Community

Home
Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
MaraLocatelli
Community Expert
04/11/21-17:51 (modificato)

Non è un'idea che si accarezza spesso, eppure una parete nera in camera da letto può fare apparire la stanza elegantissima e davvero, molto originale. Temi che sia una scelta impegnativa? Non necessariamente.

Si possono abbinare facilmente tutte le tonalità chiare che sono efficaci per avvolgere la stanza di un’atmosfera rilassante e raffinata. Oppure puoi puntare sui colori più intensi. In questo caso non avrai difficoltà a dare carattere a questa stanza, le tinte decise magari accostate a una parete nera brillantinata sono sempre super glamour.

La parete nera brillantinata illumina la stanza con stile glamour - mariekkeLa parete nera brillantinata illumina la stanza con stile glamour - mariekke

Parete brillantinata o geometrie bicolori?

La parete nera brillantinata regala quel tocco fashion che accende di luce la camera da letto. L’effetto glitter della vernice decorativa è sicuramente molto apprezzato nelle stanze delle giovani, e nella camera da letto di adulti con uno stile molto glamour. Quando si punta su questo effetto scintillante per rendere più luminosa la stanza, servono altri particolare glitter come i piedini oro del comodino, la cornice barocca dorata dello specchio a parete dalla o a una raffinata piantana dai bagliori oro. Così come si può avvolgere la camera da letto di una luce morbida anche senza bisogno di oro, glitter e effetto brillantinato.

Scegli il nero per la parete in camera da letto tra le tonalità nero carbone, come l’antracite o il nero grafite, che hanno il pregio di donare una leggera morbidezza alla tonalità tradizionalmente cupa del nero profondo. Una bella idea per decorare la camera da letto con la parete nera è disegnare una geometria bicolore. Tra contrasto ed equilibrio, il bianco e il nero danno volume alla parete della camera da letto. Usa la decorazione solo per il muro dietro al letto: l'effetto salta subito all'occhio. E poi ti facilita il compito di creare un arredamento a scacchiera con applique nero contro la sagoma geometrica dipinta in bianco e un quadro con cornice bianca sulla porzione di parete nera della camera da letto.

Camera da letto nordica con parete nera chic -31metrescarres.frCamera da letto nordica con parete nera chic -31metrescarres.fr

Una parete nera per la camera da letto moderna

Arredare una camera da letto con la parete neranon è complicato. Quasi tutti i colori si combinano con il nero, a cominciare dal bianco. La chiave è adottare il nero con parsimonia. Per esempio, se anche a te come a me piace il look minimale ma caldo dello stile nordico, prova a dipingere una parete con la pittura nera, e a renderla il muro di accento della stanza.

Il gioco è semplice: accosta la testiera bianca del letto, appendi due applique nere che così si fondono con il colore della vernice e riprendi questo motivo su tappeti, coperte e cuscini. Basta una fantasia di geometrie in bianco e nero e una grande stampa in una cornice bianca contro il muro nero per rendere la stanza raffinata e curata.

In camera da letto la parete nera gioca con i contrasti- maisonetdemeureIn camera da letto la parete nera gioca con i contrasti- maisonetdemeure

In camera da letto? Parete nera senza errori

Se nella tua camera da letto c’è una parete nera, non commettere l’errore di cedere al richiamo del total look. Per un risultato elegante è sempre meglio mescolare diverse tonalità. Il bianco è una garanzia, ma lo sono anche le sfumature calde del marrone, del terracotta o del giallo senape: esaltano la parete nera della camera da letto mantenendo un ambiente intimo. Ci sono altri errori che si possono commettere, come dipingere una parete nera se la camera da letto è buia, oppure arredare la stanza con mobili neri. Ti suggerisco invece di puntare su testiere con cuscini colorati e mobili in legno che ammorbidiscono la tonalità scura. Con un arredamento in legno, una grande soluzione di design è rivestire il muro della camera da letto con la carta da parati a motivi geometrici in bianco e nero che smussa e ammorbidisce l’intensità del nero saturo. Se ami lo stile jungle, puoi decorare il muro con una decorazione zebrata e riempire la camera da letto di piante verdi da appartamento: quelle che ripuliscono l’aria sono l’ideale.

