Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
elisabetta.garoni
Architetto
09/12/22-15:21 (modificato)

Abbiamo di sicuro tutti sentito parlare di Feng Shui e di come questa antica arte cinese ci insegni ad arredare la casa per donarci energia e benessere seguendo regole ben precise sulla scelta dei colori giusti, stanza per stanza, sulla posizione migliore per il letto e così via. Non ti è senz’altro sconosciuto il metodo KonMari per organizzare la casa e vivere felici. Probabilmente hai anche sentito citare Hygge, Koselig, Wabisabi, Lagom…. tutti termini che indicano filosofie per arredare casa, cioè modi di intendere l’abitare e di costruire il proprio nido per stare bene con noi stessi e la nostra famiglia. Proviamo a ripassare i significati di queste filosofie e di capire le differenze, a tratti sottili, che le caratterizzano.

Vivere sostenibile per stare bene in casa - Leroy Merlin

Hygge

Abbiamo già parlato di come arredare la casa in Stile Hygge e, soprattutto in questo periodo dell’anno con il Natale che si avvicina e le temperature che si abbassano, sono sicura che molti di noi stanno apprezzando questo approccio alla vita e all’abitare. Vivere Hygge significa infatti riscoprire e apprezzare cose semplici e ritmi lenti come una coperta, un tappeto a pelo lungo e un caminetto acceso che creano l’atmosfera perfetta e un luogo di convivialità e condivisione. Vivere Hygge significa riscoprire il piacere di cucinare senza fretta e riunire tutta la famiglia intorno al tavolo da pranzo e arredare il balcone con ghirlande di lucine, cuscini, coperte, lanterne con candele accese e godersi il tramonto. Significa anche concedersi un momento di relax con un bagno caldo, saponi, profumi e materiali naturali. In Danimarca, luogo di origine di questa filosofia, la felicità e la serenità si raggiungono così.

Ispirazione per un bagno in Stile Hygge - Leroy Merlin

Lagom

Se lo stile Hygge nasce in Danimarca, nella vicina Svezia prende vita lo Stile Lagom. La parola chiave per descrivere questa filosofia è “equilibrio”. Improntata sull’armonia personale e sulla consapevolezza sociale la filosofia Lagom ha come obiettivo il raggiungimento del benessere attraverso una vita sostenibile. Le cose sono in primo luogo funzionali ma anche portatrici di emozioni e di valori affettivi. Le case hanno linee pulite, arredi minimali, tinte neutre con particolare predilezione per i bianchi, piante e fiori freschi, illuminazione calda e il più possibile naturale. Gli arredi e l’oggettistica sono durevoli, piacevoli, semplici e pratici, spesso frutto del riciclo creativo di materiali di scarto. Chi abbraccia questi principi è contro il consumo eccessivo di risorse, contro gli sprechi e l’ostentazione e, al contrario, ricerca nella vita la moderazione, senza privazioni ma nemmeno eccessi. “Non troppo, non poco: il giusto”. Questo è il concetto chiave.

La casa Lagom è arredata con equilibrio - Leroy Merlin

WabiSabi

La filosofia che mi è più affine non arriva dal nord Europa ma dall’Oriente. Sto parlando del WabiSabi, i cui principi guidano un modo di arredare la casa che non rincorre la perfezione e non vuole negare lo scorrere del tempo. Si tratta di accettare le imperfezioni e i piccoli difetti di oggetti e arredi perché il principio è quello che niente sia perfetto e duraturo. Elogio all’imperfezione, si potrebbe dire, e ricerca della autenticità e della bellezza delle piccole cose. Nell’arredamento e nella decorazione questi principi si traducono in prodotti artigianali e fatti a mano che hanno e avranno una storia. Bandita la plastica, il legno è il materiale principe insieme alla pietra, alla ceramica e ai tessuti naturali. Tutto declinato in una palette di tonalità neutre con grigi, bianchi, inserimenti di rosa, verde salvia, marroni e i colori della terra. Naturalmente il tema della sostenibilità, del riuso e del recupero sono fondamentali per apprezzare e dare una lunga vita agli oggetti senza sentire il bisogno di sostituirli con nuovi prodotti.

Ispirazione per arredare con la filosofia WabiSabi – Leroy Merlin

Friluftsliv

Torniamo nel Vecchio Continente, in Norvegia, per conoscere una teoria vicina alla natura: la filosofia Friluftsliv. Se per l’interpretazione Hygge la felicità è da cercare tra le mura domestiche, la Friluftsliv invita a farlo all’esterno, con una intensa vita all’aria aperta. Questo non significa intraprendere sport impegnativi outdoor ma dedicarsi a semplici attività come camminare, respirare aria pulita e godere della bellezza della natura. Nell’Interior questo stile di vita si traduce nella ricerca di una connessione tra interno ed esterno attraverso grandi vetrate ed aperture sul giardino. La natura deve entrare all’interno della casa attraverso piante d’appartamento e fiori ma anche con stampe a tema floreali e vegetali di carte da parati. Quindi, anche se non si ha la possibilità di passare una parte della settimana in un rifugio in montagna o in una capanna a due passi dal mare, è possibile abbracciare questo stile di vita in un appartamento di città, l’importante è amare e rispettare la natura.

Connessione interno ed esterno per vivere a contatto con la natura anche in città - Leroy Merlin

Koselig

Sempre dalla Norvegia, arriva la filosofia koseling, che individua il modo per raggiungere la felicità stando in casa, quando fuori è inverno e fa freddo. Il punto di partenza per avere una casa confortevole è l’ordine, concetto chiave intorno a cui ruota tutto l’arredamento. Liberarsi dagli oggetti superflui e che non ci danno piacere è un modo per far fluire energia positiva nell’ambiente domestico. E’ importante ricavare uno spazio, anche piccolo, per rilassare la mente, dedicarsi alla meditazione, allo yoga e al raccoglimento personale per trovare o ritrovare consapevolezza ed equilibrio. La casa è lo spazio in cui poter coltivare con tranquillità attività che nutrono la mente come la lettura o la scrittura, avvolti in una calda coperta. Il tessile riveste un ruolo importantissimo nella filosofa Koseling: cuscini soffici, coperte avvolgenti e naturali, sufficientemente calde per non dover accendere il riscaldamento quando non strettamente necessario, candele, camini accesi, calzettoni di lana, un tè bollente e l’intimità di amici e familiari. La vita all’aria aperta, anche nei freddi inverni norvegesi, è un momento di convivialità.

