Community

Home
Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Sabrina_Pannoli
Community Starter
28/04/21-07:58 (modificato il 09/06/23-12:23)

Se sei anche tu appassionato di viaggi, se hai sempre la valigia pronta, se sei curioso di scoprire e vivere piccole o grandi avventure, sono sicura che anche la tua casa parla della tua grande passione. Sono certa che hai come me tante foto, piccoli souvenir, oggetti di artigianato provenienti da qualche angolo di mondo. Se stai cercando idee per un relooking dell'arredamento a tema viaggi, sei nel posto giusto: ho raccolto alcune idee per arredare casa utilizzando questi materiali o prodotti scelti ad hoc. Scopriamoli insieme.

Portiamo i nostri viaggi nell'arredamento delle nostre case - Leroy Merlin

Un ingresso da travel addicted

Per questo nostro breve viaggio in casa nostra non possiamo che partire dall’ingresso. Questo spazio spesso viene trascurato ma basta un dettaglio, come una composizione di oggetti ben studiata, un oggetto divertente, una pianta, per personalizzarlo e dare il benvenuto agli ospiti. Sceglierei lo zerbino Jolly Travel, a tema viaggio, discreto al punto giusto ma che non lascia dubbi sui tuoi interessi. Per arredare il disimpegno in cui posiamo giacche e borse utilizziamo qualche piccolo complemento: un pouf che fa da seduta, un baule in legno, una pianta grassa o esotica. Completerei con la stampa incorniciata Travel. La traduzione del testo dice: “Viaggio: l'unica cosa che compri che ti rende più ricco”. Mai stata così in sintonia con una frase.

Idee per arredare l’ingresso di un viaggiatore - Leroy Merlin

Una gallery wall unica al mondo

Proseguiamo e arriviamo nel soggiorno. Quante foto scattate negli anni con smartphone e macchina digitale riusciamo a rivedere ogni volta che desideriamo? Probabilmente poche, perché spesso finiscono archiviate in qualche backup o hard disk ed è raro averle sempre a portata di sguardo. Per poter davvero riassaporare i ricordi non c'è nulla di meglio che stampare le migliori foto dei tuoi viaggi e appenderle su una parete del living che si trasforma in una gallery wall a tema viaggi davvero unica e speciale. Se vuoi ottenere un risultato da professionista ti consiglio di seguire queste semplici regole:

  • seleziona le foto in base a un tema, se possibile (natura, persone, città…)
  • prediligi una cromia che faccia da filo conduttore e, in caso di tonalità molto diverse tra loro, stampa le foto in bianco e nero
  • scegli accuratamente le cornici, meglio se dello stesso modello in colori e finiture basic (bianco, nero e/o legno) come le cornici Lila o le cornici che hanno il passepartout;
  • utilizza la stessa dimensione e finitura per tutte le foto per avere un effetto regolare e ordinato oppure alterna non più di 2/3 dimensioni e finiture
  • decidi con quale schema appendere le cornici (a griglia, tutti in fila, racchiuse dentro ad una forma immaginaria) creando prima la composizione a terra;
  • aiutati con una livella laser o la classica livella a bolla per la posa perfettamente allineata.

    Realizzare una gallery wall unica e speciale - Leroy Merlin

Che ora è a Tokyo?

Arrivati in cucina avrai certamente bisogno di sapere che ore sono. L'orologio da parete può diventare un utilissimo elemento decorativo. Scegli un modello particolare oppure crea una composizione accostando orologi diversi sincronizzati sui fusi orari delle capitali del mondo o dei posti che hai visitato con più gioia e che hai amato di più. Avrai una parete decorata e leggendo l'ora verrai catapultati fin laggiù! Se desideri decorare la zona smart working ma gli orologi non fanno per te, è una bella soluzione una bacheca in sughero dove appendere cartoline, immagini, appunti per il prossimo viaggio con puntine freccia. Potrebbe rivelarsi un regalo gradito per gli amici la lavagna in cui evidenziare i tutti i luoghi già visitati!

