Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.

Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Antonella.M
Esploratore
19/03/21-15:06 (modificato)

Se stai pianificando da un po’ di sostituire la tua vecchia caldaia, è arrivato il momento di farlo! Scopriamo insieme nel dettaglio come beneficiare del Bonus caldaia 2021 per risparmiare su acquisto e posa della caldaia a condensazione per la tua casa.caldaia a condensazione - Leroy Merlincaldaia a condensazione - Leroy Merlin

Sostituire la vecchia caldaia con una a condensazione conviene

Riscaldare la casa nel modo giusto e mantenere una temperatura ottimale è difficile con impianti di riscaldamento obsoleti e inefficienti. Infatti, quelli installati da più di 15 anni, non hanno le performance delle nuove caldaie a condensazione, pertanto è consigliabile sostituirli con soluzioni più moderne.
Leroy Merlin propone impianti di diversa potenza, adatte a rispondere ad ogni tua esigenza. A differenza delle tradizionali, quelle a condensazione consentono di ottenere rendimenti termici molto più alti, recuperando il calore prodotto dai fumi di scarico, sfruttando al massimo l'energia emessa. Questo porterà un notevole risparmio dei costi e l’aumento del benessere domestico.

Caldaia a gas ARISTON Matis Condens 24 kWCaldaia a gas ARISTON Matis Condens 24 kW

Ecobonus caldaia 2021

L’Ecobonus 2021 è un'agevolazione fiscale che consente di beneficiare della detrazione IRPEF sulle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica della propria abitazione. Tra questi rientrano anche le agevolazioni fiscali sull’acquisto e posa di nuove caldaie a condensazione per la tua casa.

Gli interventi di risparmio energetico soggetti ad agevolazione fiscale sono:

- Riqualificazione energetica di edifici esistenti volti a conseguire un risparmio del fabbisogno di energia primaria (limite € 100.000);

- Interventi sull’involucro degli edifici (limite € 60.000);

- Installazione di pannelli solari per acqua calda (limite € 60.000);

- Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale dotati di caldaie a condensazione ad aria o ad acqua (limite € 30.000);
- Acquisto e posa in opera delle schermature solari (limite € 60.000);
- Acquisto e posa di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore a biomasse combustibili (limite € 30.000);

- Acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, di produzione di acqua calda, di climatizzazione delle unità abitative;

- Acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;

- Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione;

- Acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.caldaia a condensazione - Leroy Merlincaldaia a condensazione - Leroy Merlin

Chi può usufruire del Bonus Caldaia 2021?

Il recupero fiscale sugli interventi previsti dall’Ecobonus 2021 spetta ai proprietari degli immobili (indistintamente se sia prima casa, seconda, ecc.) ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese:

- proprietari o nudi proprietari;

- titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie);

- locatari (affittuari) o comodatari;

- soci di cooperative divise e indivise;

- imprenditori individuali, per gli immobili rientranti fra i beni strumentali (investimenti che l'azienda utilizza per il suo funzionamento);

- soggetti indicati nell'articolo 5 del Tuir, che producono redditi in forma associata (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati, imprese familiari), alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali.

Devi ancora scegliere la tua caldaia a condensazione? Scopri tutti modelli, trova quella giusta per te e la tua casa!

Hai dei dubbi o delle domande? Scrivimi nei commenti.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
19/03/21-11:47 (modificato)

Cerchi idee per l’ingresso di casa? Fai bene. Non è importante che tu viva in una grande villa vicino al mare o in un appartamento di città, in ogni caso decorare l’ingresso di casa è sempre un’ottima idea per sfruttare bene lo spazio e per rendere gradevole il primo locale che accoglie i tuoi ospiti. Anche perché, se davvero la prima impressione è quella che conta, un ingresso trascurato non è un biglietto da visita che colpisce positivamente. Oggi voglio consigliarti come arredare un ingresso moderno invitante, partendo dalla carta da parati. Non temere, se non sai come posare la carta da parati guarda il nostro tutorial.
La carta da parati effetto mattone dà personalità all'ingresso di casa - Idea Leroy Merlin La carta da parati effetto mattone dà personalità all'ingresso di casa - Idea Leroy Merlin

Idee per l’ingresso casa moderno e solare

L’ingresso è un locale spesso inutilizzato o usato male. I motivi? Un po’ perché non è mai abbastanza grande per ospitare un ambiente completo di mobili e accessori, e un po’ perché si è a corto di idee per decorare bene l’ingresso di casa e ci si focalizza su altre stanze. Visto che è in arrivo la bella stagione, concentrati su un tema solare. Con una parete dipinta di color giallo sole e un’altra rivestita di carta da parati tropicale illumini l’entrata di casa, anche se non ci sono finestre. Aggiungi una panca di abete grezzo al tuo ingresso; una seduta minimale occupa davvero poco spazio, ma con un morbido cuscino colorato - le tinte blu cielo e verde tropicale staranno benissimo - offre lo spazio comodo dove lasciare la borsa o dove sederti quando ti infili le scarpe.
Arredare un ingresso con colori energetici - Ispirazione Leroy MerlinArredare un ingresso con colori energetici - Ispirazione Leroy Merlin

