Community

Home
Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Claudia M
Redazione
28/11/22-15:47

Con l’arrivo dell’autunno arriva anche la stagione dei funghi. Raccoglierli nei boschi è un’esperienza appagante, da fare almeno una volta nella vita. Ancora più appagante è coltivarli in casa e averli a disposizione in tutti i periodi dell’anno. Qualche piccolo accorgimento è sufficiente per dedicarsi alla coltivazione diretta di funghi freschi e commestibili. Non sai da che parte iniziare? Scopriamo insieme quali sono le varietà da prediligere e quale tecnica adottare per coltivare i funghi in casa e ottenere un raccolto generoso.

Coltivare i funghi in casa - Corporate

La scelta della varietà

Il primo passo da compiere è scegliere la varietà da coltivare. Se non hai dimestichezza con la coltivazione, ti consiglio di iniziare dalle varietà più comuni e che si adattano più facilmente alla coltivazione domestica, come gli Champignon bianchi, gli Shiitake (funghi orientali) e i Pleurotus. Anche se la tecnica di coltivazione è la stessa, ciascuna di queste varietà richiede un substrato specifico. Utilizza del compost per gli Champignon (leggendo l’articolo “Compost: come si fa?“ puoi scoprire come farne uno nel modo corretto), della segatura di legno per gli Shiitake e della paglia per i Pleurotus. Una volta affinata la tecnica, puoi cimentarti nella coltivazione di molte altre varietà di funghi freschi.

La varietà dei funghi da coltivare in casa - Corporate

Quando coltivare i funghi?

Ti stai chiedendo qual è il momento migliore per coltivare i funghi? La risposta è: dipende. La varietà di funghi che scegli di coltivare gioca un ruolo determinante sulle tempistiche da rispettare, così come il fatto che la coltivazione avvenga in un ambiente chiuso, come una fungaia o una serra, oppure all’aperto. Da non sottovalutare, inoltre, quanto tempo avrai a disposizione da dedicare alla cura dei tuoi funghi. Se opti per la coltivazione da esterno, il periodo migliore è l’autunno. Pulisci bene il tuo orto, posiziona i funghi in una zona non troppo luminosa e, soprattutto, tieni in considerazione le temperature necessarie per la crescita delle varietà che avrai scelto di coltivare.

Come coltivare i funghi

Le tecniche per coltivare i funghi in casa sono numerose. In base a quella che scegli di seguire, dovrai servirti di strumenti, materiali e utensili diversi. Tra le tecniche più semplici e diffuse c’è la coltivazione in cassetta.

La coltivazione dei funghi in cassetta - Corporate

La coltivazione in cassetta step by step

Prima di spiegarti come funziona la coltivazione in cassetta, è bene che tu sappia qual è l’occorrente necessario per mettere a dimora i funghi. Innanzitutto, avrai bisogno di una cassetta. Di legno o di polistirolo non fa differenza, l’importante è che abbia un bordo abbastanza alto. Per far crescere i miceli, ovvero gli apparati vegetativi dei funghi, sono indispensabili un substrato idoneo, un telo di protezione, del micelio, delle foglie secche/della paglia e un terriccio di buona qualità.
Per quanto riguarda il substrato, ne puoi acquistare uno già pronto oppure crearne uno fai da te. Se opti per quest’ultima soluzione, l’ideale è creare una miscela di letame, foglie e terriccio. Quest’ultimo è importante che sia ben sterilizzato e che non sia troppo acido. Per sterilizzare il terriccio umido puoi sistemarlo all’interno di un contenitore e farlo cuocere a media potenza all’interno di un forno a microonde per pochi minuti.
Fatto ciò, puoi passare alla realizzazione vera e propria della fungaia. Rivesti l’interno della cassetta con un telo di plastica e sistemalo sul fondo. Ti consiglio di fissarlo con dei chiodi dove necessario e di lasciarlo lungo oltre i bordi della cassetta! Successivamente, riempi il contenitore (fino a circa 5 cm dal bordo) con il letame e il terriccio. Inumidisci tutto con l’aiuto di un nebulizzatore e lascia la neonata fungaia a riposare almeno per un paio di settimane.
Trascorso questo tempo, fai dei piccoli buchi nel substrato. Mi raccomando: non avere paura di andare giù fino a qualche centimetro di profondità. Questo passaggio è molto importante perché è proprio all’interno dei buchi che dovrai interrare i miceli. Quando interri i miceli, cerca di distanziarli di almeno 10 centimetri l’uno dall’altro. Fatto ciò, ricoprili con altro substrato e bagna tutto con dell’acqua.
Una volta effettuate tutte queste operazioni, la cassetta può considerarsi pronta. Posizionala in un ambiente dove la temperatura minima si aggira intorno ai 20°C! Un sottoscala, un garage o una cantina sono perfetti per fare crescere i tuoi funghi. Per ottenere un raccolto generoso, è indispensabile prendersi cura dei funghi. In che modo? Annaffia frequentemente il terreno, cercando di evitare la formazione di ristagni che potrebbero fare ammalare i miceli.
Se avrai seguito alla lettera tutti i passaggi che ti ho illustrato, nel giro di pochi giorni, all’incirca un paio di settimane, vedrai che inizierà a formarsi una piccola muffa di colore biancastro. Cosa significa? Che i tuoi funghi staranno cominciando a crescere!
A questo punto, il suggerimento è aggiungere all’interno della cassetta un po’ di terra. È importante che sia calcarea e sterile. Non dimenticarti di compattare il tutto e di bagnarlo nuovamente con dell’acqua, avendo cura di evitare ristagni. Afferra i lembi lunghi del telo di plastica che fuoriesce dai bordi della cassetta e piegali per coprire tutto. L’ultimo step è trasferire la cassetta in un ambiente più freddo. Dopo circa 20 giorni, vedrai comparire i tuoi primi funghi e li vedrai crescere molto velocemente.