Crea una composizione di orologi con l'ora delle capitali del mondo - Leroy Merlin

Il mondo in una stanza

Giunti in cameradecorare la parete dietro al letto ti sembrerà più che naturale. Non accontentarti dell’idea di una bella pittura colorata: puoi fare una scelta più originale e posizionare una mappa o planisfero da parete adesivo. Il fotomurale World map ad esempio è perfetto per portare un po' di brio e colore alla stanza. Ideale per le grandi pareti, ne copre eventuali difetti, è resistente e lavabile e facile da montare. Se ami le tonalità più soft trovi anche diversi modelli nei toni del grigio e del beige. Invece lo sticker World map è pensato appositamente per una cameretta a tema viaggi e deve essere applicato sulla parete tinteggiata nel colore che più ti piace: potrai trasmettere la vostra passione e coltivare la curiosità dei tuoi piccoli esploratori in erba.

Con un semplice sticker puoi coltivare la curiosità dei tuoi piccoli esploratori in erba! - Leroy Merlin

Oggetti in bella mostra anche in bagno

Se, come me, torni da un viaggio con la valigia carica di oggetti e ricordi raccolti nei posti più inusuali che hai visitato, inseriscili qua e là su mensole, librerie e angoli di casa, incluso il bagno. Accostali per colori e materiali simili ma di forme e dimensioni diverse seguendo la regola del tre: gli oggetti disposti in gruppi dispari sono più attraenti per l’occhio umano. In questo modo le tue composizioni risulteranno equilibrate e armoniose, quindi piacevoli da guardare. Io ad esempio adoro acquistare oggetti e tessuti in piccoli negozi o bancarelle nei mercati. Non sono propriamente souvenir turistici ma oggetti di uso quotidiano come stoviglie e ceramiche per la tavola, oggetti insoliti che non ho mai visto in Italia, piccole statue…: nessun oggettino pacchiano, per intenderci. Raccontare ai miei amici la storia di questi oggetti durante una cena a casa è ancora più speciale.

Metti in mostra gli oggetti acquistati nei tuoi viaggi -Leroy Merlin

Alla fine di questo mini tour in casa hai trovato spunti di arredamento a tema viaggi? Hai altri idee e suggerimenti da condividere con la Community? Qual è l’oggetto a cui sei particolarmente legato, che ti ricorda una splendida vacanza e che ora fa bella mostra in casa tua? Arredare e decorare la nostra casa con ricordi di esperienze di viaggio contribuisce a rendere interessante e unico l’ambiente in cui viviamo e che ci rappresenta più di tutti gli altri. Al prossimo viaggio!

Antonella.M
Community Starter
27/04/21-15:51 (modificato)

Nei mesi primaverili si inizia a riordinare lo spazio out door. Il giardino di casa necessita di una riorganizzazione non solo per quel che concerne la vegetazione ma anche nell’arredamento e nell’illuminazione. Nell’ottica di una casa sostenibile è bene pensare ad un tipo di illuminazione che non crei sprechi. Sapevi che è possibile illuminare un giardino a costo (quasi) zero? Lasciati ispirare dalle idee della Community e prepara il tuo giardino alla bella stagione.

Ispirazione Leroy Merlin

Illuminare il giardino con le lampade solari

Le lampade solari sono il modo ideale per illuminare il giardino a costo quasi zero. Si tratta di luci da esterno ad energia solare, resistenti, impermeabili ed efficienti. Le lampade solari sfruttano l’energia solare e risultano essere una scelta ottimale anche nei casi in cui realizzare un collegamento alla rete elettrica risulterebbe complicato e dispendioso. Le lampade solari funzionano grazie a un sistema fotovoltaico integrato che si ricarica con i raggi solari durante il giorno e trasforma l’energia accumulata in energia elettrica per illuminare la lampada a LED durante la notte.

Le lampade solari possono essere puramente decorative, con forme di fiori, sassi, animali o ghirlande luminose, oppure tecniche e funzionali, come proiettori, faretti da incasso, segna passi e applique.

La scelta della tecnologia solare, oltre a essere ecologica, è molto pratica e risolve concretamente il problema di installare una luce laddove non c’è la predisposizione elettrica.

Come illuminare il giardino a costo zero - Leroy Merlin

Illuminare il giardino con le Strisce LED

Le strisce Led sono realizzate con materiali resistenti alle intemperie. Le strisce da esterno emettono luce bianca (calda, fredda, naturale) o multicolore RGB e hanno una buona luminosità. Sono perfette per decorare il giardino di casa, illuminando gli spazi più bui in modo sostenibile.