Ispirazione per la scelta del tessile secondo la filosofia Koselig – Leroy Merlin

Japandi

La filosofia che unisce Nord Europa ed estremo Oriente si chiama Japandi. E’ l’incontro tra due culture apparentemente molto lontane ma unite dalla ricerca della funzionalità, dal rispetto per la natura, da un approccio essenziale e semplice per la scelta di arredi e oggettistica. Bandite le decorazioni fini a se stesse e il superfluo, il Japandi mira a raggiungere un minimalismo reso accogliente dalla scelta del legno come elemento principale e amato. La palette colori è quella neutra dei toni naturali, dai grigi ai beige con tocchi di colori polverosi. Il risultato è una casa sofisticata, essenziale, luminosa e pulita.

Idea per arredi in Stile Japandi – Leroy Merlin

Hai fatto chiarezza tra le diverse filosofie per arredare casa? Tutte sono accomunate dal rispetto per la natura e la salvaguardia del pianeta e dall’amore per le piccole cose. Quale ti rappresenta maggiormente? Personalmente mi ritrovo molto nel WabiSabi. E tu? Raccontaci nei commenti.

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
09/12/22-09:19 (modificato il 04/01/24-07:13)

Come ogni anno, l’attesissimo annuncio del colore che caratterizzerà moda, design e lifestyle è finalmente arrivato…e come ogni anno, la proposta di Pantone Color Institute ci regala l’ispirazione anche per rinnovare i nostri spazi all’aria aperta. Grazie al tono audace del Viva Magenta - che discende dalla famiglia dei rossi e deriva dalla cocciniglia, uno dei coloranti naturali più preziosi – giardini e terrazzi potranno infatti trasformarsi in spazi esuberanti e pieni di gioia. Il colore Pantone 2023 - come spiega Leatrice Eiseman, direttore esecutivo del prestigioso istituto - ispira ottimismo, incoraggia la sperimentazione e conduce verso un futuro positivo: si tratta quindi di un colore con forza comunicativa e profondità cromatica talmente intense da richiederne l’utilizzo in piccole dosi (l’indicazione arriva proprio da Pantone). Ora: raccogliamo la sfida e vediamo insieme come sfruttare al meglio il colore Pantone 2023 per ottenere spazi outdoor contemporanei, dinamici e ottimisti. Siete pronti per lasciarvi ispirare?

Ispirazioni per utilizzare il colore Pantone 2023 negli spazi outdoor – Leroy Merlin

Arredi outdoor in tonalità Viva Magenta

Il primo suggerimento che, da progettista di giardini, mi sento di dare è quello di individuare il famoso “angolo dimenticato” (perché di sicuro, nei nostri spazi outdoor ce n’è almeno uno!) e pensare alla sua trasformazione: che funzione vogliamo dargli e come vogliamo che diventi? Magari è già arredato, ma ha poca personalità e in questo caso il Viva Magenta potrà venire in nostro aiuto sotto forma di superficie tinteggiata: basterà dare un tocco di colore alla parete di fondo per trasformare lo spazio nella sorprendente scenografia di arredi poco appariscenti o di impronta minimal. Se invece il nostro angolo dimenticato non ha ancora trovato la sua funzione all’interno dell’allestimento complessivo del giardino, possiamo pensare di arredarlo in modo informale con un fiammante coffee set color Viva Magenta: la sua energica personalità riuscirà a dare ritmo e carattere al corner trascurato e, magari, anche all’intero spazio outdoor…perché spesso sono le piccole cose che risolvono intere situazioni (e non solo in giardino!).

Come trasformare un angolo dimenticato con arredi color Viva Magenta – Leroy Merlin

Vasi sostenibili e super-trendy color Viva Magenta

Se vogliamo riconoscere al Color of the Year 2023 il suo più autentico significato, dobbiamo pensare alla relazione che ne identifica l‘intenso legame con la natura: il cromatismo di Viva Magenta è infatti profondamente radicato nella materia primordiale e invoca con grande espressività le forze naturali, quindi sceglierlo in modo eco-consapevole è certamente il modo migliore per valorizzarlo. Io ho pensato alla sostenibilità come parola chiave, voi che ne dite? Fare scelte sostenibili oggi significa contribuire alla diffusione di uno stile di vita sano, rispettoso dell’ambiente e di certo ottimista, quindi…perché non farle color Viva Magenta e amplificare così il loro valore? Se abbiamo anche solo un piccolo balcone possiamo, per esempio, prendere tanti vasi eco-friendly in tessuto riciclato al 100% (ovviamente rossi!) e creare così un rigogliosissimo giardino pensile dove coltivare fragole, erbe aromatiche e arbusti fioriti. Le forme disponibili sono tantissime e talmente smart da poter essere adattate a qualsiasi spazio: ci sono piccole fioriere, contenitori a tasche, simpatiche balconette da appendere alle ringhiere e persino un vaso studiato appositamente per la coltivazione delle patate! Cosa aspettiamo quindi a vestire di Viva Magenta i nostri piccoli spazi verdi?

Idee per scegliere vasi e contenitori eco-friendly color Viva Magenta – Leroy Merlin

Illuminazione smart, super trendy e…color Viva Magenta

L’espressività di Viva Magenta è talmente potente che Pantone - in collaborazione con Artechouse Studio - ha ideato e progettato il “Magentaverso”, un’esperienza immersiva presentata all’edizione americana della fiera Art Basel che conduce i visitatori a percepirlo non solo con la vista, ma anche con gli altri sensi. Questa volta è la vicepresidente di Pantone - Laurie Pressman - a svelare un’altra importante qualità del colore selezionato per il 2023: “Viva Magenta è un colore anticonvenzionale per un’epoca non convenzionale. Evidenzia il nostro cambiamento di prospettiva e mette in luce il bisogno di intraprendere con fiducia un nuovo percorso”. Se ci soffermiamo su queste parole e ci ispiriamo all’esperienza multisensoriale messa in scena a Miami, anche noi potremo trasformare i nostri giardini e terrazzi in coinvolgenti spazi immersivi: basterà disporre delle strisce led impermeabili a luce rossa nell’area living en plein air dove accogliamo gli amici e accenderle non appena si fa buio. Sono certa che l’effetto sarà sorprendente e l’atmosfera si riempirà di tutta l’energia sprigionata dal Color of the Year 2023!

Come utilizzare il colore Pantone 2023 in modo non convenzionale – Leroy Merlin

Sorprendenti fioriture in nuance Viva Magenta

La tonalità rosso carminio con sfumature violacee del Viva Magenta trova corrispondenza in tantissime piante che potremo scegliere per dare ai nostri giardini e terrazzi l’impronta del colore Pantone 2023. Preferire essenze con tempi di fioritura diversi ci aiuterà ad avere un ambiente outdoor vibrante e gioioso in tutte le stagioni: le azalee - per esempio - accendono l’inizio della primavera, mentre i rododendri esplodono in tutto il loro splendore verso il mese di maggio (avete mai visto lo spettacolo dell’Oasi Zegna in provincia di Biella?). Con il Loropetalum “Ever red” o “Garnet fire”, poi, si possono creare belle bordure sempreverdi che fioriscono fino all’inizio dell’autunno: in questo caso, io aggiungerei anche qualche Carex elata “Aurea” che - con il suo fogliame giallo-verde molto acceso – esalterà ancora di più l’intensità cromatica dei fiori di Loropetalum. C’è infine Sua Maestà - l’acer palmatum “Heart fire” – con portamento eretto e foglie rosse molto appariscenti che può essere utilizzato come elemento cardine del nostro super-contemporaneo giardino Viva Magenta!

