Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Carlotta Lulli
Redattrice
26/03/24-10:08

Nell’evolversi incessante del panorama urbano, i dehor di bar e locali si sono trasformati da semplici estensioni funzionali a veri e propri teatri di esperienze e sfondo di momenti sociali di condivisione. Nella frenesia della vita quotidiana, rappresentano oasi di tranquillità e socialità, luoghi dove il tempo sembra rallentare, permettendo agli individui di riconnettersi con sé stessi, con gli altri e con l’ambiente circostante. Se il tuo bar o ristorante ne ha uno non perdere l’occasione di sfruttarlo: aumenterai il numero di ospiti e il tuo fatturato, ma soprattutto otterrai un risalto maggiore acquisendo popolarità. Ma cosa non può mancare? Ecco le 9 tendenze del 2024 da seguire:

  1. Progettalo con uno stile definito
  2. Scegli materiali adatti all’outdoor
  3. Considera le metrature a tua disposizione
  4. Progetta tante postazioni
  5. Disponi un bancone da barman
  6. Crea atmosfera utilizzando catene luminose e luci da esterno
  7. Abbelliscilo con un tocco green
  8. Posiziona ombrelloni per far godere lo spazio anche nelle ore più calde
  9. Aggiungi un tocco in più con l’aiuto dei tessili

Cuscino da pavimento INSPIRE - Leroy Merlin

1. Progettalo con uno stile definito

Vuoi che i tuoi esterni siano accoglienti? Quando si parla di creare un’atmosfera invitante nel patio del tuo locale, la coerenza stilistica è fondamentale. Definire un mood ben preciso non è solo una questione di estetica ma è la modalità in cui comunichi la personalità e i valori del tuo bar o ristorante. Che tu voglia optare per un ispirazioni bohémien, minimaliste, rustiche o contemporanee, il segreto è mantenere un filo conduttore, un leitmotiv che guidi ogni scelta, dal mobilio agli accessori, dai colori all’illuminazione. In questo modo attirerai i passanti colpendoli e mettendo in evidenza come ogni particolare, non solo in cucina, sia curato al 100%. Se sei alla ricerca di ispirazione o consigli pratici sul modo migliore per definire e realizzare il design del tuo progetto, non perdere la nostra guida completa sugli stili e tendenze da giardino che potrebbero darti la giusta ispirazione.

Sedia da esterno con tavolino – Leroy Merlin

2. Scegli materiali adatti all’outdoor

La scelta dei materiali è un aspetto che va ben oltre l’estetica e riguarda soprattutto la durabilità e la manutenzione. Opzioni tra cui legno trattato, metallo verniciato, rattan sintetico e tessuti resistenti agli agenti atmosferici non solo garantiranno al tuo outdoor di resistere nel tempo ma contribuiranno anche a mantenere inalterato ciò che desideri esprimere. È importante selezionarne che possano affrontare le sfide poste dal clima e dall’uso intensivo, assicurando che il tuo investimento sia duraturo. Un buon equilibrio tra funzionalità e design porterà a una maggiore soddisfazione dei tuoi ospiti, che apprezzeranno la qualità e il comfort all’aperto stagione dopo stagione.

Divisori per dehor - Leroy Merlin

3. Considera le metrature a tua disposizione

L’ottimizzazione dello spazio è un obiettivo da raggiungere, soprattutto quando le metrature a disposizione sono limitate. Ogni centimetro dovrebbe essere sfruttato al meglio, senza però sacrificare l’accessibilità o la comodità. Progettalo pensando sia alla funzionalità sia all’estetica ti permetterà di massimizzare la superficie, creando zone diverse per soddisfare le varie esigenze dei tuoi ospiti: aree per mangiare, conversare o semplicemente rilassarsi. Utilizzare soluzioni intelligenti e salvaspazio come tavoli pieghevoli o sedie impilabili, divisori e pavimenti che definiscono visivamente diverse aree, ti aiuterà a rendere il tuo locale versatile e accogliente per tutti. Ricorda, un buon design non riguarda solo l’apparenza ma anche la creazione di un ambiente funzionale e invitante, indipendentemente dalle dimensioni.

Arredo lounge con pallet e divisori in legno – Leroy Merlin

4. Progetta tante postazioni

Tavoli e accessori di diverse altezze, uniti a divanetti comodi, regalano ai tuoi ospiti la libertà di scegliere il luogo che più si adatta al loro umore o necessità. Per esempio, tavolini bassi con divanetti dalle sedute soffici invitano a lunghe conversazioni in un clima rilassato, mentre tavoli alti con sedie e sgabelli risultano perfetti per chi desidera un pasto veloce o un drink in piedi. Quando selezioni i pezzi d’arredo, considera l’abbinamento di colori e dettagli che rispecchino la personalità del tuo locale. Per un tocco di eleganza, opta per sedute in metallo con cuscini da giardino. Se invece preferisci un mood più rustico, il legno naturale abbinato a tessuti in tonalità terrose saranno i tuoi preziosi alleati.

