Community

Home / Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
MaraLocatelli
Community Expert 💡
28/06/21-10:44 (modificato)

Secondo i dati degli Osservatori che monitorano la qualità dell’aria, l’aria dentro casa può arrivare a essere 10 volte più inquinata che all’esterno. Senza dubbio le cosiddette piante disinquinanti da appartamento, quelle che aiutano a ripulire l’aria di casa, sono nostre alleate. Se vuoi decorare gli interni e respirare anche aria sana, ecco come abbellire una scala interna con le piante giuste.

Idee per decorare le scale con le piante e creare atmosfera - Ispirazione Leroy MerlinIdee per decorare le scale con le piante e creare atmosfera - Ispirazione Leroy Merlin

Idee per decorare le scale e ripulire l’aria

Edera, felce, aloa vera, pothos, agave, lingua di suocera… Sono tante le piante che non solo crescono bene in appartamento, ma ripuliscono l’aria. Hanno molte proprietà benefiche e neutralizzano parecchi dei veleni che aleggiano tra le pareti domestiche, composti organici volatili esalati dai materiali e dai prodotti utilizzati in casa. Se ami il verde, e non sai come abbellire la scala interna le piante possono trasformare la ringhiera in un pergolato. Tra le tante idee per decorare le scale, questa soluzione è originale e davvero scenografica. Puoi rivestire la ringhiera con una rete o con un traliccio estensibile al quale i rami delle piante rampicanti possono aggrapparsi così da creare un muro di verde, puoi appendere gli appositi vasi da ringhiera. E se vuoi ricreare l’effetto giungla, decora con un mix piante rampicanti in vaso e piante con effetto cascata.

Idee per abbellire una scala interna con tante piante - Ispirazione Leroy MerlinIdee per abbellire una scala interna con tante piante - Ispirazione Leroy Merlin

Decorare la scala interna con attenzione ai vasi

Un’altra bella idea per decorare le scale è accompagnare ogni gradino, oppure ogni paio di gradini con un piccolo vaso elegante accostato al muro. Meglio optare per mini piante succulente che occupano poco spazio e non ingombrano la pedata. Scegli con cura i vasi e portavasi e poi alterna la disposizione delle piante con lanterne porta candela: la sera l’angolo di fianco alla scala diventa romantico e di grande atmosfera. Quando la rampa è a giorno, una buona idea per decorare le scale interne è appendere le piante ai gradini o sul muro accanto. Devi inserire i vasi con le piante ricadenti da appendere alla scala dentro a cestini sorretti da un’intelaiatura leggera, a me piacciono molto quelle in corda. Questa può essere l’occasione per imparare a fare i portavasi trendy in macramé, da fissare con un gancio. Se vuoi che le tue idee per decorare le scale siano d’effetto, varia le dimensioni tra piccoli vasi e grandi fioriere: tanto sono in alto e non ostacolano il passaggio, ma tieni le corde corte e controlla di riuscire e innaffiare i vasi

Idee originali per abbellire le scale con le piante - apartmentherapyIdee originali per abbellire le scale con le piante - apartmentherapy

Abbellire una scala con piante innocue per cani e gatti

Non sai come abbellire una scala interna con le piante perché hai paura che possano fare male a cani e gatti? I tuoi problemi si risolvono subito: basta scegliere le varietà di piante da interni che non sono nocive per cani e gatti, ma che allo stesso tempo sono belle da vedere e scenografiche per arredare le scale. La Calathea con le sue belle foglie larghe e striate è un classico delle piante da interni e non è tossica per i nostri amici a 4 zampe, lo stesso vale per l’originale pianta Mangiafumo il cui nome ufficiale è Beaucarnea Nolina e per la Peperomia, che si può anche appendere per creare effetto verde a cascata. Anche l'elegante Kentia non è tossica, semmai può essere lei vittima delle attenzioni di un micio. Spesso i gatti sono attratti dalle foglie a ventaglio di questa pianta da appartamento così bella e delicata. Se vuoi creare un angolo jungle alla base delle scale puoi mixare una composizione di piante verdi non tossiche oppure puntare sul minimalismo di varietà di grande effetto. Con un'esotica pianta di banano da interni l’impatto scenografico e jungle è assicurato. Non ti serviranno altre idee originali per decorare le scale con le piante.

Come abbellire la scala interna con piante innocue per cani e gatti- breaktheloopCome abbellire la scala interna con piante innocue per cani e gatti- breaktheloop

Se anche a te è già venuta voglia di abbellire le scale con tante piante da appartamento, prova a dare un'occhiata alle varietà di piante da interni più trendy del momento: potresti scoprirne qualcuna che non conosci e con la quale arricchire il tuo angolo jungle sulle scale.

ValeriaBonatti
Architetto
28/06/21-10:18 (modificato)

Ristrutturare una casa al mare è un compito di sicuro stimolante e divertente. Che sia quella da affittare o la casa che ti aspetta per le vacanze è bello pensare come renderla funzionale e accogliente, a partire dai pavimenti. Ma per non perdersi tra le onde di un mare di possibilità, proviamo a seguire dei criteri sia per la scelta del materiale che dello stile. Ecco alcune idee per la pavimentazione della tua casa al mare.