La cura dei funghi per un raccolto prospero - Corporate

Come avrai notato, adottando gli accorgimenti giusti, coltivare i funghi in casa non è poi così difficile. Non sottovalutare questa possibilità perché è una valida alternativa alla raccolta nei boschi e all’acquisto nei supermercati. Adesso che hai una panoramica più completa sull’argomento, rimboccati le maniche e mettiti subito all’opera. Recupera tutti gli strumenti di cui ti ho parlato, individua la zona più adatta per la coltivazione e attendi il tempo necessario per vedere crescere il tuo raccolto. Se qualche passaggio non ti è chiaro o hai domande da fare, lascia un commento: sarò felice di risponderti!

elisabetta.garoni
Architetto
Redazione
28/11/22-15:42

Il camino è un punto della casa intorno al quale si concentra l'atmosfera natalizie. Chi ha un caminetto sa bene che decorarlo con ghirlande e lucine è un must dei primi giorni di dicembre. Hai sempre sognato un caminetto intorno al quale scaldarti con una tisana e le chiacchiere tra amici ma la tua casa ne è sprovvista? Niente paura: ho la soluzione. Puoi dedicare un pomeriggio al bricolage e costruire un finto camino in legno. E’ più semplice di quanto possa sembrare e avrai il tuo caminetto pronto per essere addobbato. Se non ti senti ispirato dal faidate puoi ricorrere ai finti camini decorativi che hanno bisogno soltanto di essere appoggiati alla parete. Scopri alcune idee e lasciati ispirare.

Ricrea la magica atmosfera natalizia con un camino decorativo - Leroy Merlin

Camino decorativo faidate

Per cominciare scegli la cornice di un camino che ti piace che ti servirà come modello. Può essere formato da tre elementi e formare una U rovesciata, può avere una base, essere poco o molto profondo, avere uno sfondo o essere composto solo da una cornice vuota, può essere liscio e minimal o molto decorato. Disegna la sagoma e decidi le dimensioni in base alla parete su cui vuoi posizionarlo. Quindi procurati i materiali: tavole e listelli di abete, compensato o MDF, viti, chiodi, colla vinilica, carta vetrata, stucco per legno e smalto all’acqua per la fase finale. Ricorda che puoi servirti del servizio taglio legno e farti preparare i pezzi che ti servono nel reparto falegnameria. Per decorare il tuo nuovo camino puoi applicare listelli sagomati in polistirolo o altre decorazioni da incollare alla base di legno e che daranno un tocco ricercato all’insieme. Procedi quindi, dopo una passata di carta vetrata per rendere omogenea la superficie, con due mani di smalto all’acqua. Bianco, nero, rosso o grigio sonicolori della tradizione ma puoi osare tinte inusuali per un Natale dalle atmosfere personali.

Ispirazione per una palette colori nei toni del verde – Leroy Merlin

Una sagoma da appoggiare alla parete

Se non ti senti ispirato dal lavoro faidate puoi ricorrere a sagome già pronte. Sarà sufficiente collocarle nel punto prescelto e procedere immediatamente all’allestimento. Se però vuoi differenziare lo sfondo del camino (per esempio con un colore a contrasto), devi aggiungere un pannello che farà da schienale. Le cornici decorative camino sono proposte con finitura effetto legno naturale o laccato: scegli in base allo stile natalizio che più ti rappresenta. Puoi accendere [candele moving flame](candela moving flame) che creano una bella atmosfera senza rischi (fai sempre molta attenzione con le candele!). Decora la cornice superiore con ghirlande verdi e file di lucine e appendi una corona natalizia al centro del tuo nuovo camino.

