Community

Home / Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
09/11/21-15:02 (modificato)

Il nero è il colore dell'eleganza. Quindi se vuoi rendere originale un bagno moderno il nero è la scelta giusta. Spesso lo si usa nei motivi grafici che creano contrasti negli arredi di casa e questo utilizzo non fa eccezione quando si cerca una soluzione per il rivestimento del bagno nero. E poi c’è la tinta unita: un bagno con pavimento nero opaco oppure lucido è una scelta contemporanea di grande tendenza. Infine con l'ampia gamma di elementi di arredo, sanitari e accessori, oggi arredare un bagno nero elegante non è affatto complicato. L’importante è prestare attenzione ad alcuni dettagli per non rendere l’ambiente troppo buio o freddo.

Un bagno moderno nero non è per forza tutto nero - Idea Leroy Merlin

Bagno moderno nero... ma non troppo

Quando decidi di arredare un bagno moderno nero, non commettere l’errore di sovraccaricare la stanza con mobili imponenti e voluminosi. Le proporzioni sono importanti soprattutto quando hai a che fare con il nero. Rendi il fulcro della stanza la parete con i sanitari e il tuo set di arredi composto da un moderno mobile per il lavabo e il pensile da bagno nero, ma non ingombrare lo spazio con altro. Se il tuo bagno è piccolo, evita le colonne che appesantiscono la visuale e gioca con l’abbinamento al legno. Il legno più o meno scuro del mobile bagno sospeso o del piano d’appoggio del lavabo va a nozze con un bagno dal pavimento nero o dalle pareti scure. Questo connubio crea un'atmosfera calda con il vantaggio che il legno aumenta la luminosità e sottolinea la scelta di design contemporanea.

Eleganti giochi di contrasti nel bagno con pavimento nero - Ispirazione Leroy Merlin

Quanto conta il rivestimento del bagno nero?

Un bagno tutto nero? Scenografico senza dubbio, ma alla lunga può stancare. Soprattutto necessita di una vera e propria stanza da bagno immensa, ampie finestre e tanta luce, altrimenti ci si sente soffocare. Quando vuoi dare profondità alla stanza, ti basta dipingere oppure rivestire di piastrelle anche una sola parete del bagno di nero. Un'idea ottima che io trovo si possa valorizzare con un pavimento nero di piastrelle a listoni. Non temere di affiancare la parete nera del bagno a una parete colore marmo candido, alla vasca total white o a mobili chiari. Il candore dei sanitari o del pensile nel bagno nero crea un abbinamento che rafforza il contrasto, definisce lo spazio e aumenta il senso di profondità.
Se scegli questo gioco di colori ti consiglio di mettere nel bagno il pavimento nero solo se l’ambiente è medio grande: grandi piastrelle quadrate effetto marmo nero sono una scelta sofisticata e contemporanea. Però, con una stanza piccola, ti suggerisco di considerare l’opzione piastrelle in gres con effetto legno sbiancato. Le venature e i nodi di colore carbone danno il connubio ideale col rivestimento del bagno nero, senza però togliere luminosità.

Una parete bianco marmo alternata al rivestimento bagno nero - Idea Leroy Merlin

Bagno nero lucido oppure opaco

Che sia il colore principale o meno del bagno, il nero può essere sempre presente nelle finiture e negli accessori. Potrai aggiungere sanitari, lampadari, piatti e box doccia, rubinetterie, piccoli accessori così come le tende veneziane dal look total black opaco. In un bagno tutto nero l’effetto opaco è una scelta di grande tendenza che rispecchia i gusti di chi vive una casa dal design chic e minimalista. E poi c’è lo stile glamour. Basta aggiungere un mobile da bagno nero lucido per cambiare subito passo e dare un carattere più ricercato all’ambiente. Ricorda di aggiungere anche altri accessori con la stessa finitura lucida.
I sanitari sospesi, la rubinetteria, il termoarredo nero, la colonna doccia idromassaggio e magari anche il lavabo da appoggio nero smaltato diventano protagonisti tra le pareti bianche e sono sufficienti a rendere nero un bagno moderno.

Se il contrasto tra nero lucido e parete bianca è troppo netto per i tuoi gusti, accosta una raffinata composizione di mobili bagno nero lucido alle pareti dipinte di grigio antracite: così mitighi la lucentezza e ammorbidisci l’atmosfera.