Illuminare il giardino a costo zero - Leroy Merlin

Illuminare un giardino a costo zero con le candele

Per una serata romantica, è possibile anche pensare di illuminare il giardino utilizzando delle candele! Inserite all’interno di barattoli in vetro riciclati, oppure dentro portacandele e lanterne, saranno perfette per illuminare il tuo giardino a costo zero, creando un’atmosfera rilassante.

illuminare il giardino a costo zero - Canva

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Dai un'occhiata alle numerose proposte di Leroy Merlin e leggi anche l’articolo Illuminare il giardino in modo sostenibile con le lampade solari

Antonella.M
Community Starter
27/04/21-11:26 (modificato)

Oggi, il telelavoro è diventato una realtà consolidata e sempre più spesso è necessario dunque ritagliare in casa un angolo che possa ospitare un Home Office confortevole per poter lavorare comodamente e senza distrazioni. Una casa sostenibile necessita di un Home Office che sia eco friendly e rispettoso dell’ambiente. Creare un Home Office più green è possibile con le piante da interno: scegli varietà che purificano l'aria, migliorano l'umore e aumentano creatività e produttività.

Home office green - Canva

Perché le piante fanno bene in un Home office?

La vegetazione in casa aiuta a purificare l’aria, aumentando l’umidificazione degli ambienti, eliminando le tossine e contrastando gli effetti dell’ozono generato dai dispositivi elettronici come smartphone, computer e stampanti. Non solo. Le piante favoriscono la concentrazione e quindi svolgono un’importante funzione anti-stress migliorando qualitativamente l’attività lavorativa. Scopri con la Community le piante da interno perfette per il tuo Home Office.

Home office green - Canva

L’Aloe Vera

L’Aloe Vera una pianta grassa appartenente alla famiglia delle Aloeacee e originaria della costa nord orientale dell’Africa e del bacino del Mediterraneo. L’Aloe Vera si adatta bene agli ambienti domestici. La sua presenza nel tuo Home office, sulla scrivania durante le ore di lavoro funge da filtro d’aria neutralizzando le sostanze nocive presenti nella stanza, come benzene e formaldeide. Per questo è una delle piante ideali per l’ufficio in casa.

Home Office green - Canva

La Dracena marginata e l'Orchidea

Tra le piante per ufficio che purificano l’aria, c’è anche la Dracena marginata. Si tratta di una pianta arbustiva molto gradevole esteticamente per via del suo fogliame ma anche apprezzata perché in grado di assorbire dall’aria di casa sostanze altamente inquinanti come la formaldeide, il tolulene e lo xilene.

L’Orchidea è una pianta molto raffinata e decorativa grazie ai suoi colori. È anche una delle migliori **piante da ufficio **perché in grado di assorbire lo xilene, e purificare l’aria all’interno di un Home Office. La presenza di un’Orchidea nella stanza studio/lavoro aumenta la produttività e stimola la concentrazione.

Home Office green - Canva

La Sanseveria e la Fiona Zamioculcas

La Sanseveria, o “lingua di suocera”, neutralizza alcool, benzene ed acetone e favorisce il ricambio di ossigeno negli ambienti di lavoro come l’Home Office di casa.

La Fiona Zamioculcas rientra tra le piante migliori per ufficio che purificano l’aria. Elimina il benzene e la formaldeide, ossigena l’ambiente e fa da filtro agli elementi tossici, per un Home Office più salubre e profumato. Questa pianta necessita di molta luce solare per crescere rigogliosa, ma attenzione che i raggi del sole non siano diretti, perché potrebbero avere sull’arbusto l’effetto contrario.

Home Office green - Canva

Ficus Lyrata

Non solo piante che purificano l’aria. Esistono anche piante che fungono da insonorizzatore naturale. Si tratta per esempio del Lua Ficus Lyrata. Questa pianta riduce l’inquinamento acustico fino a 5 decibel, riducendo lo stress causato dal lavoro. È quindi perfetta per decorare il tuo Home Office.

Home Office green - Canva

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Dai un'occhiata anche agli altri nostri consigli green e scopri quali sono le 5 piante da tenere in camera da letto.

