Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Elisa_Pivetti
Home Stylist
10/06/21-14:46 (modificato)

Con la bella stagione si apre finalmente la possibilità di ospitare qualche amico in giardino: come renderlo un luogo accogliente e rilassante? Ecco qualche consiglio per ricreare un ambiente esterno colorato e fresco, con qualche dettaglio retrò, come l’utilizzo di legno, ferro e ceramica, in modo da richiamare lo stile Soho!

Giardino colorato e fresco - Leroy MerlinGiardino colorato e fresco - Leroy Merlin

Elemento dominante in giardino: il tavolo

Un bel tavolo non può mancare in giardino: che sia per la necessità di appoggiare cose temporaneamente o per organizzare un pasto all’aperto, diventa il centro del nostro punto di accoglienza. Se ti piace l’idea di dare un tocco di colore farei ricadere la scelta su un materiale resistente alle intemperie e agli sbalzi di temperatura: la ceramica! Guarda il tavolo da giardino allungabile Soho come unisce utilità a eleganza. In più è prodotto con legno di acacia dalla provenienza certificata FSC, certificato che garantisce il rispetto della natura.

Tavolo da giardino allungabile rettangolare Soho con piano in ceramica - Leroy MerlinTavolo da giardino allungabile rettangolare Soho con piano in ceramica - Leroy Merlin

Un po’ di colore con le sedie

Per ravvivare l’atmosfera in giardino consiglio di abbinare delle sedie o degli sgabelli colorati. Questi oggetti dovranno essere comodi ma estremamente pratici per la pulizia, lo stoccaggio e la manutenzione. Trovo perfette le sedie da giardino senza cuscino della linea Oxford: la combinazione di acciaio e legno regala robustezza ed eleganza, e richiama il materiale del tavolo in quanto legno di acacia certificato FSC. Impilabili, consentono di essere riposte facilmente e di scegliere tra tanti colori per dare un tocco personalizzato.

Sedie da giardino senza cuscino in acciaio Oxford - Leroy MerlinSedie da giardino senza cuscino in acciaio Oxford - Leroy Merlin

La comodità: divano e poltrone

Se vogliamo ospitare qualcuno in pieno relax potremmo anche valutare qualche seduta più comoda adatta al nostro giardino. Tra i vari set da giardino c’è quello della linea Soho: perfetta per essere abbinata al tavolo Soho e alla linea di sedie Oxford, ha una struttura lignea in acacia certificata e presenta cuscini dal colore neutro, completamente sfoderabili. L’abbinamento di un divano da giardino Soho con qualche cuscino colorato, ad esempio con le fodere per cuscini della serie Inspire Elema, darà un risultato accogliente, classico e giovanile.

Divano da giardino Soho con cuscini colorati - Leroy MerlinDivano da giardino Soho con cuscini colorati - Leroy Merlin

Illuminazione del giardino: giocare con luce ed ombra

Per assicurare il comfort nostro e dei nostri ospiti dovremo prevedere qualche sistema di protezione dal vento e dal sole. Quale che sia, cercherei di optare per un sistema che lasci passare tanta luce in modo da valorizzare le scelte cromatiche effettuate. Lateralmente si può scegliere di posizionare uno o più pannelli come questo pannello reticolato in legno orizzontale, per ricreare un ambiente più intimo o per riparare da eventuali correnti d’aria troppo forti!

Installazione di un pannello reticolato orizzontale in legno - Leroy MerlinInstallazione di un pannello reticolato orizzontale in legno - Leroy Merlin

Per aiutarti nella scelta di un sistema di ombreggiamento dall’alto, invece, ti consiglio di guardare alcune soluzioni per difendersi dal sole: tende, pergole e ombrelloni! Se ti va, condividi con noi il tuo progetto: sarà una ricchezza per tutti!

Elisa_Pivetti
Home Stylist
10/06/21-14:42 (modificato il 07/05/24-16:08)

Alle porte della stagione calda si ripropone il problema di preparare il giardino per poterlo sfruttare al meglio. La bella notizia è che non è sempre necessario spendere tanto o investire un sacco di tempo per rinnovarlo: basta spingere su qualche dettaglio per abbellirlo e renderlo perfetto per quest’estate! Ma come riuscirci? Ecco gli step da seguire per poter dare un twist in più al tuo giardino con qualche dettaglio:

  1. Ricrea un ambiente domestico
  2. Differenzia le aree a seconda dell’uso
  3. Usa l’illuminazione per renderlo ancora più glam
  4. Gioca con la tipologia di sedute
  5. Realizza una zona relax
  6. Non rinunciare al colore