Con il rivestimento bianco si esalta la laccatura del bagno nero lucido - Idea Leroy Merlin

Come vedi, parlare di bagno nero non significa arredare un bagno tutto nero. Proprio come quando parli di bagno rosso, mai ti sogneresti di rendere rossa ogni superficie della stanza. Io oggi ti ho dato alcuni spunti per arredare un bagno nero moderno che non sia opprimente o poco vivibile. La quantità di accessori ed elementi di arredo neri la decidi tu, ma ricorda che creare contrasti aiuta a evidenziare il carattere del tuo bagno, senza bisogno di eccedere con colore.

EnricaCuccarese
Esploratore 🔍
09/11/21-08:00 (modificato)

In commercio esistono parecchi** modelli di illuminazione**. Le principali tipologie di lampadine a basso consumo sono quelle alogene a incandescenza e quelle a LED. Pertanto per potersi orientare al meglio è bene conoscere le differenze tra questi prodotti. Ciò affinché al momento dell’acquisto si scelga il meglio per le proprie esigenze personali sia estetiche, che energetiche per avere un maggior risparmio. Sono meglio le lampadine alogene o led? Ecco un pratico confronto per scegliere la lampadina a basso consumo giusta per te.

Meglio le lampadine led o alogene - Community LM

Lampadine a LED

Le lampadine a LED (acronimo di Light Emitting Diode) hanno caratteristiche molto promettenti e rappresentano il futuro dell’illuminazione artificiale. È bene sostituire le vecchie lampadine con le lampadine a LED perché hanno molti vantaggi sia dal punto di vista di risparmio energetico sia di durata. Esistono tipologie diverse di lampadine a LED, tuttavia sono tutte caratterizzate da un importante vantaggio in termini economici ed ecologici. Oltre ad essere facilmente adattabili a tutti i vecchi lampadari, lampade e plafoniere, le lampadine a LED sono durature, infatti, mantengono il 70% dell’emissione luminosa fino a 50.000 ore. Inoltre, si accendono subito a differenza delle vecchie lampadine a risparmio energetico, che impiegavano oltre 10 minuti per raggiungere tutta la luminosità possibile.

Lampadina LED filamento - Community LM

Lampadine alogene a incandescenza

Le lampadine alogene a incandescenza sono riempite con una miscela di gas alogeni che creano un processo di rigenerazione del filamento tramite un ciclo continuo. In questo modo la durata delle lampadine diventa più lunga, raggiunge infatti anche 3000 ore. Inoltre, nelle potenze di 60, 100 e 150 watt sono disponibili in versioni con due attacchi e con l’attacco a vite tipo Edison. Le lampade alogene si dividono in due categorie: a bassa tensione (BT) e a bassissima tensione (dette anche dicroiche). Dal punto di vista energetico sono più efficienti delle incandescenti tradizionali, infatti, hanno una resa di colori eccellente. Sono disponibili in una notevole varietà di forme e di potenze e le dimensioni ridotte ne consentono la riduzione dell’ingombro. In ogni caso, se stai cercando di contenere i consumi energetici, è consigliabile utilizzare le lampadine alogene ai piani di lavoro, ai posti di lettura e di studio.

Lampadina LED filamento - Community LM

Hai trovato interessante l’articolo? Scopri tutti i Consigli per illuminare la casa in modo sostenibile. Per qualsiasi dubbio o curiosità scrivici, saremo felici di aiutarti a realizzare i tuoi sogni!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
08/11/21-14:17 (modificato)

Secondo l’antica filosofia cinese taoista, si possono orientare le stanze e gli arredi di una casa in maniera tale da favorire flussi di energia positiva. Soprattutto è importante non disperderla. Invece, con l’acqua in movimento e gli scarichi numerosi, secondo il Feng Shui il bagno è un luogo dove c’è tanta dispersione di energia. Per ripristinare l’armonia e l'equilibrio bisogna adottare alcuni accorgimenti. L’occupazione consapevole e armoniosa dello spazio, così come l’uso appropriato del colore nel bagno Feng Shui, possono esercitare un’influenza positiva. Scegliere oggetti, sanitari e mobili dalle linee rotonde e morbide, privilegiare una luce soffusa e i colori tenui sono le fondamentali regole per arredare il bagno Feng Shui che apporta benessere.

Per arredare un bagno secondo il Feng Shui serve ordine , pulizia e armonia - Idea Leroy Merlin Per arredare un bagno secondo il Feng Shui serve ordine , pulizia e armonia - Idea Leroy Merlin

Aumenta l'energia positiva nel bagno Feng Shui

Lo dice la tradizione orientale che quando il bagno è saturo di umidità c’è un ristagno di energia. Ecco perché un bagno Feng Shui è sempre ben ventilato, grazie alle finestre o al sistema di ventilazione con l’aspiratore. Non solo, le piante verdi usate per arredare il bagno con il Feng Shui servono proprio a migliorare l’ossigenazione dell’aria. La Sansevieria detta anche Lingua di Suocera, la Felce, i Gigli della Pace, l’Aloe Vera sono piante perfette per un bagno Feng Shui.