ValeriaBonatti
Architetto
26/04/21-09:44 (modificato)

Mettere su casa insieme, quando si è una giovane coppia, o perché la famiglia cresce, è sempre una grande emozione; spesso però prima di fare un passo definitivo si preferisce o si ha l’esigenza di andare in affitto. Fine dell’emozione? Assolutamente no! Vediamo insieme come fare per arredare una piccola casa in affitto, anche con poca spesa, senza rinunciare a trasformarla nel nostro piccolo nido da sogno!

Glam Bloom, lo stile Leroy Merlin perfetto per una casa in affitto - Leroy MerlinGlam Bloom, lo stile Leroy Merlin perfetto per una casa in affitto - Leroy Merlin

Prima di mettersi al lavoro

Il primo passo è accordarsi con il proprietario sugli interventi da fare, per non incorrere in inutili discussioni dopo, e individuare quali potranno essere, in toto o in parte, a carico suo e quali invece saranno a nostre spese. In genere il mio consiglio è comunque di preferire interventi di ristrutturazione o home relooking poco invasivi o reversibili, anche perché comportano un costo inferiore. Se ad esempio i sanitari non sono in buone condizioni, si può chiedere che il proprietario li sostituisca a sue spese, mentre se i pavimenti sono in ordine, ma decisamente non di nostro gusto, la cosa migliore è ricorrere a un pavimento in SPC da sovrapporre a quello esistente senza rovinarlo. Il passo successivo? Scegliere uno stile che ti piace, così da creare un ambiente armonioso ed equilibrato e trasformare una casa in affitto nella tua ‘home sweet home’!

Consigli per arredare una casa in affitto - Leroy MerlinConsigli per arredare una casa in affitto - Leroy Merlin

Dettagli di stile per una casa in affitto

Gli stili a cui ispirarsi proposti da Leroy Merlin sono davvero tanti, ma per un nido d’amore o la prima casa in affitto di una giovane famiglia di sicuro lo stile Glam Bloom è l’ideale: romantico e sofisticato, e allo stesso tempo fresco e delicato, porta con le sue nuances rosa e i ricami floreali una ventata di allegria. Il cuscino Liling, abbinato alla tenda, spicca, insieme al cuscino Sally, sull’elegante tessuto del divano di una tonalità più intensa, ripresa anche dal pouf. Il segreto di questo stile raffinato? I dettagli in metallo dorato che si mescolano con nonchalance e si richiamano, dalla base del pouf ai tavolini, dallo specchio Glam alle lampade. Così studiato da dare un senso di elegante armonia senza alcuna ostentazione.

Sono i dettagli che rendono lo stile Glam Bloom romantico e chic – foto Leroy MerlinSono i dettagli che rendono lo stile Glam Bloom romantico e chic – foto Leroy Merlin

Luce e colori per una casa in affitto

Gli appartamenti che si prendono in affitto sono solitamente, e giustamente, piuttosto anonimi: sta a noi imprimere il nostro carattere e rendere la nuova casa personale e speciale. Ma come fare? Per prima cosa mano ai colori! E’ sufficiente una sola parete tinteggiata in una tonalità particolare, magari abbinata ad una carta da parati : niente di eccessivo, ma tanto da dare carattere all’ambiente. Questi saranno i colori che comanderanno anche per il tessile e i dettagli, che dovranno essere rigorosamente coordinati. Stesso discorso per l’arredo: è importante non sovraccaricare le stanze, ma scegliere pochi elementi dal forte impatto visivo. A questo scopo le lampade hanno un ruolo importantissimo: oltre a rendere uno spazio funzionale e accogliente, con la giusta illuminazione, il loro design può davvero fare la differenza!

Pochi elementi ma dal carattere forte per personalizzare una casa in affitto – foto Leroy Merlin.frPochi elementi ma dal carattere forte per personalizzare una casa in affitto – foto Leroy Merlin.fr

Bagno, mon amour

Il bagno di una casa in affitto è di solito il punto dolente, ma anche la stanza più intima, quindi quella in cui vale la pena spendere un pochino di più. Tutto deve essere pulito e parlare di coccole. Cosa c’è di meglio quindi di un bagno Glam Bloom? Riporta anche qui il colore rosa, sui muri e nei tessili e con un pratico pouf contenitore. Crea movimento e freschezza enfatizzando la zona lavabo e quella della doccia con una stupenda parete in grès a motivo floreale, sembrerà di entrare in un giardino! I dettagli, come sempre, faranno il resto, dal set accessori in resina rosa allo specchio retroilluminato, tutto contribuirà a rendere chic e speciale anche il bagno della tua casa in affitto!