La parete nera in camera da letto con effetto jungle - Idea Leroy MerlinLa parete nera in camera da letto con effetto jungle - Idea Leroy Merlin

Come vedi la camera da letto con parete nera si presta a interpretazioni stilistiche diverse e tutte molto contemporanee. Se non hai paura di portare qualche sfumatura di nero in casa, ti suggerisco di guardare come è elegante questo progetto di arredamento in bianco e nero per un piccolo appartamento di design.

Valentina_PI
Community Starter
04/11/21-17:08 (modificato)

Capita sempre più spesso di andare a vivere in appartamenti dagli spazi minimi, in cui alcune stanze possono risultare un po’ piccole per i nostri standard. Visto che di solito è una questione di percezioni, trovare qualche escamotage per fare sembrare le pareti un po’ più grandi può essere la soluzione per farci sentire più a nostro agio! Proviamo a vedere come, con la pittura, possiamo agire in questa direzione.Esempio di come possiamo giocare con la pittura delle pareti - Leroy Merlin Esempio di come possiamo giocare con la pittura delle pareti - Leroy Merlin

Prediligere colori chiari

La prima idea per far sembrare una parete più grande è quella di rendere l’ambiente il più chiaro e uniforme possibile: i confini si perdono, la luminosità aumenta e con essa la percezione l’ampiezza delle superfici. Il “total white”, che si sposa benissimo con un arredamento minimal e ordinato, è sicuramente di grande effetto. In questo caso, oltre al colore delle pareti, bisogna stare attenti anche al colore degli infissi in esse contenuti: una porta a battente filomuro Paint, può essere colorata esattamente della stessa tinta e “scomparire”!Total white con parete  con porta filomuro  bianca - Leroy Merlin Total white con parete con porta filomuro bianca - Leroy Merlin

Non solo bianco

Non esiste solo il bianco per far sembrare più grande una parate: possiamo scegliere altri colori chiari, come il beige, il vaniglia o il tortora. Oppure ci si può indirizzare a una pittura murale della gamma dei gialli: questo colore, dal più chiaro pastello al più deciso limone, è perfetto per riflettere la luce in modo efficace. Un giusto compromesso, se si opta per un colore più carico, è quello di colorare solo una parte di parete, che richiamerà attenzione e metterà il resto in secondo piano, sfumandolo e rendendolo percettivamente più ampio. Parete pitturata solo in parte di giallo - Leroy Merlin Parete pitturata solo in parte di giallo - Leroy Merlin

Attirare lo sguardo

Il colore può essere il nostro miglior alleato per creare una sorta di “illusione ottica”: il nostro sguardo sarà attirato dalle variazioni delle pareti e le percepirà differenti a seconda di come sono pitturate. Se, ad esempio, ricreiamo delle linee verticali faremo sembrare la parete più alta e slanciata, mentre se optiamo per una fascia di colore orizzontale, otterremo una sensazione di maggior profondità. Quest’ultima percezione si potrebbe coadiuvare appendendo uno specchio rettangolare di grandi dimensioni sempre valorizzando la dimensione orizzontale!Parete pitturata valorizzando la direzione orizzontale - Leroy Merlin Parete pitturata valorizzando la direzione orizzontale - Leroy Merlin

Occhio ai particolari

Per far sembrare più grande una parete il mio consiglio è di non sovraccaricarla ma di puntare a qualche particolare valorizzato al massimo. Quindi pochi mobili in nuances con le pareti, magari sospesi per far passare luce anche al di sotto di essi e poche suppellettili, giusto qualche elemento decorativo con colori più forti. Potresti trovare il decoro giusto tra stickers o adesivi murali oppure scegliere di usare sempre la pittura colorata per incorniciare il letto, dipingere la cornice di una finestra o il bordo di una porta. Piccoli trucchi che alleggeriranno moltissimo la parete facendola sembrare più grande!Pitturare i particolari - Leroy Merlin Pitturare i particolari - Leroy Merlin

Infine, potresti scegliere di realizzare un decoro geometrico sulla parete, magari nella parte inferiore per slanciarla! Cosa ne pensi? Ti ho dato qualche idea per dipingere una parete e farla sembrare più grande? Sono curiosa di sentire la tua opinione, scrivimi nei commenti!