Postazioni dehor - Unsplash

5. Disponi un bancone da barman

Un bancone da cocktail ben progettato non è solo un punto di servizio, ma diventa il fulcro dell’interazione sociale nel tuo locale. Scegli un look che si integri con il mood generale dell’area esterna e considera materiali facili da pulire, tra cui l’acciaio inossidabile o il cemento trattato, per un look moderno. Se l’area lo permette, valuta un bancone con posti a sedere per permettere agli ospiti di godere dello spettacolo della mixology in azione. Ricorda di dotarlo di sufficiente illuminazione e, se possibile, di punti di ricarica per dispositivi elettronici, aggiungendo così un servizio apprezzato dalla clientela connessa di oggi.

Postazione da Barman - Leroy Merlin

6. Crea atmosfera utilizzando catene luminose e luci da esterno

Se c’è un elemento super fotografato sui social che può aiutarti ad acquisire popolarità è l’illuminazione: catene luminose, faretti e lanternine sono soluzioni versatili che si adattano a vari stili e creano un ambiente accogliente e magico. Per un’ispirazione sofisticata, opta per catene luminose con bulbi a LED dal design vintage, sospese sopra l’area dining o lungo i percorsi. Luci da esterno con sensori di movimento possono illuminare delicatamente gli ambienti mentre le persone si muovono, offrendo sicurezza senza disturbare gli avventori. Ricorda, l’obiettivo è creare un luogo che inviti alla sosta e alla conversazione, dove la luce stessa diventa contorno dell’experience.

Ghirlanda VINTY - Leroy Merlin

7. Abbelliscilo con un tocco green

Le piante sono i tuoi assi nella manica nel creare un mood accogliente e vivace: aggiungono un tocco di natura e fresco, offrono ombra e migliorare la qualità dell’aria. Prediligi varietà forti e adatte al clima della tua zona, considerando sia quelle in vaso che soluzioni verticali per massimizzare lo spazio. Le aromatiche come lavanda, rosmarino e menta possono aggiungere un elemento sensoriale unico, mentre alberi di piccole dimensioni o siepi creano angoli di privacy per i tuoi avventori. Non dimenticare l’aspetto stagionale: scegline in grado di mantenere il loro fascino visivo per la maggior parte dell’anno o che possano essere facilmente sostituite o rimosse durante i mesi meno adatti… è sicuramente una mossa etica e sostenibile.

Dehor decorato con piante - Unsplash

8. Posiziona ombrelloni per far godere lo spazio anche nelle ore più calde

Ombrelloni e vele ombreggianti si rivelano elementi funzionali per proteggere i tuoi ospiti dai raggi diretti del sole e diventano punti focali del design della tua area esterna. Sceglili che si abbinino al mood e ai colori del tuo ristorante, preferendo soluzioni facili da pulire. Quelli con basi mobili offrono flessibilità, permettendoti di adattare l’ombra alle esigenze del momento, mentre sistemi di ancoraggio fissi sono ideali per aree dove è richiesta una copertura costante.

Ombrellone a palo centrale Capri - Leroy Merlin

9. Aggiungi un tocco in più con l’aiuto dei tessili

Prodotti come cuscini, tende e tappeti trasformano un luogo da semplice spazio esterno a prolungamento accogliente e stiloso del tuo locale. Sceglili adatti all’outdoor, resistenti a macchie, umidità e sbiadimento causato dal sole. L’uso di colori, pattern e texture può aggiungere profondità e interesse visivo, permettendoti di aggiornare facilmente l’aspetto con il cambiare delle stagioni o delle tendenze. Per un ambiente ancora più invitante, considera plaid o coperte leggere per le serate più fresche, assicurando così che il tuo locale possa essere goduto in comfort da primavera fino all’autunno.