Idee per l’ingresso casa moderno e minimale

Anche se ami le atmosfere nordiche e piuttosto minimali, le idee per un ingresso di casa moderno non mancano. Rivesti l’angolo accanto alla porta con una carta parati dai motivi geometrici, puoi scegliere un semplice bicolore o azzardare geometrie tricolori. Riprendi gli stessi colori per comporre un mix di ganci appendiabiti da fissare alla parete. Non hai lo spazio per la consolle? Nessun problema: mensole e scaffali offrono sempre tante idee per decorare l’ingresso di casa senza rubare spazio al pavimento. A me piace questa idea fai da te di prendere una piccola scarpiera slim dipingerla di uno dei colori della carta da parati e fissarla al muro. Puoi usarla per appoggiare posta, chiavi e occhiali da sole, e dentro non devi mettere per forza le scarpe. Gli scomparti sono un ottimo posto dove riporre anche cappelli, guanti e sciarpe per l’inverno.
Arredare un ingresso moderno  con le geometrie minimali - NellhouseArredare un ingresso moderno con le geometrie minimali - Nellhouse

Idee per l’ingresso di casa glamour

Sia che tu scelga una fantasia audace o che tu preferisca una decorazione più romantica, la carta da parati è un’ottima idea per dare un grande impatto a un ambiente piccolo senza soffocarlo con i mobili. In base all’ampiezza puoi arredare l’ingresso con una consolle poco profonda, quanto baste per appoggiare la posta e le chiavi appena entri. Oppure puoi scaldare l’ambiente con una cassettiera effetto vintage: decora con un abat jour romantica e un vaso di fiori che riprende il motivo glamour della carta da parati a fiori e foglie blu e oro. Completa con unpiccolo specchio anticato dove dare un’ultima occhiata a trucco e capelli prima di uscire e vedrai che risultato. Con pochi elementi puoi arredare un ingresso con gusto, trasformandolo in un angolo elegante di grande allure.
Arredare l'ingresso di casa con un tocco glamour - Apartmenttherapy Arredare l'ingresso di casa con un tocco glamour - Apartmenttherapy

Ti sono piaciute le soluzioni per arredare un ingresso con la carta da parati? Tra l’altro questo è un ottimo sistema per sperimentare l’effetto della carta da parati in un piccolo ambiente. Puoi usarlo come test di prova prima di decidere se decorare con carta da parati il resto di casa. Facci sapere quale stile preferisci e mostraci come hai deciso di decorare l’ingresso di casa, le tue idee possono servire a tutta la community.

Antonella.M
Esploratore
19/03/21-10:02 (modificato il 03/08/23-16:26)

Una casa sana è una casa più vivibile. Rinfrescare le pareti di un’abitazione incide positivamente sul benessere domestico. Ma è possibile imbiancare casa senza dover traslocare e soprattutto in presenza dei figli? Ecco la risposta! Non solo è possibile, ma può anche diventare un’avventura divertente per tutta la famiglia. Ecco allora tanti consigli per dipingere casa con i bambini.Pittura murale - Leroy Merlin Pittura murale - Leroy Merlin

Dipingere casa con i più piccoli: cosa serve?

Imbiancare casa è uno dei lavori più noiosi e difficoltosi da svolgere in casa. L’ambiente domestico diventa disordinato e inagibile per un certo periodo di tempo. In presenza di bambini, le cose si complicano, ma con un po’ di pazienza e una buona organizzazione, è possibile dipingere casa con i bambini. Quello che occorre sono vernici atossiche e un ottimo spirito organizzativo!Pittura murale LUXENS - Leroy MerlinPittura murale LUXENS - Leroy Merlin

Scegliere i prodotti giusti

L’acquisto della tipologia di vernice giusta è fondamentale. Esistono infiniti tipi di prodotti. Si sa che i bambini hanno la cattiva abitudine di mettere le mani in bocca, quindi, è assolutamente necessario acquistare prodotti atossici. Se devi dipingere casa con i tuoi bambini, meglio optare per le pitture ecologiche. Una volta imbiancate le pareti, è indispensabile poi arieggiare bene gli interni ed è necessario aspettare qualche giorno prima di tornare a dormire nelle camere imbiancate.Pittura murale - Leroy Merlin Pittura murale - Leroy Merlin

Come coinvolgere i bambini?