Anche al mare si può osare il pavimento in legno? – foto Leroy Merlin

Un pavimento vale l’altro?

Al mare quasi tutti i pavimenti possono essere posati, basta avere l’accortezza di valutare alcuni aspetti. Sole, sabbia, umidità e salsedine sono i nemici delle pavimentazioni di una casa al mare, che devono quindi essere particolarmente resistenti e facili da pulire. D’estate si entra e si esce continuamente, magari con la sabbia sotto le scarpe o i piedi bagnati. Insomma, più noi ci rilassiamo più il pavimento si stressa! Ma niente paura, le soluzioni sono davvero tante e noi possiamo aiutarti nella scelta!

Pavimenti super resistenti per i tuoi esterni della casa al mare – foto Leroy Merlin

Pavimenti casa al mare: legno o effetto legno?

Nonostante le barche siano fatte proprio con questo materiale, il legno resta forse il materiale più delicato da posare come pavimento al mare, ma oggi esistono validissime alternative anche per chi non ci volesse rinunciare. Intendiamoci: se non sei un fanatico della perfezione e anzi ti piace il legno un po’ vissuto, un parquet in rovere bianco è perfetto come sfondo per gli azzurri di una casa al mare. Altrimenti con i pavimenti in laminato o in SPC ti togli ogni pensiero. Questi ultimi soprattutto sono particolarmente resistenti e con un effetto estetico ineguagliabile, facili da posare (anche in ambienti umidi come il bagno) e con un costo più contenuto rispetto al parquet. Anche per l’esterno puoi scegliere tranquillamente tra i classici quadrotti in acacia e i listoni in composito, già che entrambi non danno problemi di manutenzione. Una dritta per vivere in tutta eleganza le tue serate al mare? Con il Grès porcellanato effetto legno puoi fare di living e outdoor della casa al mare un unico ambiente da favola dove mangiare, giocare, ballare con gli amici senza preoccuparti che il pavimento si rovini, neanche se passasse una tromba marina!


Pavimenti alternativi al legno, per interno ed esterno – foto Leroy Merlin fr

Grès porcellanato per la casa al mare

Il Grès porcellanato è il materiale più versatile e adatto per il pavimento di una casa al mare. Più resistente della ceramica, più economico del marmo, perfetto per interni ed esterni, il grès è in grado di riprodurre, come abbiamo visto, qualsiasi disegno e aspetto estetico, compresi il legno, la pietra e il cemento. Cosa c’è di meglio per scoprire il giusto stile di pavimento per la tua casa al mare? Raffinato come la piastrella Venus, con cui tutto sembra galleggiare sui riflessi blu profondo dell’acqua del mare, o fresco e leggero come la più tradizionale piastrella Calvados, di sicuro troverai il tuo stile tra le tantissime proposte Leroy Merlin. A me piace molto la piastrella Provenza, usata per pavimento e rivestimento insieme: classica bianca, ma con la sua forma esagonale dà un tocco davvero ricercato agli ambienti e ti permette di giocare con qualsiasi colore tu voglia usare per muri, arredi e tessile!


Trova il tuo stile marino con il grès porcellanato – foto Leroy Merlin

Piastrelle come tappeti

Ecco un’idea per dare carattere alla tua casa al mare con la pavimentazione e allo stesso tempo fare onore alla tradizione dello stile marino del sud Italia. Le stuoie e i tappeti in cotone sono molto belli da mettere in una casa di vacanza, ma spesso si sporcano facilmente e pulirli diventa una fatica. Perché allora non riprodurre un tappeto con le piastrelle? Trova la posizione adatta, come l’ingresso, il percorso che conduce al terrazzo o il centro del patio e combina una pavimentazione tinta unita, come un cotto o un azzurro mare, con piastrelle dai classici decori come la Polveri Vietresi o la Amalfi. Effetto assicurato e battitappeto dimenticato!


Classici decori come tappeti in stile mediterraneo – foto Leroy Merlin

Oltre ai pavimenti vorresti cambiare anche l’arredo della tua casa al mare? Leggi l’articolo “Casa al mare: 40 mq arredati per bene e spendendo poco”, ci sono altri suggerimenti in cui tuffarti per trovare ispirazione!

MaraLocatelli
Community Expert 💡
26/06/21-09:48 (modificato)

Se stai cercando di dividere in due ambienti una grande stanza senza i muri, le soluzioni tra cui scegliere non mancano. Pannelli divisori, paraventi, librerie sono solo alcuni degli elementi che ti danno una mano a realizzare con facilità questo compito.

I motivi per cui bisogna ripensare gli spazi di un appartamento possono essere tanti, con la diffusione dell’home working può essere necessario, per esempio, ricavare uno spazio nel soggiorno. Mentre, con l’arrivo di un bambino, può essere molto comodo creare la sua zona notte temporanea, dentro la camera dei genitori. Così come può servire separare gli ambienti visivamente quando l’ingresso si affaccia sul soggiorno. Vediamo allora le più semplici idee per dividere una stanza senza muri.