L’ideale poi sarebbe tenere il water separato dalla stanza da bagno, o magari creare un ostacolo alla dispersione di energia con un piccolo muretto. Comunque vada, devi sempre chiudere il water per contrastare le sue energie negative che, secondo la tradizione, rappresentano la perdita di soldi. Invece del solito modello bianco, scegli un copriwater dai motivi zen oppure un copriwater universale effetto legno, materiale perfetto per il bagno Feng Shui. Consiglio: aggiungi un vasetto di Crassula ovata, è l’Albero di Giada che attira la prosperità economica e si oppone all’energia negativa del water.

Linee stondate, piante, legno e water separato da un muro: così è il bagno Feng Shui - Idea Leroy Merlin Linee stondate, piante, legno e water separato da un muro: così è il bagno Feng Shui - Idea Leroy Merlin

Il colore Feng Shui adatto al bagno

Sull’orientamento della stanza rispetto alla casa non si può fare nulla. Si può invece arredare il bagno facendo attenzione ad alcuni particolari e regole della filosofia orientale. Per esempio, pensa al colore del bagno Feng Shui: la mente va subito al bianco? Non farti ingannare. Se è vero che è simbolo di purezza, quando è una scelta monocolore il bianco assume una connotazione negativa perché evoca il vuoto, l’attesa, l’assenza. Attenzione anche a non eccedere con le gradazioni di blu, questo colore può rinforzare la stagnazione delle energie e delle emozioni. Quindi aggiungilo solo a piccoli tocchi.

Qual è il migliore colore per il bagno secondo il Feng Shui? Sicuramente il verde, tinta della natura per antonomasia. Nel Feng Shui il verde è simbolo di equilibrio, di crescita, colore che energizza e promuove l'abbondanza. Le piastrelle verde pastello sono dunque perfette per contrastare la perdita di energia che avviene nel bagno. Così come ogni gradazione di marrone offre tonalità perfette per trovare il colore Feng Shui adatto al tuo bagno. Infatti, tutte le sfumature che appartengono all’elemento Terra assicurano il radicamento necessario per ripristinare l’equilibrio e offrono lo spunto anche per fotomurali per la parete del bagno a tema natura.

Come mixare forma e colore nel bagno Feng Shui - Idea Leroy Merlin Come mixare forma e colore nel bagno Feng Shui - Idea Leroy Merlin

Regole per arredare il bagno col Feng Shui

Per favorire la circolazione dell’energia positiva, il bagno deve essere sempre pulito e in ordine. Quindi è importante non lasciare in giro indumenti per il bucato: una cesta capiente dove riporli in attesa del lavaggio è indispensabile. La luce deve essere morbida per creare un ambiente rilassante dove ci si possa vedere chiaramente, soprattutto attorno allo specchio dalle linee arrotondate. Lo specchio luminoso in bagno è fondamentale, ma in un bagno Feng Shui è importante che non rifletta e amplifichi il disordine. Quindi riponi i tuoi prodotti in pensili e mobili bagno chiusi e lascia in vista solo pochi oggetti, sempre in numero dispari, sui ripiani a vista. Per arredare il bagno scegli materiali lisci e linee arrotondate come quelle dei lavabi da appoggio o come le grandi vasche ovali a isola. Attenzione: se la vasca è accanto alla finestra, si accentua la dispersione energetica dell’acqua che è simbolo di ricchezza. Puoi rimediare a questo inconveniente con una bella tenda di bambù alla finestra e qualche pianta sul davanzale. Anche le orchidee sono perfette, abbelliscono il tuo bagno Feng Shui con eleganza e grande armonia.

I nostri consigli per arredare il bagno con il Feng Shui - Ispirazione Leroy Merlin I nostri consigli per arredare il bagno con il Feng Shui - Ispirazione Leroy Merlin

Come vedi, una volta compreso l'uso del colore e dei materiali, arredare **un bagno secondo il Feng Shui **può essere molto stimolante, soprattutto se ti piacciono gli ambienti ordinati dall'atmosfera riposante. Se nel tuo progetto c'è posto anche per rinnovare il pavimento, prendi in considerazione il rivestimento in legno, materiale perfetto per un bagno Feng Shui. Segui i nostri consigli per scegliere l'essenza adatta al parquet del tuo bagno elegante.

