Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Claudia M
Redattrice
28/11/22-16:39 (modificato)

Se ti stai domandando se è possibile arredare in maniera originale un giardino senza investire un patrimonio la risposta è sì. Sono diverse le soluzioni che si possono predisporre, a fronte di costi assolutamente contenuti: basta avere un po’ di manualità e fantasia!

Idee efficaci per rinnovare gli spazi esterni, nello specifico arredi, complementi e decorazioni fai da te. Scopri insieme a noi come sistemare il giardino spendendo poco, qualcosa che tornerà utile per tutti i giorni dell’anno e che darà modo di vivere ancora di più il proprio ambiente green. Ecco tante semplici proposte da cui prendere ispirazione!

Arredare il giardino senza spendere un patrimonio - Leroy Merlin FR

Le idee più interessanti per sistemare il giardino spendendo poco

Avere un budget ridotto non è un buon motivo per non sistemare il giardino. Ora che l’estate è finita da tempo, è giunto il momento per attuare non solo eventuali e necessari piccole opere di manutenzione, ma anche per inserire elementi decor capaci di offrire un’atmosfera ancora più speciale.
Il tempo per farlo in totale tranquillità e serenità c’è, programmando diverse opzioni da adottare meglio ancora se prima dell’arrivo della primavera. Perché, dunque, non dare un’occhiata a qualche idea low cost, comprese quelle per una pavimentazione del giardino economica? Resterai stupito da quante cose puoi fare utilizzando le tue mani!

Una pavimentazione da giardino economica

I pavimenti da esterni che si possono predisporre, quando si tratta del giardino, sono davvero tanti, diversi in primo luogo a seconda del materiale che si desidera impiegare.

Una delle opzioni in grado di convincere sempre è rappresentata dalle piastrelle in gres porcellanato: un materiale che viene ottenuto secondo tecniche ceramistiche di ultima generazione e che risulta tanto economico quanto resistente, bello alla vista e versatile. Si trova infatti declinato secondo molteplici effetti, simili a quelli presenti in natura nel legno, nel marmo e nella pietra, riprodotti in maniera estremamente accurata.
Un’altra pavimentazione da giardino economica è quella che vede l’utilizzo di un materiale quale il legno, piacevole come non mai da vedere, raffinato e pratico dal punto di vista del montaggio. In questo video puoi vedere come pavimentare un giardino spendendo poco utilizzando dei travetti in legno.
Altre soluzioni interessanti, sempre per rinnovare la pavimentazione del giardino, sono quelle che vedono l’impiego di materiali plastici innovativi, del cemento nonché dell’erba sintetica: un trend in forte ascesa. Tutte opzioni economiche e persino antiscivolo, semplici dal punto di vista dell’igienizzazione e della manutenzione così come per quanto riguarda la protezione dalla presenza a fronte di possibili parassiti o ulteriori animaletti.

L’erba sintetica per rivestire la superficie del giardino - Leroy Merlin FR

Hai mai pensato a delle casette da giardino economiche?

Tra gli elementi di arredo da giardino low cost più interessanti troviamo le casette, disponibili secondo molteplici dimensioni e materiali. Risultano particolarmente funzionali, quando si tratta di valutare come sistemare il giardino spendendo poco, in quanto si prestano per mille utilizzi diversi.
Gli usi principali che permettono di conseguire le casette da giardino economiche sono:

  • ripostiglio per attrezzi da giardinaggio;
  • ripostiglio per materiali per la manutenzione e la pulizia della casa;
  • ripostiglio per le attrezzature della piscina;
  • riparo per mezzi quali bici e motociclette;
  • angolo di relax;
  • dependance, da utilizzare per sé come per eventuali ospiti;
  • area gioco per i più piccoli;
  • area a uso degli amici a quattro zampe
  • mini laboratorio/ufficio.

Questo tipo di strutture si trovano predisposte secondo dimensioni differenti, in grado di venire incontro alle diverse esigenze di chi vive il giardino, a cominciare da quelle inerenti la metratura a disposizione.
Sono garantite al 100%, complici i materiali certificati e di qualità impiegati, semplici sia per quanto riguarda l’installazione che la manutenzione: presentano, quindi, una notevole durata nel tempo.

Una recinzione da giardino economica

Recintare il giardino è qualcosa che si rivela spesso necessario, per molteplici ragioni. Una scelta che è importante riesca a coniugare di pari passo due elementi in particolare: estetica e funzionalità.
Le recinzioni da giardino consentono di delineare meglio i confini della proprietà, evitare possibili intrusioni da parte di soggetti malintenzionati o di un vicino invadente, garantire ulteriore privacy, anche a fronte della presenza di cani o gatti.
Diverse le opzioni per realizzare una recinzione da giardino economica e tra queste le più interessanti sono:

  • grigliati e tralicci in legno e plastica;
  • steccati e cancelletti specifici per il giardino;
  • reti e pannelli metallici;
  • reti in plastica;
  • arelle e cannicci;
  • reti ombreggianti.

Ogni tipologia presenta specifiche peculiarità e caratteristiche, a fronte di un minimo comune denominatore: oltre al costo alla portata, anche la semplicità per quanto riguarda l’installazione.

Predisporre mobili da giardino economici

Il giardino è un’area che si presta a essere personalizzata fortemente, secondo varie tipologie di mobili e accessori: puoi trovare ulteriori consigli all’interno di questa video guida.
La valutazione di quali mobili da giardino risultano più indicati dipende in primo luogo dalla funzione che debbono assolvere: se più per il relax oppure esclusivamente per le attività del giardinaggio.
I mobili da giardino economici si trovano realizzati secondo materiali resistenti e in grado di durare nel tempo. È questo il caso dei metalli, del legno e naturalmente della plastica, tutti da considerarsi sostenibili e con un basso impatto sull’ambiente.
Tra le idee di arredo più gradevoli per arredare il giardino troviamo sedie e tavoli di grandezze diverse, valide sia per consumare i pasti che come salotto, nonché ulteriori mobili tra cui, per fare degli esempi, sdraio, lettini, dondoli e amache.
Infine, un’idea sempre valida per creare quell’atmosfera in più sono i cuscini e i tappeti da esterno, realizzati secondo soluzioni non meno piacevoli di quelli per gli ambienti interni e allo stesso tempo antiscivolo, e perciò particolarmente sicuri. Senza per questo dover rinunciare a un notevole impatto estetico.
Il tappeto da giardino perfetto per l'esterno - Leroy Merlin FR

Più luce in giardino

Chi l’ha detto che il giardino debba essere vissuto solo di giorno? Predisporre la giusta illuminazione si rivela quanto mai importante, per non dire necessario per diversi motivi: ad esempio per poter condividere lo spazio esterno con gli amici, in occasione di una cena di primavera-estate o per ammirare le stelle in solitudine.
Tra le soluzioni economiche per quanto riguarda l’illuminazione troviamo le strisce a LED da esterno: semplici da applicare, ecologiche in quanto in grado di garantire la massima durevolezza nel tempo, piacevoli dal punto di vista estetico.
Altre idee per quanto riguarda la luce in giardino sono la predisposizione di faretti da esterno e di lampade da tavolo, da inserire in abbinamento, ad esempio, a un mobile quale il tavolino da esterno.
Un’altra opzione interessante, ma non meno d’effetto, è rappresentata da candele e decori, perfette per portare nell’ambiente una luce più delicata e soffusa: si trovano predisposti secondo molteplici fantasie e tonalità.
Utilizzate la creatività, quando si tratta di avere più luce in giardino: rimarrete sorpresi da quanto una semplice lampada possa donare un tocco in più agli spazi.