Il vetrocemento è ideale per dividere gli ambienti senza muri - Idea Leroy MerlinIl vetrocemento è ideale per dividere gli ambienti senza muri - Idea Leroy Merlin

Dividere gli ambienti senza tirare su muri

Non sai come dividere due ambienti senza muri? Per semplificarti le operazioni, ricorda che in cucina le pareti in vetro, parziali o scorrevoli, sono perfette per creare una divisione non visiva tra sala da pranzo o dal soggiorno. Se cerchi idee per dividere la stanza dei ragazzi senza muri puoi usare le tende, oppure montare un armadio a ponte sotto al quale lasciare l’apertura per il passaggio. Di grande tendenza quest’anno sono i pannelli frangivista di legno da interni. Sono comodi perché, oltre a creare un effetto vedo-non vedo, permettono il passaggio della luce e hanno un elevato potere arredativo. Puoi usarli per dividere in due ambienti, senza bisogno di muri, ogni stanza in casa, dalla cucina al bagno, dal soggiorno alla camera da letto.

Con librerie e frangivista separare gli ambienti è facile - Ispirazione Leroy MerlinCon librerie e frangivista separare gli ambienti è facile - Ispirazione Leroy Merlin

Come dividere gli ambienti in fretta

La soluzione ideale per dividere due ambienti senza muri, e anche molto rapidamente, e modulare una libreria a “L” così da avere un lato che poggia sulla parete della stanza da dividere e l’altra che si allunga al centro. A me piace questa disposizione avvolgente, perché si raccoglie come un bozzolo attorno al nuovo ambiente che può ospitare uno studio, ma anche una camera degli ospiti. Se, invece, la camera da ricavare è solo una piccola zona notte per la culla del bebé, che ancora dorme con i genitori? In questo caso è sufficiente montare un bastone con la tenda oscurante da tirare quando il piccolo dorme di notte e anche di giorno, oppure si possono installare eleganti pannelli di vetro.

Le pareti di vetro separano gli ambienti con eleganza anche in camera da letto - Idea Leroy MerlinLe pareti di vetro separano gli ambienti con eleganza anche in camera da letto - Idea Leroy Merlin

Separare gli ambienti in maniera scenografica

L’ingresso si affaccia direttamente sul soggiorno? Può essere davvero fastidioso quando la zona pranzo è a ridosso della porta. In questo caso, si può puntare su una mezza parete di vetrocemento che lascia passare la luce, arreda e si presta anche a effetti curvati molto scenografici. Altrettanto scenografico, anche se meno schermante, l’idea di separare gli ambienti con una tenda di piante flottanti. Se sei abile nel fai da te puoi fissare al soffitto i ganci ai quali appendere una serie di scaffali bianchi dentro cui alloggiare le piante verdi. Ovviamente servono i tiranti che si allacciano ai ganci al pavimento anche nella parte inferiore dello scaffale, per evitare pericolose oscillazioni.

Copia le idee per dividere una stanza senza muri - Ispirazione Leroy MerlinCopia le idee per dividere una stanza senza muri - Ispirazione Leroy Merlin

Hai trovato la soluzione che cercavi per separare gli ambienti senza muri? Prima di metterti al lavoro dai un'occhiata anche ai nostri suggerimenti per separare gli ambienti in bagno con i pannelli divisori.

MaraLocatelli
Community Expert 💡
25/06/21-16:12 (modificato)

L’arredamento stile parigino emana quell’eleganza unica degli ambienti che mixano con leggerezza il fascino dell’antico con il minimalismo del nuovo. Si potrebbe dire che l’arredamento di una casa stile parigino sia eclettico e molto chic, perché mescola insieme tendenze diverse, ma sempre con grande equilibrio. Infatti, il tipico appartamento francese della capitale lo riconosci subito: soffitti alti, modanature alle pareti, parquet al pavimento. C’è poi un mix di stili e “quel certo non so che” così francese che ti confonde con un senso di incompiuto che aleggia tra gli arredi. Riprodurlo non è mai facile, ma con i giusti accorgimenti si può provare ad arredare una casa in stile francese.

Il parquet nella posa classica da casa stile francese - Ispirazione Leroy Merlin
Il parquet nella posa classica da casa stile parigino - Ispirazione Leroy Merlin

Le decorazioni di una casa in stile francese

Le pareti bianche sono una scelta classica che illumina gli arredi di una casa stile francese, meglio ancora se sono decorate con fregi, rosoni e modanature che danno pregio all’ambiente. Una volta realizzate e dipinte, le decorazioni appaiono simili alle cornici di quadri, una moda parigina che riproposta in un arredo stile francese moderno e colorato porta anche un tocco glamour agli ambienti.

L’effetto boiserie è una delle caratteristiche dell’arredamento in stile francese che più ti piace? Puoi mettere in risalto i rivestimenti in legno accostandoli con mobili e decorazioni dorate. I dettagli d’oro, in una casa in stile francese, puoi trovarli ovunque, nella cornice dei grandi specchi, nei piedini di divani e tavolini, nelle applique e nelle lampade da terra scultoree: meno colore c’è e più la stanza si illumina di bagliori dorati.