Dettagli rosa chic per un bagno Glam Bloom – foto Leroy MerlinDettagli rosa chic per un bagno Glam Bloom – foto Leroy Merlin

Ti ho suggerito alcuni degli interventi indispensabili per arredare una casa in affitto. Se vuoi qualche altra dritta su come migliorare un bagno in poche mosse leggi anche “[Idee per trasformare il bagno di una casa in affitto](https://community.leroymerlin.it/t5/Ispirazioni-per-la-casa/Idee-per-migliorare-il-bagno-di-una-casa-in-affitto/ba-p/43940 "Articolo Magazine Leroy Merlin "Idee per trasformare il bagno di una casa in affitto"")”. Poi però mandaci idee e foto del tuo ‘prima e dopo’, saranno utili a tutti!

MaraLocatelli
Community Expert
23/04/21-09:06 (modificato)

Avete deciso di andare a vivere insieme. Comincia una nuova avventura punteggiata di mille sfide, tante emozioni e qualche compromesso. Adesso, tra le tante cose da decidere - chi butta la differenziata, chi pensa all’aspirapolvere, chi cucina e chi fa il bucato - c’è anche la questione di come arredare casa. Mettere in piedi un appartamento su misura per una coppia non è un’impresa da poco. Vediamo allora come organizzare gli spazi per conciliare gusti e necessità che non sempre coincidono.

Come arredare casa a misura di coppia - Ispirazione Leroy Merlin Come arredare casa a misura di coppia - Ispirazione Leroy Merlin

Organizzare casa per due: focus sul bagno

Ognuno di voi due avrà le proprie idee di arredamento, soprattutto se è la prima casa da adulti verrà spontaneo cercare di soddisfare voglie represse durante la convivenza con i genitori. Per capire come arredare casa, senza errori o scontri, stilate una lista delle priorità. Una volta completato l’elenco di arredi e spazi, è più facile rendersi conto delle idee per arredare casa che non funzionano: quelle troppo originali, costose e impraticabili. Per organizzare la casa tipo, formata da zona giorno, camere e bagno, partite dal bagno. Pensate che non servano ritocchi? Invece sì. In bagno si hanno tempi diversi, quindi bisogna organizzare gli spazi per entrambi, a cominciare dal mobile con doppio lavabo. Se per ricavare spazio sufficiente a contenere un moderno mobile sottolavabo, dovete sacrificare la vasca, non esitate: fatelo. Montate una doccia e potrete rilassarvi lo stesso con la colonna doccia idromassaggio. In cambio otterrete lo spazio dove lui si lava i denti mentre lei si dedica alla beauty routine, lui si rade mentre lei… continua la sua beauty routine.

Organizzare casa e immaginare un bagno per due - Idea Leroy Merlin Organizzare casa e immaginare un bagno per due - Idea Leroy Merlin

Come arredare casa con un angolo studio

L’arredo di ogni stanza va pianificato, tenendo conto della quotidianità della coppia. Uno dei due lavora a casa, o magari entrambi? Dovete pensare a come organizzare gli spazi** per lo smart working**. Tra le tante idee arredamento, consiglio le scrivanie a scomparsa che si ripiegano fino a diventare una cornice sulla parete: sono utili se vi serve giusto un piano di lavoro per il pc, da richiudere quando si richiude il portatile. Se invece avete bisogno di una postazione ampia, in un angolo in sala o in cucina posizionate una scrivania salvaspazio che con il cassetto aperto raddoppia il piano di lavoro. Per favorire la concentrazione, decorate l’angolo con mini piante d’appartamento: tre minuti di attenzioni dedicati a loro abbassano il vostro stress e l’ansia.