EnricaCuccarese
Esploratore 🔍
08/11/21-08:00 (modificato)

La scelta della pavimentazione deve rispecchiare i canoni estetici richiesti per adeguarsi all’ambiente circostante e dare al design un senso di continuità stilistica. Inoltre, deve garantire praticità e funzionalità. In commercio i pavimenti resilienti maggiormente gettonati sono i laminati, quelli in spc (solid polymer core) e i vinilici in lvt e pvc. Scopri con la Community tutti i pro e i contro dei principali materiali per pavimenti.

Materiali più usati per pavimenti - Community LM Materiali più usati per pavimenti - Community LM

Parquet laminato

Il parquet laminato è una soluzione diffusa poiché è piuttosto economico e garantisce una resa estetica molto suggestiva ed è tra Materiali naturali per pavimenti green e sostenibili. La sua struttura è composta da legno e vari materiali artificiali sovrapposti l’uno all’altro tramite un particolare processo. Questo materiale offre tanti vantaggi come una proposta molto ampia di colori e di finiture che possono essere lisce, strutturate o sincronizzate e in base alla tipologia di lavorazione emulano alla perfezione pietra, cemento, ceramica, marmo e metallo per una resa naturalmente suggestiva.

Il Pavimento laminato Vinto, per esempio grazie all'effetto in rilievo rende la superficie più realistica. Inoltre, è ideale per la posa su pavimenti riscaldati sia in camera, soggiorno e cucina. Il laminato è piuttosto facile da posare e non richiede una manutenzione eccessiva. Inoltre, le proprietà antistatiche permettono di non attirare la polvere. Tuttavia, questo materiale soffre di una certa sensibilità all’acqua e non è adatto alla posa in ambienti umidi come il bagno.

Materiali più usati per pavimenti - laminato-  Community LM Materiali più usati per pavimenti - laminato- Community LM

Pavimenti in spc

I**pavimenti in spc** (solid polymer core) sono tra le soluzioni più moderne, ideali per una Casa Sostenibile. Questo materiale innovativo è caratterizzato da una serie di vantaggi pratici, estetici e funzionali in diversi ambienti. Tra questi assicura protezione dai graffi e dalle macchie grazie ad uno strato trasparente di vinile che può essere decorato a piacimento. In più, è composto da uno strato in spc che fornisce rigidità e stabilità all’asse ed uno strato di base che garantisce isolamento acustico e ammortizzazione. Può essere installato facilmente su ogni tipo di superficie, dal calcestruzzo alla ceramica, oppure su una superficie già esistente. È facile da pulire ed è completamente impermeabile, caratteristica che consente di **posare l’spc **in diversi ambienti, anche in bagno. Il Pavimento SPC flottante Limoges è 100% resistente all'acqua e può quindi essere utilizzato in ambienti umidi grazie all’alto grado di impermeabilità. Rispetto agli altri materiali per pavimenti, tuttavia, ha un costo più impegnativo.

Materiali più usati per pavimenti - SPC -  Community LM Materiali più usati per pavimenti - SPC - Community LM

Pavimenti vinilici ltv e pvc

I pavimenti vinilici conosciuti anche come ** LVT (Luxury Vynil Tiles), fino a poco tempo fa erano considerati obsoleti e fuori moda. Tuttavia, le innovazioni nel processo di produzione e nella lavorazione gli hanno dato una seconda vita. Questo materiale è in grado di offrire riproduzioni molto fedeli di materiali come il legno, il metallo o la pietra**. Pertanto, la resa estetica risulta gradevole ed estremamente personalizzabile in base alle varie necessità di design. Lo spessore può oscillare tra i 2 ed i 6 mm ed i pavimenti vinilici garantiscono impermeabilità, resistenza, facilità di pulizia ed ecocompatibilità. Il Pavimento PVC flottante Scandinavian Oak Med. Grey da 4.5 mm è adatto agli ambienti domestici con passaggio intenso come camere e soggiorni, inoltre offre un alto grado di resistenza all’acqua e all’umidità. La posa flottante, come anche la posa ad incollo, offre la possibilità di preservare la pavimentazione già esistente. I pavimenti vinilici offrono una gamma di colori e finiture estremamente ampia e variegata dall’effetto legno alla ceramica con una riproduzione super fedele. Il prezzo di questo materiale è contenuto, tuttavia, la colla dei vinili adesivi potrebbe essere difficile da rimuovere.

