappresentano anche un'opportunità unica per arricchire e personalizzare l'arredamento di una stanza. L'abbinamento con altri tessili può creare un'atmosfera accogliente e coordinata, riflettendo il tuo stile personale. Il segreto per un abbinamento riuscito tra tendaggi e cuscini risiede nella selezione di colori, motivi e texture che dialogano tra loro. Ecco alcuni suggerimenti per acquistare tende e cuscini coordinati:

  • Ripetizione dei colori. Opta per una o due nuances presenti nelle tue doppie tende e riprendile nei guanciali così da creare un collegamento visivo tra gli elementi tessili della stanza.
  • Gioco di texture. Se le tue hanno una tessitura particolare, cerca di rifletterla nei cuscini. Per esempio, quelle in lino naturale si abbinano bene con prodotti in materiali simili o complementari, come il cotone grezzo o la juta.
  • Motivi coordinati o contrastanti. Se i tendaggi presentano un motivo, puoi scegliere cuscini con un disegno che lo riprende, persino in scala diversa, oppure optare per federe in tinta unita che esaltino uno dei colori del motivo. Al contrario, in caso di colorazione unica, le federe possono diventare il punto di interesse con stampe e motivi vivaci.
  • Equilibrio visivo. Quando abbinati, dovrebbero contribuire a un senso di armonia nella stanza. Il consiglio in più? Evita di sovraccaricare l'ambiente con troppi motivi o colori contrastanti, a meno che non sia l’effetto che desideri.

Tende accostate con tessili a contrasto

Ti piace questo trend? Hai intenzione di provare a replicarlo? Ti è venuta voglia di portare un po’ di colore dentro casa con l’aiuto delle tende di tendenza? Se vuoi lanciarti con uno dei trend più forti dai un’occhiata ai consigli per sperimentare con il colore Pantone del 2024. Se hai dubbi, domande o qualche info puoi entrare in contatto con la community.