Scegliere le piante giuste per assecondare la tendenza Viva Magenta – Leroy Merlin

ValeriaBonatti
Architetto
07/12/22-17:23 (modificato)

Tutto pronto per Natale? Scommetto che hai già fatto l’albero, messo il presepe nel suo angolino, decorato la cucina con vasetti natalizi, sistemato un simpatico gnomo in camera e perfino appeso una ghirlanda fuori dalla porta. Ma c’è una stanza che quasi sempre viene dimenticata, essendo considerata ‘di passaggio’. Quale? Il bagno! Pensa che bello invece rilassarsi respirando anche lì un festoso clima natalizio. Ecco allora qualche idea su come decorare il bagno per Natale.

Basta poco per portare Natale in bagno – Leroy Merlin

Abete di Natale anche in bagno

Un altro albero di Natale in bagno ti sembra troppo? Tutto dipende dalle dimensioni della stanza. In ogni caso la mia prima proposta non è di replicare quello che hai già in soggiorno, ma di sfruttare un colore sempre presente in bagno, il bianco, per ricreare un piccolo angolo di bosco innevato. Come puoi vedere dalla foto, basta davvero poco spazio, sotto il lavandino, la finestra o di fianco alla vasca, per sistemare uno o più abeti, meglio se di dimensione e fattezza diverse. Un tappeto candido e qualche animaletto possono completare la scena. Dici che proprio non ci sta? Niente paura, gli abeti esistono davvero di tutte le misure, ma danno quel tocco di nordico “Tannenbaum” che fa così tanto Natale!

Un piccolo abete ed è subito Natale! – Casa Magazine e Leroy Merlin

In bagno lo specchio diventa natalizio

Ecco un’alternativa all’albero. La seconda idea è di decorare con rami di abete lo specchio. E’ un elemento che si presta molto ad essere decorato perché, soprattutto se rotondo, diventa una vera e propria ghirlanda! In alternativa puoi comunque adornare il tuo specchio sopra il lavandino, di qualunque forma sia, con festoni natalizi di altri materiali e colori, in base allo stile del bagno o attingere alle ghirlande fuoriporta. Se il tuo specchio invece è di quelli a mobiletto allora puoi sbizzarrirti ad appoggiare o appendere qualsiasi tipo di decorazione, rubando anche quelle avanzate dall’albero. E per un effetto davvero speciale, non dimenticarti le lucine!

Come decorare lo specchio per Natale - Casa Magazine e Leroy Merlin

Un bagno pieno di Natale!

Anche a te le decorazioni di Natale non bastano mai? Allora non limitarti a metterle solo in un angolo o a circondarne lo specchio, ma fai che il Natale sia in ognidove. I bastoncini di zucchero nel portaspazzolini sono solo l’inizio: mongolfiere con Babbo Natale appese al soffitto, gnomi che spuntano in ogni angolo, eleganti renne dorate, lanterne in legno, accessori bagno, cestini o cassettine natalizie, angioletti, stelle di Natale e chi più ne ha più ne metta. Scegli il tuo stile per un bagno natalizio e componilo con tutto ciò che trovi di festoso. E fa niente se è diverso da quello del soggiorno, tanto quando entri chiudi la porta!

Un bagno che si riempie di decorazioni natalizie – InBagno e Leroy Merlin

Decora il bagno con tessile natalizio

Un altro modo per decorare il bagno a Natale, senza avere però troppe cose in giro, è sostituire il tessile di tutti i giorni con qualcosa di davvero in tema. Partiamo dal più semplice, gli asciugamani: non devono essere necessariamente bianchi e rossi, anche sul verdone vanno bene o con abeti ricamati, oppure grigi con pois bianchi, come un cielo nevoso. La tenda doccia potrebbe riprendere lo stesso motivo e per renderla ancora più natalizia, perché non appendere agli anelli dei nastrini con delle palline dell’albero? Non può poi mancare un tappetino, magari con delle stelle, o meglio ancora un set coordinato rosso o a disegni natalizi, da completare con un copriasse. Infine, non dimentichiamo le finestre, da decorare anche solo aggiungendo un telo alla tenda che hai già, mentre il vetro, con gli stickers, può riempirsi di abeti innevati, babbi natale o fiocchi di neve, scegli tu!

Tessile a tema per un bagno natalizio – Mobili Bellini e Leroy Merlin

Atmosfera natalizia a tutta luce

Sappiamo tutti che il vero Natale arriva col buio, quando si accendono le lucine sull’albero, alle finestre, per le strade, nel presepe e perché non anche in bagno? In fondo è il luogo del benessere e del relax, immergersi nella vasca con la luce soffusa è un momento magico. Ma a Natale la magia non basta mai, neanche in bagno! Racchiudi allora le tue abituali candele in portacandele natalizi o in lanterne di metallo e aggiungine di profumate allo zenzero e cannella. Se non vuoi correre rischi, ricordati che ci sono anche le candele a batteria, che non hanno nulla da invidiare a quelle vere. Bellissimo anche il barattolo con lucine a LED o il set natalizio di mini teche in vetro. Insomma, i modi per creare un’atmosfera natalizia con le luci sono davvero tanti. Altre idee? Disponi in giro dei pinetti con lucine o una sagoma illuminata di abete sulla parete, che non ruba spazio. C’è anche una lampada a forma di abete, perfetta per il bagno perché è da esterno e quindi resistente agli spruzzi. Inoltre è a luce solare, quindi potresti metterla anche sul davanzale della finestra. Ultime, ma più natalizie di tutte, le catene luminose da sistemare dove vuoi!

Non è Natale senza le lucine – Zadomowiona e Leroy Merlin

A questo punto il tuo bagno dovrebbe essere più natalizio che mai e la tua casa pronta per il giorno più magico dell’anno. Se desideri ancora qualche ispirazione, visita la nostra pagina Speciale Natale e lasciati trasportare dalle atmosfere, dagli stili e, perché no, dalle offerte! E buon Natale!

elisabetta.garoni
Architetto
07/12/22-10:53 (modificato)

Il punto di partenza per ogni progetto di interni è il pavimento. Nelle ristrutturazioni la prima domanda da porsi è se mantenere o rinnovare il pavimento originale, verificarne le condizioni e soprattutto se incontra i nostri gusti e si sposerà bene con lo stile che daremo alla casa. Nel caso di una ristrutturazione completa o di un nuovo appartamento la scelta è più libera che mai ma altrettanto importante perché influenza in maniera determinante lo stile finale. Quale pavimento scegliere? Quali sono le nuove tendenze pavimenti 2023? Abbiamo captato alcune anticipazioni dalle fiere e dalle riviste specializzate: vediamole insieme.