Idee per arredare casa con le postazioni da smart work - Ispirazione Leroy Merlin Idee per arredare casa con le postazioni da smart work - Ispirazione Leroy Merlin

Idee per l’arredamento del living

La vita non è solo lavoro! Quando siete a casa che cosa vi piace fare insieme? Per capire come arredare casa, fatevi guidare da quello che vi accomuna. Se siete appassionati di cinema e videogiochi, studiate decorate la parete della tv con le foto dei divi del cinema, e dedicate uno scaffale alla raccolta di dvd, consolle e gadget. Un grande tappeto con tanti cuscini colorati da pavimento e un bel divano comodo saranno il vostro regno. Se vi unisce la passione per il cibo, pianificate la cucina nei dettagli e procuratevi tante sedie pieghevoli per accomodare tutti gli amici che si auto inviteranno a pranzo. Siete da take away e cibi precotti? Nelle vostreidee di arredamento**,** nella moderna cucina essenziale c’è posto per un bancone snack: sugli sgabelli da bar immaginerete di essere ogni sera a cena in un diverso ristorante etnico.

Come arredare casa per condividere quello che vi unisce - Idea Leroy Merlin Come arredare casa per condividere quello che vi unisce - Idea Leroy MerlinAvete un piccolo balcone? Sfruttatelo e trasformatelo in un angolo intimo della vostra prima casa insieme. Scoprite come arredare un terrazzo romantico dove godervi il tramonto, guardare le stelle e fare insieme la colazione del mattino.

MaraLocatelli
Community Expert
21/04/21-15:54 (modificato)

Quando hai una seconda casa da mettere in affitto sei sempre alla ricerca di idee decorative che facciano scena senza però essere di grande valore. Arredare una parete con cornici vuote è sempre un’ottima soluzione low cost per dare carattere a un ambiente. Puoi mettere le cornici vuote appese al muro di una camera, del soggiorno o anche all’esterno, magari per abbellire il muro affacciato sul portico della casa al mare da arredare bene spendendo poco.

Le cornici vuote da parete diventano un motivo decorativo - apartmenttherapyLe cornici vuote da parete diventano un motivo decorativo - apartmenttherapy

Arredare con cornici vuote una parete effetto rilievo

A volte trovare il quadro giusto da appendere al muro è un’impresa difficile. Il soggetto non convince, lo stile non si adatta all’ambiente, o magari sono i colori che fanno a pugni con gli arredi. Senza tralasciare il fatto che le misure contano. A volte il quadro giusto ci sarebbe, ma è troppo grande oppure troppo piccolo rispetto alla parete spoglia. E allora? Ecco che arredare con cornici vuote diventa la decisione più saggia da prendere, ed è sicuramente anche la meno costosa. Se vuoi verniciarle di diversi colori, compra le cornici in legno naturale. Puoi creare una composizione di cornici vuote appese al muro da dipingere in maniera uniforme, così da creare l’effetto di un decoro in rilievo del muro.

Idee creative per arredare con cornici vuote - abeautyfulmessIdee creative per arredare con cornici vuote - abeautyfulmess

Una parete con cornici vuote e glamour

La tua casa ha un look contemporaneo dominato dai contrasti bianco e nero? Dipingi con la pittura nero lavagna una parete decorata con cornici vuote essenziali e rigorosamente bianche: il risultato sarà superbo, ma ricorda che all’interno di qualche cornice puoi anche lasciare un messaggio con i gessetti bianchi. Se invece la tua casa ama il glamour contemporaneo degli arredi blu puoi impreziosire il soggiorno con una mano di pittura blu zaffiro per la parete di cornici vuote dorate. L’oro delle cornici porta luce nella stanza e l’effetto decorativo diventa ancora più sofisticato, se sovrapponi le cornici in una sorta di geometria ipnotica.

Geometrie originali di cornici vuote appese al muro - akfengroupGeometrie originali di cornici vuote appese al muro - akfengroup

Una parete con cornici vuote, farfalle e foglie

Una volta che hai acquistato le cornici vuote da parete, puoi decidere di puntare su soluzioni più elaborate delle semplici composizioni. Per esempio, puoi usarle come sostegno per i rami di una pianta rampicante semplice da coltivare anche dentro casa. Prova con il pothos: i suoi rami frondosi si avvolgeranno attorno alle cornici vuote della parete, fino a trasformare il muro in un giardino verticale. Puoi utilizzare la decorazione sia sul muro esterno che all'interno: in questo caso l’ideale è dipingere di bianco la parete e anche le cornici vuote così da fare risaltare l’effetto naturale delle foglie verdi. Se sei in vena di decorazioni, le cornici vuote appese al muro possono animarsi con tante farfalle di gesso che sembrano entrare al volo da una finestra immaginaria. Di grande effetto, vero?