I bambini vanno coinvolti nella programmazione e durante il lavoro di tinteggiatura. Il primo passo da compiere è coinvolgerli nell’organizzazione, spiegare le modalità con cui si svolgeranno i lavori e chiarire che, per qualche giorno, la vita in casa sarà un po' più complicata del solito. È importante spiegare loro che alcune stanze non saranno accessibili per qualche giorno a causa della vernice fresca e perciò cambierà qualche loro piccola abitudine come giocare nella cameretta o guardare la tv in cucina quando le stanze in questione saranno inagibili. I piccoli vanno coinvolti anche nella scelta del colore. Una volta iniziati i lavori, il loro primo compito sarà quello di riporre tutti i giochi e i libri di scuola nell’armadio della loro camera preparando una scatola con dei giochi da tenere a portata di mano. Durante la fase di tinteggiatura il loro compito sarà quello di imbiancare la parte bassa delle pareti. I piccoli andranno incoraggiati e lodati per il lavoro svolto.Dipingere casa con i bambini per un ambiente sano - Leroy Merlin Dipingere casa con i bambini per un ambiente sano - Leroy Merlin

Mettere in sicurezza le stanze

Dipingere casa vuol dire trasformarla per un po’ in un vero e proprio cantiere. Ciò significa che ci saranno dei pericoli. Se hai deciso di imbiancare casa con i tuoi figli, devi prestare massima attenzione alla sicurezza. È bene stabilire loro delle regole come il divieto di salire sulla scala. Bisogna non lasciare in giro oggetti appuntiti o taglienti, solventi tossici ed è assolutamente importante isolare i fili elettrici che sbucano dai muri. È fondamentale, per il benessere di tutta la famiglia, ripulite accuratamente ed ordinare ogni stanza, man mano che vengono imbiancate.

Stai progettando anche tu di dipingere casa con i tuoi figli? Scrivici sulla Community!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
18/03/21-14:13 (modificato il 14/11/23-15:21)

Arredare un bagno stretto e lungo è difficile. Questo è quanto di solito pensiamo un po' tutti. Nella realtà non è proprio così. Infatti, la conformazione allungata, diversamente dai bagni piccoli con soluzioni salvaspazio, facilita la disposizione funzionale di tutto il necessario per una stanza che invita al relax. Perché, attrezzati con i giusti elementi, questi bagni lunghi permettono di ottimizzare lo spazio e diventare stanze confortevoli. Scopriamo come dividere un bagno stretto e lungo e passiamo in rassegna alcune idee d’arredamento di cui ti innamorerai a prima vista.

Come arredare il bagno lungo e stretto con finestra in fondo - Leroy Merlin

Come dividere e organizzare un bagno stretto e lungo

Arredare un bagno stretto e lungo è una sfida non solo estetica ma anche tecnica. La metratura è generosa? Devi comunque fare i conti con la sproporzione tra la lunghezza e la larghezza della stanza. Se non vuoi intervenire sui muri, sei tenuto ad ingegnarti per organizzare al meglio l’ambiente. Prima di fare le tue scelte, tieni a mente le dimensioni della stanza e, soprattutto, la posizione delle aperture verso l’esterno. Se la larghezza del bagno è davvero molto contenuta, non hai grandi possibilità di composizione. In questo caso, il consiglio è sistemare i sanitari in fila, aggiungendo elementi d’arredo per dividere la stanza in più zone (zona sanitari, zona doccia, zona lavabo, ecc). I sanitari a filo muro sono da prediligere perché occupano il minimo spazio in profondità e non riducono le zone di passaggio. Per rendere esteticamente gradevole il risultato differenzia il rivestimento delle pareti. Scegli per esempio una piastrella per rivestire l’interno della doccia e una resina o una mattonella in tinta unita di grande formato per il resto: visivamente la stanza verrà accorciata e riproporzionata.

Con sanitari a ridotta profondità recuperi spazio prezioso - Leroy Merlin

Idee per un bagno stretto e lungo con doccia

Uno degli sviluppi classici del bagno stretto e lungo è la disposizione a corridoio. Sbagliato? Tutt’altro. Collocare mobili poco profondi su uno stesso lato non ruba spazio alle zone di passaggio. Sulla parete libera installa solo il termoarredo elettrico o idraulico e, per alleggerire la visione dello spazio, colloca la doccia sempre in fondo alla stanza per sfruttare tutta la larghezza. Rivesti la parete con piastrelle a geometrie colorate e, se le misure te lo permettono, invece del tradizionale box, monta una doccia walk-in e il bagno sembrerà più largo. Consiglio: cambia anche la porta a battente del bagno con una moderna porta scorrevole che ti fa guadagnare spazio e, se il bagno è anche cieco, una porta scorrevole in vetro è un trucco prezioso per rendere la stanza più ampia e luminosa.