L’illuminazione per l’arredo dell’outdoor - Leroy Merlin

Sono ancora tante le soluzioni che ti potrei proporre da inserire a proposito di come arredare un giardino spendendo poco. Ti sono piaciute quelle che trovi esposte tra queste righe? Lascia pure un commento e delle domande: mi troverai pronta a rispondere alle tue curiosità!

Claudia M
Redattrice
28/11/22-16:29 (modificato)

I giochi da giardino rappresentano un divertente passatempo per i bambini. Permettono ai più piccoli di vivere dei momenti di pura gioia in tutte le stagioni, meglio ancora se in compagnia degli amichetti e persino degli amici a quattro zampe.
Basta infatti un raggio di sole per aver voglia di stare all’aria aperta e cimentarsi in attività che si rivelano valide sotto tutti i punti di vista: ludico, motorio, persino intellettivo.
Se stai pensando di costruire un parco giochi in giardino da te, senza ricorrere alla consulenza e all’aiuto di un professionista, si tratta assolutamente di una buona idea.
Qualcosa che non risulta particolarmente difficile da realizzare: l’importante è sapere come procedere, in modo da ottimizzare lo spazio outdoor e renderlo a misura dei più piccoli, in maniera sicura e gradevole al livello estetico. Lasciati ispirare dai nostri consigli, sapranno portare un’aria diversa e giocosa all’interno del tuo giardino!

Costruire un parco giochi in giardino - Leroy merlin

Area con giochi da giardino: per bambini creativi, dinamici, sognatori

I bambini sono per loro stessa natura dinamici, creativi, sognatori. Amano saltare, giocare, correre, esprimendo tutta l’energia che hanno attraverso il movimento. Per questo avere a disposizione uno spazio all’aperto in cui poter usufruire di un parco giochi è qualcosa che si rivela un vero e proprio valore aggiunto per il loro benessere.
Un ambiente in cui il piccolo di casa potrà scoprire e sperimentare al meglio le sue capacità motorie e di orientamento, imparando persino a evitare possibili ostacoli. Uno spazio personale in cui sentirsi sempre al sicuro e a proprio agio, dove il divertimento diventa l’essenza stessa dell’apprendimento.
Ma non perdiamo altro tempo: vediamo insieme quali sono i giochi da giardino più indicati da inserire per creare uno spazio sicuro e allo stesso tempo capace di regalare al piccolo di casa mille avventure.

I giochi da giardino indispensabili

Le idee a cui dare forma, quando si tratta di costruire un parco giochi da giardino, possono essere davvero tante. Eccone alcune che si rivelano una vera e propria garanzia, amate sia dai bambini che dai loro genitori.

Altalena da giardino: un classico intramontabile

L’altalena da giardino è qualcosa che, quando si tratta di costruire un parco giochi in giardino, risulta semplicemente imprescindibile. I bambini amano trascorrevi le ore, sia da soli che in compagnia degli amichetti o degli adulti, provando un’esperienza che da sempre l’uomo ricerca: quella di volare.
Le origini dell’altalena sembrano risalire addirittura all’Antica Grecia. Si tratta di un gioco che ha come tratto caratteristico un movimento oscillatorio, il quale comincia a partire dalla spinta che il bambino, seduto comodamente sul suo seggiolino, dà con le gambe.
La struttura è fissata a terra attraverso una traversa a cui sono legate funi o catene e vede la presenza di uno o più seggiolini per altalena. Diversi i modelli disponibili, a seconda delle dimensioni e delle esigenze, facili da montare e persino sostenibili, visto lo scarso dispendio che comportano per l’ambiente.
Tutti noi abbiamo sperimentato la piacevolezza dell’altalena, ancora di più quando a spingere è un adulto o un altro bambino. Un gioco che permette di muoversi in totale allegria e dinamismo.

Altalena da giardino - Leroy Merlin FR

Scivolo da giardino: il massimo divertimento per i bambini

Lo scivolo da giardino è tra le soluzioni da esterno più amate: sarà difficile che i bimbi si limitino a utilizzarlo per un solo giro di giostra! L'ebbrezza comincia già nel momento in cui si sale in alto sulla scala, per poi scivolare velocemente fino a terra.
Lo scivolo è, tuttavia, anche uno di quegli oggetti che richiede maggiore attenzione per quanto riguarda la sicurezza, in quanto può esservi il rischio che il bambino si trovi a inciampare e cadere.
In tal senso, è necessario individuare il modello più adatto in base all’età del bimbo e dello spazio che si ha a disposizione. Entrando più nel dettaglio, per i bambini che presentano un’età al di sotto dei 4 anni, è meglio optare per uno scivolo da giardino che non presenti un’altezza superiore ai 110 cm, con un’area per sedersi piuttosto ampia e un’inclinazione non troppo ripida.
Per i bimbi più grandi ci si potrà invece sbizzarrire con la scelta, valutando modelli tra loro anche piuttosto differenti: dallo scivolo alto e verticale, passando per le tipologie a spirale, a onde, fino a opzioni che presentano una copertura. Tutte idee capaci di coniugare sicurezza e divertimento ai massimi livelli!

Una casetta per i bambini

Non può mancare, tra i giochi da giardino più amati dai bambini, uno spazio originale come la casetta. Si trova realizzata secondo tante tipologie differenti, più o meno grandi, alcune dotate di staccionata.
Non mancano le soluzioni di design che vedono al centro un materiale tanto resistente quanto bello da vedersi, anche una volta che il bimbo è cresciuto: il legno.
La casetta in legno ha un valore aggiunto di non poco conto, rivelandosi qualcosa che riporta alla mente le imprese dei piccoli eroi dei libri di avventure per ragazzi.
Un luogo tutto per sé, in cui rintanarsi e sperimentare nuove situazioni, lontano dallo sguardo degli adulti, in compagnia degli amichetti nonché del cane o del gatto di casa.
I bambini ne saranno entusiasti e si potranno cimentare loro stessi nella ricerca di idee di arredo per la loro casetta. Uno spazio che porterà alla memoria ricordi piacevoli come non mai, di quando si era piccoli e ci si divertiva in giardino, nella propria cassetta.

Casetta in legno per bambini sognatori - Leroy Merlin Fr

Un tappeto elastico divertente e affidabile

Un altro attrezzo interessante quando si tratta di costruire un parco giochi da giardino è indubbiamente il trampolino elastico. Un vero e proprio tappeto elastico dotato, nei modelli più affidabili, di una rete di sicurezza in grado di proteggere dalle cadute e di una comoda scaletta.
È molto amato sia dai bambini che dai loro genitori, in quanto permette di divertirsi e allo stesso tempo di fare esercizio fisico.
Si trova declinato secondo più soluzioni divertenti, a seconda delle dimensioni, della forma e della portata, da selezionare in base all’età del bambino.