Boiserie e rosoni: decori da arredamento stile parigino - Idea Leroy Merlin
Boiserie e rosoni: decori da arredamento stile parigino - Idea Leroy Merlin

A La casa in stile francese è un mix di epoche

Gli interni di una casa stile francese non incarnano mai la perfezione o i codici fissi della decorazione di interni. Accostare antico e moderno, osare con abbinamenti estrosi che sembrano rompere ogni schema, così che tutto appaia come sistemato in maniera molto naturale e spontanea, è il segreto del successo dell’arredamento stile francese.
L’importante è che la presenza di oggetti e mobili di epoche diverse sia sempre studiata: deve tratteggiare la tua personalità e deve integrarsi alla perfezione con i pezzi forti che caratterizzano la tua casa in stile francese. Il lampadario chandelier, per esempio, è un oggetto intramontabile dell’arredamento stile francese moderno: richiama subito lo sfarzo delle case reali. Aggiungi pezzi di design contemporaneo e fiori freschi e la tua casa somiglierà a un tipico appartamento parigino.
L'oro illumina l’arredamento della casa parigina - rh.com
L'oro illumina l’arredamento della casa parigina - rh.com

Arredamento stile francese: moderno e glamour

Sebbene i francesi siano legati agli interni completamente bianchi e chic, usano anche molto colore con il quale colmano il divario tra vecchio e nuovo. Con pochi colori accesi e complementari, puoi incorniciare e unire mobili vintage a pezzi contemporanei. Un’ottima idea, alternativa alle classiche pareti bianche, è decorare la stanza con la carta da parati: piace quando ha motivi decorativi molto colorati, anche solo a mezza altezza o per una parete d’accento. Nella guida “Come scegliere la carta da parati” trovi informazioni utili per scegliere quella giusta. E poi ecco i divani in velluto rétro blu oppure giallo, i pouf glamour con piedini dorati... Tutto serve ad arredare una casa in stile francese molto glamour.

Il pavimento di una casa in stile francese

Che tu scelga la versione in bianco o a colori, dal rovere sbiancato alle essenze più tradizionali, in una casa stile francese dovrai mettere il parquet. Insieme al marmo, il parquet è la pavimentazione tipica dello stile parigino, sul quale sta sempre bene un tappeto dai colori tenui. L’importante è che la bellezza e il calore del legno rimangano sempre ben visibili! Il parquet con posa a spina francese produce un effetto luminoso straordinario grazie al taglio a 45° sui lati corti dei listelli, diversamente da quella italiana dove la testa di ogni listello combacia con il fianco dell’altro. Quale pavimento per la cucina e il bagno? In alternativa al parquet, puoi optare per le piastrelle in cotto oppure per delle bellissime cementine.

L’illuminazione

Una casa in stile francese brilla per la bellezza dei suoi arredi. Per metterli ancora di più in risalto, devi prestare molta attenzione all’illuminazione. Un consiglio? Punta su lampadari in cristallo, perfetti per infondere nell’ambiente splendore ed eleganza. Come già detto, il lampadario chandelier non può mancare, soprattutto in salotto: l’importante è che sia proporzionato rispetto alla grandezza della stanza in cui è inserito, per evitare un effetto pacchiano.
La buona notizia è che hai tanti stili tra cui scegliere: in alternativa allo chandelier, infatti, puoi optare per modelli vintage o più contemporanei. Se, ad esempio, scegli di rivestire il pavimento con il parquet, nulla vieta di installare un lampadario moderno, così da creare il famoso mix tra vecchio e nuovo. In generale, il consiglio è sfruttare l'altezza dei soffitti per esporre lampadari eleganti e raffinati!

Il verde

Le case parigine sono classiche, eleganti e molto accoglienti. Con un tocco di modernità, questi aspetti si riflettono nella disposizione delle piante in casa. Che tu abbia il pollice verde oppure no, ravviva la tua casa in stile francese con fiori e piante. Se hai un balcone, abbelliscilo con piante rampicanti, fioriere e vasi di ceramica. I limoni, i gelsomini e il bambù sono perfetti per l’esterno, mentre le piante alte (come il ficus) sono l’ideale per gli interni.

Ad ogni stanza il suo tocco francese

Tre delle stanze più importanti della casa sono la camera da letto, il bagno e il salotto. Qui puoi goderti del tempo di puro relax e lasciarti avvolgere da un’atmosfera elegante e accogliente, se scegli di arredarle in stile francese.
In camera da letto, non può mancare il letto a baldacchino, meglio se dotato di struttura in ferro battuto. Abbinalo ad una carta da parati a fantasia oppure ad un quadro d’arte dietro la testata. Se lo spazio lo consente, colloca una poltrona vicino alla finestra per creare un bellissimo angolo lettura!
In un bagno in stile francese, invece, la vera protagonista è la vasca da bagno freestanding con i piedini. Aggiungi un grande specchio dorato alla parete e impreziosisci l’arredamento installando un grande lampadario in cristallo al centro della stanza.
Nel salotto non può mancare un soffice divano in tessuto, impreziosito con cuscini colorati, perché no arricchiti con bordi di pizzo o ricami floreali. Aggiungi un tappeto pregiato e una grande libreria. Per un tocco di romanticismo in più, spazio ai fiori freschi all’interno di vasi raffinati!