Ispirazione per la cucina minimal - Leroy Merlin

Un camino come nella tradizione

Se il tuo stile è quello della tradizione, opta per una cornice camino in legno a vista. Ispirati al Classic Christmas e selezione addobbi nei toni del rosso e del verde. Alla base, per rendere più realistica la scena, posiziona ciocchi di legna (ma ricordati di non accenderli!!!) e lanterne in metallo rosso. Appendi le tradizionali calze della befana pronte per essere riempite di dolciumi e sulla mensola superiore sistema personaggi delle fiabe in abiti scozzesi, schiaccianoci o gnomi con i cappucci di lana e appendi un quadro che rappresenti il natale con un abete stilizzato, renne, stelle e le immancabili luci.

Mood natalizio classico con la sagoma camino in lagno - Leroy Merlin

Regalati un camino per tutto l’anno

Di tutt’altro stile è il finto camino decorativo di colore nero. Per la tua casa contemporanea o, all'opposto, classica ed elegante è la cornice giusta. Se la luce delle candele non ti basta e desideri un vero puoi ricorrere a un biocamino. Si tratta di un caminetto che funziona a bioetanolo, cioè un combustibile ricavato dalle biomasse che non produce fumi tossici e per questo non ha bisogno di canne fumarie. Puoi scegliere un modello da tavolo di dimensioni contenute da collocare alla base della cornice. Il suo tepore e il calore delle fiamme danzanti ti faranno compagnia non solo nel periodo natalizio ma tutto l’anno. Prediligi decorazioni nei toni del nero e dell’oro che, insieme a una grande stella e a una scritta augurale luminosa creeranno l’atmosfera perfetta.

Un biocamino per creare l'atmosfera - Leroy Merlin

Rapito dall’idea di allestire un caminetto per il periodo natalizio? Hai trovato l’idea che fa per te? Ti cimenterai nel faidate o ricorrerai ad una sagoma già pronta? Mettiti al lavoro e ricordati di mandarci una foto.

Listello piallato quercia 2.5 m x 30 mm, Sp 10 mm
Caminetto a bioetanolo Rialto 2.2 L nero
Figura natalizia multicolore schiaccianoci in resina H 110 cm
Ghirlanda natalizia con pigne verde L 275 cm
Claudia M
Redazione
28/11/22-15:02

Negli Stati Uniti, il Natale è la festività più attesa e sentita dell’anno. Tra tradizioni secolari e addobbi luminosi, il periodo natalizio è vissuto dagli americani con molta intensità. È difficile che nelle case oltreoceano ci sia spazio per la sobrietà: regnano l’abbondanza e l’ostentazione! Le feste si avvicinano e stai valutando l’idea di decorare casa in stile americano? Ecco 6 decorazioni di Natale americane che non possono mancare per far vivere ai tuoi ospiti il famoso american dream, senza sconfinare nel kitch.

Natale in stile americano - Corporate

6 decorazioni di Natale americane

Quando si parla di stile americano e decorazioni natalizie, esuberanza, appariscenza e sovrabbondanza diventano le parole d’ordine. Negli allestimenti oltreoceano, l’illuminazione fa da protagonista e contribuisce a mettere ancora più in risalto ogni elemento. Addobba ogni angolo della casa, sia all’interno che all’esterno, senza parsimonia: dalla porta d’ingresso al camino, dalle scale alle balaustre, dalla cucina al salone, dove il re della festa, l’albero di Natale, attira su di sé tutte le attenzioni.

Albero di Natale americano

L’albero di Natale americano è grande e maestoso. È alto almeno 290/300 cm, è molto folto e presenta delle fronde più abbondanti alla base. L’ideale sarebbe optare per un abete naturale perché gli aghi di pino profumati sono in grado di regalare emozioni uniche nel loro genere! Addobbare l’albero, per via della sua imponenza, può rivelarsi una vera e propria impresa. A questo riguardo, però, puoi letteralmente sbizzarrirti!
Oltre alle classiche palline di Natale in tinta unita oppure decorate, via libera ai festoni, alle stelle filanti e ai personaggi natalizi in stoffa. Non c’è limite alla fantasia: l’importante è ricoprire l’abete il più possibile e far sì che l'albero mostri sfarzo e ricchezza negli addobbi. Per quanto riguarda i colori, con la tradizionale combinazione rosso-bianco-oro non si sbaglia mai. È sufficiente armonizzarla con tocchi di verde.

L’albero di Natale americano - Corporate

Palline di Natale personalizzate

Una delle più diffuse e apprezzate decorazioni di Natale in America sono le palline personalizzate da appendere all’albero. È tendenza comune tra gli americani personalizzare le palline con le fotografie di famiglia o immagini di luoghi a loro cari. Se per te questo è troppo, puoi valutare l’idea di personalizzare le palline con i nomi dei componenti della famiglia che parteciperanno alla cena della Vigilia o al pranzo di Natale: il modo migliore per accoglierli! L’articolo “Decorazioni per Albero di Natale fai da te: 8 idee da copiare” può esserti d’ispirazione per creare splendidi addobbi handmade con cui abbellire il tuo abete.