Ispirazione per pavimenti interni di tendenza - Leroy Merlin

Il marmo

Anche per il prossimo anno i pavimenti in marmo avranno una posizione di primissimo piano. Sdoganata l’idea che sia adatto solo a case eleganti, classiche e di pregio, il marmo è scelto anche per appartamenti modernissimi e dall’arredamento contemporaneo. Le infinite varianti di tonalità con sfumature e venature sempre diverse, la varietà di formati e schemi di posa e le finiture superficiali rendono un pavimento in marmo estremamente versatile e praticamente eterno. L’alternativa più economica è rappresentata dal gres effetto marmo che offre una elevata resa estetica senza un impegno economico importante. Nelle case del 2023 vedremo anche il ritorno del terrazzo alla veneziana, sia nella classica versione realizzata in opera con granuli di marmo di diversi colori inglobati in un battuto in cemento, sia nella versione meno costosa conosciuta come graniglia, cioè piastrelle in formato 20x20, rivisitate con nuovissime tonalità e colorazioni.

Pavimenti in marmo e gres per interni attuali - Leroy Merlin

Il cemento

Il pavimento in cemento continua ad essere molto apprezzato ed entra anche nelle nostre case. Non viene più visto come un pavimento industriale, adatto tutt’al più a spazi commerciali, ma viene e verrà proposto anche nelle abitazioni private. Ci sono tanti modi per avere una pavimentazione in cemento. Il primo è quello di realizzarlo con una gettata in opera e procedere con la successiva finitura: in questo modo la pavimentazione risulterà estremamente resistente, facile da pulire e soprattutto senza fughe ma con una superficie continua adatta ad ogni ambiente della casa. Inoltre le colorazioni proposte si ampliano e si può scegliere tra tante tonalità di grigio anche pigmentato. In alternativa puoi optare per piastrelle in gres porcellanato effetto cemento disponibili già da anni anche in grandi formati o per pavimenti in pvc in rotolo o in piastrella. Che si tratti di cemento in opera o di piastrelle, il grande vantaggio è la possibilità di posa su pavimenti esistenti perché proposti in spessori minimi.

Il pavimento in cemento è la tendenza del prossimo anno - Leroy Merlin

La moquette

Fino a qualche anno fa non tutti avrebbe scommesso sul ritorno della carta da parati, a dispetto dell’enorme successo che ha avuto e continua ad avere. Si sa, le mode ritornano, anche nell’arredamento. Non è da meno la moquette che sembra essere sul punto di rinascere a nuova vita anche nelle case degli italiani. Non si tratta più della moquette difficile da tenere pulita e ricettacolo di polvere di cui abbiamo memoria ma i prodotti di ultima generazione sono composti da materiali anallergici o da fibre naturali che li rendono adatti soprattutto in alcuni ambienti della casa come la camera da letto e la cabina armadio. Pronti a vedere tante novità? Fibre come il cocco, il sisal o derivati da scarti di lavorazione di materiali naturali conquisteranno un posto privilegiato tra le pavimentazione più alla moda del prossimo anno. Stiamo a vedere.

Trend in crescita: la nuova moquette – Leroy Merlin

Il cotto

Tra i materiali naturali, il cotto è senza dubbio il più affascinante e ricco di storia. Sono i pavimenti della tradizione per eccellenza, dall’origine antichissima e tra i più diffusi nelle case di campagna da nord a sud. Ricavato dalla cottura ad altissime temperature di argilla e acqua, il cotto è un materiale poroso e tende a macchiarsi con facilità e per questo ha bisogno di una costante manutenzione con prodotti specifici. Come per il legno, chi sceglie un pavimento in cotto ne accetta l’invecchiamento considerandolo un plusvalore e non un difetto. La tendenza più attuale lo vede protagonista anche nelle case di città e proposto in formati diversi e rivisitati in chiave moderna. La palette va dai rosa ai beige, dall’arancione al rosso.

Tendenza pavimenti 2023: il cotto anche nelle case di città - Leroy Merlin

Il linoleum

La novità più rilevante tra i pavimenti 2023 è senza dubbio il grande ritorno del linoleum. Da non confondersi con il pavimento in pvc, il linoleum è un materiale naturale al 100%, costituito da olio di semi di lino, juta, pigmenti naturali, polvere di sughero o legno e resina. Ecco perché si chiama così: lino+olio= linoleum. L’attenzione verso le problematiche ambientali porta il linoleum tra i materiali più green e amici dell’ambiente. In passato è stato molto utilizzato negli uffici e oggi rappresenta un’ottima proposta anche per il settore residenziale con vantaggi sia prestazionali che estetici. Oltre ad avere una incredibile resistenza all’usura, è fonoassorbente e termoisolante, viene prodotto in piastrelle o in rotoli in modo da non avere giunture visibili e fughe ed è offerto in tantissime varianti di colore e texture. Queste qualità, insieme ad un costo contenuto, lo promuoverà a materiale di grande tendenza 2023.

La tendenza più green: il pavimento in linoleum - glamcasamagazine

Mix and match

Infine c’è da segnalare il trend che potremmo chiamare mix and match cioè l’accostamento in un’unica superficie di rivestimenti diversi. Non si tratta più, come in passato, di scegliere pavimenti differenti per ogni stanza ma di mixare in modo creativo nello stesso ambiente materiali diversi per disegnare tappeti e percorsi fatti di ceramica con inserti di colori a contrasto. Questi interventi donano movimento e carattere alla casa ed è un modo inusuale per creare superfici uniche e super personalizzate.

Idea per pavimenti con inserti di materiali e colori diversi – Leroy Merlin

Se stai per ristrutturare casa e non hai ancora scelto il pavimento, considera queste tendenze 2023 e non farti sorprendere dai nuovi materiali che vedremo sempre più spesso sulle riviste, negli showroom e nelle nostre case. Quale ti sembra il più interessante e incontra i tuoi gusti? Scrivi nei commenti la tua opinione.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
06/12/22-12:48 (modificato il 04/05/23-10:26)

Si parla tanto di pannelli fotovoltaici da balcone. Tra crisi energetica ed emergenza ambientale, installare un pannello fotovoltaico sul balcone sembra essere una scelta intelligente. Una mossa conveniente per far fronte alle richieste di corrente dei nostri apparecchi, ridurre i costi in bolletta e smorzare l’impatto inquinante dell’energia sporca. Vediamo come funziona e quanto costa l’installazione di un kit fotovoltaico da balcone e scopriamo se si rivela davvero vantaggioso affidarsi ad un sistema plug and play.