Tasteofstyle
Creator digitale
04/11/21-17:00

Era diverso tempo che riflettevo su come rinfrescare il bagno della mia casa al lago. Pensavo sarebbe stato complicato eseguire da sola un intero relooking, specialmente visto che le pareti sono piastrellate. Poi, ho deciso di provarci, ho scelto il colore, mi sono rimboccata le maniche e mi sono messa al lavoro. Non vedevo l’ora di condividere con voi il risultato!

Rinnovare una parete piastrellata rovinata - Leroy MerlinRinnovare una parete piastrellata rovinata - Leroy Merlin

I materiali

I materiali - Leroy MerlinI materiali - Leroy Merlin

Step 1: Preparare l'area di lavoro

Quando si fanno dei lavori di questo tipo, la prima cosa da fare è sempre proteggere le superfici circostanti. Per farlo, basta fissare con del nastro il telo protettivo, facendo attenzione a delimitare accuratamente la linea dove terminerà la vernice. In questo modo non sporcherete le aree circostanti e in più vi assicurerete un lavoro preciso.

Step 1: Preparare l'area di lavoro - Leroy MerlinStep 1: Preparare l'area di lavoro - Leroy Merlin

Step 2: Pulire e sgrassare le piastrelle

Una volta preparata l’area di lavoro, ho dovuto sgrassare accuratamente tutte le piastrelle. Ma prima, ho rimosso il saliscendi della doccia per liberare la superficie e ho iniziato a pulire le pareti aiutandomi con un pezzo di carta. Questo passaggio serve per rendere la parete il più possibile “aggrappante”, così la vernice potrà aderire bene. Esistono diversi prodotti sgrassanti specifici per piastrelle, ma potete anche utilizzare del semplice alcool, come ho fatto io. Ho scelto l’alcool perché non necessita di un risciacquo, mentre invece spesso i prodotti sgrassanti lo richiedono.

Step 2: Pulire e sgrassare le piastrelle - Leroy MerlinStep 2: Pulire e sgrassare le piastrelle - Leroy Merlin

Step 3: Stuccare i fori

Il saliscendi della doccia che avevo precedentemente rimosso per agevolare la sgrassatura delle piastrelle ha ovviamente lasciato dei fori. Non volendo riposizionarlo, li ho stuccati uno ad uno con l’aiuto di una spatolina. Anche se volete rimettere il saliscendi della doccia, fate attenzione che non ci siano altre imperfezioni o crepe da stuccare. Una volta fatto, ho dovuto aspettare che lo stucco asciugasse e dopodiché l’ho carteggiato. Si può fare con della carta abrasiva oppure aiutandosi con la spatolina utilizzata per stuccare, come ho fatto io. In entrambi i casi otterrete una superficie perfettamente liscia e pronta per accogliere la vernice.

Step 3: Stuccare i fori - Leroy MerlinStep 3: Stuccare i fori - Leroy Merlin

Step 4: Stendere la vernice

Stuccati e carteggiati i fori, è il momento della parte che preferisco, verniciare! Ho scelto una vernice apposta per piastrelle dai toni chiari ma accesi. Dopo tanto bianco avevo proprio voglia di un relooking bello colorato. Mi raccomando, se anche voi ridipingerete una parete piastrellata, ricordate che la vernice va stesa con molta cura, facendo attenzione a distribuirla in modo omogeneo su tutta la superficie. Vi svelo un trucchetto: io ho utilizzato il rullino per la parete e il pennello per le fughe ed è stato più facile e rapido. Ho dovuto dare due mani per ottenere l'effetto desiderato, ricordate di aspettare sempre che la prima mano sia ben asciutta prima di procedere con la seconda.