Idea per un bagno stretto e lungo con doccia in fondo - Leroy Merlin

Come arredare il bagno lungo e stretto con finestra in fondo

Spesso i bagni stretti e lunghi hanno la finestra sul lato corto. Non vederlo come un problema! Posiziona tutti gli arredi sulla stessa parete e la doccia sul fondo senza preoccuparti della presenza della finestra. Installa un piatto doccia grande e comodo che copre tutta la larghezza della stanza e monta la colonna doccia sul fianco. I serramenti moderni in alluminio o pvc non temono l’acqua e la finestra non si rovinerà. Per mantenere la privacy puoi montare un vetro satinato o applicare una pellicola adesiva satinata. Naturalmente lo stesso discorso vale anche per la vasca da bagno anziché la doccia. Un trucco per allargare visivamente la stanza è posare un pavimento a doghe parallele al lato corto. Anche un rivestimento bagno più scuro o una piastrella molto decorativa sulla parete della finestra contribuisce a diminuire la percezione di sproporzione. Consiglio: visto che per arredare un bagno stretto e lungo conviene scegliere mobili poco profondi, compensa la carenza di spazio con lo sviluppo in verticale dei mobili a colonna e pensili dove riporre flaconi e asciugamani.

La finestra all'interno della doccia non rappresenta un problema - Leroy Merlin

C'è spazio per la lavatrice in un bagno stretto e lungo?

Il tuo bagno e davvero lunghissimo? Consideralo un vantaggio: puoi ricavare una mini lavanderia organizzata. Arreda il lato corto con un mobile lavanderia in cui sovrapporre lavatrice e asciugatrice con un vano laterale attrezzato a mensole. Le ante nascondono tutto e il tuo bagno rimarrà in ordine impeccabile ma all’occorrenza avrai a portata di mano detersivi e comodi ripiani per riporre il bucato profumato. La finitura delle ante deve staccare con il rivestimento, proprio per creare un effetto parete e ridurre la profondità della stanza. L’accortezza è proprio questa: se dividi per aree con funzioni diverse lo spazio verrà percepito come più armonico ed equilibrato.

In un bagno stretto e lungo c'è spazio anche per la lavatrice - Leroy Merlin

Da un bagno ricavane due

Un bagno lungo e stretto è grande opportunità se puoi intervenire con una ristrutturazione completa. Addirittura da un bagno puoi ricavarne due. Un’idea interessante è quella di realizzare una doccia passante, con accesso cioè da entrambe le stanze. Valuta la disposizione del tuo appartamento e potrai avere un bagno collegato direttamente alla camera da letto e l’altro accessibile dal corridoio. Uno dei due sarà necessariamente cieco ma con porte doccia satinate la luce filtrerà da un vano all’altro. Oltre ai vantaggi funzionali, i due bagni acquistano proporzioni più armoniche e gradevoli.

Con la doccia condivisa da un bagno ne ricavi due - Leroy Merlin

Accorcia visivamente con il colore

Un escamotage di sicuro effetto è utilizzare il colore per far percepire la stanza più corta. Scegli un tono più scuro e deciso per la parete di fondo e colori chiari su tutte le altre superfici. In questo modo la parete colorata, catturerà lo sguardo e la farà sembrerà più vicina. Puoi anche differenziare il pavimento con piastrelle a contrasto o con la costruzione di una pedana che separa le zone destinate alle diverse funzioni. Il dislivello ingannerà la vista e farà apparire il tuo bagno più ampio e quadrato.

Soluzione per accorciare la stanza con il colore - Leroy Merlin

Come evitare l’effetto corridoio?

Un’ altra soluzione interessante è quella di spezzare l’eccessiva lunghezza del bagno con quinte che scandiscono gli spazi. Possono essere costituite da basse pareti divisorie in muratura o in cartongesso all’interno delle quali ricavare piccole nicchie a servizio della zona sanitari. Oppure puoi costruire una parete alta fino al soffitto con il vetromattone, con listelli di legno o con schermature in vetro che ti permettono di frammentare la visione d’insieme senza impedire alla luce di filtrare.

Fraziona la lunghezza con pareti basse e attrezzate - Leroy Merlin

Ti sono state d'aiuto queste idee per arredare un bagno stretto e lungo? Se hai soluzioni da proporre, ti servono altri consigli o hai dubbi da risolvere per via delle dimensioni particolari del tuo bagno, lascia un commento: sarò felice di risponderti!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
17/03/21-14:22 (modificato)

Questo è il periodo dell’anno giusto per avviare i piccoli lavori per rinnovare casa. Puoi decidere di dare un nuovo colore alle pareti oppure puoi osare qualcosa di più scenografico e sperimentare soluzioni decorative insolite. Con l’aiuto di colonne e pareti in cartongesso puoi spingerti ben oltre i mini ritocchi e, senza arrivare a ridisegnare la planimetria di casa, puoi comunque ridefinire certi spazi. Seguimi e scopriamo insieme come utilizzare il cartongesso per rinfrescare la tua casa in modo spettacolare.