Abbellire il giardino con dettagli decorativi - Leroy MerlinAbbellire il giardino con dettagli decorativi - Leroy Merlin

Ricreare un ambiente domestico in giardino

1. Ricrea un ambiente domestico

Una delle novità degli ultimi anni è quella di arredare parte del giardino come se fosse il prolungamento della casa: ai classici mobili per esterno si stanno aggiungendo sempre più soluzioni per rendere familiare anche l’ambiente outdoor. Sono ben accetti, quindi, i tessili, come le tende o i tappeti da esterno: non temono le intemperie e sono l'ideale per decorare. Non sai quale acquistare? Trovi qui tanti suggerimenti sui migliori tappeti outdoor resistenti alla pioggia. Nella scelta della forma e del disegno del tuo tappeto poni attenzione anche al materiale, meglio plastico come per quelli in PVC, e alla trama: un modello piatto ti faciliterà la pulizia e la manutenzione! Vuoi arredare il tuo giardino con un tocco jungle? Dai un’occhiata alle nostre idee per tappeti da esterno adatti ad un giardino in stile esotico.

Tappeto per esterno  - Leroy MerlinTappeto per esterno - Leroy Merlin

2. Differenzia le aree a seconda dell’uso

Che sia grande o che sia piccolo, un’area garden solitamente è sfruttata per varie funzioni: il relax, il gioco, il pranzo o lo studio. È una buona idea separare gli spazi anche visivamente, con dei pannelli verticali o con una pavimentazione particolare spaziando tra le tantissime piastrelle ad incastro disponibili per il giardino. Guarda come, coprendo una piccola area con le piastrelle ad incastro ONEK Thermowood in legno di pino, potresti ottenere un angolino perfetto per posizionare un tavolino per i pasti! Realizzato con l'innovativo legno ThermoWood®, ha una base in plastica riciclata e riciclabile, quindi eco-friendly! È facile e veloce da posare grazie alle base ad incastro e si può tagliare e sagomare secondo le proprie esigenze. Un’alternativa? Segui la nostra guida su come posare lame o piastrelle ad incastro in PVC per una pavimentazione a regola d’arte.

Piastrelle a incastro Onek Thermowood - Leroy MerlinPiastrelle a incastro Onek Thermowood - Leroy Merlin

3. Usa l’illuminazione per renderlo ancora più glam

L’illuminazione per esterni deve essere studiata in modo da illuminare le aree di maggior interesse e i percorsi principali. Se non hai voglia di far montare faretti, lampioni come il modello Milda o appliques nere da outdoor come la variante Silvia alle pareti potresti trovare perfette le lampade da terra per esterno: ne trovi parecchie in stile contemporaneo, urban o country per adattarsi allo stile del tuo spazio esterno. Cerchi idee originali? Gioca con sfere luminose da posizionare in punti strategici, ghirlande solari che sfruttano l’accumulo energetico naturale o lampade solari decorative.

Piantana STANDY - Leroy MerlinPiantana STANDY - Leroy Merlin

4. Gioca con la tipologia di sedute

Una novità piuttosto trendy? Sedersi per terra! Con qualche futon impermeabile della serie Dralon otterrai con poca spesa un angolo perfetto per il relax! Basterà sceglierli coordinati con i colori del tappeto e il contrasto tra la loro morbidezza e la durezza del pavimento farà il resto: saranno sedute accoglienti e poco formali, adatte all’imprevisto e alla duttilità di utilizzo!

Cuscini da pavimento - Leroy MerlinCuscini da pavimento - Leroy Merlin

5. Realizza una zona relax

Che ne pensi di dar vita ad una bella area relax nel tuo giardino? Un’ottima idea è progettare una zona d’ombra in cui leggere e non per forza prendere il sole, grazie all’utilizzo di vele ombreggianti. Aggiungi poi dei lettini prendisole da abbellire con cuscini da esterno, magari dando un’occhiata a quelli per sdraio e lettini.

Vela da esterno per area ombreggiata- Leroy Merlin

6. Non rinunciare al colore

Se lo stile minimal ti ha stancato e vuoi che il tuo giardino sia un’esplosione di colori, soprattutto durante la primavera estate hai di che divertirti. Aggiungi cuscini per sedie da giardino nelle tue zone relax, poi ravviva l’ambiente con pouf e cuscini da pavimento che richiamano il look orientale diventato un must per il mondo del design.