Ghirlande natalizie per la porta d’ingresso

Addobbare l’ingresso di casa è importante per dare un’anticipazione dell’atmosfera natalizia che si respira all’interno. Soprattutto se vivi in una villetta o in un’unità abitativa indipendente, è un’ottima soluzione per farti notare! Perché non appendere alla porta una bellissima ghirlanda natalizia? È una delle decorazioni di Natale più diffuse in America. Puoi realizzarne una con le tue mani (il tutorial “Come creare una ghirlanda natalizia fai da te” può esserti d’aiuto) e sistemarla all’ingresso di casa. Naturalmente, sei libero di appenderle anche sopra le porte di ogni stanza e sul camino.

Il villaggio di Natale

Il villaggio di Natale incarna in tutto e per tutto lo spirito americano. Evoca l’atmosfera che si respira durante il periodo natalizio tra le strade americane, con i negozi che si affacciano sulle vie, illuminandole con vetrine e insegne colorate. Posiziona il villaggio dove più desideri e accertati che tra gli elementi che lo compongono ci sia anche il laboratorio in cui Santa Claus prepara i doni da consegnare ai bambini!

Gli addobbi per il camino

Nelle case addobbate per Natale in America, il camino viene sempre messo in risalto. Rappresenta la zona della casa in cui ci si raduna con la famiglia per accogliere Babbo Natale e scartare i regali. Puoi impreziosirlo con ogni tipo di decorazione: dalle luci colorate alla ghirlanda da posizionare al centro della parete, fino alle candele. Non possono mancare rametti di vischio e pigne innevate per rendere l’atmosfera ancora più suggestiva.

Gli addobbi di Natale per il camino - Leroy Merlin

Decorazioni di Natale in America per esterno: spazio all’illuminazione

L’esterno di casa è importante tanto quanto l’interno, soprattutto durante il periodo natalizio. Gli americani, a Natale, fanno a gara a chi esibisce la casa più illuminata! Creano delle vere e proprie scenografie, utilizzando catene multicolore e bianche che si arrampicano sulle inferriate, attorno alle finestre, sulle grondaie e sugli alberi. Raggiungono persino i tetti e i camini! Le tende luminose sono le più diffuse perché permettono di creare cascate di luci davvero suggestive che scendono dalle balaustre dei balconi oppure dai cornicioni.
Se hai disposizione uno spazio all’aperto, metti in risalto ogni angolo del giardino e ogni vialetto con delle installazioni luminose. Puoi scegliere tra un’ampia selezione di figure luminose, sia in 2D che in 2D: renne, orsi polari, pupazzi di neve, stelle comete e personaggi natalizi come Babbo Natale. Di grande tendenza sono i proiettori. Si tratta di sistemi di illuminazione automatica progettati per creare giochi luminosi colorati, tra stelle, frasi d'auguri, personaggi natalizi e fiocchi di neve.
Per ottenere un risultato finale stupefacente e spettacolare, è necessario adottare una serie di accorgimenti. Indipendentemente dal modello di proiettore che scegli di acquistare, la prima cosa da fare è individuare una parete buia, che sia ben lontana da lampioni e faretti. Fatto ciò, posiziona il proiettore alla giusta distanza e, soprattutto, perpendicolarmente alla parete. In questo modo, l’immagine proiettata risulterà nitida e non deformata. Accertati che tra la parete e il proiettore non ci siano ostacoli, come ad esempio alberi o cespugli troppo altri. Non dimenticarti di spegnere il proiettore durante il giorno. A questo riguardo, i proiettori dotati di timer rappresentano la soluzione ideale per evitare sprechi e surriscaldamenti pericolosi.

Le decorazioni di Natale in stile Americano per l’esterno - Leroy Merlin

Adesso che hai una panoramica più completa sulle decorazioni di Natale americane che non possono mancare per allestire casa come le esuberanti ville oltreoceano, rimboccati le maniche e inizia a progettare le tue composizioni. Sono certo che i tuoi ospiti rimarranno a bocca aperta! Se hai bisogno di un consiglio o hai idee da condividere con gli altri utenti della Community, lascia un commento.

fedelefreaks
Rivelazione
28/11/22-14:54 (modificato)

Il Natale è un momento magico per grandi e piccini, ideale per trascorrere del tempo insieme creando ricordi unici. Tra questi non può di certo mancare quello impiegato a fare l’albero e a decorare la casa. Se amate il fai da te, sarà bellissimo coinvolgere i bambini con semplici lavoretti che possano rendere l’arrivo di Babbo Natale ancora più speciale. Per questo, vi racconto come realizzare e decorare una perfetta lanterna di Natale da lasciare accesa sul davanzale per indicare la strada a Babbo Natale la notte del 24 dicembre, quando sarà impegnato a consegnare i suoi doni.