Puoi trasformare una parete di cornici vuote in un'opera d'arte - noithatanhungPuoi trasformare una parete di cornici vuote in un'opera d'arte - noithatanhung

E tu, hai deciso che look vuoi dare alle tue cornici vuote da parete? Ricordati che per illuminare una stanza, l’ideale è arredare la parete con cornici vuote bianche, argento e oro. Ma se il trucchetto non è sufficiente per moltiplicare la luce in una stanza buia, puoi provare a decorare una parete con gli specchi , vedrai che otterrai il risultato che desideri. Se hai dubbi o domande, scrivi pure alla Community, qui nei commenti.

MaraLocatelli
Community Expert
21/04/21-13:01 (modificato)

C’è chi non tocca nulla nella stanza dei figli, nemmeno i vecchi poster alle pareti. E poi c’è chi, quando i ragazzi cresciuti vanno a vivere da soli, ne approfitta per riorganizzare casa. Se poi le camere sono due, una rimane a disposizione dei figli, o dei nipotini in arrivo, e l’altra diventa uno spazio da reinventare e da godersi in tutta libertà. Ritrovarsi all'improvviso con una camera in più significa poter riorganizzare gli spazi di casa per fare posto a hobby e passioni. Allestire uno studio, una zona lavanderia, oppure trasformare la camera in una piccola palestra sono tutte alternative possibili, che ti permettono di riorganizzare gli spazi di casa al meglio.

Come riorganizzare gli spazi in casa quando i figli vanno a vivere per conto loroCome riorganizzare gli spazi in casa quando i figli vanno a vivere per conto loro

Riorganizzare casa con uno studio

Ami disegnare, dipingere, scolpire… Puoi riorganizzare casa e arredare la stanza come il tuo studio personale. In una stanza tutta tua anziché nell’angolo del soggiorno, godrai sicuramente di molta più tranquillità. Se lavori al pc potrai sistemare la tua postazione con scrivanie, scaffali e libreria, se dipingi potrai posizionare un cavalletto in legno e seminare sul pavimento fogli e colori senza dare fastidio a nessuno. Il pavimento in laminato o in PVC flottante è quello che ti serve: si fa presto a tenerlo pulito e tu non devi temere di graffiarlo o di macchiarlo. Per avere la libertà di camminare scalzi stendi un tappeto morbido e primaverile, aggiungi qualche cuscino e un paio di comodi pouf dove potrai accomodarti mentre ti dedichi alle tue passioni.

Organizzare gli spazi per ricavare una stanza hobbyOrganizzare gli spazi per ricavare una stanza hobby

Riorganizzare casa con uno stile moderno

Quando i figli se ne vanno, si può avere la sensazione che ci siano troppe stanze vuote e silenziose. Una cosa furba da fare è riorganizzare gli spazi della zona giorno. Abbattere la parete che divide cucina e soggiorno serve a cancellare quella brutta sensazione di stanze inanimate e tristi. Non è un intervento impegnativo, ma è sufficiente per riorganizzare casa e viverla con gioia. Reinventare una cucina affacciata sul soggiorno in chiave di moderno living open space può essere l’occasione per ringiovanire gli interni. Una delicata nuance di pittura rosa pastello alla parete dona un tocco sofisticato e fresco alla stanza, perfetto anche per ammorbidire lo stile minimale della classica cucina bianca. E perché non attrezzare un angolo con un bancone snack per la colazione o per i pasti veloci? Quando si è in due, può essere intimo e divertente cenare fianco a fianco sugli sgabelli.

Riorganizzare casa e rinfrescarla con lo stile Glam Boom - Idea Leroy MerlinRiorganizzare casa e rinfrescarla con lo stile Glam Boom - Idea Leroy Merlin

Riorganizzare casa con un'oasi di benessere

Adesso che siete solo in due in casa potete anche rivoluzionare il bagno. Sono finiti i tempi delle docce veloci per dare il tempo a tutta la famiglia di andare in bagno la mattina. Perché non concederti il lusso di trasformare il bagno in una spa? Se non te la senti di sostituire la doccia con un’accogliente vasca idromassaggio, puoi però sostituire il vecchio saliscendi con una moderna colonna doccia idromassaggio con il miscelatore termostatico. Cosa c’è di più rilassante del potersi coccolare sotto il getto dell’acqua senza più nessuno che bussa perché ha fretta di entrare? Potrebbe essere l’occasione anche per rimodernare l’angolo doccia e sostituire i vecchi rivestimenti con splendide piastrelle dal motivo floreale.