Cuscini da esterno fantasia tropical- Leroy Merlin

Se sei una persona attenta alle mode, inoltre, potresti scegliere qualche oggetto particolare seguendo il colore del momento prendendo ispirazione direttamente dalla palette firmata Pantone! Pochi accorgimenti e il tuo giardino sarà perfetto e, se vorrai, potrai condividere il tuo risultato con la community!

elisabetta.garoni
Architetto
10/06/21-14:23 (modificato)

Hai un’attività commerciale e desideri rinnovare il bagno in modo scenografico e sorprendente? Affidati al mosaico, da usare da solo o da accostare ad altri materiali: è da sempre attuale e in grado di creare soluzioni di carattere e di grande impatto. Ecco alcune idee che potranno esserti di ispirazione.

Scegli il mosaico per il bagno di uno small business- Leroy MerlinScegli il mosaico per il bagno di uno small business- Leroy Merlin

Men / Women con posa ad effetto

Se hai l’esigenza di distinguere il bagno per lei da quello per lui, puoi farlo scegliendo un mosaico con doppia possibilità di posa. La caratteristica del mosaico Optic Mix Grey consiste nel fatto che, se la posa è ortogonale al pavimento crea un motivo a scacchiera in tre colori, se la posa è a 45° il decoro sarà una sequenza di triangoli. Per accentuare la separazione, differenzia le pareti dell’uno e dell’altro bagno con tinte a contrasto in nuance alle tessere.

Bagno per lui e per lei segnalati con un gioco di posa - Leroy MerlinBagno per lui e per lei segnalati con un gioco di posa - Leroy Merlin

Una parete sola ma che sia speciale

La parete dietro il mobile bagno è senza dubbio quella più importante, quella che cattura l’attenzione e deve essere valorizzata. E’ il punto ideale per un mosaico a tutta altezza: in questo bagno di un’attività commerciale è stato utilizzato un mosaico in vetro composto da un mix di tessere bianche e arancio terracotta, a contrasto con pavimento effetto rovere grigio e pareti grigio scuro. Richiamare lo stesso colore all’interno della zona più privata è un modo per valorizzare l’ambiente.

Ispirazione bagno con mosaico e colori a contrasto - Leroy Merlin Ispirazione bagno con mosaico e colori a contrasto - Leroy Merlin

Rosso fuoco per un bagno che si fa notare

Grintoso e vivace, il rosso è una scelta che non conosce mode. Il mosaico si presta perfettamente per creare pareti d’accento, per esempio dietro i sanitari o come sfondo al mobile bagno. Se l’ambiente è piccolo, come spesso accade in un’attività commerciale, una tinta decisa e accesa basterà a trasformarlo in un luogo emozionale: anche un locale “di servizio” deve farsi notare!

Il mosaico monocolore sprigiona forza e carattere - Leroy Merlin Il mosaico monocolore sprigiona forza e carattere - Leroy Merlin

Non solo tessere quadrate

Negli ultimi anni alle classiche tessere quadrate si sono aggiunti mosaici di tanti altri formati molto interessanti. Le gamme si sono arricchite di mosaici ad effetti tridimensionali, sfumature e decori per creare superfici sempre diverse. I materiali tra cui scegliere, oltre al tradizionale vetro, sono la pietra, la ceramica, il gres porcellanato, il metallo e addirittura la madreperla. La maggior parte di questi si possono utilizzare anche a pavimento. Oltre al bellissimo impatto visivo, la fuga renderà poco scivoloso anche il materiale più liscio: la sicurezza in un bagno di un’attività è da mettere al primo posto.

I mosaici più nuovi hanno forme inusuali ed effetti sorprendenti - Leroy Merlin I mosaici più nuovi hanno forme inusuali ed effetti sorprendenti - Leroy Merlin

Ti ho convinto? Hai scelto il mosaico per il bagno della tua attività commerciale? Mostraci e raccontaci le tue scelte: siamo curiosi!

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
09/06/21-14:38 (modificato il 22/09/23-21:06)

Adesso che la bella stagione è ufficialmente arrivata, le tranquille serate all’aria aperta sono la conclusione ideale per recuperare le energie spese durante la giornata. Dobbiamo solo far sì che i nostri spazi en plein air ci accolgano nel migliore dei modi anche al calar del sole, con atmosfere rilassanti e confortevoli in cui passare del tempo di qualità...in compagnia di tanti amici o anche semplicemente di un buon libro. Se vi lascerete ispirare, scopriremo insieme come illuminare al meglio i nostri giardini e averli così a disposizione 24 ore su 24...con straordinari benefici per l'umore e per la "marcia in più" che ci farà affrontare con grinta anche le giornate più impegnative!
Ispirazioni per illuminare il giardino – Leroy MerlinIspirazioni per illuminare il giardino di casa – Leroy Merlin