Materiali più usati per pavimenti - PVC vinilico -  Community LM Materiali più usati per pavimenti - PVC vinilico - Community LM

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi dubbio o curiosità scrivi alla Community, saremo felici di aiutarti nella scelta del pavimento resiliente più adatto alle tue esigenze pratiche ed estetiche. Se sei curioso approfondisci l’argomento e scopri le Pavimentazioni in pietra per esterni: quali sono i migliori materiali e i Pavimenti sostenibili in legno per esterno.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
06/11/21-11:09 (modificato)

Per arredare una cameretta piccolissima ti servono mobili salvaspazio, sfruttare l’altezza dei muri, usare bene i colori e abbinare creatività e strategia. Il segreto è non riempire troppo la stanza, mantenere il giusto equilibrio tra pieno e vuoto ti aiuterà ad ammobiliare con stile ogni angolo, giocando con i mobili componibili, con i riflessi di luce e con l’uso furbo del colore. Se hai una camera da letto piccola questi consigli sulla distribuzione ottimale degli spazi ti saranno utili.

Camera da letto piccolissima: ecco i consigli sulla distribuzione di colori e arredi - Idea Leroy MerlinCamera da letto piccolissima: ecco i consigli sulla distribuzione di colori e arredi - Idea Leroy Merlin

La camera è piccolissima? Come arredarla con stile

Mai rinunciare alle comodità. Nemmeno quando la camera da letto è piccolissima e non sai come arredarla. Non è così difficile: il segreto per rendere confortevole una camera da letto sta nei consigli per la distribuzione degli spazi. Usare meglio l’altezza della stanza è basilare. Quindi, sostituisci il comodino con piccole mensole alla parete. Puoi anche utilizzare la parete sopra alla testiera per creare una soluzione di design. Scegli delle mensole cubo poco profonde, così da non soffocare la stanza ma in modo da avere numerosi ripiani. Per creare un senso di spazio, punta sulla continuità nel colore di tutti questi elementi.

Si sa che per ingrandire una stanza ci si affida alle superfici che creano profondità. Quindi, ricordati di riservare del posto per sistemare un grande specchio. Fissalo alla parete così da mantenere libera la superficie del pavimento che, nella tua piccolissima camera da letto, è preziosa come merce rara. Basta questo accorgimento a creare un'illusione di spazio, e così il tuo specchio moderno può delimitare un angolo spogliatoio con il cassettone o può stare sopra una mensola ad angolo che diventa una moderna postazione make up. Cerca di sistemare lo specchio in punto strategico della stanza così da catturare la luce della finestra.

Soluzioni creative e pratiche per arredare una camera da letto piccolissima - Idea Leroy Merlin Soluzioni creative e pratiche per arredare una camera da letto piccolissima - Idea Leroy Merlin

Camera da letto piccola: consigli su distribuzione dei mobili

Quando hai una camera da letto piccolissima come arredarla può essere un problema se non impari a ottimizzare ogni angolo e a usare mobili di formato ridotto. Per risparmiare spazio, ti consiglio di dare la priorità ai mobili multifunzione. Per esempio, se non hai un letto contenitore, metti tanti organizer e contenitori sotto il letto. Un letto con la testiera contenitore ti dà l'opportunità di sfruttare anche uno spazio utile spesso sottovalutato. Per un distribuzione ottimale degli arredi, metti il letto in fondo alla stanza così da avere spazio libero quando entri in camera. Un altro buon consiglio per ottimizzare la superficie ridotta è scegliere un letto a soppalco. Sfruttare il più possibile l’altezza ti permette di moltiplicare il volume utilizzabile della camera piccolissima. Sotto il soppalco potrai alloggiare un armadio su misura o addirittura una piccola cabina con un sistema componibile di cremagliere mensole e scaffali.

Testiera e letto contenitore per una camera piccolissima comoda - Idea Leroy Merlin Testiera e letto contenitore per una camera piccolissima comoda - Idea Leroy Merlin

Se la camera da letto è piccola ampliala col colore alle pareti

In una camera da letto piccola, il colore alle pareti fa la differenza. Giocano un ruolo fondamentale anche le tinte di pavimenti e mobili. Per aumentare la profondità della stanza prediligi le tonalità chiare. Ti suggerisco di orientarti su una palette di colori neutri luminosi. Dal bianco, al crema, così come dal sabbia al grigio perla, ci sono tante nuance che aiutano a dare maggiore respiro a una camera piccolissima. Ti raccomando di utilizzare queste sfumature di colore anche per la biancheria del letto, per il tappeto soffice chiarissimo e per le tende leggere: insieme amplificano la luce e danno vita un’atmosfera accogliente. Nella scelta degli accessori, invece, dalla coperta ai cuscini fantasia vivaci da tenere sul letto, puoi anche sentirti libera di giocare con il colore, purché tu rimanga in una gamma di tonalità luminose, come giallo e turchese.