Step 4: Stendere la vernice - Leroy MerlinStep 4: Stendere la vernice - Leroy Merlin

Il tocco finale: la carta da parati

Il mio bagno sembra già un altro solo avendo pitturato le pareti. Ma non poteva di certo mancare un tocco di stile in più: la carta da parati. Un elemento decorativo che amo moltissimo, nella mia casa la carta da parati è praticamente ovunque, così ho scelto di applicarla anche in bagno. Per quella che ho scelto è stato necessario prima spalmare la colla direttamente sul muro e poi applicare la carta, facendo attenzione a far coincidere bene il disegno tra un foglio e l’altro. Non preoccupatevi delle eccedenze, potrete rimuoverle facilmente aiutandovi con un taglierino. Per la fantasia ho optato per il floreale, che si sposa benissimo con il colore che ho scelto per la parete. L’ispirazione mi è arrivata dalla natura. Amo i fiori e il contrasto creato dai colori dei petali mi restituisce un senso di pace e purezza ed è anche un modo per portare dentro quello che vedo fuori dalla finestra: natura, natura e natura!

Il tocco finale: la carta da parati - Leroy MerlinIl tocco finale: la carta da parati - Leroy Merlin

Ed ecco qui il mio bagno finito! Cosa ne pensate? Io lo adoro! Se anche voi avete una vecchia parete con le piastrelle da rinnovare lasciatevi ispirare e mettetevi alla prova, con un pizzico di creatività è ancora più bello sperimentare il bricolage!

Il risultato finale - Prima e dopo - Leroy MerlinIl risultato finale - Prima e dopo - Leroy Merlin

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
04/11/21-16:50 (modificato)

Gli spazi all’aperto sono ormai diventati preziosissimi anche per chi ha un bar, un bistrot o un ristorante e non utilizzarli durante il periodo natalizio sarebbe un vero peccato! Se ben addobbati, saranno infatti il perfetto biglietto da visita della nostra attività e permetteranno a tutti i clienti di godere dell’atmosfera festiva anche en plein air. Lasciatevi ispirare e non fatevi intimorire dalle temperature: basteranno poche accortezze e tanta creatività!

Ispirazioni per gli addobbi natalizi degli spazi outdoor di bar e bistrot – Leroy Merlin

Rendere gli spazi esterni caldi e accoglienti

Per sfruttare al meglio gli spazi outdoor della nostra attività, dobbiamo fare in modo che i clienti si sentano coccolati come a casa propria: calore e comfort saranno quindi i nostri irrinunciabili alleati! Prima di tutto, rendiamo le sedute a prova di gelo appoggiandovi cuscini in peluche e coprisedia, poi aggiungiamo morbidissimi plaid.

Idee per rendere caldi e accoglienti le sedute outdoor – Leroy Merlin

Il tocco finale per ottenere il giusto tepore sarà dato dagli elementi riscaldanti che possiamo scegliere tra stufe a fungo da esterno, lampioni termici ad alimentazione elettrica oppure eleganti biocamini da tavolo.

Come riscaldare l’outdoor di bar e ristoranti - captainpatio.com e Leroy Merlin

Decorare con una foresta di abeti luminosi

Oltre alla temperatura, anche l’atmosfera dei nostri spazi outdoor dovrà essere calda e confortevole! Una delle soluzioni per renderla tale è scegliere degli accoglienti arredi e circondarli da una vera e propria foresta di abeti natalizi con tante lucine festose e divertenti. La sensazione di essere avvolti dalla natura – nel bel mezzo della città - sarà di sicuro super apprezzata!

Soluzioni per decorare gli spazi esterni con abeti natalizi – Leroy Merlin

Accogliere con lo scintillio di mille luci

Un’altra soluzione per fare del nostro spazio outdoor il perfetto spot natalizio nel cuore della città è inondarlo di luci e decorazioni. Che siano delle catene led o dei barattoli luminosi, fondamentale sarà la loro abbondanza: niente è più allegro e festoso di un trionfo di luci che, valorizzato da tante decorazioni natalizie, renderà eccezionali – e ambitissimi - i nostri spazi all’aperto per celebrare le feste in compagnia.

Come illuminare gli spazi esterni di bar e bistrot per Natale – Leroy Merlin

Addobbare con le tradizionali ghirlande dell’Avvento

Se il nostro spazio all’aperto non consente l’installazione di decorazioni importanti, allora possiamo dedicarci ai tavolini, sui quali appoggeremo bellissimi centrotavola personalizzati. Basterà partire da una ghirlanda con luci integrate per poi addobbarla con fiocchi dorati scintillanti, sfere natalizie e tante altre decorazioni: il nostro Natale outdoor non avrà rivali in tutta la città!