Illuminare il giardino per caratterizzare le aree funzionali

La prima regola per definire la giusta illuminazione del giardino è pensare all’utilizzo delle diverse aree funzionali. In linea generale è bene distribuire gli elementi illuminanti su tutta la superficie disponibile: possiamo scegliere paletti di varie altezze per rischiarare le zone periferiche, applique a muro per gli spazi funzionali e faretti a incasso per identificare le differenze di quota. Tenendo presenti questi semplici accorgimenti, troveremo sicuramente le soluzioni giuste per illuminare il nostro spazio all’aria aperta!
Idee per illuminare le aree funzionali del giardino – Leroy MerlinIdee per illuminare le aree funzionali del giardino – Leroy Merlin

Illuminare il giardino per garantire la giusta sicurezza

In uno spazio aperto, ancor più che in casa, il benessere ricevuto è in strettissima relazione con il grado di sicurezza percepito. Per questo motivo è molto importante illuminare bene accessi e aperture: possiamo scegliere efficientissime luci con sensori di movimento che magari ci faranno alzare dalla poltrona qualche volta in più (specialmente se abbiamo degli amici a quattro zampe!), ma ci sentiremo protetti e sereni!
Illuminare il giardino per renderlo ancora più sicuro – Leroy MerlinIlluminare il giardino per renderlo ancora più sicuro – Leroy Merlin

Illuminare il giardino per valorizzare angoli e percorsi

In ogni giardino ci sono angoli particolarmente belli che meritano di essere valorizzati anche di sera. Per ottenere effetti scenografici in cui la luce è la sola protagonista, possiamo scegliere un’illuminazione da giardino a terra: in questo caso, gli elementi illuminanti saranno impercettibili di giorno e si faranno vedere solo con il buio. Per evidenziare i percorsi, ideali sono i faretti calpestabili a incasso, mentre gli spot orientabili sono la scelta perfetta nel caso si voglia mettere in evidenza la vegetazione.
Illuminazione da giardino a terra per valorizzare angoli e percorsi - Leroy MerlinIlluminazione da giardino a terra per valorizzare angoli e percorsi - Leroy Merlin

Per valorizzare le aree arredate del giardino, il mio suggerimento è scegliere invece elementi illuminanti riconoscibili sia da accesi che da spenti. Perfette sono le piantane che ricordano le abat-jour dei nostri ambienti domestici: in particolare, mi piace molto la lampada Lola, anche nella sua versione con stelo slim.
Valorizzare le aree arredate del giardino con piantane da esterno - Leroy MerlinValorizzare le aree arredate del giardino con piantane da esterno - Leroy Merlin

Illuminare il giardino per decorare gli spazi en plein air

Per abbellire i nostri giardini, oltre a complementi d’arredo come cuscini e tappeti, ci sono anche originalissimi e sorprendenti elementi illuminanti: tra i miei preferiti, le sfere a luce cangiante e gli eleganti vasi luminosi. Non serve saturare lo spazio, ne sono sufficienti pochi: basta scegliere per loro la posizione giusta e i nostri spazi verdi saranno ancora più belli…soprattutto di sera!
Decorare il giardino con vasi luminosi e sfere a luce cangiante – Leroy MerlinDecorare il giardino con vasi luminosi e sfere a luce cangiante – Leroy Merlin

Illuminare il giardino…e risparmiare

Come ultimo suggerimento, ho pensato all’illuminazione solare da giardino: se vogliamo essere environment-friendly e attenti al budget, questa è sicuramente la soluzione che fa per noi. Potremo ugualmente illuminare le aree funzionali, sentirci al sicuro, valorizzare gli angoli più belli e decorare i nostri spazi en plein air scegliendo, per esempio, una lanterna solare portatile oppure delle applique dimmerabili con sensore di movimento…e tutto grazie al contributo gratuito del sole!
Illuminare il giardino con lampade solari – Leroy MerlinIlluminare il giardino con lampade solari – Leroy Merlin

Sono riuscita a ispirarti? Hai trovato l’idea giusta per illuminare il tuo giardino? Scrivilo qui nei commenti e se hai qualche domanda o esigenza particolare, sarò ben felice di aiutarti.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
09/06/21-08:06 (modificato)

Per rilassarsi e ricaricare le batterie in un'atmosfera moderna, delicata e accogliente non c’è niente come una camera da letto stile nordico. In camera non dormiamo è basta, ci rilassiamo con un libro prima di addormentarci, facciamo colazione a letto la domenica, a volte litighiamo anche in camera da letto, ma soprattutto facciamo pace. In una camera da letto stile nordico possiamo fare tutto questo con grande stile. Quindi arrediamola insieme con calore.