Per la camera da letto piccola alle pareti servono colori neutri - Ispirazione Leroy Merlin Per la camera da letto piccola alle pareti servono colori neutri - Ispirazione Leroy Merlin

Come vedi, in una camera da letto piccola i consigli sulla distribuzione degli elementi di arredo e del colore sono importanti per avere una strada da seguire e non commettere errori. Ma poi ovviamente conta il gusto personale che fa la differenza sul progetto finale. Scrivici se ti servono consigli o non sai come risolvere un problema di arredo.

EnricaCuccarese
Esploratore 🔍
06/11/21-08:00

Conviene utilizzare il condizionatore per scaldare la casa o l'appartamento in autunno e in inverno? La stagione fredda è ormai alle porte e in quasi tutta Italia le temperature hanno già subito un brusco calo. Chi ha un condizionatore in casa si è chiesto, almeno una volta, se oltre a combattere l’afa estiva, potrebbe essere un’utile alternativa a stufe e termosifone durante l’inverno. Scopri insieme alla Community LM tutti i pro e i contro di riscaldare gli ambienti usando un condizionatore!

Quando conviene riscaldare con il condizionatore - Community LMQuando conviene riscaldare con il condizionatore - Community LM

Usare il condizionatore per riscaldare casa

Usare il condizionatore per riscaldare casa non rappresenta esattamente un’ottima soluzione, soprattutto quando fa molto freddo. Ciò perché il funzionamento dei climatizzatori a pompa di calore risente fortemente delle temperature esterne. In ogni caso, questa funzionalità caratterizza i condizionatori a pompa di calore come il Condizionatore Monosplit Qlima. Al contrario di quelli tradizionali, questi consentono di riscaldare gli ambienti e di ridurre il tasso di umidità. Inoltre, i condizionatori a pompa di calore riescono a riscaldare una stanza in poco tempo e l’unica manutenzione di cui necessitano, a differenza delle caldaie, è la pulizia dei filtri.

Quando conviene riscaldare con il condizionatore - Community LMQuando conviene riscaldare con il condizionatore - Community LM

Quando usare i condizionatori per riscaldare gli ambienti

Se vuoi usare un condizionatore per riscaldare gli ambienti ricorda che è bene farlo in solo in alcune precise circostanze e per poco tempo. I casi in cui conviene farlo riguardano ambienti di dimensioni molto ridotte e quando le temperature esterne non sono troppo rigide. In questi casi è possibile considerare anche l’utilizzo di un condizionatore portatile come OLIMPIA SPLENDID adatto per ambienti fino a 26 m². è compatto e genera un flusso d'aria di 319 m³/h, ha una capacità deumidificante di 1,8 l/h, emette un livello sonoro di 63 dB e garantisce il minimo impatto sul riscaldamento globale. Infine, ricorda di assicurarti che il tasso di umidità non sia molto alto e che nella rete di distribuzione di gas non ci siano pericoli o particolari vincoli legati al suo utilizzo.

Quando conviene riscaldare con il condizionatore - Community LMQuando conviene riscaldare con il condizionatore - Community LM

Quando non conviene riscaldare gli ambienti con il condizionatore

È meglio non utilizzare i condizionatori per riscaldare grandi stanze e ampi spazi dove è preferibile utilizzare i radiatori. Questi rappresentano sicuramente la scelta più indicata e conveniente. Infatti, un buon condizionatore, riesce a garantire un adeguato riscaldamento in ambienti piccoli di circa 40/50 metri quadrati. Infatti, per riscaldare stanze più grandi, potrebbe essere necessario installare due condizionatori e questo provocherebbe un netto aumento dei consumi di energia elettrica e del costo. Per di più, i condizionatori spesso tendono a deumidificare eccessivamente l’ambiente, provocando seri problemi alla salute. Infine, l’utilizzo di questi elettrodomestici comporta la necessità di installare un motore esterno, come nel Climatizzatore monosplit MITSUBISHI classe A+++ composto da 1 unità esterna e 1 unità interna. Tuttavia, ciò non è sempre fattibile, in particolare in quelle abitazioni più antiche dove ci sono vincoli architettonici.

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Dai un'occhiata ai numerosi suggerimenti di Leroy Merlin tra cui i Consigli per usare il condizionatore nel modo giusto e risparmiare energia!