Il lato eclettico e vivace della casa stile francese glamour - Idea Leroy Merlin
Il lato eclettico di arredare casa in stile francese glamour - Idea Leroy Merlin

Sei pronto a trasformare il tuo appartamento in una casa in stile francese affacciata sui boulevard parigini? Ricorda di curare ogni dettaglio e non lasciare nulla al caso: solo a partire da un progetto studiato potrai ottenere un risultato degno di nota! Questo stile è perfetto anche per arredare un’attività commerciale: nell’articolo “Un piccolo bistrot stile parigino dal sapore retró” trovi tante ispirazioni. Hai bisogno di un consiglio o hai qualche domanda da fare? Lascia un commento: sono qui per aiutarti.

elisabetta.garoni
Architetto
25/06/21-09:45 (modificato)

Semplicità e funzionalità. Sono queste le parole chiave che caratterizzano lo stile scandinavo, un 'idea di arredo senza fronzoli, mai eccessivo, accogliente e luminoso. Ti piace l’idea di trasformare il tuo soggiorno ma non sai da dove iniziare? Noi di Leroy Merlin abbiamo arredato un soggiorno in stile Nesty Living che coniuga lo stile scandinavo pulito ed essenziale a tonalità e colori pastello, pattern e grafiche molto attuali.

Tonalità pastello e pavimento chiaro per il living scandinavo più attuale - Leroy MerlinTonalità pastello e pavimento chiaro per il living scandinavo più attuale - Leroy Merlin

Un soggiorno in stile nordico con colori pastello

Lo stile nordico si è arricchito negli ultimi anni di tinte lievi e tonalità pastello. Il nostro Stile Nesty Living è caratterizzato da texture colorate, da mixare a piacere. La carta da parati Old Tile effetto graniglia multicolor fa da sfondo al divano azzurro polvere su cui si sovrappongono cuscini con maxi intrecci e in tinta unita. Alla parete i disegni astratti e geometrici delle stampe sono in perfetta armonia con il tappeto Girard. I faretti da incasso di design Demetra sono disponibili sia nella versione a soffitto che a parete e la lampada da terra effetto proiettore dona la luce giusta alle tue letture. Non sono bellissimi i tavolini in legno smaltato? Puoi realizzarli da solo seguendo il tutorial che ti insegnerà ogni passaggio per realizzare due tavolini da salotto in stile scandinavo: è più semplice di quanto immagini!

Il soggiorno colorato in stile Nesty Living - Leroy MerlinIl soggiorno colorato in stile Nesty Living - Leroy Merlin

Stile nordico con toni neutri e accenti green

Per dare al tuo soggiorno un’aria ariosa e luminosa, caratteristica fondamentale delle case nordiche, ma il colore non ti convince, punta sul bianco e nero, sempre attuale. A pareti bianchissime, quasi riflettenti, puoi accostare la carta da parati geometrica con triangolini su un pavimento chiaro in legno sbiancato. Rinuncia a pareti attrezzate e arredi su misura, metti in soffitta i mobili antichi in attesa di tempi migliori, e prediligi pochi elementi dal design essenziale e pulito, belli e funzionali. Non possono mancare le piante da appartamento, la nota green che porta freschezza e vitalità.

Pareti bianchissime e dettagli neri per un soggiorno luminoso in stile scandi -Leroy MerlinPareti bianchissime e dettagli neri per un soggiorno luminoso in stile scandi -Leroy Merlin

Stile nordico: serve solo l’indispensabile

Un salotto in stile nordico è adatto a tutti e a tutte le case, piccole o grandi che siano. Inoltre è alla portata anche di chi ha a disposizione un piccolo budget perché non servono tanti mobili e decorazioni ma solo arredi essenziali e anche spazi vuoti: non aver fretta di riempire e accumulare oggetti che non ti sono veramente utili. Scegli mobili lineari, colori chiari e gli immancabili tavolini su cui appoggiare rigogliose piante verdi. Il dettaglio perfetto? Un plaid di pelliccia, finta naturalmente, da abbandonare un po’ disordinato sulla poltrona.

Dettagli in legno chiaro e toni neutri per un angolo della casa accogliente – Leroy MerlinDettagli in legno chiaro e toni neutri per un angolo della casa accogliente – Leroy Merlin

Arredo in stile nordico: l’importanza del tessile

Lo stile scandinavo fa dell’ordine, della sobrietà e della semplicità il vero obiettivo da raggiungere: elimina il superfluo e riduci l’oggettistica all’essenziale. Punta sul divano e soprattutto sul tessile che gioca un ruolo fondamentale per creare l’atmosfera accogliente tipica degli interni nordici. Prediligi i materiali naturali, un tappeto di lana, e cuscini a go-go in un mix di tinte pastello e pattern. Perfetto l'abbinamento con il lampadario scandinavo Ecru in tessuto.

Stile nordico: semplicità assoluta e tanto amore per il tessile - Leroy MerlinStile nordico: semplicità assoluta e tanto amore per il tessile - Leroy Merlin

Pronta per rinnovare il tuo living in stile scandinavo? Ora tocca a te! E non dimenticarti di pubblicare una foto nei commenti qui sotto.