Riorganizzare casa e rimodernare il bagno - Idea Leroy MerlinRiorganizzare casa e rimodernare il bagno - Idea Leroy Merlin

Ti sono serviti di ispirazione i nostri suggerimenti? Non dimenticare di mostrare alla Community le foto del tuo progetto di riorganizzare la casa. E se l'idea di allargare il bagno ti piace, puoi anche considerare di realizzare un comodo bagno con lavanderia nascosta.

MaraLocatelli
Community Expert
20/04/21-07:49 (modificato)

Oggi che il lavoro da casa sta diventando una realtà diffusa, è importante riuscire a organizzare lo spazio per una postazione smart working in casa, comoda ed efficiente. Se, come la maggior parte delle persone, non hai una stanza adibita a studio, devi poter contare su uno spazio organizzato come un mini ufficio casalingo dove potere avere tutto a portata di mano. Trovo che la cucina sia un luogo perfetto per allestire la postazione home working domestica. Vediamo quali soluzioni puoi adottare per creare un angolo studio in cucina funzionale, comodo e che non ha nulla da invidiare al tradizionale ufficio.

Come organizzare un angolo studio in cucina

Una postazione smart working pronta a scomparire

Se vivi in una casa con la cucina aperta sul soggiorno, questa posizione ti permette di restare collegato con quello che accade in altri ambienti. Creare un angolo studio in cucina ti permette di controllare i figli che guardano la tv in soggiorno mentre tu lavori al pc: con le orecchie insonorizzate dalle cuffie, ma con la coda dell’occhio sempre vigile. Se vuoi creare una postazione smart working comoda ma in grado di scomparire in un baleno, utilizza un tavolo pieghevole maneggevole ma robusto: a fine giornata lo richiudi, proprio come chiuderesti la porta dell’ufficio. Uno degli svantaggi dello smart working è che si rischia di non staccare mai completamente. Riporre la scrivania è un gesto che invece aiuta a dire: la giornata di lavoro è conclusa.

Una postazione per l'home working comoda in cucina

Una postazione home working e multitasking

Se non hai lo spazio per allestire una postazione smart working fissa, puoi crearti il tuo angolo da lavoro sul tavolo oppure montare una mensola da trasformare in desk. Quando non c'è la necessità di una superficie ampia, ma basta un piano d’appoggio per un laptop, telefono e poco più, hai ottime alternative. Una mensola di legno profonda 40 cm è grande abbastanza per appoggiare il lap top. E se la fissi abbastanza in alto, puoi creare una postazione home working perfetta per un benefico sit-stand: alterni il lavoro in piedi a quello seduta su un comodo sgabello. Colora le pareti di rosa e l’angolo studio della cucina la sera si trasforma in un angolo snack per l’aperitivo.

Il bancone snack diventa postazione smart working - Idea Leroy Merlin

Un angolo studio in cucina, ben illuminato

Ovunque tu decida di sistemare la postazione home working devi assicurarti di avere un numero sufficiente di prese della corrente e anche un’illuminazione adatta. Passare otto ore a lavorare in un angolo studio della cucina illuminato poco e male è solo fonte si stress, mal di testa e affaticamento degli occhi. Quindi, scegli una postazione con la luce naturale al tuo fianco - mai alle spalle né di fronte - e aggiungi una luce per lavorare quando fa buio. In base allo spazio della tua postazione puoi scegliere tra comodissime lampade flessibili che puoi collegare alla presa usb del pc e lampade da scrivania con dimmer per regolare meglio la luce. Se poi hai bisogno di spazio per riporre il materiale da lavoro, puoi completare la postazione smart working fissando alla parete qualche scaffale o anche una piccola libreria elegante e non invadente, quanto basta per avere un posto dedicato al tuo materiale.

I dettagli che danno comfort alla postazione smart working - Idea Leroy Merlin

Hai trovato il posto giusto per allestire l'angolo studio in cucina? Mostraci le foto della tua postazione smart working, potresti essere di ispirazione per la community! Se invece hai una stanza libera da adibire a ufficio, fatti ispirare da questi consigli per arredare uno studio in casa.