Lanterna di natale - immagine dell'autrice

Materiali

Disegnare forme semplici e geometriche

Come prima cosa, avvolgete una parte del Barattolo di vetro con il Nastro carta carta e con la penna disegnate delle formine a scelta (alberi di Natale, stelline, cuori...). Scegliete forme semplici e geometriche. A questo punto ritagliate le forme con il taglierino e rimuovete il nastro in eccesso.

Stencil decorativo sul Barattolo - immagine dell'autrice

Stendere la colla vinilica sul barattolo e ricoprirlo di neve

Una volta decise e ritagliate le vostre formine, mescolate in un ciotolina la colla vinilica con un po' d'acqua. Poi stendetela sul barattolo con il pennello e immergetelo con la colla ancora fresca nella neve finta. Fate attenzione di ricoprire bene ogni parte per un effetto ricco e compatto.

Effetto neve con colla vinilica - immagine dell'autrice

Decorare il barattolo luminoso

Una volta che il vostro barattolino è completamente “innevato”, lasciatelo asciugare qualche minuto e poi passate alla decorazione, la parte più divertente! Avvolgete nastri, spago o festoni natalizi attorno al bordo aiutandovi con la colla a caldo per fissare il tutto. Sempre utilizzando la colla, attaccate anche rametti, pigne e bacche sul bordo. Se serve, potete aggiungere lo spago per fissarle ancora meglio.

Decorazione con addobbi natalizi - immagine dell'autrice

Il tocco finale

La vostra lanterna luminosa è quasi pronta: ritrovate i punti in cui avevate attaccato il nastro carta e staccatelo per avere delle "finestrelle" all'interno del barattolo. Ora non vi resta che inserire le lucine, accenderle e godervi tutta la magia del Natale!

Risultato finale - immagine dell'autrice

E ora tocca a voi! Realizzare una piccola lanterna natalizia è un lavoretto semplice e divertente, sia per gli adulti che per i più piccoli, e può essere uno splendido modo per vivere insieme tutta la magia del Natale. Accese di sera sulle finestre o sistemate sulla libreria, aiuteranno a creare un’atmosfera calda e accogliente, senza contare che potrete farne quante ne volete! All’interno potete posizionare sia luci al led che candele vere e proprie, per tenerle accese durante tutto il periodo delle festività. Grazie a queste simpatiche lanterne anche Babbo Natale troverà la strada e non potrà fare a meno di lasciare tanti doni nella vostra casa. Provate e se avete domande scrivetele qui nei commenti!

AnnaZorloni
Garden Expert
Redazione
28/11/22-08:06 (modificato)

Una pianta è sempre un regalo gradito! Per Natale, dona una pianta insolita alle tue amiche, non la “solita” e comunque pur bella Poinsettia, la comune Stella di Natale; una pianta colorata o decorata, magari una tua creazione… un regalo che verrà sicuramente ancor più gradito. Se vuoi qualche consiglio, diverso dal solito, un pochino originale, dài un’occhiata qui sotto per scegliere una pianta da regalare a Natale.
 Oltre alla classica Poinsettia, o Stella di Natale, scopri piante inusuali da regalare alle tue amiche – foto Leroy Merlin
Oltre alla classica Poinsettia, o Stella di Natale, scopri piante inusuali da regalare alle tue amiche – foto Leroy Merlin

Una Sansevieria dalle punte colorate

Un’idea indubbiamente originale, la Sansevieria cylindrica 'Velvet' con le punte colorate… rigorosamente rosse! Non sono molto favorevole a questo tipo di trattamento che subisce la pianta: la copertura con questa patina colorata non le fa certo bene, impedendo alle sue foglie, in parte, di respirare correttamente. Però devo ammettere che l’effetto decorativo ottenuto è davvero simpatico, e, per decorare la casa in questo periodo può essere una buona scelta, anche da regalare… sono sicura che sarà un regalo molto gradito!
Coloratissima e divertente, regala una Sanseveria con le punte colorate! – foto Leroy Merlin
Coloratissima e divertente, regala una Sanseveria con le punte colorate! – foto Leroy Merlin

Un piccolo “giardino in bottiglia”

I “bottle garden”, o “terrarium”, vanno molto di moda in questo periodo e, sicuramente, ricevere una piccola pianta coltivata entro una bottiglia, o boccia di vetro, farà piacere. Potrai anche crearne uno con le tue mani: vedrai che non è difficile, leggi come fare in "terrarium, come crearlo". Scegli una colorata bromeliacea da coltivare entro una boccia di vetro, farà un figurone! Ad esempio, una Guzmania, con le sue sfavillanti brattee rosse: un’esplosione di colore molto decorativa e gradita.
Una colorata Guzmania in “bottle garden” sarà un regalo originale e gradito! – foto dell’autrice
Una colorata Guzmania in “bottle garden” sarà un regalo originale e gradito! – foto dell’autrice