Tante idee per rinnovare casa col cartongesso - Idea Leroy Merlin Tante idee per rinnovare casa col cartongesso - Idea Leroy Merlin

2 idee per rinnovare casa partendo dal living

Con il cartongesso si creano controsoffitti per installare un’illuminazione moderna, con pareti e nicchie per valorizzare gli interni e rendere le stanze funzionali oltre che esteticamente impeccabili. Una delle idee più apprezzate per rinnovare il soggiorno sono le pareti attrezzate in cartongesso con mensole e ripiani dove collocare televisore, libri e suppellettili e con tanto di faretti a incasso. Ma se vuoi pensare in grande, con la parete in cartongesso puoi addirittura concederti il camino che sogni da sempre, anche senza bisogno di canna fumaria. Un camino elettrico da incasso lo puoi installare in una parete del soggiorno e goderti le fiamme scoppiettanti anche nelle sere d'estate. Hai un soggiorno open space? Una semplice colonna di cartongesso in mezzo al living funge da parziale divisorio e accoglie il camino. Se ne monti uno bifacciale potrai goderti lo spettacolo mentre preparai la cena e mentre ti rilassi sul divano.

Rinnovare casa con una parete che ospita il camino - Idea Leroy Merlin Rinnovare casa con una parete che ospita il camino - Idea Leroy Merlin

Riorganizzare gli spazi per rinnovare casa

Con l’aiuto del cartongesso puoi portare il camino anche in camera, ricordatelo. Se però cerchi idee per rinnovare casa e soprattutto l’arredo della camera da letto, puoi usare il cartongesso per realizzare una moderna testiera che diventa anche un pratico piano d’appoggio. In base allo spessore della struttura, puoi montare i pannelli di cartongesso così da avere nicchie ai lati del letto e sostituire i tradizionali comodini. Se la camera da letto è ampia, puoi posizionare il letto nel centro della stanza. Con il cartongesso crei un tramezzo alto 100 cm: mentre da un lato funge da testiera, si rivela anche un piacevole elemento d’arredo che separa la zona letto, dalla zona studio. Sul retro della testata puoi organizzare l’area di lavoro appoggiando la scrivania.

Ripensare gli spazi per rinnovare la camera - Idea Leroy Merlin Ripensare gli spazi per rinnovare la camera - Idea Leroy Merlin

2 idee per rinnovare casa dall’esterno

Chi ha la fortuna di avere uno spazio aperto - terrazzo o giardino - da un anno se lo gode anche maggiormente. Allora perché non arredarlo in maniera originale e confortevole? Tra le idee per rinnovare casa, a me piace la possibilità di creare un angolo bar o barbecue attrezzato. Trova la giusta collocazione per un piccolo barbecue in cemento, dove preparare hamburger, spiedini e verdure. Crea una parete in cartongesso accanto al bbq, da modulare con mensole e vani utili per riporre il necessario per cucinare all’aperto, e aggiungi le barre in metallo dove appendere gli utensili. Vuoi un’idea in più? Preparati a stupire gli amici con un aperitivo servito sul tuo bancone bar. Con il cartongesso per esterni puoi realizzare un bancone, addirittura curvo, personalizzalo con un rivestimento estivo, come le piastrelle fantasia blu, e sarà come trovarsi in un chiringuito sulla spiaggia.

Rinnovare casa creando una zona bar e grill in giardino - Idea Leroy Merlin Rinnovare casa creando una zona bar e grill in giardino - Idea Leroy Merlin

Per saperne di più sulle possibilità offerte dal cartongesso ti consiglio di leggere la guida per posare il cartongesso, con le indicazioni degli attrezzi necessari per farlo e la spiegazione sulle diverse tipologie di pannelli in commercio. Scoprirai che montare una parete in cartongesso è più facile di quanto immagini. Se però hai dubbi o ti servono consigli, scrivici.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
16/03/21-15:03 (modificato il 14/09/23-11:47)

Finalmente è arrivata la primavera. Cominciare con le pulizie è sempre una buona idea per liberarsi del disordine accumulato durante l’inverno e rinfrescare il look di casa. Decorare una parete spoglia dell’ingresso oppure cambiare aspetto a quella del living sono ottime idee se vuoi portare in casa una ventata di colore e profumi primaverili. Io ho già adocchiato qualche spunto adatto per creare allegre gallery wall. Puoi copiarle oppure aggiungere un pizzico di immaginazione. Vedrai come sarà facile decorare una parete in maniera creativa.