Il fascino della camera da letto stile norvegese, dal mood green

Materiali e colori da camere da letto nordiche

Il segreto del successo delle camere da letto nordiche? Secondo me è la capacità di combinare i colori neutri e i materiali naturali, le linee pulite con l’atmosfera accogliente. Sono tutti elementi che non ti mettono agitazione, non affaticano la vista ma, al contrario, invitano al relax, a respirare profondamente e a distendere corpo e mente. Se ti piace questa atmosfera, scegli con cura i tessuti che dovranno decorare il tuo letto stile nordico. Cotone e lino sono i materiali perfetti per la biancheria e anche per un leggero plaid da tenere ai piedi del letto, i colori migliori sono le tonalità pastello e le diverse sfumature di bianco. Scegli tra questa palette la composizione cromatica congeniale: puoi abbinare un tappeto beige a pelo corto, perfetto in inverno e in estate, a cuscini di forme diverse a fantasie geometriche oppure tinta unita beige.

Colori caldi e materiali naturali per la camera da letto stile nordico- Idea Leroy Merlin

Il fascino delle camere da letto stile norvegese

Affianca al letto due comodini dai piedini di legno affusolati, un classico della camera da letto stile norvegese, e punta sul legno per creare un’atmosfera calda con dettagli decor di tendenza. I piedini sottili e il legno naturale sono punti fermi dello stile scandinavo di design, associati al bianco dei paralumi su base di legno completano il total look della camera da letto stile norvegese. Ma se vuoi dare alla camera da letto un’anima più naturale e green, sostituisci i classici comodini con i tronchi di legno di abete grezzo, puoi anche utilizzarli come sgabelli. Visto che il legno è protagonista delle camere da letto nordiche, se non sei male con il fai da te, usa le tavole di legno grezzo per realizzare una testiera originale. Questi sono i piccoli dettagli che rendono la tua camera da letto stile nordico davvero unica.

Tronchi invece dei comodini nelle camere da letto nordiche - Idea Leroy Merlin

Un angolo studio nella camera da letto stile nordico

In camera da letto le luci dei comodini non bastano, serve un lampadario da camera da letto stile nordico che illumina la stanza in maniera uniforme e calda. Scegliere il lampadario a sospensione adatto non è mai semplice. Per fortuna, invece, in una camera da letto stile norvegese la scelta è facilissima: con un lampadario a sospensione con intreccio di metallo effetto bambù non puoi sbagliare. Con il suo look intrecciato emana quel ricercato effetto artigianale che fa sempre un bell’effetto in qualsiasi tipo di stanza. E se hai bisogno di ritagliarti una zona studio in camera da letto, senza ingombrare spazio, una piccola scrivania da muro a scomparsa effetto rovere naturale è in totale sintonia con il mood della camera da letto stile nordico.

Effetto legno anche per il lampadario da camera da letto stile nordico- Idea Leroy Merlin

Ti sono serviti i consigli per arredare la camera da letto stile nordico? Se ti piace l’idea di realizzare una testiera di legno fai da te, prendi ispirazione dai nostri suggerimenti per decorare la testata del letto.

Antonella.M
Esploratore 🔍
08/06/21-06:30 (modificato)

La primavera e l’estate portano le belle giornate ma anche i fastidiosi insetti e zanzare che rovinano i momenti conviviali, di relax e anche il sonno. Se gli insetti ti tormentano e l'allergia a polvere e pollini non ti dà tregua, difenditi con una zanzariera, la migliore barriera ecologica per la casa. Scopri con la Community tutti i vantaggi di installare una zanzariera in casa.

Tutti i vantaggi di installare una zanzariera in casa Tutti i vantaggi di installare una zanzariera in casa

Niente più insetti e zanzare!

Zanzare e insetti sono animaletti che possono risultare molto fastidiosi durante le cocenti serate d’estate. Per evitare che entrino in casa è possibile installare delle zanzariere su misura alle finestre. Grazie alla rete di cui è dotata, una zanzariera riesce a bloccare insetti e zanzare ed evitare spiacevoli punture e fastidi. Uno dei vantaggi di installare una zanzariera è quello di assicurarsi sonni tranquilli durante la notte. Inoltre le zanzariere evitano l’entrata di mosche, cimici, ragni, vespe e api durante il giorno.

zanzariera - Leroy Merlin zanzariera - Leroy Merlin

Niente più polline!