I vantaggi dei pannelli fotovoltaici sul balcone per energia plug&play

Pannello fotovaltaico da balcone: caratteristiche

I pannelli fotovoltaici da balcone, anche detti “plug and play”, sono sistemi di produzione energetica molto diversi dagli impianti tradizionali. Rispetto ai pannelli solari che si montano sul tetto oppure in giardino, infatti, hanno dimensioni più ridotte e sono molto facili da installare.
Gli impianti fotovoltaici da balcone sono generalmente composti da uno o più pannelli. La scelta tra un modello e l’altro dipende dallo spazio che hai a disposizione per l’installazione. I pannelli, grazie alle celle in silicio di cui sono composti, raccolgono le radiazioni solari, generando corrente continua. Quest’ultima viene trasformata in corrente alternata da un inverter, che la rende disponibile in casa. Tutto ciò che devi fare è collegare la spina alla presa dedicata. Si tratta di sistemi perfetti per avvicinarsi ad un modo di produrre energia attento all’ambiente e rinnovabile.
È bene sottolineare che un impianto plug and play da balcone non ti permette di raggiungere la completa autonomia energetica perché è troppo piccolo per fare fronte a tutte le richieste della tua abitazione. Questo vale soprattutto se opti per un impianto dotato di un solo pannello fotovoltaico. In ogni caso, il vantaggio è che, optando per questo sistema di produzione energetica, i prezzi della bolletta vengono abbattuti perché i consumi di energia fornita dalla rete elettrica tradizionale si riducono.
Se, quindi, sul tetto non hai spazio per un impianto fotovoltaico o vivi in un condominio dove non si riesce ad arrivare ad un accordo, gli impianti fotovoltaici da balcone sono una soluzione alternativa vantaggiosa.

Come si installano i pannelli fotovoltaici sul balcone- Ispirazione Leroy Merlin

I vantaggi dei pannelli fotovoltaici da balcone

Non sai se i pannelli fotovoltaici da balcone sono la scelta giusta per la tua abitazione e le tue abitudini di consumo? Ecco i vantaggi di cui potresti beneficiare optando per questo sistema di produzione energetica:

  • facilità di installazione: i pannelli fotovoltaici sono poco ingombranti grazie alle loro dimensioni ridotte e questo li rende maneggevoli e perfetti da posizionare in qualsiasi terrazzo. Possono essere installati anche in autonomia. L’importante è che siano rivolti a Sud perché sono più produttivi quando i raggi del sole colpiscono la loro superficie;
  • risparmio: installare un impianto fotovoltaico da balcone assicura un piccolo risparmio in bolletta. Molto dipende dalla grandezza dei pannelli e dalle condizioni in cui opera l’impianto. Nello specifico, i pannelli fotovoltaici da balcone forniscono energia utilizzabile di giorno, offrendo un’alternativa a costo zero proprio nelle fasce orarie in cui la bolletta sarebbe più costosa. I kit di fotovoltaico da balcone non includono batterie di accumulo, per cui l’energia va utilizzata appena prodotta, cioè di giorno.

La quantità limitata di energia è certamente uno svantaggio. Tuttavia, l’aspetto quantitativo deve sempre essere valutato sulla base dello scopo che intendi raggiungere installando sul balcone un piccolo impianto fotovoltaico (che non potrà mai essere quello di sopperire al fabbisogno energetico della tua abitazione nella sua completezza).

Inserisci la spina e il kit fotovoltaico sul balcone è attivo- Leroy Merlin

Permessi e burocrazia

I pannelli fotovoltaici da balcone, essendo meno potenti degli impianti fotovoltaici da tetto, non richiedono alcun tipo di permesso per l’installazione. Salvo il caso in cui ci siano vincoli paesaggistici o architettonici, se vivi in appartamento devi solo mandare una comunicazione preventiva al condominio per informare che installi un pannello fotovoltaico sul tuo balcone, per uso della tua abitazione, come da art. 1122 bis del Codice Civile.
Trattandosi di impianti di produzione energetica inferiori ai 350 W, non perdi tempo con la burocrazia e l’iter da seguire è piuttosto semplice. Basta inviare al distributore elettrico di zona la Comunicazione Unica con il modulo Arera, con allegato copia documento di identità e dati anagrafici.

Pannelli fotovoltaici da balcone, prezzi e risparmi

Visto il risparmio che si ha in bolletta fin dal primo giorno, l’investimento si ripaga velocemente. A questo poi si somma il fatto che i prezzi dei pannelli fotovoltaici da balcone sono comunque abbordabili. In base alla potenza e all’aggiunta di accessori, i prezzi dei pannelli fotovoltaici da balcone plug and play variano. Ma in genere si parte dai 300-400 euro a salire, a cui si aggiunge, volendo, una spesa di 100 euro per l’installazione del kit con gli accessori.
La buona notizia è che, anche in questo caso, ci può essere un risparmio sull’acquisto dei pannelli fotovoltaici. Si può beneficiare della detrazione fiscale nella dichiarazione dei redditi, che consente un rimborso del 50% della spesa, spalmato in dieci rate annuali, oppure si può richiedere lo sconto in fattura. L’incentivo al fotovoltaico è stato infatti prorogato a tutto il 2024. Infine, per fare due conti tra resa, costi e risparmio del fotovoltaico sul balcone, ricorda che la vita media di un mini impianto plug and play è stimata 15-25 anni, ma può anche durare di più in base alla qualità del prodotto.
Se si considera che un pannello da balcone di questo genere può arrivare a produrre fino a 450 kWh di energia elettrica, e che in media se ne riesce a consumare un po’ meno della metà, in 4 o 5 anni si recupera la somma spesa. Quindi è sicuramente un buon investimento. Se poi si riesce a concentrare l’utilizzo della corrente elettrica (tra lavatrici, ferro da stiro, lavastoviglie…) nelle ore in cui si attinge energia pulita dal pannello solare montato sul balcone meglio ancora: è tutto guadagno.

Pannelli fotovoltaici da balcone: prezzi, risparmi e detrazioni

Adesso che hai le idee più chiare sul funzionamento e sulla convenienza dei pannelli fotovoltaici da balcone, valuta se fare questo investimento, ricordando che produrre energia pulita è molto importante, soprattutto al giorno d’oggi. Sei interessato all’argomento? Nella guida “Come scegliere i pannelli solari” trovi tante informazioni e chiarimenti utili. Se hai domande da fare o hai bisogno di un consiglio, lascia un commento: sarò felice di aiutarti!