Una Zamia vestita a festa

La Zamioculcas, o più semplicemente “Zamia”, è una delle piante verdi più facili da tenere in casa, anche per chi non è dotato di pollice verde: poco esigente ed estremamente resistente, vive anche in condizioni di scarsa luminosità. Le sue belle foglie lucide risalteranno ancora di più se addobbi questa pianta con scintillanti palline colorate. Il regalo sarà sicuramente graditissimo dalle amiche che non ci sanno molto fare con le piante…
Una Zamioculcas addobbata da festa sarà molto apprezzata – foto Leroy Merlin
Una Zamioculcas addobbata da festa sarà molto apprezzata – foto Leroy Merlin

Una piantina ricca di bacche colorate

La gaulteria (Gaultheria) è un piccolo cespuglio ricoperto di bacche rosse, che ne colorano la chioma per lungo tempo. Un tocco di colore che non passerà inosservato in casa, a ravvivare l’atmosfera in questo freddo inverno. Abbinala ad un vasetto natalizio simpatico.
Una graziosa Gaultheria con le sue bacche tonde e rosse rende la casa più festosa! – foto ispirazione Leroy Merlin
Una graziosa Gaultheria con le sue bacche tonde e rosse rende la casa più festosa! – foto ispirazione Leroy Merlin

Un kokedama fatto da te!

Un regalo alla moda e originale, che potrai creare da te se sei dotata di manualità: non è difficile, imparalo leggendo “Kokedama, sai cos’è e come si fa?”. Scegli la pianta che più ti piace, una piccola orchidea Phalaenopsis, ad esempio, come quella nell'immagine qui sotto, e creane un simpatico kokedama. Un regalo creato con le proprie mani, sarà sicuramente ancora più gradito!
Impara a fare un kokedama con la piantina che preferisci: sarà un bellissimo regalo! – foto Leroy Merlin
Impara a fare un kokedama con la piantina che preferisci: sarà un bellissimo regalo! – foto Leroy Merlin

Un marimo portafortuna!

Quale augurio migliore di un marimo? L’alga portafortuna potrebbe essere il regalo più azzeccato di questo Natale per augurare a chi vuoi bene un anno ricco di fortuna. Se non conosci i marimo, ti invito a leggere “Marimo, l'alga a palla che porta fortuna”.
Un piccolo portafortuna da regalare alle amiche: un marimo! – foto Leroy Merlin
Un piccolo portafortuna da regalare alle amiche: un marimo! – foto Leroy Merlin

Una pianta è sempre un regalo gradito, sono sicura che farai un bel figurone anche con queste più insolite! Condividi con noi una pianta insolita da regalare a Natale!

elisabetta.garoni
Architetto
Redazione
25/11/22-17:56 (modificato)

Le case, a dicembre, si trasformano. Sono diverse da tutti gli altri mesi dell’anno. E’ l’atmosfera natalizia che non riesce a stare fuori dalla porta e, contagiati dalle vetrine addobbate, dalle strade illuminate a festa, dalla musica che ci fa compagnia in tanti negozi, la facciamo entrare nelle nostre casa. Ognuno a modo suo. Ma come creare questa atmosfera speciale e suggestiva? La prima cosa che viene in mente è addobbare l’albero. Ovvio. Poi forse pensiamo a oggetti e figure natalizie come gnomi e angeli da sistemare su mobili e mensole. Quindi a scale, camini e davanzali vestiti a festa con ghirlande e palline. Penserai a profumo di cannella e chiodi di garofano, al sapore dei biscotti allo zenzero e al panettone, alle canzoncine natalizie, ai campanellini delle renne…Ecco qualche idea per creare l’atmosfera natalizia in 3 mosse e coinvolgere tutti i sensi.

La luce delle candele è perfetta per creare atmosfera natalizia - Leroy Merlin

Non c’è Natale senza luci

Le luci natalizie sono per lo più destinate agli spazi esterni. Chi ha un giardino o un balcone ha di certo già pensato a decorarli con catene luminose di vario genere. All’interno delle nostre case spesso l’illuminazione si riduce all’albero di natale. La prima mossa da fare è invece donare alla nostra casa un segno di luce. Nell’ingresso puoi appendere sulla porta una ghirlanda luminosa, in soggiorno ogni parete è adatta per un cerchio di luce o una catena da sistemare intorno a uno specchio, sulla testiera del letto un filo di microlucine rende l’atmosfera magica e romantica… a te la scelta. E poi naturalmente ci sono le candele! Dalle più semplici, bianche e di varie dimensioni (le mie preferite) a quelle rosse, dorate, argentate, glitterate, fino ad arrivare a quelle sagomate e dalle forme elaboratissime di angeli e stelle. Niente più della luce delle candele crea quell’atmosfera intima e avvolgente che tutti cerchiamo in questo periodo dell’anno. Puoi scegliere quelle profumate all’aroma di agrumi e spezie e a cena un portacandela come centrotavola farà sentire a tutti che è quasi Natale.