Ispirazione per creare bellissime corone dell’Avvento da appoggiare sui tavoli - Leroy Merlin

Sono riuscita a ispirarti? Hai trovato la soluzione giusta per le decorazioni natalizie dello spazio outdoor del tuo bar, bistrot o ristorante? Scrivilo qui nei commenti e se hai qualche domanda o esigenza particolare, sarò ben felice di aiutarti.

elisabetta.garoni
Architetto
04/11/21-15:02 (modificato)

Se ti dico “pareti rivestite con piastrelle" cosa ti viene in mente? Per prima cosa senz’altro il bagno, luogo principe per i rivestimenti ceramici. Al secondo posto sono sicura che si piazza la cucina con il paraschizzi tra base e pensili per proteggere e abbellire le zone di lavoro. Indovinato? Hai mai pensato che le piastrelle, sempre più belle, performanti e di grande impatto decorativo, possono diventare le protagoniste anche di altre stanze della casa? Meravigliati insieme a me delle possibilità che questa soluzione offre.

In camera da letto piastrelle esagonali decorano e proteggono la parete del letto – Leroy Merlin

Come una testata letto

E’ una soluzione interessante che trasforma la parete dietro al letto in piano d’appoggio con la possibilità di creare nicchie e mensole a sbalzo per sostituire i comodini. Il muro basso è la base ideale per un rivestimento ceramico e, per un risultato senza sbavature, scegli piastrelle di piccolo formato e dimensiona la parete in muratura o cartongesso in modo da evitare tagli.

Parete bassa rivestita con piastrelle per arredare la camera da letto – Leroy Merlin

Per l’angolo ufficio rigoroso
Effetto cemento, grande formato e rettificate, per evitare le fughe: ecco le caratteristiche della piastrella Draft Grey, scelta per questo angolo home office molto elegante e rigoroso. Che sia una parete in camera da letto oppure in soggiorno poco importa, il rivestimento delimita un’area che puoi attrezzare con mensole e un piano profondo in legno. Lo spessore delle piastrelle in gres può essere anche di pochi millimetri, qualità che rende più facile la posa sugli spigoli, per esempio in prossimità di un pilastro.

Ispirazione per l’angolo studio in gres porcellanato - Leroy Merlin

Come sfondo della libreria

Il cartongesso è un materiale estremamente versatile ed è il più adatto per costruire una parete divisoria con libreria a cui addossare il divano. Puoi personalizzarla con piastrelle in ceramica dei colori più adatti alla tua casa e posale solo sul fondo delle nicchie. La piastrella decorata farà risaltare la forma e la dimensione degli scomparti arricchendo l'ambiente con finiture superficiali che vanno dal lucido al satinato, dai rilievi agli effetti metallici, in base ai tuoi gusti.

Ispirazione per la parete divisoria con libreria - Leroy Merlin

Per valorizzare la scala

Oggi il mondo della ceramica si è arricchito di effetti, finiture e colori. A volte basta solo un formato speciale come un rettangolo molto allungato per valorizzare un elemento architettonico della casa. In questo esempio la scala diventa il fulcro del soggiorno. Puoi scegliere senza vincoli tra le centinaia di proposte di pavimenti, rivestimenti bagno e cucina, mosaici e rivestimenti per esterni. Progetta attentamente le tinte delle pareti e crea una palette armonica con il pavimento: il risultato sarà sorprendente.

Idea per rendere la scala protagonista usando la ceramica - Leroy Merlin

Adesso che sei diventato esperto di pareti con piastrelle, immagina materiali, colori e formati per la tua casa. E ricorda di condividere le tue idee con la Community.