Sara Aiello
Novizio
05/12/22-17:14 (modificato)

C’è chi aspetta l’8 dicembre e chi anticipa a novembre perchè non sta più nella pelle, in ogni caso è ormai giunto per tutti il momento di pensare alle decorazioni natalizie per arredare e addobbare casa. Se siete in cerca di ispirazioni, siete nel posto giusto! Scopriamo insieme le atmosfere e gli stili del Natale di Leroy Merlin per portare la magia direttamente a casa, perchè qualunque sia il vostro stile, in questo articolo troverete spunti e suggerimenti per donare un tocco suggestivo e originale alle vostre feste e ottenere un effetto strabiliante per stupire famigliari e amici.

Magical Christmas

L’albero è da sempre il protagonista indiscusso degli addobbi in ogni casa. Il mio suggerimento è innanzitutto di decorarlo partendo dallo stile del vostro arredamento. Per esempio, se la vostra casa è in stile “shabby chic”, gli alberi innevati, decorazioni in legno decapato e qualche tocco di rosa calzano proprio a pennello. In questo caso, lo stile Magical Christmas è quello che fa per voi. È caratterizzato da figure leggere, romantiche, ombrellini e farfalle glitterate, dalle nuances che vanno dal rosa al borgogna, dal bianco al color crema, rame e oro e l’atmosfera è delicata e magica. Ma non solo decorazioni: potete anche lasciarvi ispirare da questo stile per scegliere alcuni elementi d’arredo da abbinare, come cuscini in velluto, morbide ed eleganti tende in tinta e carte da parati. Per scoprire di più sullo stile Magical Christmas potete cliccare qui.

Arredo in Stile Magical Christmas - Leroy Merlin

Classic Christmas

Se invece amate il Natale della tradizione, fatto di cavalli a dondolo, tessuti in tartan e velluto, il Classic Christmas è il vostro stile. È il Natale di quando eravamo bambini, un’atmosfera senza tempo che rende calda ed accogliente la casa che si veste di rosso, verde e oro. Protagonista indiscusso, sia indoor che outdoor, è l’iconico schiaccianoci, che ricorda una delle più belle favole di Natale di sempre. Potete utilizzarlo come addobbo per l’albero, come portacandela e anche come maxi personaggio decorativo, ce ne sono di tutte le misure! Per quanto riguarda l'illuminazione, vi consiglio di optare per luci dai toni caldi, l’importante è che ricordiate, quando le disponete sull’albero, di farlo in modo uniforme lungo tutta l’altezza, procedendo dall’alto verso il basso. Infine, tra i materiali che non possono mancare ci sono anche fiocchi e coccarde. Per scoprire di più sullo stile Classic Christmas potete cliccare qui.

Arredo in stile Classic Christmas - Leroy Merlin

Scandi Christmas

Per chi è amante dello stile nordico e sogna di trascorrere le feste tra dolci decorazioni dalle fantasie “tirolesi”, vi consiglio di scegliere lo stile Scandi Christmas, un’atmosfera dipinta di rosso e bianco fatta di cuori, omini di pan di zenzero e dolcetti, quelli della tradizione natalizia, pronti a coccolare anima e cuore. Un mood irresistibile che attraverso le sue decorazioni ci racconta la storia dei preparativi, i dolci di Natale, i cuochi, le nonne e tanti Babbi Natale. Un’idea è disporre sotto l’albero dei simpatici pupazzi di gnomi oppure comodi cuscini e tappeti pelosi per accogliere i bambini la mattina di Natale. Infine, per dare un pizzico di movimento agli addobbi dell’albero, non dimenticate di aggiungere gli immancabili bastoncini di zucchero bianchi e rossi. Per scoprire di più sullo stile Scandi Christmas potete cliccare qui.

Arredo in stile Scandi Christmas - Leroy Merlin

Snow Christmas

Se preferite i paesaggi innevati e desiderate trascorrere le feste in Lapponia in mezzo alle montagne, lo stile che vi suggerisco è senza dubbio lo Snow Christmas, caratterizzato dai colori del bianco e dell’azzurro e scaldato dai colori del legno e del fuoco del camino che contaminano il tutto con un elegante tocco ramato. Protagonisti speciali sono orsetti e pinguini, pupazzi e fiocchi di neve, in perfetto stile “Frozen”, per un’atmosfera leggera e allegra che riporta alla spensieratezza di quando eravamo bambini. Anche in questo caso, lo stile delle decorazioni e dell’albero sì deve sposare con quello della vostra casa e anche della tavola. Un’idea potrebbe essere, per esempio, utilizzare un runner blu scuro per impreziosire l’allestimento del tavolo o inserire graziosi portacandele in vetro e di diverse altezze per creare un giocoso movimento. Per scoprire di più sullo stile Snow Christmas potete cliccare qui.

Arredo in stile Snow Christmas - Leroy Merlin

Boho Christmas

Se trascorrerete il Natale in una casa in campagna o volete ricreare un’atmosfera calda e avvolgente caratterizzata dal legno e altri elementi naturali, lo stile perfetto per il vostro Natale è il Boho Christmas. Le tonalità calde del marrone ma anche del viola e dell’oro opaco rendono questo stile unico e decisamente particolare, perfetto se volete mantenere la tradizione aggiungendo un tocco di originalità in più. Non abbiate quindi paura di osare e lasciare spazio a contrasti forti e creativi. Le palline, per esempio, sono sui toni del viola e i decori predominanti sono rappresentati da gufi e funghi, sarà come essere nel bosco! Via libera a pizzi, piume, fiori e stelle pendenti dorate. Per scoprire di più sullo stile Boho Christmas potete cliccare qui

Arredo in stile Boho Christmas - Leroy Merlin

Adesso che conoscete tutti gli stili del Natale di Leroy Merlin e vi siete immersi in tutte queste magiche atmosfere, non vi resta che scegliere la vostra preferita, se non l'avete già fatto, e cominciare a decorare la vostra casa e il vostro albero. Vi ricordo che l’illuminazione è in ogni caso un elemento importantissimo per cui vi suggerisco di alternare decori dai colori freddi con luci dai colori caldi e viceversa. Infine, non dimenticate che tutte le decorazioni devono essere in armonia con lo stile che avete scelto e che a volte bastano pochi e semplici addobbi per vestire a festa la casa, troppi decori potrebbero invece rendere l’effetto opposto. Divertitevi e se avete domande scrivetele qui nei commenti!