Alcuni modelli di zanzariera vengono realizzati con dei particolari tessuti che consentono anche di proteggere la nostra abitazione dalla polvere e dal polline. Una zanzariera antipolline è provvista di una rete di fili di poliestere denso, con celle piccolissime in grado di trattenere fino al 97% del polline che si trova nell’aria.
Impermeabilizzare in modo green con la Gomma Liquida - Canva Impermeabilizzare in modo green con la Gomma Liquida - Canva

Un buon ricambio d’aria

Le zanzariere consentono un ottimale ricambio d’aria pur mantenendo alla larga insetti, mosche, zanzare, api e piccoli ragni. Lasciano inoltre filtrare la luce del sole e non compromettono la visuale verso l’esterno. Il ricambio d’aria permette di limitare o evitare l’impiego di impianti per il trattamento di aria, come i condizionatori, salvaguardando la salute dell’uomo e dell’ambiente e permettendo un risparmio in bolletta.

Ispirazione Leroy Merlin Ispirazione Leroy Merlin

Zanzariere sostenibili

L’utilizzo delle zanzariere in casa risulta essere una scelta ecologica. Si tratta di un’alternativa all'uso di pesticidi e sostanze chimiche per tenere a distanza in modo naturale zanzare, mosche, falene e altri insetti che, soprattutto durante le stagioni più calde, primavera ed estate, possono entrare in casa. Una zanzariera può definirsi sostenibile se i profili del telaio sono in alluminio, con alcuni elementi di fissaggio in acciaio: interamente riciclabili. Inoltre, le reti antizanzare in PVC e fibra di vetro, sono smaltibili come rifiuto plastico. Le zanzariere proposte da Leroy Merlin in alluminio e fibra di vetro sono un prodotto sostenibile.

Leggi l’articolo completo!

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Dai un'occhiata alle numerose proposte di Leroy Merlin e trova la zanzariera più adatta alle tue esigenze.

ValeriaBonatti
Architetto
07/06/21-07:53 (modificato)

E’ giunto il momento di affittare il tuo appartamento? I contratti brevi sono una formula oggi molto utilizzata perché permettono di avere una buona fonte di reddito dal proprio immobile, senza però vincolarlo per lunghi periodi. Il passo più importante è ora arredare il tuo appartamento da affittare. Non hai ancora deciso che carattere dargli? Ecco alcune idee per trovare uno stile fresco e luminoso che lo renda allo stesso tempo pratico e irresistibile.

Colori, textures, dettagli: come creare una casa da affittare accogliente – foto Leroy Merlin

Uno stile accogliente, ma di carattere

Nel mio articolo “Come arredare una casa da affittare” avevo individuato, stanza per stanza, alcuni suggerimenti per rendere la tua casa da affittare accattivante per chi la visiterà, on line o di persona, e perfetta da scegliere. Oggi ti parlo più di stile, perché è fondamentale che la casa comunichi una sensazione di carattere e personalità, pur senza essere troppo né forte né sovraccarica. Crea uno stile semplice e luminoso, come quello dell’esempio sotto, fatto di colori riposanti e materiali naturali, che accolga con freschezza in un ambiente moderno fin dall’ingresso. Un ingresso perfettamente organizzato, ma in modo originale, che si discosta dal solito appendiabiti e pensa anche a una seduta per mettersi le scarpe e a un mobile per riporle. E lo stile? Una carta da parati è l’ideale per dare personalità all’ambiente, soprattutto se in un disegno Nature moderno come la Jungla Foglie Tropicali. Aggiungi un grande specchio per darsi una controllata prima di uscire e non dimenticare di curare anche la luce!


Un ingresso che accoglie con stile e personalità– foto Leroy Merlin

Dettagli di stile per una casa in affitto

Ma come si crea uno stile? Perché non è sufficiente scegliere i colori di pareti e mobili. Ovviamente ci vuole coerenza anche di linee e periodo storico, tutto deve parlare lo stesso linguaggio. Non che a me piacciano le case perfette, ma in un appartamento da affittare per periodi brevi, bisogna tener conto che chi ci entra non ha il tempo di personalizzarlo. Ecco perché è molto importante creare con la cura dei dettagli quell’effetto di stile e armonia che fa sentire a proprio agio entrando in una casa. Attenzione però a non riempire troppo, bastano alcuni richiami tra gli oggetti di arredo. Non dimenticare di considerare ogni elemento della stanza, quindi anche il pavimento, le pareti, i mobili, ma anche il tessile e l’illuminazione. Coinvolgi quindi anche le tende, i cuscini, il tappeto. Crea un insieme di sfumature armonioso, ma facendo attenzione a non rendere tutto troppo uniforme e un po’ noioso e impersonale. Ricorda di aggiungere dei dettagli che spicchino, come delle stampe o degli oggetti d’arredo dai colori vivaci e delle lampade coordinate un po’ particolari, che diano quel tocco di eleganza e originalità in più.