Il tappeto elastico da usare in piena sicurezza - Leroy Merlin FR

Giochi da giardino nel segno dell’acqua

I bambini amano l’acqua. Rappresenta, del resto, l’elemento primordiale per eccellenza, quello in cui i più piccoli si trovano più a contatto fin dalla nascita e quindi maggiormente a loro agio.
Sono diversi i giochi d’acqua che si possono predisporre quando si tratta di costruire un parco giochi in giardino da dedicare ai bambini. Si possono inserire insieme alla classica piscina, da utilizzare durante la stagione più calda dell’anno. Una soluzione valida, a seconda dei modelli, non solo per i bambini ma anche per gli adulti.
Tra i giochi d’acqua più interessanti troviamo poltrone gonfiabili, materassini, rete per il volley e molti altri ancora. Idee di arredo che richiedono poco spazio per essere riposte quando non utilizzate e che si rivelano assolutamente interessanti.

ValeriaBonatti
Architetto
28/11/22-16:20 (modificato)

Eccoci alla fine di Novembre, le strade, i negozi e i balconi cominciano a illuminarsi di festose lucine di Natale. Ma non è un po’ presto? In fondo non è ancora Dicembre, così c’è chi si affretta a tirar su dalla cantina lo scatolone degli addobbi natalizi e chi aspetterà il prossimo week end. Ma allora si può scegliere quando iniziare a festeggiare il Natale o c’è una data precisa da rispettare? La risposta non è univoca, per cui cerchiamo di capire insieme, una volta per tutte, in che giorno si fa l’albero di Natale.

Arriva il Natale, ma quando fare l’albero? – Leroy Merlin

Perché l’abete è il simbolo del Natale?

La tradizione dell’albero di Natale ha origini antichissime, lo sapevi? In genere si fa risalire ai popoli nordici, ma pare che, con lo stesso significato, già gli antichi Romani decorassero le case con rami di abete e agrifogli alle Calende di Gennaio. Circondarsi di un albero sempreverde, che quindi non perde le foglie e non soccombe alla rigidità del clima invernale, aveva lo scopo di celebrare la continuità della vita in un momento in cui le giornate si accorciano e il ciclo vitale della natura sembra arrestarsi. I Vichinghi, proprio per questo motivo, li consideravano veri alberi magici. Così nel nord Europa, nacque la consuetudine di decorare gli abeti al solstizio d’inverno con frutta, dolci, frutta secca e focacce e a capodanno li si scuoteva per far cadere i “doni” come augurio di abbondanza per il nuovo anno. Da allora, la magia di questo albero portatore di vita, è arrivata fino a noi, non per niente importata dapprima in Inghilterra da un regnante di origine germaniche e, subito dopo, in Italia dalla regina Margherita. Di sicuro però i reali non utilizzavano frutta secca per decorare gli abeti, ma li rendevano sontuosi con ricchi addobbi e preziose sfere di vetro soffiato. Ebbene sì, le nostre palline di Natale!

L’albero di Natale, tradizione antica – Leroy Merlin

Quando si addobba l’albero di Natale?

Il motivo per cui non c’è una data fissa in cui decorare l’albero di Natale è che non fa parte della tradizione cattolica del nostro paese, dove invece la nascita di Gesù bambino viene rappresentata con il presepe. Così, per esporre le decorazioni natalizie, ogni paese ha adottato un proprio riferimento, facendo in genere coincidere la data in cui fare l’albero con una festività appena precedente al Santo Natale. Può essere l’inizio dell’Avvento (ultima domenica di Novembre), il giorno dell’Immacolata Concezione, 8 dicembre o la festa del Santo Patrono: Sant’Ambrogio a Milano il 7 dicembre, il 6 a Bari, giorno di San Nicola, che oltretutto è assimilato nella tradizione a Santa Claus, Babbo Natale. E all’estero? Nel Nord Europa c’è chi lo associa al giorno di Santa Lucia, proprio per il messaggio di luce che porta, mentre gli americani lo anticipano al giorno del Ringraziamento, che cade il 4° giovedì di Novembre. Una sola cosa è certa: nei centri commerciali il Natale inizia appena smaltito Halloween, ma questo è un altro discorso.

Qualunque giorno tu faccia l’albero, poi comincia il conto alla rovescia! – Leroy Merlin

Ma albero o presepe?

C’è chi sceglie l’uno o l’altro, ma più spesso oltre all’albero e a tutti gli addobbi natalizi, c’è sempre nelle nostre case un posto, grande o piccolo che sia, per sistemare il Presepe. E tu? Di che scuola sei? Io mi vanto di avere il presepe più piccolo del mondo, dipinto su un seme di pianta, ma altri lo allestiscono con cura e passione preparando uno spazio con muschio e cielo stellato, completandolo con i vari personaggi e dandogli il tocco magico con le immancabili lucine. E’ più che lecito però non avere lo spazio o il tempo per dedicarsi a realizzare il Presepe, quindi, per fortuna, ci sono stupendi presepi già pronti, di tutte le dimensioni e materiali possibili.

Anche il Presepe non può mancare a Natale! – Leroy Merlin

Pronti via, si decora l’albero!

Ora che hai letto fin qui, avrai di sicuro deciso qual è il momento migliore per addobbare l’albero. Ma secondo me ti è venuta talmente voglia di preparare la tua casa al Natale che comincerai subito! Hai deciso quale sarà il tuo stile quest’anno? Sei tradizionalista o hai voglia di cambiare? Io tendo sempre a mantenere gli stessi colori e le stesse decorazioni, ma devo dire che guardando le idee di stile del Natale Leroy Merlin, mi viene voglia di sperimentare qualcosa di completamente nuovo! Oltre al classico e al bianco e rosso, puoi trovare anche alberi di Natale nei toni del ghiaccio per uno stile Snow o del rosa e oro per un Natale Magic. Qualcosa di ancora diverso? Prova a guardare lo stile Boho Christmas, prendi spunto e poi crea il tuo personalissimo, unico albero di Natale!

Scegli il tuo stile per l’albero di Natale – Leroy Merlin

Decorare l’albero di Natale è uno dei momenti più magici dell’anno, soprattutto se fatto insieme ai bambini, che di solito vogliono anticipare il giorno il più possibile! E, a proposito di date, sai cosa di sicuro non potrà mancare? Il calendario dell’avvento! Vuoi realizzarne uno insieme a loro? Allora segui le indicazioni di quest’articolo e buon lavoro!

Claudia M
Redattrice
28/11/22-16:19 (modificato il 30/11/23-13:58)

Le feste si avvicinano ed è arrivato il momento di pensare alle decorazioni natalizie. Se desideri rompere con la tradizione, l’albero di Natale bianco è la soluzione che fa per te. Si tratta di una scelta di tendenza che permette di creare un’atmosfera magica e suggestiva. Nonostante si tratti di abeti finti, gli alberi total white, se addobbati nel modo giusto, assicurano un effetto finale sorprendente.
Se hai un albero di natale bianco e ti stai chiedendo come addobbarlo ti saranno utili le soluzioni che abbia selezionato per te:

  • Scegli l’albero bianco o quello con la neve
  • Prediligi addobbi dorati per lo stile total white
  • Seleziona con cura gli addobbi rossi
  • Metti in evidenza il blu
  • Esalta l’abbinamento bianco-rosa
  • Lasciati ispirare dall'argento
  • Unisci addobbi dorati e neri
  • Rivaluta il bronzo
  • Metti in evidenza le luci
  • Opta per il multicolor

1. Scegli l’albero bianco o quello con la neve

Il primo passo da compiere è pensare alla struttura dell’albero. Le strade percorribili sono principalmente due: puoi scegliere se acquistare un albero di Natale bianco oppure un albero innevato. Nel primo caso, si tratta di un abete bianco dalla testa ai piedi, fino alla cima dei rami. Nel secondo caso, invece, l’abete è coperto (in misura variabile) da neve artificiale oppure da un velo di brina o di fiocchi di neve.
Un consiglio? Se sei indeciso tra le due alternative e vuoi puntare su effetto naturale, opta per un abete innevato. Per un effetto più originale, stravagante e sofisticato, l’albero di natale bianco total look è perfetto. Nel caso in cui tu abbia già a disposizione un classico albero verde, la neve spray è la soluzione ideale per trasformarlo in un abete bianco in modo facile, veloce ed economico.