AnnaZorloni
Agronoma
05/12/22-09:51 (modificato)

Se vuoi essere veramente alla moda, non lasciarti scappare anche quest’anno il colore più di tendenza, scelto puntualmente dal marchio Pantone: nel 2023 sarà il colore Viva Magenta! Non solo nell’abbigliamento, ma anche nell’arredamento di casa non potranno mancare dettagli di questo colore, un’ampia tonalità di rosso vivace e decisa, con punte sfumate di viola, ad auspicare ottimismo e sicurezza, proprio quello di cui abbiamo bisogno per ripartire in bellezza nel nuovo anno! Se sei veramente attenta, scegli questo colore anche per le tue piante, quelle da interno così come quelle da esterno, sul balcone, terrazzo o in giardino! Ecco alcune piante super trendy, rigorosamente nelle tinte Viva Magenta, che ti consiglio per il nuovo anno!
Per la tua casa trendy scegli piante nelle tonalità Viva Magenta! - foto ispirazione Leroy Merlin
Per la tua casa trendy scegli piante nelle tonalità Viva Magenta! - foto ispirazione Leroy Merlin

Se vuoi una casa alla moda, scegli piante e fiori color magenta

Se ti piace arredare la tua casa con le piante, quest’anno sceglile del colore più di tendenza, da inserire nel tuo angolo verde e creare una tavolozza di colori super trendy. Con le varie sfumature di Viva Magenta, la tua casa sarà ancora più allegra. Scegli vasi semplici ed eleganti, che sappiano mettere ancora più in risalto la bellezza delle foglie delle tue piante, le vere protagoniste della casa! Non dimenticarti di nutrirle con un fertilizzante specifico per piante verdi: avranno un fogliame ancora più ricco e rigoglioso!

Caladium bicolor

Morbide ed ampie, le foglie di Caladium bicolor sono di un vivace colore rosso, sfumato di rosa o viola, proprio come detta la moda di oggi. Restano in evidenza le nervature principali e il margine, verdi. Il Caladium è la pianta perfetta per riempire angoli della casa con poco impegno e un sorprendente effetto decorativo. La sua cura è facile: gradisce una discreta luminosità, temperatura medio alta e un buon grado di umidità, anche in inverno. Mantieni il suo terriccio sempre leggermente umido, ma mai zuppo di acqua mi raccomando, e, se l’ambiente è troppo secco, nebulizzane le foglie con acqua non calcarea a temperatura ambiente: le sembrerà di essere ai tropici, il suo luogo d’origine.
Chioma folta e fluente con foglie variopinte: scegli un Caladium bicolor! - foto ispirazione Leroy Merlin
Chioma folta e fluente con foglie variopinte: scegli un Caladium bicolor! - foto ispirazione Leroy Merlin

Coleus

Plectranthus scutellarioides, o “Coleus”, è caratterizzata da foglie estremamente belle, di consistenza vellutata e colore di una tonalità che varia dal viola al rosso scuro bordeaux, contornate di verde. Un insieme di colori che la rendono estremamente decorativa e bella. Un piccolo cespuglio eretto ed erbaceo, da coltivare in casa in una zona luminosa per rendere ancora più brillanti i colori delle sue foglie, e calda; in estate, con temperature superiori ai 18°C, può essere coltivata anche all’esterno, meglio non sotto i raggi diretti del sole.
Foglie vellutate e vivacemente colorate: scegli tra le diverse varietà di Coleus quella che più ti piace! - foto Pixabay
Foglie vellutate e vivacemente colorate: scegli tra le diverse varietà di Coleus quella che più ti piace! - foto Pixabay

Hypoestes phyllostachya

Le sue foglie sembra siano state spruzzate di colore, rosa, crema, viola o … rosso magenta! Anche questa graziosa piantina ti potrà aiutare a mantenere la tua casa in linea con i dettami della moda. Hypoestes phyllostachya è una piantina poco impegnativa, di piccole dimensioni, che potrai tenere in un angolo luminoso della tua casa, lontana da spifferi d’aria o termosifoni, e bagnandola regolarmente. Vicino ad una finestra, il colore delle sue foglie sarà ancora più splendente!
Hypoestes phyllostachya ‘Splash’ sembra sia stata pitturata! – foto ispirazione Leroy Merlin
Hypoestes phyllostachya ‘Splash’ sembra sia stata pitturata! – foto ispirazione Leroy Merlin

Orchidee

Le orchidee sono tra le più amate piante ornamentali di casa: le più casalinghe sono le Phalaenopsis, con le loro foglie lucide e carnose e i loro grappoli di fiori grossi e appariscenti; scegline una con fiori nella tonalità magenta da tenere in casa quest’inverno! La fioritura di queste orchidee è duratura e potrai ammirare la loro bellezza per molte settimane. Ricordati di non lasciarle a secco: le orchidee amano una certa umidità, anche d’inverno, da fornire al substrato ma anche tramite nebulizzazione, utilizzando preferibilmente acqua non calcarea. Inoltre, fornisci loro un fertilizzante specifico per orchidee per averle sempre belle e in forma.
Quest’anno, scegli una Phalaenopsis magenta per la tua casa - foto ispirazione Leroy Merlin
Quest’anno, scegli una Phalaenopsis magenta per la tua casa - foto ispirazione Leroy Merlin

Piante color magenta per l’esterno

Anche per l’esterno, scegli piante che possano creare macchie di colore magenta, non è difficile, poiché le piante che presentano queste tonalità di colore sono davvero tante: dài un’occhiata nel reparto giardinaggio per trovare quella che più ti piace. Ecco qualche esempio.

Loropetalum

Loropetalum chinense è la specie più in linea con le sfumature di colore viva Magenta: sia nel fogliame, sia nei fiori. Un ton sur ton che non lascia certo indifferenti! Le foglie di questa specie sempreverde hanno la lamina di colore rosso scuro, ricoperta da una leggera peluria chiara. I fiori, invece, sono ciuffetti spettinati di petali nastriformi color viola. Loropetalum è il cespuglio ideale per abbellire il giardino, ma molto utilizzato anche per l’arredo di aree pubbliche. Non farti mancare questa pianta, nella tinta di tendenza, resa ancora più brillante e preziosa sotto il sole.
Ciuffetti vivaci su foglie rosso scuro: il Loropetalum è la pianta che meglio risponde ai dettami della moda attuale! - foto ispirazione Leroy Merlin
Ciuffetti vivaci su foglie rosso scuro: il Loropetalum è la pianta che meglio risponde ai dettami della moda attuale! - foto ispirazione Leroy Merlin

Weigelia

Un altro bellissimo arbusto per il tuo giardino, con una ricca fioritura tardo primaverile è la Weigelia. Esistono tante varietà di Weigelia florida ma, se vuoi essere alla moda, sceglierai certamente quella con i fiori rosso magenta (la ‘Alexandra’ e la ‘Purpurea’): tante campanelle colorate che si aprono sulla chioma rigogliosa di questa pianta. Le sue foglie, verdi, variegate o bronzee, sono caduche; ammirale anche in autunno quando, prima di cadere, si tingono di rosso scuro! Coltiva la Weigelia in una posizione soleggiata.
Scegli una Weigelia con fiori color rosso magenta per il tuo giardino - foto Pixabay
Scegli una Weigelia con fiori color rosso magenta per il tuo giardino - foto Pixabay