ValeriaBonatti
Architetto
25/06/21-09:25

Si parla molto di Home Staging come tecnica di marketing per rendere più accattivante un appartamento da affittare. Detta così sembra una fredda strategia di mercato, in realtà il termine stage, che significa palcoscenico, ci trasporta subito in un mondo di creatività quasi teatrale, in cui l’allestimento, i colori e le luci delle scene ci conquistano e catturano la nostra immaginazione non solo per raccontarci, ma proprio per immergerci in un’altra storia. Ecco, l’Home Staging è proprio questo: guidare l’immaginario di chi entra in un appartamento per affittarlo. Vediamo insieme alcuni consigli di Home Staging per affittare la tua casa vacanze, così che trasmetta subito a chi la vede la voglia di trascorrere splendide vacanze!

Un ambiente studiato dal punto di vista spaziale, del colore e dell’illuminazione – foto Leroy Merlin.frUn ambiente studiato dal punto di vista spaziale, del colore e dell’illuminazione – foto Leroy Merlin.fr

Home staging: valutare, progettare, agire!

Sono sicura che la tua casa sarà già carina così come l’hai sistemata, però ancora non ha quel tocco in più che la renda davvero speciale? Secondo i principi dell’Home Staging si può trasformare completamente un ambiente senza interventi strutturali o radicali, ma semplicemente con piccoli espedienti, funzionali ed estetici, che comportano un costo davvero contenuto. Ma come funziona? Prima tappa: valutare gli spazi per capire quali sono le caratteristiche da mettere in risalto e quali i punti critici da migliorare. Secondo passo: Progettare diversi “scenari” virtuali, con l’ausilio di programmi di Grafic Design, che mostrino in anticipo il risultato anche a chi non ha una grande capacità di visualizzazione. Infine, scegliere e mettere in atto! Oggi quella dell’Home Stager è diventata una vera e propria professione, ma se vuoi essere tu lo stilista della tua casa di vacanze, ecco qualche consiglio sugli aspetti da valutare.

Entrare in casa, come varcare la soglia di una scena teatrale – foto Leroy Merlin-frEntrare in casa, come varcare la soglia di una scena teatrale – foto Leroy Merlin-fr

Prima regola dell'Home Staging: occhio allo spazio

Valutare lo spazio di una casa non significa semplicemente sfruttarlo al meglio, ma valorizzarlo evidenziandone le dimensioni, le proporzioni e le potenzialità. Nella foto sotto, ad esempio, non solo l’altezza viene utilizzata per creare un soppalco, ma il nuovo volume viene messo in risalto cromaticamente con un tono pastello sul rosa aranciato e reso ancora più tridimensionale dalla finestra aperta sul cielo. Il colore dialoga con quello complementare della porta scorrevole sottostante, che chiude alternativamente il bagno e la cucina, creando così nuovi scorci e nuove prospettive. Una stampa incorniciata riassume i toni cromatici, dando un senso di unità e armonia a tutto l’ambiente. Così un semplice appartamentino si trasforma in una casa deliziosa per passarci le vacanze.

Valorizza lo spazio con tocchi cromatici – foto Leroy MerlinValorizza lo spazio con tocchi cromatici – foto Leroy Merlin

Un consiglio: perché i volumi e le forme vengano percepiti nella loro valenza estetica e trasmettano quindi una sensazione piacevole è necessario che le superfici siano sgombre e le linee pulite. Il che vuol dire che non dovrai caricare l’ambiente con troppi oggetti, facendo allo stesso tempo attenzione a non trasformare la tua casa nella pagina di una rivista: è importante anche che trasmetta il calore di un ambiente vissuto e accogliente!

Una casa da affittare deve essere ordinata, ma accogliente – foto Leroy Merlin.frUna casa da affittare deve essere ordinata, ma accogliente – foto Leroy Merlin.fr

Seconda regola dell'Home Staging: trasformare con la luce

La luce è fondamentale per rendere piacevole una casa, soprattutto quando è quella in cui si sceglie di passare le vacanze. Non solo dal punto di vista pratico ogni ambiente deve essere ben illuminato con la giusta lampada per essere vissuto con piacere e soddisfazione; la luce serve anche per mettere in risalto le superfici e i colori e, allo stesso tempo, lampade di design dalla forma particolare e dalla forte presenza scenica danno molto carattere ad una stanza. Ah… siamo in vacanza, non dimenticarti dell’outdoor: per godere delle serate estive anche terrazzo e giardino devono essere adeguatamente illuminati con le apposite lampade da esterno che comprendono anche luci a LED e catene luminose con cui creare un’atmosfera da sogno!

Luci e lampade rendono magica la casa per le vacanze – foto Leroy MerlinLuci e lampade rendono magica la casa per le vacanze – foto Leroy Merlin

Home Staging per la casa vacanze: sfrutta i colori

Del colore abbiamo già molto parlato: sia dell’effetto emozionale che trasmette una tonalità piuttosto che un’altra, sia di come basti dipingere un muro per trasformare magicamente una casa. Ricorda che nell’Home Staging oltre ai colori in sé sono molto importanti le combinazioni tra loro e i rimandi cromatici tra pareti, oggetti decorativi, complementi tessili. Trova i giusti accostamenti e la tua casa da affittare porterà i tuoi ospiti in vacanza al primo sguardo!