2. Prediligi addobbi dorati per lo stile total white

Aggiungere un tocco dorato agli alberi di Natale total white è una tendenza molto diffusa perché permette di riscaldare l’atmosfera e di ottenere un risultato finale elegante e ricercato. Perché non decorare l’abete aggiungendo addobbi di colore oro come palline e fiocchi? Il candore del bianco aiuterà a mettere in risalto le decorazioni, rendendole più scintillanti. In alternativa puoi puntare sul total white dell’albero e degli addobbi, ravvivando l’allestimento con l’aggiunta di un suggestivo puntale dorato: l’effetto chic è assicurato!

3. Seleziona con cura gli addobbi rossi

Se sei un amante dei contrasti, il rosso è un colore che si abbina alla perfezione con il bianco. È la soluzione più indicata per te se il tuo desiderio è creare un’atmosfera natalizia originale e, allo stesso tempo, calda e accogliente. Mentre il bianco dell’abete porta alla mente scenari innevati, il rosso evoca la sensazione del camino acceso. Si tratta di un colore che spicca in modo particolare sui rami bianchi, assicurando un effetto meraviglioso. Per allestire un albero di Natale così dovrai selezionare con cura gli addobbi decorando l’abete con palline rosse di sfumature, dimensioni e materiali diversi. Per un effetto scintillante, aggiungi qualche fiocco di neve in vetro e un bel puntale.
Se sei alla ricerca di idee su come decorare un albero di natale bianco dandogli un pizzico di brio, questa è quella ideale.

4. Metti in evidenza il blu

Gli alberi di Natale bianchi decorati con il blu sono eleganti e molto raffinati. Puoi letteralmente sbizzarrirti per quanto riguarda la tonalità del colore perché risalterà in ogni modo benissimo sul bianco dell’abete. Molto dipende dal tuo gusto personale: puoi spaziare dal blu scuro al blu chiaro, fino al blu acqua marina. Per creare un allestimento davvero particolare, ti consigliamo di accostare agli addobbi blu qualche decorazione bianca, come fiocchi e festoni. Anche in questo caso, i cristalli sono perfetti per riflettere il blu degli addobbi e renderlo ancora più luminoso.

5. Esalta l’abbinamento bianco-rosa

Se desideri creare un’atmosfera incantata, un albero di Natale bianco con decorazioni rosa è perfetto. Un abete bianco ha già di per sé un aspetto onirico, per enfatizzarlo puoi addobbarlo utilizzando decorazioni che raccontano storie magiche. Privilegia il colore rosa nella scelta delle decorazioni, saranno perfette le palline rosa, ma ancor di più quelle luccicanti. Non dimenticare di aggiungere personaggi natalizi che sembrano usciti da un libro per bambini come qualche gnomo e fiore che non possono mancare per accendere l’incanto.

6. Lasciati ispirare dall'argento

L’argento è uno dei colori che si accorda meglio con un albero di Natale bianco. Se desideri optare per questa splendida bicromia, scegli palline natalizie di forme diverse, preferibilmente alternando le tonalità di argento. Un’ottima idea è giocare con le finiture lucido/opaco, così da creare contrasto. Per un effetto chic ma delicato il consiglio è aggiungere decorazioni in vetro.

7. Unisci addobbi dorati e neri

Il black and white è un evergreen, un classico intramontabile dell’interior design. Quando viene ricreato sui rami dell’albero di Natale, permette di ottenere un effetto chic, elegante e ricercato, soprattutto se ravvivato da un tocco dorato. Se ti stai chiedendo come decorare un albero di natale bianco, l’abbinamento con l’oro e il nero è la soluzione per te. Tutto quello che devi fare è aggiungere un mix di palline natalizie color oro e nero, magari optando per un set con varie tipologie: ludica, opaca e cromata che ti permetteranno di giocare con le forme e le linee geometriche!

8. Rivaluta il bronzo

Da sempre rimasto un po’ in sordina, il bronzo è un colore che si addice perfettamente alle festività natalizie perché è capace di trasmettere calore.
Simile alle tonalità del rosa, questa nuance starà benissimo sul tuo albero innevato, soprattutto con le palline natalizie in vetro o qualche addobbo curioso come quello dell’angelo.

9. Valorizza le luci

Un albero di Natale non è completo senza luci. Le lucine natalizie sono indispensabili per accendere la magia e trasformare l’albero nel vero protagonista della tua casa. Il consiglio è evitare le luci colorate perché è importante che l’abete total white mantenga la sua connotazione principale, ovvero il candore, anche quando illuminato.
Puoi scegliere tra fili di luci bianco caldo o bianco freddo: tutto dipende dal tuo gusto personale. In entrambi i casi, ti suggerisco di combinare le luci con decorazioni effetto specchio perché permetteranno di mettere ancora più in risalto l’illuminazione. Un’altra idea per illuminare l’abete è apporre sulla punta una splendida stella di Natale proiettore a led: l’effetto finale sarà stupefacente e raffinato.

10. Opta per il multicolor

Un po’ di colore a Natale non guasta mai. Se fai parte di quelli che amano addobbare l’albero, ma non stai attento alla tradizione questa sarà l’idea più adatta a te. Sull’albero di Natale bianco potrai appendere tante palline di diversi colori per rendere l’ambiente allegro e vivace.
Altra soluzione originale è quella di optare per un albero di natale bianco con fibre ottiche che si abbinerà perfettamente alla tua casa!

Se sei appassionato di soluzioni fai da te per l’albero di Natale condividi le tue idee con la nostra Community e, se hai ancora qualche dubbio su come realizzare il tuo albero puoi leggere l’articolo su Come addobbare un Albero di Natale rosa cipria e oro in stile Magical Christmas

Claudia M
Redattrice
28/11/22-15:52 (modificato il 22/01/24-09:06)

Il balcone, esattamente come tutti gli altri ambienti della casa, deve essere ben curato. Hai la fortuna di averne uno? Piccolo o grande che sia, non sottovalutare la ringhiera, un elemento che, con gli accorgimenti giusti, può trasformarsi nel vero protagonista del balcone e contribuire a rendere l’atmosfera più accogliente e confortevole. Non sai come abbellire una ringhiera esterna? Ecco 7 idee da cui trarre ispirazione per affrontare questa sfida creativa con successo.
Abbellire una ringhiera esterna - Leroy Merlin