Scopri come decorare la parete e creare una gallery wall - Idea Leroy Merlin Scopri come decorare la parete e creare una gallery wall - Idea Leroy Merlin

Come decorare una parete spoglia

La gallery wall è una parete che racconta di te, del tuo modo di essere, dei tuoi affetti e delle tue passioni. Visto che siamo in primavera, un’idea splendida e facile da realizzare è l’erbario. Te lo ricordi? È quel genere di lavoretti che facevamo tutti, più o meno maldestramente, ai tempi della scuola. Se ci si applica da adulti, risolve il problema quando non sai come decorare una parete col fai da te. Una mia cara amica mi ha stupito con un ingresso che sembra completamente nuovo. In realtà è il frutto di una semplice decorazione della parete: una fresca pittura verde come un prato alla parete, e grandi foglie di piante da appartamento, trattate e racchiuse in eleganti cornici di legno. Le è bastato pochissimo per trasformare radicalmente l'anonimo l’ingresso bianco e minimale. L’ho trovata proprio una bella idea da copiare per portare il verde dentro casa.

Decorare la parete per respirare aria di primavera - Idea Leroy Merlin Decorare la parete per respirare aria di primavera - Idea Leroy Merlin

Come decorare una parete fai da te

Per decorare la parete bianca con una gallery wall molto primaverile, ti basta giocare un po' con i colori. Adesso ti spiego come decorare una parete fai da te anche se non l’hai mai fatto prima. Procurati almeno quattro o più colori spray, di tonalità accese e solari, prendi altrettanti cartoncini bianchi, e altrettanti fiori o foglie dalla forma ben delineata. Meglio ancora se sono fiori e foglie artificiali (così non si rompono e puoi comunque riutilizzarli). Ora vedrai come è facile creare un quadro con ognuno di questi elementi : appoggia sul foglio il fiore artificiale o la foglia finta, spruzza la vernice così da coprire tutta la superficie, rimuovi il fiore e avrai ottenuto la sagoma bianca su fondo colorato. Non ti resta che chiudere ogni quadro dentro a cornici bianche con decorazioni in rilievo, per valorizzare la tua opera d’arte e decorare una parete luminosa e primaverile. Non è facilissimo?

Come decorare una parete fai da te, solare e primaverile - BetterhomeandgardensCome decorare una parete fai da te, solare e primaverile - Betterhomeandgardens

Decorare la parete per mostrare personalità

Nessuno ti obbliga a comporre una gallery wall di sole foto. Puoi decorare la parete spoglia alternando foto, insegne vintage e scritte luminose. Oppure puoi decorare la parete con foto e souvenir di viaggio appoggiate su piccole mensole porta foto. Un’altra bella idea per dare un tocco primaverile alla parete è rivestirla con carta da parati colorata e poi decorarla con i disegni dei tuoi figli alternati a riproduzioni di opere d’arte dei grandi maestri. Una volta scelto il tema, pensa solo all’impatto da dare alla gallery. Usala per trasformare la parete in un'opportunità di mostrare la tua personalità. Quindi, invece di decorare la parete con la classica disposizione rigorosa e geometrica, immagina composizioni eclettiche dal mood artistico. Puoi scegliere uno sviluppo a zigzag, oppure un effetto esplosivo e partire da una foto centrale per allargarti verso l’esterno con cornici e oggetti di misure e formati diversi.

Decorare la parete spoglia con personalità- Betterhomeandgardens Decorare la parete spoglia con personalità- Betterhomeandgardens

Spero che queste idee ti abbiano fornito qualche spunto su come decorare una parete rapidamente e con un risultato di grande effetto. Se sei in vena di dedicarti ad altre decorazioni, ti suggerisco di dare anche un’occhiata anche ai suggerimenti per decorare la parete dietro al letto. Non dimenticare di pubblicare le foto per mostrare alla Community com’è venuto il tuo progetto.