Antonella.M
Community Starter
04/11/21-07:30 (modificato)

Natale è il momento più atteso e magico dell’anno. Le decorazioni natalizie sono immancabili in casa in questo periodo: le lucine danno senza dubbio l’impatto più immediato e decorativo. Attenzione però, luci, lanterne, cavi e prese, se non soddisfano le norme di sicurezza o non sono utilizzate nel modo corretto, possono trasformarsi in un potenziale rischio di corto circuito e incendio. Ecco allora 10 consigli della Community per mettere in sicurezza le luci di Natale non solo in casa, ma anche in giardino, per evitare pericoli nei giorni di festa.
Ispirazione Leroy Merlin
A Natale è impossibile rinunciare alle lucine - Leroy Merlin

Natale in sicurezza: 10 consigli per mettere al sicuro le luci di Natale

Per evitare di correre rischi e trascorrere un Natale in sicurezza, è indispensabile adottare alcuni accorgimenti fondamentali per mettere in sicurezza le lucine di Natale.
1. Bisogna innanzitutto controllare con massima attenzione il prodotto per verificare che sia certificato ben costruito, con tutti i fili ben isolati e senza irregolarità.
2. Non bisogna mai lasciarle accese durante la notte o quando ci si allontana da casa.
3. Meglio scegliere le luci a bassa tensione con alimentatore separato in modo da ridurre i rischi di incendio.
4. È consigliabile preferire le luci a led poiché, oltre ad essere davvero smart, non si surriscaldano e sopportano meglio delle luci tradizionali umidità e vibrazioni.
5. Per decorare gli spazi esterni è assolutamente necessario utilizzare luci specifiche adatte agli ambienti outdoor. Queste ultime hanno un isolamento più efficace e resistono all’umidità, alla pioggia, al caldo, al freddo.
6. Le lucine di Natale non sono dei giocattoli, pertanto non devono essere lasciati a portata di mano di animali domestici o bambini.
7. È consigliabile utilizzare una spina singola su ogni presa, evitando triple instabili a causa del peso dei troppi collegamenti. Nei casi in cui si abbia la necessità di inserire più spine e si dispone di una sola presa, bisogna optare per le multi prese, sicure e funzionali.
8. Le lucine, sia in interno che in esterno, non vanno mai legate con ganci metallici. Infatti, questi ultimi, in caso di dispersione di corrente, seppur minima, potrebbero fungere da conduttori.
9. Una lampadina bruciata o difettosa va sempre sostituita con una lampadina dello stesso tipo e di pari tensione, altrimenti si va a causare un sovra riscaldamento che potrebbe a sua volta essere causa di corto circuito e incendio.
10. Nell’utilizzare le catene luminose degli anni precedenti è bene sempre verificarne il corretto funzionamento.
Ispirazione Leroy Merlin
Utilizza solo luci di Natale certificate e sicure - Leroy Merlin

Addobbi natalizi per esterni: come decorare il giardino a Natale in sicurezza

Decorare la casa e anche il proprio giardino a Natale è una tradizione molto antica. C’è chi l’albero preferisce farlo all’esterno e chi semplicemente abbellisce la porta con una ghirlanda o attacca degli stickers sulle finestre. Oggi, grazie alle innovazioni in campo tecnologico, è possibile decorare anche con le luci gli spazi esterni in tutta sicurezza e in maniera sostenibile. Che sia il giardino, il balcone o anche solo le finestre, è infatti di notte che a Natale l’outdoor si illumina e ammanta la casa di magia. Scegli tra le classiche catene luminose, assicurandoti che siano adatte all’ambiente esterno, ma potresti anche decidere di posizionare un albero con luci integrate o di illuminare l’esterno con un proiettore natalizio, che crea effetti davvero originali e dinamici. La vera magia però, soprattutto per i più piccoli, è trovare fuori di casa dei personaggi luminosi, un orso polare, le renne o Babbo Natale in persona. Non occorrono grandi spazi per creare uno scenario perfetto in giardino per le feste di Natale. Tutto ciò di cui si ha bisogno sono decori e addobbi luminosi creati appositamente per l’esterno, in grado di avvolgere casa in un’atmosfera magica. Leggi anche l’articolo di Elisabetta sugli Addobbi natalizi per esterno.