1. Appendere i vasi

Il balcone, come tutti gli spazi all’aperto, è il luogo ideale in cui aggiungere un tocco di verde. Perché non abbellire la ringhiera con vasi sospesi con riserva d'acqua ricchi di piante e fiori? La soluzione è perfetta per un balcone immediatamente più bello e suggestivo.
Un consiglio? Non limitarti ai classici vasi in terracotta: punta su vasi in metallo di colori vivaci e intensi, sistemandoli uno accanto all’altro oppure distanziandoli. Tieni a mente che la maggior parte delle coltivazioni daranno il loro meglio durante il periodo estivo: scommettere sul colore è un’idea vincente per mantenere vivace l’atmosfera in ogni periodo dell’anno. Se invece non vuoi osare con il colore, scegli un vaso grigio come la Cassetta vaso da balcone Cleo Terrace e lascia che i fiori portino il colore!
Ispirazione vaso sospeso – Leroy Merlin

2. Una siepe artificiale

Una delle idee più apprezzate da chi non sa come abbellire una ringhiera esterna prevede l’utilizzo di siepi artificiali. Si tratta di una valida alternativa alle piante: queste ultime, infatti, necessitano di attenzioni e cure amorevoli per crescere in salute e non è detto che tu abbia abbastanza tempo a disposizione per occupartene. Se, poi, hai anche un pollice verde un po’ arrugginito, le piante sono da evitare. Ma non disperare perché le siepi artificiali, come la Siepe finta foglia edera, giungono in tuo soccorso. Queste, infatti, non devono essere annaffiate: è sufficiente pulirle di tanto in tanto per mantenere le foglie sempre brillanti.
Siepi artificiali – Leroy Merlin

3. Tavolino da ringhiera, bello e funzionale

Il tuo balcone è piccolo ma non vuoi rinunciare ad abbellire la ringhiera? Se sei solito sfruttarlo per consumare un aperitivo all’aperto o per dedicarti alla lettura di un buon libro davanti ad una bibita, ricorri all’utilizzo di tavolini da ringhiera come il Relaxdays tavolino pieghevole da balcone per arredare il terrazzo. Si tratta di tavoli di piccole dimensioni progettati appositamente per essere fissati alla parte alta delle ringhiere.
Se hai difficoltà a reperirne uno di dimensioni adeguate, fallo creare su misura. L’ideale per ottimizzare gli spazi e trasformare velocemente ed economicamente l’aspetto della ringhiera, rendendola più funzionale. I tavoli da ringhiera sono generalmente realizzati in plastica, in legno, come il set da balcone completo anche di due sedie, o in ferro battuto per adattarsi ad ogni stile di arredamento. Se opti per una soluzione basica, tieni a mente che puoi decorarla con l’aggiunta di piante e fiori.
Idea per un tavolino da ringhiera - Leroy

4. Illuminazione

Le luci aiutano a creare un’atmosfera magica e sono l’ideale per abbellire la ringhiera del balcone. Le soluzioni possibili sono pressoché infinite! Molto dipende dalle tue necessità e preferenze estetiche. Un’ottima idea è utilizzare i fili di luci LED, come la Ghirlanda solare Lilac: sono estremamente pratici, poco ingombranti e perfetti per rendere il tuo spazio esterno immediatamente più suggestivo.
Per quanto riguarda il design delle lampade, attieniti allo stile scelto per l’arredamento del balcone. Vuoi saperne di più su come illuminare il tuo balcone? Dai un’occhiata alla guida “Illuminazione, luci e lampade per esterni e terrazzi”.
Luci per abbellire la ringhiera – Leroy Merlin

5. Teli di copertura, arelle e cannicci

Se la tua ringhiera è tutt’altro che bella da vedere oppure espone te e i tuoi ospiti agli sguardi indiscreti dei vicini, puoi valutare l’installazione di una copertura. Oltre che per abbellire la ringhiera e garantire un maggiore livello di privacy, i teli di copertura si rivelano utili per proteggere il balcone dai raggi del sole e dal vento.
Generalmente, si tratta di teli realizzati con materiali sintetici, robusti, stabili e impermeabili. Sono estremamente resistenti agli agenti atmosferici e all’esposizione solare: sono progettati per non deformarsi o scolorirsi nel tempo. Per i più attenti alla resa estetica, i teli di copertura con trama in finto rattan sono l’ideale per fare da sfondo ad un salottino da esterno dello stesso materiale. Anche i teli a nastro assicurano un grande effetto perché si intrecciano alle sbarre della ringhiera.
Le arelle e i cannicci sono una valida alternativa per schermare il tuo balcone e aumentare il grado di privacy. Se opti per stuoie in vimini, salice o bambù, l’effetto è assicurato. Si adattano facilmente ad ogni tipo di contesto!
Coprire la ringhiera – Leroy Merlin

6. Vasi di piante

Decorare la ringhiera con piante basse è un modo eccellente per aggiungere un tocco di verde e naturalezza al tuo spazio esterno. Le piante basse sono ideali per questo scopo, poiché non ostruiscono la vista e aggiungono un accento di freschezza senza sovraccaricare la struttura. Puoi scegliere tra una varietà di piante resistenti agli agenti atmosferici, come la lavanda, i gerani, o il timo limone, che offrono non solo bellezza ma anche un piacevole profumo.
Per una decorazione efficace, utilizza vasi o fioriere di legno che si adattino allo stile e al colore della ringhiera. Distribuisci le piante in modo uniforme lungo la ringhiera, creando un equilibrio visivo. Se lo spazio lo permette, alterna piante di diverse altezze e texture per creare profondità e interesse. Inoltre, l'aggiunta di piante rampicanti come l'edera o il gelsomino può creare un bellissimo effetto cascata, arricchendo ulteriormente la tua ringhiera.
Vasi di piante per abbellire il balcone – Leroy Merlin

7. Divanetti appoggiati alla ringhiera

Posizionare dei divanetti lungo la ringhiera del tuo terrazzo o balcone è un'idea eccellente per trasformare lo spazio esterno in un angolo accogliente e creare un ambiente intimo. Questa soluzione non solo massimizza l'utilizzo dello spazio disponibile, ma offre anche un comodo rifugio all'aperto per rilassarsi, leggere un libro, o semplicemente godersi la vista.
Scegli divanetti di dimensioni adeguate, oppure un pratico Set tavolo e sedie che si adattino armoniosamente allo spazio senza sovraccaricarlo. Opta per materiali resistenti agli agenti atmosferici, come rattan sintetico, alluminio, o legno trattato, per garantire durabilità e facilità di manutenzione. I cuscini e i rivestimenti in tessuti impermeabili e antimacchia aggiungono comfort e un tocco di colore, rendendo i divanetti ancora più invitanti.
Aggiungi qualche pianta o fioriera per creare un'atmosfera più naturale e vivace.
Allestimento per abbellire il balcone – Leroy Merlin

Dai un’occhiata anche a 4 idee per chiudere un balcone con ringhiera. Adesso che hai un bel po’ di idee su come abbellire una ringhiera esterna, mettiti all’opera.

Claudia M
Redattrice
28/11/22-15:47

Con l’arrivo dell’autunno arriva anche la stagione dei funghi. Raccoglierli nei boschi è un’esperienza appagante, da fare almeno una volta nella vita. Ancora più appagante è coltivarli in casa e averli a disposizione in tutti i periodi dell’anno. Qualche piccolo accorgimento è sufficiente per dedicarsi alla coltivazione diretta di funghi freschi e commestibili. Non sai da che parte iniziare? Scopriamo insieme quali sono le varietà da prediligere e quale tecnica adottare per coltivare i funghi in casa e ottenere un raccolto generoso.