Crea uno stile con la cura dei dettagli – foto Leroy Merlin

Gli elementi per arredare una casa in affitto

Cosa vorresti trovare in una casa in cui vai in affitto per le vacanze? Ecco, le stesse cose le devi offrire con il tuo appartamento! Io sarei conquistata da ambienti freschi, accoglienti, luminosi, ma ovviamente anche pratici e puliti, soprattutto per la cucina e il bagno. Cosa c’è di meglio allora di uno stile che unisce la ‘pulizia’ estetica delle linee dal sapore nordico ai materiali e alle nuances della natura? Superfici bianche per la cucina, che riflettono la luce naturale, ma riscaldate da dettagli in legno, come la fascia paraschizzi, e dalla presenza di piante, profumate come le aromatiche in vaso o incorniciate alle pareti! E per il bagno? Anche qui tutto deve essere a portata di mano, ma in ordine e l’ambiente deve essere total relax: i capienti mobili in mdf rovere riprendono il pavimento effetto legno, mentre gli inserti di piastrelle verdi e gli accessori abbinati danno il tocco green che ti farà immergere in una coccola tutta natura!


Cucina e bagno semplici e accoglienti per una casa da affittare – foto Leroy Merlin

Se guardare queste foto ti ha rilassato, vuol dire che sei sulla strada giusta per trasformare la tua casa da affittare in un ambiente funzionale e accogliente. Mi raccomando: mettici un tocco personale che faccia dire Wow a chi entri! Buon lavoro!

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
07/06/21-07:38 (modificato il 18/08/23-18:57)

Avere un piccolo giardino davanti a casa è oggi più che mai una gran fortuna, specialmente se abitiamo in zone dove il cemento fa la parte del leone. I benefici che dà lo rendono una vera e propria ricchezza, quindi dobbiamo sfruttarlo al meglio, considerando però che ci sono diverse funzioni da prevedere oltre a quelle ricreative, come l’accessibilità pedonale e magari anche quella carrabile. Dovremo quindi adottare una serie di accorgimenti per ottenere il risultato ottimale e creare così un piccolo giardino in cui non manca nulla e tutto funziona alla perfezione. Scopriamo insieme quali sono i passi da fare per arredare nel modo giusto il nostro piccolo giardino davanti a casa e diamo inizio alla sua trasformazione!

Ispirazioni per arredare il piccolo giardino davanti a casa – Leroy Merlin

Definire le zone con la pavimentazione

Una delle regole fondamentali, quando si ha a che fare con un giardino piccolo, è ampliarne la percezione, ma se dobbiamo soddisfare anche esigenze di tipo funzionale, è opportuno caratterizzare ogni zona in modo che sia ben definita e riconoscibile. Per raggiungere il risultato ottimale, prima di tutto studiamo con cura la disposizione delle aree funzionali, quindi scegliamo - per ognuna di loro - la giusta pavimentazione: possiamo raggruppare e definire le zone ricreative con una piattaforma in quadrotti di legno di pino e, preferibilmente, scegliere per loro la porzione del giardino più lontana dagli accessi. Diamo quindi luminosità al settore centrale con un parterre di ciottoli bianchi che potrà ospitare la zona barbecue (in posizione intermedia tra casa e ingresso, ma vicinissima alla zona pranzo) e realizziamo i percorsi pedonali utilizzando maxi piastrelle di grès che si integrano con il prato. In questo modo, il piccolo giardino avrà tutto ciò che serve, apparirà spazioso come un grande parco e sarà privo di tutte le interferenze relative agli ingressi e alle uscite da casa!
Caratterizzare le zone con diverse pavimentazioni aiuta ad ampliare la percezione dello spazio e definisce le aree funzionali – Leroy Merlin