BlankUser
Novizio 👋
05/11/21-08:50 (modificato il 21/12/23-11:50)

Un corridoio lungo e stretto è una delle sfide di arredamento più belle che mi sia capitata. È infatti uno spazio difficile da comprendere poiché spesso viene visto come uno spazio morto o inutilizzabile ma in realtà possiamo personalizzarlo e renderlo unico! Proviamo a vedere insieme 4 modi per valorizzare un corridoio stretto e lungo, con qualche buona idea non è complicato come potrebbe sembrare

  1. Sfruttare tutto lo spazio a disposizione
  2. Esporre libri, dischi, sculture
  3. Decorazioni da parete
  4. Potenzia l'illuminazione
  5. Il giusto colore alle pareti

    Ispirazione di arredo di un corridoio - Leroy Merlin

1) Sfruttare tutto lo spazio a disposizione

In quasi tutti i casi una delle due pareti lunghe del corridoio può essere destinata ad ospitare una parete attrezzata tale da contenere libri, foto, portaoggetti e svuota tasche. Scegliere una soluzione personalizzabile, come il sistema di mobili componibili a cremagliera, rende reale la possibilità di creare ciò che serve a noi. Il corridoio di ingresso, per esempio, potrebbe rispondere alla funzione di scarpiera oppure avere la predisposizione per appendere giacche e cappelli! Se il corridoio, invece, fosse tra le camere potrebbe persino ospitare una piccola scrivania da lavoro!


Kit a cremagliera - Leroy Merlin

2) Esporre libri, dischi, sculture

Se, come me, ami collezioni libri, riviste, dvd e oggettistica varia, un corridoio si può trasformare in una sala da esposizione: potresti utilizzare il lato lungo per posizionare un paio di librerie dal design lineare, come la libreria Ducky, e mettere in mostra quello che preferisci. Dovrai mettere cura nell’illuminazione, che probabilmente sarà ripresa in più punti, in modo che i tuoi pezzi forti siano al centro dell’attenzione. Dietro alle ante della libreria, inoltre, potrai conservare cose più delicate oppure nascondere un po’ di disordine quotidiano.


Libreria Ducky - Leroy Merlin

3) Decorazioni da parete

Quando si tratta di personalizzare la propria abitazione, nulla è più efficace di una casa che accoglie con i ricordi più cari. Questo è particolarmente vero in un corridoio stretto, dove l'opzione di utilizzare mobili può essere limitata. In una situazione del genere, sfruttare le pareti per esporre quadri, tele o fotografie diventa una scelta ottimale.
Una soluzione interessante potrebbe essere l'uso di mensole in legno portafoto, che non solo consentono di esporre i propri ricordi, ma enfatizzano anche l'andamento orizzontale del corridoio, creando un effetto visivo di continuità e profondità.

Inoltre, è importante considerare con attenzione la scelta delle cornici: queste possono diventare elementi focali del design interno, soprattutto se scelte in contrasto con il colore delle pareti. Le cornici giuste possono trasformare un semplice corridoio in una galleria personale che cattura l'attenzione e racconta una storia.


Personalizzare con fotografie e ricordi - Leroy Merlin

4) Potenzia l'illuminazione

Un elemento cruciale nella valorizzazione di un corridoio lungo e stretto è senza dubbio una buona illuminazione. Questa non solo funziona per eliminare zone d'ombra che possono rendere lo spazio opprimente, ma contribuisce anche a creare un'atmosfera accogliente e piacevole. Installare luci a soffitto a intervalli regolari lungo il corridoio garantisce una distribuzione uniforme della luce, rendendo lo spazio visivamente più ampio e aperto. Alternativamente, si possono scegliere lampade da parete applique che, oltre a fornire illuminazione adeguata, aggiungono un tocco di design e calore. Queste lampade, posizionate strategicamente lungo le pareti, possono contribuire a definire lo stile del corridoio, trasformandolo da un semplice passaggio a una parte integrante e attraente dell'abitazione. La scelta di soluzioni di illuminazione, sia funzionali che decorative, può dunque trasformare radicalmente la percezione di uno spazio altrimenti trascurato.


Importanza della illuminazione per corridoio lungo e stretto - Leroy Merlin

5) Il giusto colore alle pareti

La scelta del colore per le pareti di un corridoio lungo e stretto è un aspetto fondamentale nell'arredamento, poiché ha un impatto significativo sulla percezione dello spazio. Per un corridoio di queste caratteristiche, è consigliabile optare per tonalità chiare e neutre, come il bianco, il beige o i colori pastello. Questi colori hanno la capacità di riflettere la luce, rendendo il corridoio visivamente più ampio e luminoso. Inoltre, i toni chiari conferiscono una sensazione di apertura e ariosità, contrastando la tendenza di un corridoio stretto a sembrare opprimente.