Coltivare i funghi in casa - Corporate

La scelta della varietà

Il primo passo da compiere è scegliere la varietà da coltivare. Se non hai dimestichezza con la coltivazione, ti consiglio di iniziare dalle varietà più comuni e che si adattano più facilmente alla coltivazione domestica, come gli Champignon bianchi, gli Shiitake (funghi orientali) e i Pleurotus. Anche se la tecnica di coltivazione è la stessa, ciascuna di queste varietà richiede un substrato specifico. Utilizza del compost per gli Champignon (leggendo l’articolo “Compost: come si fa?“ puoi scoprire come farne uno nel modo corretto), della segatura di legno per gli Shiitake e della paglia per i Pleurotus. Una volta affinata la tecnica, puoi cimentarti nella coltivazione di molte altre varietà di funghi freschi.

La varietà dei funghi da coltivare in casa - Corporate

Quando coltivare i funghi?

Ti stai chiedendo qual è il momento migliore per coltivare i funghi? La risposta è: dipende. La varietà di funghi che scegli di coltivare gioca un ruolo determinante sulle tempistiche da rispettare, così come il fatto che la coltivazione avvenga in un ambiente chiuso, come una fungaia o una serra, oppure all’aperto. Da non sottovalutare, inoltre, quanto tempo avrai a disposizione da dedicare alla cura dei tuoi funghi. Se opti per la coltivazione da esterno, il periodo migliore è l’autunno. Pulisci bene il tuo orto, posiziona i funghi in una zona non troppo luminosa e, soprattutto, tieni in considerazione le temperature necessarie per la crescita delle varietà che avrai scelto di coltivare.

Come coltivare i funghi

Le tecniche per coltivare i funghi in casa sono numerose. In base a quella che scegli di seguire, dovrai servirti di strumenti, materiali e utensili diversi. Tra le tecniche più semplici e diffuse c’è la coltivazione in cassetta.

La coltivazione dei funghi in cassetta - Corporate

La coltivazione in cassetta step by step

Prima di spiegarti come funziona la coltivazione in cassetta, è bene che tu sappia qual è l’occorrente necessario per mettere a dimora i funghi. Innanzitutto, avrai bisogno di una cassetta. Di legno o di polistirolo non fa differenza, l’importante è che abbia un bordo abbastanza alto. Per far crescere i miceli, ovvero gli apparati vegetativi dei funghi, sono indispensabili un substrato idoneo, un telo di protezione, del micelio, delle foglie secche/della paglia e un terriccio di buona qualità.
Per quanto riguarda il substrato, ne puoi acquistare uno già pronto oppure crearne uno fai da te. Se opti per quest’ultima soluzione, l’ideale è creare una miscela di letame, foglie e terriccio. Quest’ultimo è importante che sia ben sterilizzato e che non sia troppo acido. Per sterilizzare il terriccio umido puoi sistemarlo all’interno di un contenitore e farlo cuocere a media potenza all’interno di un forno a microonde per pochi minuti.
Fatto ciò, puoi passare alla realizzazione vera e propria della fungaia. Rivesti l’interno della cassetta con un telo di plastica e sistemalo sul fondo. Ti consiglio di fissarlo con dei chiodi dove necessario e di lasciarlo lungo oltre i bordi della cassetta! Successivamente, riempi il contenitore (fino a circa 5 cm dal bordo) con il letame e il terriccio. Inumidisci tutto con l’aiuto di un nebulizzatore e lascia la neonata fungaia a riposare almeno per un paio di settimane.
Trascorso questo tempo, fai dei piccoli buchi nel substrato. Mi raccomando: non avere paura di andare giù fino a qualche centimetro di profondità. Questo passaggio è molto importante perché è proprio all’interno dei buchi che dovrai interrare i miceli. Quando interri i miceli, cerca di distanziarli di almeno 10 centimetri l’uno dall’altro. Fatto ciò, ricoprili con altro substrato e bagna tutto con dell’acqua.
Una volta effettuate tutte queste operazioni, la cassetta può considerarsi pronta. Posizionala in un ambiente dove la temperatura minima si aggira intorno ai 20°C! Un sottoscala, un garage o una cantina sono perfetti per fare crescere i tuoi funghi. Per ottenere un raccolto generoso, è indispensabile prendersi cura dei funghi. In che modo? Annaffia frequentemente il terreno, cercando di evitare la formazione di ristagni che potrebbero fare ammalare i miceli.
Se avrai seguito alla lettera tutti i passaggi che ti ho illustrato, nel giro di pochi giorni, all’incirca un paio di settimane, vedrai che inizierà a formarsi una piccola muffa di colore biancastro. Cosa significa? Che i tuoi funghi staranno cominciando a crescere!
A questo punto, il suggerimento è aggiungere all’interno della cassetta un po’ di terra. È importante che sia calcarea e sterile. Non dimenticarti di compattare il tutto e di bagnarlo nuovamente con dell’acqua, avendo cura di evitare ristagni. Afferra i lembi lunghi del telo di plastica che fuoriesce dai bordi della cassetta e piegali per coprire tutto. L’ultimo step è trasferire la cassetta in un ambiente più freddo. Dopo circa 20 giorni, vedrai comparire i tuoi primi funghi e li vedrai crescere molto velocemente.

La cura dei funghi per un raccolto prospero - Corporate

Come avrai notato, adottando gli accorgimenti giusti, coltivare i funghi in casa non è poi così difficile. Non sottovalutare questa possibilità perché è una valida alternativa alla raccolta nei boschi e all’acquisto nei supermercati. Adesso che hai una panoramica più completa sull’argomento, rimboccati le maniche e mettiti subito all’opera. Recupera tutti gli strumenti di cui ti ho parlato, individua la zona più adatta per la coltivazione e attendi il tempo necessario per vedere crescere il tuo raccolto. Se qualche passaggio non ti è chiaro o hai domande da fare, lascia un commento: sarò felice di risponderti!

elisabetta.garoni
Architetto
28/11/22-15:42

Il camino è un punto della casa intorno al quale si concentra l'atmosfera natalizie. Chi ha un caminetto sa bene che decorarlo con ghirlande e lucine è un must dei primi giorni di dicembre. Hai sempre sognato un caminetto intorno al quale scaldarti con una tisana e le chiacchiere tra amici ma la tua casa ne è sprovvista? Niente paura: ho la soluzione. Puoi dedicare un pomeriggio al bricolage e costruire un finto camino in legno. E’ più semplice di quanto possa sembrare e avrai il tuo caminetto pronto per essere addobbato. Se non ti senti ispirato dal faidate puoi ricorrere ai finti camini decorativi che hanno bisogno soltanto di essere appoggiati alla parete. Scopri alcune idee e lasciati ispirare.