Erica

Pianta ornamentale tipicamente invernale, l’erica viene apprezzata per la sua rusticità e per il tocco di colore che ci regala con la fioritura che si compie nel periodo più freddo dell’anno, a differenza della maggior parte delle piante del giardino. Potrai coltivarla in vaso o in piena terra, nelle aiuole o in bordura. Tra le tante tonalità di colore rosa, ovviamente, ti consiglio di optare per quella a fiori più scuri, Viva Magenta!
Molto decorativa, l’erica è la pianta può colorare il giardino per tutto l’inverno: sceglila color magenta! - foto ispirazione Leroy Merlin
Molto decorativa, l’erica è la pianta può colorare il giardino per tutto l’inverno: sceglila color magenta! - foto ispirazione Leroy Merlin

Celosia cristata

Il suo nome è dovuto all’aspetto, davvero unico e particolare, della sua infiorescenza, che ricorda proprio la cresta di un gallo: Celosia cristata è una graziosa piantina annuale che puoi coltivare sia in vaso che nelle aiuole del giardino, dove fiorirà per tutta l’estate. Potrai anche recidere le sue vivaci infiorescenze vellutate e farne dei mazzi da essiccare e conservare in casa per lungo tempo. Ovviamente, per quest’anno, sceglila nella variante rosso magenta!
Le vellutate e colorate infiorescenze di Celosia cristata sembrano le creste di un gallo! - foto ispirazione Leroy Merlin
Le vellutate e colorate infiorescenze di Celosia cristata sembrano le creste di un gallo! - foto ispirazione Leroy Merlin

Fiori freschi color magenta!

Infine, non vorrai farti mancare un bel mazzo di fiori in tinta con la moda?! Scegli i tulipani, ad esempio, ancora belli chiusi e raccolti entro un vaso con acqua fresca…
Un bel mazzo di tulipani color magenta per la tua casa - foto ispirazione Leroy Merlin
Un bel mazzo di tulipani color magenta per la tua casa - foto ispirazione Leroy Merlin

… oppure le calle: coloreranno la tua casa per un paio di settimane!
Anche le calle esistono in tonalità magenta! - foto ispirazione Leroy Merlin
Anche le calle esistono in tonalità magenta! - foto ispirazione Leroy Merlin

Tante altre sono le piante con fiori e foglie nella tinta che và di moda quest’anno: tu quale sceglierai?

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
04/12/22-16:40 (modificato il 14/11/23-17:11)

Il Natale si avvicina e cresce la voglia di addobbare la casa. Con le decorazioni per l’esterno, il soggiorno e l’ingresso non ci sono difficoltà: gli stili natalizi Leroy Merlin ti offrono tantissime idee. Anche i bambiniperò vogliono partecipare e portare la magia delle feste nelle loro stanzette. Come addobbare una cameretta per Natale in maniera unica e originale? Tra fiocchi di neve, stelle, renne, slitte, trenini e Alberi di Natale da parete fai da te, gli oggetti e le decorazioni natalizie sono una continua fonte di ispirazione. Vediamo qualche idea utile per invadere la cameretta dei nostri figli con l’atmosfera del Natale.

Decorazioni natalizie per i vetri della cameretta- Idea Leroy Merlin

Decora il letto con i colori di Babbo Natale

Il letto è l'elemento centrale della cameretta, dunque la prima cosa da trasformare con i colori natalizi. Realizzare questo primo step è davvero semplice: basta cambiare le lenzuola, il copripiumone e aggiungere nuovi cuscini natalizi. Con lenzuola rosse e fantasie a tema Christmas la base decorativa è pronta. Sulla testiera (o comunque sulla parete alle spalle del letto), puoi appendere una ghirlanda da realizzare insieme ai tuoi bambini. Una gita al parco può offrire molto materiale per completare la corona di natale Decoris. Abbelliscila con pupazzi, palline e mini pacchetti colorati: avrete un addobbo vivace e personalizzato che li farà felici.

Idee per addobbare la cameretta per Natale- Leroy Merlin

Coinvolgi i bambini nelle decorazioni della cameretta

Cerca di coinvolgerli in tutto ciò che li riguarda: i bambini sono sempre elettrizzati dall'idea di poter partecipare alla realizzazione delle decorazioni natalizie per la loro cameretta. Ecco un'ottima idea da provare: personalizzate insieme i peluche più amati per creare un'atmosfera festosa. Insieme potete vestirli con i cappelli da Babbo Natale già confezionati o realizzarli con il feltro e completare la trasformazione con sciarpe e guantini nei colori tradizionali. Mettete in mostra i pupazzi accanto a un albero in feltro alla parete: con questo nuovo look sembreranno i perfetti aiutanti di Babbo Natale. Anche gli stickersi natalizi e le decorazioni in carta sono soluzioni economiche e originali perfette per abbellire la stanza. I soggetti degli stickers per le finestre sono tantissimi: abeti, fiocchi di neve, stelle e renne sono perfetti per decorare finestre e pareti della cameretta.

Metti un albero di Natale anche nella camera dei bimbi - Leroy Merlin

Crea la magia con luci e Presepe

Per decorare a festa la cameretta dei bambini personalmente preferisco le luci e il Presepe. E' il momento dell'anno in cui le ghirlande luminose diventano parte di un incantesimo. Scegli la catena di led che più ti piace tra effetti Multicolor, intermittenti o a luce fissa e calda. Per portare un pizzico di magia non c’è bisogno di sovraccaricare la cameretta con tante ghirlande luminose, bastano piccole luci sulla spalliera, sospese sui mobili o tra gli scaffali della libreria. E infine come non parlare del Presepe che i bambini adorano? I più piccoli amano tutta la fase preparativa, l’attenzione nel disporre i sentieri, il muschio, il fondale, la stella cometa e le statuine con i personaggi di cui vogliono sapere tutto. Non vedono l'ora di passare il tempo ad osservare questa ambientazione che racconta una storia magica, con la grande attesa di vedere comparire Gesù Bambino nella mangiatoia, la notte del 24. Se vuoi addobbare la cameretta per Natale, non c’è come allestire un piccolo Presepe per avvolgere la stanza di un’atmosfera gioiosa e contagiosa.

Con il Presepe porti in cameretta il Natale - Leroy Merlin

Adesso che hai un po’ di spunti su come addobbare una cameretta per Natale, devi solo trovare quello che ti serve nello speciale catalogo Natale Leroy Merlin. Tra renne luminose, cassette della posta natalizie, peluche, ghirlande e Presepi, hai solo l’imbarazzo della scelta. Se vuoi qualche consiglio, scrivici e poi condividi sulla Community una foto della cameretta in veste natalizia.