AnnaZorloni
Agronoma
16/03/21-09:37 (modificato)

La bella stagione è al via e anche quest’anno vuoi avere un giardino più bello che mai, ricco di fiori colorati e piante rigogliose, da fare invidia e da mostrare con orgoglio ai tuoi ospiti! Oltre alla consueta manutenzione primaverile, come consigliato in “Abbellire il giardino e prepararlo alla primavera”, acquista nuove piante da inserire nelle aiuole del tuo giardino, o nei vasi del tuo terrazzo, in aggiunta a quelle che hai già, o in sostituzione di alcune vecchie, malconce o secche. Un po’ di rinnovo non guasta mai: è bello acquistare qualche pianta nuova, che ci piace e che magari desideriamo da un po’ di tempo. Se, poi, vuoi essere alla moda anche in questo, segui le tendenze del momento: quali sono le piante must-have del 2021? Scoprile qui sotto!
Tra i fiori di tendenza, quest'anno, vi è la dahlia - foto PixabayTra i fiori di tendenza, quest'anno, vi è la dahlia - foto Pixabay

5 piante ornamentali di tendenza nel 2021

Girasole

è il fiore dell’anno 2021, e non poteva esserci scelta migliore: la solarità e vivacità di questo fiore sono, infatti, proprio quello di cui abbiamo bisogno in questo periodo difficile. Il girasole rappresenta un messaggio positivo, di speranza. Helianthus annuus (famiglia delle Asteraceae) si coltiva facilmente sia in vaso che in piena terra. Potrai acquistare piantine di girasole già pronte, oppure seminarle tu, seguendo le indicazioni riportate sulla bustina dei semi. Il girasole ha bisogno di una posizione esposta al sole e di bagnature frequenti. Alcune varietà allungano molto i loro steli fiorali e, ovunque si trovi, l’enorme fiore giallo che portano si gira alla ricerca del sole!
Conosci un fiore più vivace del girasole?  - foto PixabayConosci un fiore più vivace del girasole? - foto Pixabay

Dahlia

le dahlie, genere appartenente alla famiglia delle Asteraceae, sono piante dal portamento cespuglioso e dai bellissimi fiori vivacemente colorati. Acquista le sementi in bustina, o direttamente le piantine di dahlia in vasetto, e coltivale in una posizione luminosa e soleggiata, in vaso o in terra, in un terreno ben drenante e fertile. Bagnale secondo le necessità e somministra loro un concime specifico per piante fiorite, se vuoi avere piante più rigogliose e generose di fiori per tutta l’estate. Potrai creare delle bellissime macchie di colore nel tuo giardino, scegliendo specie e varietà diverse: ce ne sono tantissime, con fiori semplici o a pon-pon, di dimensioni più o meno grosse, e colori svariati, gialli, arancio, rossi, rosa, bianchi o anche variegati. Leggi “9 consigli per coltivare le dahlie” se vuoi imparare a coltivare al meglio questi fiori.
Esistono molti tipi di dahlia: scegli quelli a pon-pon, sono uno spettacolo! - foto PixabayEsistono molti tipi di dahlia: scegli quelli a pon-pon, sono uno spettacolo! - foto Pixabay

Lupini

i lupini ornamentali, fiori appartenenti al genere Lupinus e alla famiglia delle Papilionaceae, piacciono molto per le loro spighe lunghe ed erette, composte da fiori di tonalità pastello: azzurro, rosa, lilla, viola. Riempiono di colore un angolo del giardino, con poche cure: bagnature regolari, in base alle esigenze, e concimazioni periodiche con un fertilizzante specifico per piante fiorite, da eseguire secondo le indicazioni in etichetta. Seminali in una posizione soleggiata e riparata dal vento, che ne spezzerebbe i volubili steli: ond’evitare questo rischio, scegli Lupinus nanus, ad altezza ridotta. Semina gruppi di lupini in miscuglio di colori diversi se vuoi avere uno splendido effetto colorato.
I lupini hanno un'eleganza innata: coltivali nel tuo giardino! - foto PixabayI lupini hanno un'eleganza innata: coltivali nel tuo giardino! - foto Pixabay

Kumquat

un alberello di kumquat (Citrus japonica, famiglia delle Rutaceae) in vaso per il tuo terrazzo, o in piena terra in giardino, farà un gran bel figurone. Il kumquat, o mandarino cinese, ti regalerà fiori e frutti maturi per l’inverno: piccoli ovali e succosi, da mangiare interi, con la buccia. Gli agrumi, gruppo di appartenenza del kumquat, sono piante bellissime, grazie alla loro chioma sempreverde, con foglie lucide e profumate. Un concime specifico per agrumi, somministrato regolarmente in base alle indicazioni riportate in etichetta, ti aiuterà a nutrire e a mantenere sempre bellissimo il tuo kumquat. Sistemalo in una posizione soleggiata, perché gli agrumi amano la luce e il caldo; proteggilo dal vento o da correnti d’aria. Ricordati che in inverno dovrai coprire la pianta per proteggerla dal freddo: utilizza teli in tessuto-non-tessuto.
Un alberello allegro come il kumquat è proprio quello che ci vuole in giardino! - foto PixabayUn alberello allegro come il kumquat è proprio quello che ci vuole in giardino! - foto Pixabay