Ricrea la magica atmosfera natalizia con un camino decorativo - Leroy Merlin

Camino decorativo faidate

Per cominciare scegli la cornice di un camino che ti piace che ti servirà come modello. Può essere formato da tre elementi e formare una U rovesciata, può avere una base, essere poco o molto profondo, avere uno sfondo o essere composto solo da una cornice vuota, può essere liscio e minimal o molto decorato. Disegna la sagoma e decidi le dimensioni in base alla parete su cui vuoi posizionarlo. Quindi procurati i materiali: tavole e listelli di abete, compensato o MDF, viti, chiodi, colla vinilica, carta vetrata, stucco per legno e smalto all’acqua per la fase finale. Ricorda che puoi servirti del servizio taglio legno e farti preparare i pezzi che ti servono nel reparto falegnameria. Per decorare il tuo nuovo camino puoi applicare listelli sagomati in polistirolo o altre decorazioni da incollare alla base di legno e che daranno un tocco ricercato all’insieme. Procedi quindi, dopo una passata di carta vetrata per rendere omogenea la superficie, con due mani di smalto all’acqua. Bianco, nero, rosso o grigio sonicolori della tradizione ma puoi osare tinte inusuali per un Natale dalle atmosfere personali.

Ispirazione per una palette colori nei toni del verde – Leroy Merlin

Una sagoma da appoggiare alla parete

Se non ti senti ispirato dal lavoro faidate puoi ricorrere a sagome già pronte. Sarà sufficiente collocarle nel punto prescelto e procedere immediatamente all’allestimento. Se però vuoi differenziare lo sfondo del camino (per esempio con un colore a contrasto), devi aggiungere un pannello che farà da schienale. Le cornici decorative camino sono proposte con finitura effetto legno naturale o laccato: scegli in base allo stile natalizio che più ti rappresenta. Puoi accendere [candele moving flame](candela moving flame) che creano una bella atmosfera senza rischi (fai sempre molta attenzione con le candele!). Decora la cornice superiore con ghirlande verdi e file di lucine e appendi una corona natalizia al centro del tuo nuovo camino.

Ispirazione per la cucina minimal - Leroy Merlin

Un camino come nella tradizione

Se il tuo stile è quello della tradizione, opta per una cornice camino in legno a vista. Ispirati al Classic Christmas e selezione addobbi nei toni del rosso e del verde. Alla base, per rendere più realistica la scena, posiziona ciocchi di legna (ma ricordati di non accenderli!!!) e lanterne in metallo rosso. Appendi le tradizionali calze della befana pronte per essere riempite di dolciumi e sulla mensola superiore sistema personaggi delle fiabe in abiti scozzesi, schiaccianoci o gnomi con i cappucci di lana e appendi un quadro che rappresenti il natale con un abete stilizzato, renne, stelle e le immancabili luci.

Mood natalizio classico con la sagoma camino in lagno - Leroy Merlin

Regalati un camino per tutto l’anno

Di tutt’altro stile è il finto camino decorativo di colore nero. Per la tua casa contemporanea o, all'opposto, classica ed elegante è la cornice giusta. Se la luce delle candele non ti basta e desideri un vero puoi ricorrere a un biocamino. Si tratta di un caminetto che funziona a bioetanolo, cioè un combustibile ricavato dalle biomasse che non produce fumi tossici e per questo non ha bisogno di canne fumarie. Puoi scegliere un modello da tavolo di dimensioni contenute da collocare alla base della cornice. Il suo tepore e il calore delle fiamme danzanti ti faranno compagnia non solo nel periodo natalizio ma tutto l’anno. Prediligi decorazioni nei toni del nero e dell’oro che, insieme a una grande stella e a una scritta augurale luminosa creeranno l’atmosfera perfetta.

Un biocamino per creare l'atmosfera - Leroy Merlin

Rapito dall’idea di allestire un caminetto per il periodo natalizio? Hai trovato l’idea che fa per te? Ti cimenterai nel faidate o ricorrerai ad una sagoma già pronta? Mettiti al lavoro e ricordati di mandarci una foto.

Claudia M
Redattrice
28/11/22-15:02 (modificato il 07/11/23-10:43)

Negli Stati Uniti, il Natale è la festività più attesa e sentita dell’anno. Tra tradizioni secolari e addobbi luminosi, il periodo natalizio è vissuto dagli americani con molta intensità. È difficile che nelle case oltreoceano ci sia spazio per la sobrietà: regnano l’abbondanza e l’ostentazione! Le feste si avvicinano e stai valutando l’idea di decorare casa in stile americano? Ecco 6 decorazioni di Natale americane che non possono mancare per far vivere ai tuoi ospiti il famoso american dream, senza sconfinare nel kitch.

  1. Albero di Natale americano
  2. Palline di natale personalizzate
  3. Ghirlande natalizie per la porta d’ingresso
  4. Il villaggio di Natale
  5. Gli adobbi al camino
  6. Illuminazione da esterno

Natale in stile americano - Corporate

Quando si parla di stile americano e decorazioni natalizie, esuberanza, appariscenza e sovrabbondanza diventano le parole d’ordine. Negli allestimenti oltreoceano, l’illuminazione fa da protagonista e contribuisce a mettere ancora più in risalto ogni elemento. Addobba ogni angolo della casa, sia all’interno che all’esterno, senza parsimonia: dalla porta d’ingresso al camino, dalle scale alle balaustre, dalla cucina al salone, dove il re della festa, l’albero di Natale, attira su di sé tutte le attenzioni.

Albero di Natale americano

L’albero di Natale americano è grande e maestoso. È alto almeno 290/300 cm, è molto folto e presenta delle fronde più abbondanti alla base. L’ideale sarebbe optare per un abete naturale perché gli aghi di pino profumati sono in grado di regalare emozioni uniche nel loro genere! Addobbare l’albero, per via della sua imponenza, può rivelarsi una vera e propria impresa. A questo riguardo, però, puoi letteralmente sbizzarrirti!
Oltre alle classiche palline di Natale in tinta unita oppure decorate, via libera ai festoni, alle stelle filanti e ai personaggi natalizi in stoffa. Non c’è limite alla fantasia: l’importante è ricoprire l’abete il più possibile e far sì che l'albero mostri sfarzo e ricchezza negli addobbi. Per quanto riguarda i colori, con la tradizionale combinazione rosso-bianco-oro non si sbaglia mai. È sufficiente armonizzarla con tocchi di verde.

L’albero di Natale americano - Corporate

Palline di Natale personalizzate

Una delle più diffuse e apprezzate decorazioni di Natale in America sono le palline personalizzate da appendere all’albero. È tendenza comune tra gli americani personalizzare le palline con le fotografie di famiglia o immagini di luoghi a loro cari. Se per te questo è troppo, puoi valutare l’idea di personalizzare le palline con i nomi dei componenti della famiglia che parteciperanno alla cena della Vigilia o al pranzo di Natale: il modo migliore per accoglierli! L’articolo “Decorazioni per Albero di Natale fai da te: 8 idee da copiare” può esserti d’ispirazione per creare splendidi addobbi handmade con cui abbellire il tuo abete.

Ghirlande natalizie per la porta d’ingresso

Addobbare l’ingresso di casa è importante per dare un’anticipazione dell’atmosfera natalizia che si respira all’interno. Soprattutto se vivi in una villetta o in un’unità abitativa indipendente, è un’ottima soluzione per farti notare! Perché non appendere alla porta una bellissima ghirlanda natalizia? È una delle decorazioni di Natale più diffuse in America. Puoi realizzarne una con le tue mani (il tutorial “Come creare una ghirlanda natalizia fai da te” può esserti d’aiuto) e sistemarla all’ingresso di casa. Naturalmente, sei libero di appenderle anche sopra le porte di ogni stanza e sul camino.