Prediligere i colori tenuti sulle pareti dei corridoi lunghi e stretti - Pinterest

Per chi desidera aggiungere un tocco di personalità senza sovraccaricare lo spazio, è possibile utilizzare una parete accentata in una tonalità più decisa o vibrante: spazio quindi alla vernice blu e gialla. Questo può creare un punto focale interessante, aggiungendo profondità e carattere al corridoio. È importante, tuttavia, evitare colori troppo scuri o saturi, che possono rendere il corridoio ancora più stretto e buio. La scelta dei colori deve quindi bilanciare l'esigenza di luminosità e spaziosità con quella di creare un ambiente accogliente e di stile.

Come vedi ci sono varie possibilità per valorizzare un corridoio lungo e stretto , ci vuole solo un po’ di tempo per progettare bene ciò che desideriamo a seconda delle nostre necessità. Sei in cerca di qualche idea in più? Qual è la tua idea di corridoio perfetto? Fammelo sapere nei commenti!

EnricaCuccarese
Esploratore 🔍
05/11/21-08:00 (modificato)

Proteggi i tuoi bambini mettendo in sicurezza le porte interne di casa. Ecco alcuni spunti e consigli per limitare infortuni e pericoli per i più piccoli. Gli incidenti domestici, purtroppo, sono all’ordine del giorno e possono riguardare chiunque, specialmente i più piccoli. Infatti, molti casi spesso sono sottovalutati perché per rimediare all’incidente non è necessario un intervento medico. Le porte per interno di casa non sono tra i pericoli primari all’interno di un’abitazione. Se vuoi evitare che i più piccoli si facciano male con le porte interne segui questi semplici accorgimenti.

Sicurezza in casa porte interne a misura di bambino - Vadym Andrushchenko

Fermaporta per la sicurezza del bambino

Per mettere in sicurezza le porte interne di casa, che possono provocare incidenti dolorosi a mani e dita, è bene installare dei fermaporte. Specialmente se in casa c’è più di un bambino, questi potrebbero divertirsi a muovere velocemente l’anta della porta. Infatti, i fermaporte da quelli più semplici alle alternative di utilizzo più complesso fanno in modo che la porta, quando chiusa violentemente, non vada a sbattere sulla cornice.

Sicurezza in casa porte interne a misura di bambino - Leroy Merlin

Segnalare le porte interne in vetro

Tra gli incidenti spiacevoli può capitare di sbattere contro una porta in vetro non vista. Situazioni del genere molte volte, non provocano seri danni e spesso fanno sorridere, ma la cosa diventa certamente preoccupante quando a essere coinvolti sono i bambini. Pertanto per la loro sicurezza**, è essenziale segnalare in maniera adeguata la presenza di porte in vetro**. L’ideale sarebbe scegliere infissi con decorazioni vivaci, per impedire loro di sbattere contro il battente. Puoi anche pensare di scegliere un’anta in vetro temperato bianco, già decorata, come l’Anta per porta scorrevole Rio.

Sicurezza in casa porte interne a misura di bambino - Leroy Merlin

La giusta maniglia per le porte per interni

Anche una semplice maniglia può rappresentare un rischio. Quando il bambino inizia ad arrivare alla maniglia di una porta chiusa, incuriosito prova ad utilizzarla e il più delle volte non correttamente. Così anche la disposizione e il tipo di maniglia sono in grado di aumentare la sicurezza dei bimbi nell’utilizzo di infissi interni. Inoltre, per una sicurezza ancora maggiore è necessario pensare anche alla pulizia della maniglia, o addirittura di scegliere una maniglia antimicrobica che elimina qualsiasi pericolo derivato da sporco e impurità.

Sicurezza in casa porte interne a misura di bambino - Leroy Merlin

Chiudere sempre le porte interne

I bambini, specie quelli più piccoli, sono sempre in giro per casa alla scoperta di nuovi oggetti e i vari modi in cui giocare e divertirsi. Questo può rappresentare un pericolo che riguarda sia i bimbi che gattonano, sia quelli che raggiungono le maniglie. La prima cosa che puoi fare per diminuire il rischio di un fastidioso incidente domestico è ricordare di chiudere sempre le porte. Ciò specialmente in cucina, dove accadono la maggior parte degli infortuni a causa della presenza di coltelli, fornelli e altri utensili potenzialmente pericolosi soprattutto per i bambini più piccoli. Mantenendo chiuse le porte delle stanze eviti che possano sbattere violentemente e qualsiasi altro eventuale rischio, riuscendo a controllare dove vanno durante le divertenti esplorazioni.

Hai trovato interessante l’articolo? Se volessi approfondire ulteriormente l’argomento scopri tutte le Protezioni per mettere in sicurezza la casa per i bambini.