Colori e richiami cromatici trasformano la tua casa da affittare – foto Leroy Merlin.frColori e richiami cromatici trasformano la tua casa da affittare – foto Leroy Merlin.fr

Spero che i miei consigli di Home Staging per affittare la casa vacanze ti siano stati utili. Se vuoi ancora qualche dritta non esitare a scrivermi. Non mi resta che augurarti buon lavoro e buone vacanze!

MaraLocatelli
Community Expert 💡
25/06/21-08:25 (modificato)

Se avete poco spazio e tanta voglia di arredare con cura il salotto vi consiglio di non perdervi in fronzoli. Con un soggiorno minimal che punta sull'essenziale riuscirete a esaltare lo spazio a disposizione. L**’arredamento minimal** del soggiorno è sobrio per definizione, quindi colori e materiali devono avere una sorta di neutralità che ha un effetto rilassanti. Solo pochi elementi accuratamente selezionati possono creare punti di attrazione nel vostro soggiorno minimal piccolo e molto accogliente.

Nel soggiorno minimal ogni elemento ha una funzione - Ispirazione Leroy Merlin Nel soggiorno minimal ogni elemento ha una funzione - Ispirazione Leroy Merlin

Un soggiorno minimal piccolo ma accogliente

Quando penso a un soggiorno minimal moderno, immagino subito un ambiente che prende ispirazione dal Giappone e dallo stile scandinavo. Quindi senza abbinamenti estrosi e schivano ogni eccesso, l’arredo è di quelli che vanno diretto al punto, ma con grazia. Invece del grande divano in pelle o di quelli ricchi di particolari, per arredare il soggiorno minimal piccolo concentratevi su un divano essenziale, che può essere in tessuto - a scelta tra le tonalità fredde e luminose che spaziano dal bianco al grigio - oppure in legno chiaro e cuscini monocolori o a motivi geometrici. Il concetto da seguire, quando scegliete gli elementi di arredo per un **soggiorno minimal moderno **è: la funzione definisce la forma.

Come arredare un soggiorno minimal piccolo, ma molto accogliente Come arredare un soggiorno minimal piccolo, ma molto accogliente

Come valorizzare l'arredamento minimal in soggiorno

A terra per scaldare l’atmosfera del soggiorno minimal non può mancare un grande tappeto che segue le stesse regole dei tessuti: quindi sì a tappeti tinta unita nei colori neutri, freddi o dalle geometrie essenziali. Già, ma come deve essere il rivestimento adatto a un soggiorno minimal e piccolo? Decisamente sobrio e luminoso come un biondo parquet in rovere naturale o come un pavimento a listoni effetto parquet in laminato grigio argenteo. Se volete valorizzare l’arredamento minimal del soggiorno investite sul rivestimento del pavimento, da solo riesce ad avvolgere la stanza di calore e ne aumenta il pregio. E poi pensate ai mobili: nel soggiorno minimalista sta bene un solo tavolino dalle geometrie pulite, piuttosto che i modelli a incastro o quelli dalle linee massicce. Non dimenticate la madia e una piccola libreria: avere qualche mobile contenitore aiuta a mantenere l’ordine che accompagna il soggiorno minimal moderno.

L'arredamento minimal in soggiorno è un equilibrio di stile e semplicità - Idea Leroy Merlin L'arredamento minimal in soggiorno è un equilibrio di stile e semplicità - Idea Leroy Merlin

La parete del soggiorno minimal così è più chic

Se scegliete arredi sobri ed eleganti per decorare il soggiorno, anche i colori alle pareti devono essere in armonia. Quindi, bianco , grigio, beige, sabbia sono decisamente i benvenuti: oltre a rispecchiare pienamente lo stile minimalista , queste tonalità chic e senza tempo aumentano visivamente l’ampiezza del soggiorno. Anche se l'arredamento è minimal il soggiorno qualche decorazione la vuole. Certo, si può attingere ai pezzi iconici che hanno fatto la storia del design minimalista, ma possono essere fuori budget. L’ideale è scegliere qualche lampadario audace per dare carattere all’insieme, e arredare una parete del soggiorno minimal con un grande quadro colorato se si vuole stravolgere la quiete oppure. Altrimenti la parete del soggiorno minimal si presta a uno scenografico giardino minimale: disponete con rigore geometrico una serie di mensoline bianche sulle quali potete sistemare in perfetto ordine i vasi tutti uguali di micro piante da appartamento e succulente.

Copia le nostre idee per decorare la parete del soggiorno minimal Copia le nostre idee per decorare la parete del soggiorno minimal

Se ti piace lo stile minimal, perché non adottarlo anche in camera e persino in bagno? Puoi trovare molti altri consigli utili per arredare la tua casa seguendo questa tendenza moderna e raffinata.

Sabrina_Pannoli
Community Lover ❤️
23/06/21-13:26 (modificato)

Hai mai sognato di mollare tutto e trasferirti in un paradiso tropicale? Forse farlo per davvero non è così facile, ma puoi portare un po' di quell'atmosfera a casa tua, anche perché si tratta di uno stile adatto a tutti gli ambienti e a tutte le stagioni. Ti basterà scegliere una specifica palette cromatica e rinnovare i complementi arredo. Il verde e il blu, soprattutto nelle loro tonalità più profonde e selvagge, sono tra i protagonisti dell'arredamento in stile tropicale insieme alle textures che richiamano piante e animali esotici. Inoltre se la tua casa è molto minimal puoi osare con qualche elemento decor più audace per darle carattere. Scopriamo insieme come arredare la casa in stile tropicale!