Ghirlanda di Natale da appendere alla porta - LeroyMerlin

Il villaggio di Natale

Il villaggio di Natale incarna in tutto e per tutto lo spirito americano. Evoca l’atmosfera che si respira durante il periodo natalizio tra le strade americane, con i negozi che si affacciano sulle vie, illuminandole con vetrine e insegne colorate. Posiziona il villaggio dove più desideri e accertati che tra gli elementi che lo compongono ci sia anche il laboratorio in cui Santa Claus prepara i doni da consegnare ai bambini!


Villaggio di Natale in stile americano - Pinterest

Gli addobbi per il camino

Nelle case addobbate per Natale in America, il camino viene sempre messo in risalto. Rappresenta la zona della casa in cui ci si raduna con la famiglia per accogliere Babbo Natale e scartare i regali. Puoi impreziosirlo con ogni tipo di decorazione: dalle luci colorate alla ghirlanda da posizionare al centro della parete, fino alle candele. Non possono mancare rametti di vischio e pigne innevate per rendere l’atmosfera ancora più suggestiva.

Gli addobbi di Natale per il camino - Leroy Merlin

Decorazioni di Natale in America per esterno: spazio all’illuminazione

L’esterno di casa è importante tanto quanto l’interno, soprattutto durante il periodo natalizio. Gli americani, a Natale, fanno a gara a chi esibisce la casa più illuminata! Creano delle vere e proprie scenografie, utilizzando catene multicolore e bianche che si arrampicano sulle inferriate, attorno alle finestre, sulle grondaie e sugli alberi. Raggiungono persino i tetti e i camini! Le tende luminose sono le più diffuse perché permettono di creare cascate di luci davvero suggestive che scendono dalle balaustre dei balconi oppure dai cornicioni.
Se hai disposizione uno spazio all’aperto, metti in risalto ogni angolo del giardino e ogni vialetto con delle installazioni luminose. Puoi scegliere tra un’ampia selezione di figure luminose, sia in 2D che in 2D: renne, orsi polari, pupazzi di neve, stelle comete e personaggi natalizi come Babbo Natale. Di grande tendenza sono i proiettori. Si tratta di sistemi di illuminazione automatica progettati per creare giochi luminosi colorati, tra stelle, frasi d'auguri, personaggi natalizi e fiocchi di neve.
Per ottenere un risultato finale stupefacente e spettacolare, è necessario adottare una serie di accorgimenti. Indipendentemente dal modello di proiettore che scegli di acquistare, la prima cosa da fare è individuare una parete buia, che sia ben lontana da lampioni e faretti. Fatto ciò, posiziona il proiettore alla giusta distanza e, soprattutto, perpendicolarmente alla parete. In questo modo, l’immagine proiettata risulterà nitida e non deformata. Accertati che tra la parete e il proiettore non ci siano ostacoli, come ad esempio alberi o cespugli troppo altri. Non dimenticarti di spegnere il proiettore durante il giorno. A questo riguardo, i proiettori dotati di timer rappresentano la soluzione ideale per evitare sprechi e surriscaldamenti pericolosi.


Decorazioni da esterno per il Natale a forma di renna - Pinterest

Cuscini a tema natalizio...in abbondanza sul divano

I morbidi e festosi cuscini non solo aggiungono un tocco natalizio all'arredamento, ma offrono anche un comfort accogliente durante la stagione fredda.

Inizia con la scelta dei colori: il tradizionale rosso e verde natalizio è sempre un'ottima scelta, ma puoi anche optare per tonalità più moderne, come il bianco invernale, l'argento o il dorato. Se vuoi una sensazione più tradizionale, optate per disegni iconici come renne, alberi di Natale, fiocchi di neve o Babbo Natale.

La** disposizione** è fondamentale. Posizionare i cuscini tematici su divani, poltrone o letti per creare una sensazione di calore natalizio in tutta la casa. Puoi mixare e abbinare cuscini diversi per un look eclettico o optare per uno schema di colori uniforme per un aspetto più coeso. Infine, non dimenticare di includere cuscini tematici con plaid anche all'esterno, ad esempio sulle sedie del portico o sulle panchine del giardino, per accogliere gli ospiti con un tocco natalizio fin dall'ingresso.


Cuscini a tema natalizio - Canva

Decorazioni per le scale

Decorare le scale interne a Natale è un'ottima opportunità per rendere il mood americano ancora più marcato, trasformando uno spazio spesso trascurato in un elemento decorativo straordinario all'interno della tua casa.

Per iniziare, puoi decorare le ringhiere con ghirlande natalizie. Quelle artificiali o naturali, decorate con pigne, fiocchi di neve o piccoli ornamenti natalizi, possono essere facilmente avvolte lungo le balaustre delle tue scale. Questo conferisce un aspetto festoso e caldo all'intero ambiente.

Le luci giocano un ruolo fondamentale nella creazione di un'atmosfera natalizia. Puoi avvolgere luci scintillanti lungo le ghirlande o disporle lungo i gradini delle scale. Le luci natalizie non solo creano un'atmosfera accogliente, ma rendono anche il percorso sicuro quando si sale o si scende per le scale durante le serate buie.


Decorazioni natalizie per le scale - LeroyMerlin

Il trenino intorno all'abero di Natale non può mancare

Per creare una decorazione natalizia in stile americano utilizzando un trenino intorno all'albero di Natalee, è essenziale pianificare con cura la disposizione degli elementi. Inizia posizionando il binario del trenino in modo circolare intorno alla base dell'albero, creando un percorso che si intrecci in modo armonioso. Assicurati che il binario sia stabile e ben fissato per evitare sbandamenti.

Per un autentico stile americano, puoi decorare il trenino con piccoli alberi di Natale in miniatura, casette luminose, e figurine raffiguranti Babbo Natale e i suoi elfi. Questi elementi aggiungono un tocco incantevole e festoso al tuo albero.

Per un effetto extra, accendi le luci del trenino in modo che brillino lungo il binario, creando un'atmosfera magica. Assicurati che il trenino sia in movimento quando ricevi gli ospiti, così da catturare l'attenzione di grandi e piccini.


Trenino intorno all'albero di natale - Canva

L'apparecchiatura della tavola di Natale in stile americano

La tavola di Natale in stile americano è un mix di tradizione e creatività, con un'attenzione scrupolosa ai dettagli.

Uno degli elementi principali è la tovaglia, spesso in tessuti pregiati con motivi natalizi come renne, alberi di Natale o stelle. Tovaglie rosse, verdi o bianche sono le scelte classiche, mentre i runner o le tovaglie sovrapposte possono aggiungere un tocco di eleganza.

Oltre ai piatti e ai bicchieri natalizi, centrotavola e candele sono elementi chiave per creare un'atmosfera accogliente. Gli americani amano decorare il centro della tavola con ghirlande, pigne, rami di agrifoglio e candele profumate. Questi elementi aggiungono calore e rendono la tavola il punto focale della festa.


Apparecchiatura in stile natalizio - Canva

Adesso che hai una panoramica più completa sulle decorazioni di Natale americane che non possono mancare per allestire casa come le esuberanti ville oltreoceano, rimboccati le maniche e inizia a progettare le tue composizioni. Sono certo che i tuoi ospiti rimarranno a bocca aperta! Se hai bisogno di un consiglio o hai idee da condividere con gli altri utenti della Community, lascia un commento.