A Natale riempi di magia il tuo esterno - Leroy Merlin

Luci sicure per il tuo Natale

Ma come si fa ad essere sicuri che le luci siano sicure? Abbiamo già visto le 10 regole base da seguire quando si acquistano e si posizionano le catene luminose, ma per entrare nello specifico, ti consiglio di leggere anche l’interessante articolo di Enrica. Ci sono infatti norme di sicurezza ben precise da seguire ed è indispensabile che sia sempre presente la certificazione CE. Ma non basta, per le luci da esterno esistono diversi gradi di sicurezza, a seconda che siano resistenti alla sola umidità o totalmente impermeabili. Inoltre trovi utili indicazioni sulle giuste prese da utilizzare, insieme magari ad apposite canaline per proteggere i fili. Dopo non avrai più dubbi su come illuminare il tuo Natale!
Natale in sicurezza - shutterstock 1868773072 Di AnikonaAnn
Natale in sicurezza - AnikonaAnn

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community! Visita il sito di Leroy Merlin e trova il prodotto più adatto alle tue esigenze estetiche e pratiche, seguendo anche le indicazioni della nostra guida “Come scegliere le migliori luci e luminarie di Natale”.

Valentina_PI
Community Starter
03/11/21-16:59 (modificato)

Quando arrediamo casa non dimentichiamo di pensare anche a come decorare le pareti per evitare che l’ambiente risulti spoglio e impersonale. Una parete con foto è un'idea perfetta per arredare un muro vuoto: ecco alcune idee per una deco-wall fotografica.

Arredare con le fotografie – Leroy Merlin

Un deco wall con i nostri viaggi

Se sei un’amante della fotografia e dei viaggi, sicuramente avrai tantissime foto che ti ricordano i momenti più belli e la scoperta di nuovi luoghi. Perché non attingere alla nostra galleria personale per decorare le parti di casa nostra? In relazione ai tuoi interessi, le tue foto potranno raffigurare città, paesaggi, persone o quello che più ti ricorda le tue vacanze… In questo modo le pareti di casa tua ricorderanno le tue esperienze in maniera personale ed originale risvegliando ricordi di viaggio che altrimenti potresti rischiare di perdere… Scegli i portafoto che vuoi utilizzare e fai stampare le foto della giusta dimensione. Mi piace l’idea di decorare le pareti con i ricordi di viaggio perché le immagino sempre in evoluzione: potrai aggiungere nuovi ricordi e nuove foto ogni volta che tornerai da un viaggio!

Foto di viaggi – Leroy Merlin

Deco wall a colori o bianco e nero?

Lo stile che hai scelto per la tua casa ti guiderà nella scelta delle immagini da appendere… Per valorizzare al meglio la tua parete fotografica ti consiglio di scegliere un tema o un’idea che sia il filo conduttore: può essere un motivo oppure anche il colore. Qualche esempio? Per una casa dal sapore vintage, trovo molto interessante appendere al muro foto in bianco e nero, anche di diverse dimensioni, disposte in semplici cornici nere. In alternativa, per una casa giovane ed allegra, sceglierei immagini colorate che siano in sintonia con l’ambiente e contribuiscano a diffondere l’energia dominante nella casa!

Foto in bianco e nero – Leroy Merlin

Come comporre un deco wall

Lo studio della composizione delle cornici è molto importante per realizzare un buon progetto per la tua parete da arredare con le fotografie. Il mio consiglio è quello di creare delle composizioni ordinate e geometriche per evitare di rendere lo spazio troppo confuso; scegli alcuni allineamenti da mantenere per la disposizione delle fotografie. Il tuo gusto personale ti guiderà nella disposizione migliore; prima di disporre le foto definitivamente fai qualche prova per verificare che il risultato ti convinca. In alternativa potresti anche scegliere una cornice multifoto che semplificherà questo passaggio: ne esistono di vari tipi e stili diversi…

La composizione della parete – Leroy Merlin

La dimensione giusta per la tua parete

La scelta della dimensione delle fotografie da appendere al muro dipende da molti fattori tra cui stile della casa, spazio a disposizione, gusto personale… Potresti usare immagini di piccole dimensioni per una parete non troppo grande oppure sopra un mobile basso o uno scrittoio antico. Una fotografia di grandi dimensioni, o addirittura a tutta parete, può essere un’idea originale per impreziosire una parete vuota dietro il divano oppure sopra la testata del letto, ad esempio. Il risultato finale sarà di grande impatto emozionale proprio come un quadro dipinto! Potresti anche scegliere un poster con un’immagine fotografica che ti piace, per esempio, e riuscirai ad arredare una parete in maniera semplice ed economica.