Per creare l’atmosfera natalizia le luci non possono mancare -Leroy Merlin

Tessuti e profumi che creano l’atmosfera

Chiudi gli occhi e pensa alla sensazione che ti dà avvolgerti in un soffice plaid di lana: il tessuto ha un potere tutto suo di comunicare sensazioni ed emozioni sia con la vista che con il tatto. E’ proprio questa la seconda mossa per creare un’atmosfera natalizia nel tuo salotto: rinnovare il tessile. Per il divano o la poltrona puoi scegliere cuscini natalizi in tartan, con sagome di renne e fiocchi di neve stilizzati, in tinta unita ma di pelo, con trecce e lavorati a maglia o ancora in ecopelle dorata, a seconda del tuo stile. Abbina una nuova tenda per le finestre e il gioco è fatto. Per rendere ancora più vera l’atmosfera natalizia profuma l’ambiente con un diffusore ed essenze natalizie e scegli aromi come arancia, cannella, zenzero e vaniglia.

Tessuti e diffusori d’ambiente per il living natalizio – Leroy Merlin

Costruisci una decorazione personalizzata

E’ il momento di mettersi alla prova con un lavoretto faidate. Realizzare la propria decorazione personalizzata è un modo per rallentare i ritmi delle nostre vite, dedicare qualche ora alla propria casa ed immergersi nello spirito del Natale. Coinvolgere i bambini e tutta la famiglia è ancora più speciale ma anche dedicarsi in solitudine a un lavoro manuale darà inaspettate soddisfazioni. Puoi scegliere di decorare una corona di natale da appendere alla porta (per facilitarti puoi partire da una base già pronta) o costruire festoni con rami e cartoncini, preparare un centrotavola da sfoggiare per il pranzo del 25 (o la cena del 24 a seconda delle tradizioni di famiglia), personalizzare i segnaposto, inventare il tuo personalissimo calendario dell’avvento o decorare candele e palline per l'albero di natale che potranno diventare piccoli segni da donare ai tuoi ospiti. Dai sfogo alla tua creatività! Dettaglio da non trascurare: metti in sottofondo musiche e canzoni natalizie che rederanno perfetto questo momento di attesa e preparativi.

Decora la porta d’ingresso con una ghirlanda natalizia faidate – Leroy Merlin

Hai pensato a come creare l’atmosfera natalizia in casa? Ti senti ispirato per cimentarti in addobbi e decorazioni faidate? Riempirai la casa di lucine o preferisci il tradizionale tessuto scozzese? Raccontaci: aspettiamo i tuoi suggerimenti.

Cuscino INSPIRE Dolma bianco 45x45 cm
Tenda oscurante Scozzese rosso fettuccia con passanti nascosti 135x280 cm
Corona di natale verde Ø 60 cm
Portacandela in mdf giallo oro H 33 cm Ø 10 cm
Catena luminosa 500 lampadine LED bianco caldo 20.5 m
fedelefreaks
Rivelazione
25/11/22-16:04 (modificato)

Il momento più magico dell’anno è arrivato, e con esso il tempo di ritirare fuori lucine e decorazioni per rendere la nostra casa perfetta e più accogliente che mai in vista del Natale. Come ogni amante del fai da te sa, però, c’è ancora più soddisfazione nel creare degli addobbi unici e fatti a mano, perciò vi propongo una corona, semplice da realizzare ma di grande effetto, una piccola idea regalo perfetta anche da portare in dono ad amici e parenti. E se avete bambini, sarà bellissimo coinvolgerli in questo progetto: sono sicura che si divertiranno moltissimo tra stoffe e decorazioni!

Corone di Natale - immagine dell'autrice

I materiali

Tagliare i tessuti a misura

Per prima cosa, create un occhiello per la vostra corona con un nastrino o un pezzo di spago: vi servirà più tardi per poterla appendere. Dopodichè tagliate due strisce di tessuto con stampe natalizie, larghe non più di 6-7 cm e lunghe circa 1 metro. Ne userete una per ricoprire la base della ghirlanda e una per realizzare un bel fiocco per decorarla.

Fissaggio Occhiello - immagine dell'autrice

Applicare il tessuto intorno alla base della corona

Una volta creato l’occhiello della vostra corona e tagliati i tessuti a misura, fissate la prima striscia di tessuto intorno alla base con un po’ di colla a caldo e iniziate ad avvolgerla fino a ricoprirla per intero. Tagliate l'eventuale eccesso di tessuto e fissate tutto con la colla.

Fissaggio tessuto - immagine dell'autrice

Realizzare il fiocco della corona

Applicato il tessuto intorno alla base della vostra corona, tagliate anche quello che avete scelto per il fiocco in tre parti e chiudetene una ad anello (sempre usando la colla a caldo), mentre su una estremità delle altre due eseguite un taglio a V. Poi, prendete la parte ad anello e chiudetela nel mezzo con una strisciolina più sottile di tessuto per dargli la caratteristica forma “a fiocco”. Ora fissate gli altri due pezzi di tessuto sul retro con la colla.