Lo stile tropicale è adatto a tutti gli ambienti e a tutte le stagioni. - Foto Leroy Merlin Lo stile tropicale è adatto a tutti gli ambienti e a tutte le stagioni. - Foto Leroy Merlin

Stile Glam Tropical per una casa dal sapore tropicale

Lo stile Glam Tropical di Leroy Merlin può essere di grande ispirazione per una casa dallo stile tropicale. Ecco la top 4 per riprodurre la sua affascinante atmosfera anche a casa tua!

1. decora una parete con una carta da parati o un fotomurale in stile tropicale, come il bellissimo fotomurale Amazonia

2. prediligi le tonalità dei verdi e dei blu profondi, ad esempio per i tessili ti consiglio la tenda Misty e i cuscini New Manchester

3. scegli arredi ed elementi materici a contrasto, come il legno grezzo, il metallo, il velluto e il vetro (bellissime le sospensioni Ashford, vero?)

4. inserisci delle sedute di design come la sedia Acapulco, i cui cavi morbidi sono una garanzia di super confort.

Seguendo questi 4 step potrai dare una forte personalità anche ad una casa un po' anonima... e sentirti già in vacanza! L'affascinante atmosfera dello stile Glam Tropical. - Foto Leroy Merlin L'affascinante atmosfera dello stile Glam Tropical. - Foto Leroy Merlin

Una cucina dal sapore esotico

Hai mai pensato di cambiare stile alla tua casa trasformando gli arredi che già possiedi? Niente paura, ti bastano una pittura per mobili e un piccolo rullo! La vernice ID Charme prussia e ID Charme verde ad esempio sono perfette per un relooking della tua cucina in stile tropicale. Si applicano direttamente sui mobili, senza primer, lasciando asciugare bene tra una mano e l'altra. Per ottenere una superficie lavabile e antimacchia ti consiglio di applicare anche una mano di finitura alta resistenza. La parete accanto al tavolo da pranzo si sporca troppo facilmente? Trasforma questo problema in una idea/soluzione decor! Applica un fotomurale vinilico lavabile, sarà davvero pratico da pulire! Il fotomurale Foresta tropicale è perfetto perché riprende i motivi esotici ma con un black&white molto sobrio e adatto a gran parte dei contesti di arredamento.

Un fotomurale dai motivi esotici ma con un black&white molto sobrio è adatto a gran parte dei contesti di arredamento. - Foto Leroy Merlin Un fotomurale dai motivi esotici ma con un black&white molto sobrio è adatto a gran parte dei contesti di arredamento. - Foto Leroy Merlin

Dettagli tropical in camera da letto

Se non desideri stravolgere completamente l'ambiente, ma semplicemente portare una ventata di novità in camera, puoi decorare unicamente la parete dietro al letto. Se hai un letto minimal e senza sponde puoi scegliere lo sticker testiera 95x195cm, che è morbido, lavabile e termoisolante! Altrimenti puoi rivestire l'intera parete con una carta da parati in stile **tropicale **come la carta da parati palme e animali. Per creare un angolo relax aggiungi qualche pianta di origine esotica, un paio di cuscini Sapajou Noir e una comoda seduta supplementare (che ne dici del bellissimo pouf Maelle?). Completa la stanza lo specchio arredo Sun che con il suo sapore glamour conferisce un tocco di sofisticata eleganza all'ambiente.

Stile tropicale in camera da letto. - Ispirazione Leroy Merlin Stile tropicale in camera da letto. - Ispirazione Leroy Merlin

Giungla tropicale nel tuo bagno

Il bagno dev'essere coerente con il resto della casa e quindi riflettere un'atmosfera selvaggia e affascinante. Meglio optare quindi per **materiali come la pietra, il metallo e il legno naturale **che creano un bel contrasto con le superfici più candide e regolari delle ceramiche. Il rivestimento, ça va sans dire, deve ricordare i motivi tipici tropicali, proprio come la piastrella Felce 60x120 cm. Scegli tessili da bagno freschi e naturali, ecco perché ti suggerisco il tappeto bagno Leaf, in cotone e sagomato, che riprende i motivi vegetali. Il bagno è un ambiente umido e quindi perché non creare un giardino galleggiante sulla vasca da bagno? Scegli piante dal portamento ricadente e segui i consigli dell'articolo 6 piante da coltivare sospese in un Floating Garden, l'effetto sarà bellissimo. E se vuoi proprio stupire gli ospiti con qualcosa di unico, non ti resta che aggiungere il lavabo d'appoggio in pietra Joya: welcome to the jungle!

Un bagno selvaggio e affascinante con un bellissimo floating garden. - Idea Leroy Merlin Un bagno selvaggio e affascinante con un bellissimo floating garden. - Idea Leroy Merlin

Cosa ne pensi di questi consigli per una casa in stile tropicale? Hai intenzione di rinnovare la tua casa prendendo ispirazione da questa tendenza? Raccontacelo qui sotto nei commenti!