Cortaderia

l’"erba della Pampa" va di gran moda in giardino! Cortaderia selloana è una specie graminacea molto rustica e apprezzata per i suoi pennacchi piumosi, ovvero le infiorescenze a pannocchia che si erigono alte dal folto ciuffo di foglie di questa pianta. Io ti consiglio la varietà col pennacchio rosa, troppo trendy! Se vuoi saperne di più su questa specie, leggi “Ciuffi di Erba della Pampa in giardino”.
Va molto di moda coltivare in giardino ciuffi vaporosi di Erba della Pampa - foto PixabayVa molto di moda coltivare in giardino ciuffi vaporosi di Erba della Pampa - foto Pixabay

Scegli la pianta che più ti piace e soprattutto quella che rispecchia i tuoi gusti e che si addice allo spazio che hai a disposizione... Mandami una foto dei tuoi fiori nei commenti qui sotto!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
15/03/21-16:32 (modificato)

Quando devi trovare una soluzione per illuminare la mansarda, parti dal presupposto che proprio come ogni altra stanza della casa hai tre tipi di illuminazione a disposizione: la luce d’ambiente, quella da accento e la luce da lavoro. Vedrai che se tieni a mente questa piccola distinzione, riuscirai a illuminare la mansarda - e ogni altro ambiente - senza difficoltà. Adesso vediamo come orientarsi nella scelta delle luci per la mansarda, come bisogna scegliere i faretti da incasso più adatti, scopriamo quali sono i migliori lampadari per le mansarde e come illuminare la mansarda buia.


Le migliori idee per illuminare la mansarda - Ispirazione Leroy Merlin

Quali lampadari per i soffitti della mansarda

Che tu voglia illuminare una mansarda buia o con tante finestre aperte sul cielo, devi per prima cosa pensare alla luce d’ambiente. È quella che serve a dare luce in maniera uniforme. Con le applique mentre illumini le pareti, dai luce a tutta la stanza: sono perfette, per esempio, le applique di design con led integrati. Perfetti anche i faretti da incasso che, come le tradizionali lampade a sospensione, proiettano luce verso terra. Non preoccuparti: anche se il tetto è spiovente, sono tutti ottimi lampadari per i soffitti della mansarda. Infatti, puoi incassare i faretti nel controsoffitto in cartongesso e appendere il lampadario a sospensione alle travi a vista o nel punto più alto del soffitto. L’illuminazione combinata di faretti e lampadari aggiunge fascino alla mansarda.


Giochi di luci in mansarda - Ispirazione Leroy Merlin

Scegli luci per mansarda a prova di soffitto basso

Le cosiddette luci da lavoro sono importanti per illuminare la mansarda in maniera funzionale, con un occhio attento all’estetica. Sono le lampade da scrivania, le abat-jour di fianco al letto per leggere, i faretti e le strisce led nella zona operativa della cucina, e anche la luce sopra il tavolo da pranzo. Ci sono zone che vogliono luci dirette e intense, per permetterti di lavorare senza affaticare gli occhi. In base a dove ti servono, scegli i lampadari da mansarda più adatti allo scopo. La difficoltà provocata dal soffitto basso oppure inclinato si supera con lampade a sospensione decentrata, formate da uno o più cavi da tirare fino al punto dove veicolare la luce, o con lampade da terra ad arco capaci di fornire un’ottima illuminazione dall’alto, diretta sulla superficie che ti interessa.


Illuminare la mansarda con lampada a sospensione - sloftmagazine

Quando l'illuminazione mansarda a led è scenografica

Invece, le** luci d’accento** servono a mettere in risalto un luogo della stanza e rinforzano l’effetto delle luci d'ambiente. Per creare attenzione su un angolo del salotto puoi usare le lampade da terra, come per esempio una moderna piantana dotata di luce principale e luce di lettura. Esplora anche le possibilità di illuminazione della mansarda con i led: l’illuminazione a binario è di grande impatto. Se vuoi un’idea scenografica per l’illuminazione mansarda con travi a vista, i faretti su cavo e binario con i loro contrasti tra colore metallico e calore rustico, hanno un effetto superlativo. In camera da letto, l’ illuminazione mansarda a led deve essere più delicata. Tra le idee per illuminare una mansarda con un tocco personale, la più simpatica è quella di fare correre una catena di luci led sulla testata del letto.


I faretti su cavo per l'illuminazione della mansarda con travi a vista - decoist

Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto. Hai qualche dubbio o ti servono consigli? Scrivici, siamo sempre felice di potere aiutare. E se puoi fare dei lavori di ristrutturazione, considera la possibilità di aumentare il numero delle finestre da tetto. Una volta rimosse le piastrelle e sistemati l'impermeabilizzazione e l'isolamento, si possono installare le Velux, manuali o elettriche, per sfruttare al meglio la luce naturale.