Realizzazione del fiocco - immagine dell'autrice

Decorare la corona con creatività

La vostra corona natalizia è quasi pronta! Adesso posizionate il fiocco e scegliete la combinazione che preferite: vi consiglio di posizionarlo in basso. Quando sarete soddisfatti, fissate tutto con la colla a caldo. A questo punto non vi resta che scegliere le decorazioni natalizie che più vi piacciono: rametti di abete, pigne, bacche, lustrini o qualsiasi altra cosa vi suggerisca la vostra creatività. Anche in questo caso, una volta trovata la posizione che più vi piace per la vostra composizione, fissate con la colla. Io ho scelto di posizionare le decorazioni sulla parte alta della corona per creare un effetto bilanciato con il fiocco. Et voilà, la corona è pronta!

La corona di Natale è finita, ora potete appenderla per decorare casa in modo unico e originale! E ovviamente potete anche divertirvi a realizzarne tante versioni diverse, lasciate libero spazio alla fantasia e alla creatività. Potete anche sfruttare materiali di recupero come scampoli di tessuto, nastrini o aggiungere qualche fetta d’arancia essiccata per rendere la vostra corona profumatissima. Fatemi sapere come va e se avete domande scrivetele qui nei commenti!

simona.pastore
Rivelazione
25/11/22-15:46 (modificato)

Se state pensando di riorganizzare gli spazi più caotici del vostro ambiente domestico, dalla cucina ai trucchi sparsi in bagno, ma non sapete come fare continuate a leggere questo articolo: imparerete a progettare e decorare una cassettina di legno porta tutto in stile siciliano. Io mi sono lasciata ispirare ai coloratissimi mosaici in pietra naturale che ricordano le maioliche siciliane, dal rosso al verde al giallo, una vera esplosione di colori! Finalmente potrete mettere ordine nei vostri spazi, senza rinunciare alla creatività grazie a un oggetto unico e personalizzato seguendo il vostro gusto personale.

Cassetta decorata - immagine dell'autrice

I materiali

Step 1: Preparare il piano di lavoro e il gel semi adesivo

Prima di iniziare a disporre tutti i materiali necessari, ricordate di coprire il piano da lavoro con un telo di plastica. Poi, staccate le piastrelline dalla base e prendete le misure sulla box di legno in base al disegno di progettazione; una volta definito il design che volete ottenere, preparate il gel semi adesivo in una vaschetta, seguendo le istruzioni tecniche del prodotto, fin quando non ottenete una consistenza ideale, né troppo liquida, né troppo viscosa.

Preparazione gel semi adesivo - immagine dell'autrice

Step 2: Applicare le piastrelle sulla cassetta di legno

Una volta pronto il gel semi adesivo, stendetelo sul retro di ogni piastrella servendovi dell’apposita spatolina. Dopodiché applicate ogni singolo pezzo sulla box di legno e, una volta completato il mosaico, fissate ulteriormente con una passata extra di gel tra le fughe. Infine, rimuovete l’eccesso con una pezza umida.

Fissaggio piastrelle - immagine dell'autrice

Step 3: Lasciare asciugare la colla e progettare la decorazione

Adesso che avete applicato tutte le piastrelle e completato il mosaico, lasciare in posa per circa 1 ora. Nel frattempo, preparate gli smalti ad acqua dei colori che preferite per completare la decorazione. Io ho scelto di pitturare la mia box, ma potete anche optare per usare uno stencil oppure per disegnare a mano libera, secondo il vostro gusto personale. Non dimenticate di mescolare bene i colori prima di stenderli e di non sovrapporre le tinte fin quando non sono totalmente asciutte.

Preparazione Decorazione - immagine dell'autrice

Step 4: Decorare la cassetta di legno

Adesso è tutto pronto per iniziare a decorare la vostra cassetta! Seguite il vostro gusto personale lasciandovi ispirare dal territorio e utilizzando i colori tipici della tradizione siciliana (rosso, verde, giallo, azzurro) che prendono vita grazie a smalti ad acqua dal finish brillante. Non dimenticate la parte interna della cassetta: per esempio, potete decorare ulteriormente il coperchio per donare un effetto ancora più “wow” alla vostra cassetta, anche nel caso in cui decideste di lasciarla aperta, magari per riporre bottiglie, prodotti makeup, frutta o vivande. Ed ecco qui, la vostra cassetta in stile siciliano è pronta!

Decorazione della cassetta di legno - immagini dell'autrice

Adesso non vi resta che provare a realizzare la vostra personalissima cassetta in stile siciliano da utilizzare come soluzione per la casa o come elemento d’arredo per impreziosire le vostre stanze e dare un tocco di carattere e originalità in più! E se avete qualche domanda, potete scriverla qui sotto nei commenti.