Scegliere arredi compatti e accoglienti

Il passo successivo è la scelta degli arredi: per fare in modo che l’area pranzo e il salottino compongano un ambiente fluido e armonioso, scegliamo un divano angolare compatto e orientiamolo verso l’ampio tavolo da pranzo. Facciamo solo attenzione agli spazi necessari per muoversi e sedersi comodamente: un percorso agevole deve essere largo almeno 70 cm, 80-100 sono invece i centimetri da lasciar liberi intorno al tavolo per spostare agevolmente le sedie, mentre la distanza minima tra tavolino e divano è di 45 cm. Ideale poi, per diversificare le funzioni e al tempo stesso dar loro continuità, è scegliere due tappeti da esterno gemelli (se necessario, con dimensioni diverse) da collocare sotto il tavolo da pranzo e al centro del salottino. Mi raccomando, però: il divano deve sempre appoggiare le gambe anteriori sul tappeto! È un dettaglio di stile irrinunciabile!
Arredi compatti e accoglienti per l’area pranzo e il salottino di un piccolo giardino davanti a casa – Leroy Merlin

Assicurare la giusta privacy in giardino

Un giardino urbano è spesso oggetto di “curiosità indesiderata”, tanto più se si trova davanti a casa, ma le soluzioni per assicurare la giusta privacy sono tantissime e adatte a ogni esigenza. Divisori e frangivista sono particolarmente apprezzati per la possibilità di installazione stand-alone, mentre cannicci e reti ombreggianti si prestano meglio per l’occultamento di recinzioni metalliche, ma a seconda del caso, possiamo pensare anche a soluzioni alternative e personalizzate. Qualche idea? Delle quinte vegetali da realizzare con piante folte e compatte come i bambù, oppure – se proprio non vogliamo fare alcuna manutenzione – con una siepe artificiale effetto “verde verticale”: in questo modo, non saremo solo protetti da sguardi indiscreti, ma daremo al nostro piccolo giardino anche uno spunto scenografico inaspettato.
Creare un “fondale scenico” per dare privacy e carattere al piccolo giardino – Leroy Merlin

Individuare la palette cromatica ideale

Arriviamo ora ai complementi d’arredo che definiranno la personalità del nostro piccolo giardino davanti a casa, trasformandolo in un biglietto da visita perfetto. Scegliamo la palette cromatica giusta in armonia con gli ambienti indoor oppure giocando con i contrasti: in quest’ultimo caso può essere utile ricordare che i colori complementari hanno la straordinaria proprietà di vivacizzarsi a vicenda, se accostati (il giallo con il viola, il rosso con il verde e il blu con l’arancione). Per l’opzione “continuità” puntiamo invece sulle famiglie di colori che ci offrono infinite gradazioni: se, per esempio, gli interni di casa sono caratterizzati dal bianco, per il giardino possiamo scegliere futon da pavimento beige e tappeti da esterno che combinano il crema con il grigio perla, oltre ad allestire - per le occasioni - raffinati centrotavola con composizioni floreali da realizzare utilizzando dei cache-pot color alabastro. Qualunque sia la nostra preferenza, ricordiamoci che i complementi d’arredo sono come gli accessori nel campo della moda: fanno la differenza!
Come scegliere la palette cromatica ideale per il piccolo giardino davanti a casa - Leroy Merlin

Creare l’atmosfera giusta anche di sera

Non dimentichiamo che il nostro piccolo giardino davanti a casa è una vera ricchezza, quindi cerchiamo di sfruttarlo anche la sera creando l’atmosfera giusta con un’illuminazione studiata ad hoc per ogni zona. In un giardino, infatti, la scelta delle luci non è solo una questione estetica, ma anche - e forse soprattutto - funzionale: vanno illuminati per bene gli accessi alla casa, sia per comodità di utilizzo sia per garantire la necessaria sicurezza, e poi bisogna creare la giusta atmosfera dove si trascorrono i momenti conviviali…quindi una corretta pianificazione è fondamentale. Il mio suggerimento è scegliere apparecchi illuminanti della stessa serie per rispondere alle necessità funzionali (la mia preferita, in questo caso, è la serie di lampioncini e applique Bergen) e poi aggiungere degli elementi a luce decorativa per valorizzare le aree conviviali, come le super versatili e divertentissime lampade portatili senza fili che possono essere spostate dove serve o semplicemente…dove preferiamo!
Illuminare il piccolo giardino davanti a casa per renderlo bellissimo e funzionale anche di sera – Leroy Merlin

Sono riuscita a ispirarti? Hai trovato l’idea giusta per arredare il tuo piccolo giardino? Scrivilo qui nei commenti e se hai qualche domanda o esigenza particolare, sarò ben felice di aiutarti.