Fotografia di grandi dimensioni – Leroy Merlin

Ti sono piaciute le mie idee per decorare le pareti con un deco wall? Non perdere anche l’articolo su come decorare una parete con le fotografie. Ora mettiti al lavoro e fammi sapere come hai deciso di usare le fotografie per decorare le pareti!

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
03/11/21-16:47 (modificato)

Come in casa, può capitare che anche nei nostri giardini ci siano i cosiddetti “angoli irrisolti”, cioè quegli spazi cui non siamo mai riusciti a dare la definizione funzionale o estetica che avremmo voluto. Utilizzare dei vasi potrebbe essere la soluzione giusta: spostandoli, allestendoli in tanti modi diversi e integrandoli con altri contenitori, avremo infatti tantissime possibilità compositive. Se vi lasciate ispirare, troverete di sicuro l’idea che fa per voi per decorare il giardino con i vasi e metterete finalmente al bando ogni indecisione!
Ispirazioni per abbellire con i vasi gli spazi outdoor – Leroy Merlin
Ispirazioni per abbellire con i vasi gli spazi outdoor – Leroy Merlin

Impreziosire la parete con i vasi

Per dare carattere e personalità a un muro anonimo, possiamo creare delle piccole mensole: saranno in muratura oppure in legno, se non abbiamo tanta confidenza con i lavori di costruzione. Il disegno che comporranno sulla parete dipenderà dalla nostra creatività e una volta che le avremo posizionate, saranno le basi perfette per tanti contenitori e altrettante piante: a me piacciono moltissimo le forme pulite e i colori essenziali dei vasi in plastica riciclata che si adattano perfettamente a gusti e stili diversi.
Idee per decorare con i vasi un muro anonimo – Leroy Merlin
Idee per decorare con i vasi un muro anonimo – Leroy Merlin

Vivacizzare il portico o il balcone coperto

Un portico in giardino o un balcone coperto (se abitiamo in appartamento) sono tesori preziosi perché ci permettono di sfruttare lo spazio en plein air con qualsiasi condizione atmosferica. Per valorizzarli al meglio e renderli unici, possiamo appendere dei vasi ad altezze differenti, rendendo così il loro aspetto dinamico e vivace. Bagnare le piante non sarà certo un problema se scegliamo dei vasi pensili con riserva d’acqua: la vegetazione crescerà rigogliosa e a noi non resterà altro da fare che essere soddisfatti del lavoro svolto!
Come vivacizzare portici e balconi coperti con vasi pensili - Leroy Merlin
Come vivacizzare portici e balconi coperti con vasi pensili - Leroy Merlin

Valorizzare le viste

Se la nostra casa ha ampie vetrate che si affacciano sul giardino, ideale è creare dei punti di vista accattivanti che rendano fluido il rapporto tra interno ed esterno. Scegliendo vasi capienti potremo addirittura mettere a dimora stupendi alberetti ornamentali, come l’Hamamelis virginiana le cui abbondanti fioriture coloreranno il giardino nei mesi più freddi dell’anno. Alternando semplici fioriere rettangolari e capienti vasi a sezione tonda, aggiungeremo anche un tocco di design e contemporaneità all’intero giardino.
Soluzioni per valorizzare la vista del giardino dalle grandi vetrate di casa – Leroy Merlin
Soluzioni per valorizzare la vista del giardino dalle grandi vetrate di casa – Leroy Merlin

Creare angoli scenografici con i vasi

In giardino, un angolo scenografico andrebbe sempre previsto: stiamo infatti parlando del “luogo di delizie” per eccellenza, e accentuarne le qualità percettive è un intervento – direi - indispensabile. Con poche mosse potremo quindi trasformare “l’angolo irrisolto” da Cenerentola a star del nostro giardino: basterà creare una composizione con luminosissimi vasi bianchi di varie dimensioni per generare il desiderato e super appagante effetto wow!
Come creare un angolo scenografico in giardino usando dei vasi bianchi – Leroy Merlin
Come creare un angolo scenografico in giardino usando dei vasi bianchi – Leroy Merlin

Sono riuscita a ispirarti? Hai trovato la soluzione giusta per decorare il tuo giardino con i vasi? Scrivilo qui nei commenti e se hai qualche domanda o esigenza particolare, sarò ben felice di aiutarti.