VidaXL Cuscino per Divano Pallet - Leroy Merlin

Ora hai tra le mani tutto ciò che può servirti per dare una nuova vita al dehor del tuo locale: progettalo e mostra il risultato alla community, oppure se hai qualche dubbio scrivi le tue domande e riceverai risposte e consigli personalizzati.

elisabetta.garoni
Architetto
25/03/24-17:02

Chi vive in quartieri densamente popolati o in zone cittadine in cui la vita notturna non concede tregua, oppure chi ha vicini di casa un po’ rumorosi, è ben consapevole delle sfide legate all’isolamento acustico. In queste situazioni, i pannelli fonoassorbenti decorativi in legno, utilizzati come rivestimento per pareti e soffitti, possono essere di grande aiuto per rendere gli ambienti interni più confortevoli e tranquilli. Questi pannelli sono appositamente progettati per ridurre la propagazione delle onde sonore. Solitamente, sono costituiti da listelli di legno montati su una struttura di feltro che assorbe i rumori di riflessione, contribuendo a ridurre i suoni e i rumori provenienti dall’esterno. Ma non è tutto: oltre alla loro funzionalità, i pannelli fonoassorbenti hanno anche un alto valore estetico e possono diventare veri e propri elementi di arredo. Prendendo ispirazione dai modi in cui vengono utilizzati all’interno delle nostre case, possiamo applicare lo stesso principio per arredare gli spazi esterni. Vediamo come fare per creare un ambiente piacevole e silenzioso all’aperto.

I pannelli fonoassorbenti in legno aumentano il comfort acustico con stile - Leroy Merlin

Come nel salotto di casa

Il fastidioso problema del riverbero spesso affligge gli ambienti ampi. Per risolverlo, ricorriamo a pannelli fonoassorbenti, disponibili in varie tonalità, soprattutto nelle zone in cui una buona acustica è essenziale, come ad esempio il living. Applicando questi pannelli sulla parete dietro al divano, rendiamo le conversazioni più piacevoli e godiamo di un’acustica ottimale durante la visione di un buon film. Oltre a migliorare la funzionalità, i pannelli rendono anche la stanza più gradevole e accogliente, come solo il legno sa fare. Ecco un’idea interessante: trasformare il tuo salotto da giardino in una zona ricca di fascino. Per realizzarla, puoi costruire un telaio di legno e fissarvi a distanza regolare dei listelli aperti. Questi listelli possono essere verniciati con un apposito impregnanti per legno, garantendo sia l’estetica che la funzionalità desiderate.

Crea una parete con listelli di legno per la zona relax in giardino - Leroy Merlin

Delimita la zona barbecue

Separare visivamente le diverse zone del tuo giardino è un accorgimento particolarmente efficace, soprattutto quando lo spazio è ampio. Questo approccio ti permette di organizzare al meglio l’area e di conferire carattere a ciascuna zona. Se rivesti la parete dietro al barbecue con listelli di legno, otterrai diversi vantaggi:

  • Protezione: Il legno funge da barriera contro il calore generato dal barbecue e gli aloni di fumo che, nel tempo, potrebbero annerire l’intonaco.
  • Manutenzione: Anche se richiede una manutenzione periodica, puoi facilmente sostituire i listelli danneggiati e mantenerli in buone condizioni.
  • Estetica: Oltre alla funzionalità, i listelli di legno rendono questo angolo del giardino più piacevole e accogliente.
  • Funzionalità Extra: Aggiungendo ganci e mensole ai listelli, puoi appendere tutti gli accessori per barbecue, ottimizzando lo spazio e tenendo tutto a portata di mano.
    Tanti vantaggi in un colpo solo!

    Caratterizza la zona barbecue con un rivestimento a parete - Leroy Merlin

I muri di confine diventano elementi decorativi

Spesso i muri di confine del giardino risultano spogli e poco attraenti, completamente privi di valore estetico. Tuttavia, utilizzando i listelli di legno come decorazione, puoi arricchire e dare carattere all’intero spazio e trasformare un muro anonimo in un elemento decorativo di grande impatto. Puoi scegliere di mantenere il legno a vista, protetto con vernici per legno da esterno o trasformarli con uno smalto da esterno colorato. Anche la posa crea effetti visivi interessanti: la posa orizzontale allarga lo spazi e crea l’illusione di maggiore ampiezza. Un altro vantaggio dei listelli è la possibilità di fissare su di essi l’illuminazione da esterno: nascondi i cavi e le canaline per l’elettricità tra legno e muro avrai un effetto pulito e funzionale. Come vedi le opportunità creative per personalizzare il tuo spazio esterno sono tante: a te la scelta!

Rendi speciali i muri di confine del tuo giardino - Leroy Merlin

Delimitare due zone senza costruire muri

I listelli di legno sono davvero versatili e possono essere utilizzati con grande successo come elementi di separazione tra due ambienti comunicanti, da pavimento fino al soffitto. Questi listelli sono spesso impiegati per creare pareti divisorie tra zone adiacenti. Immagina uno spazio aperto o un loft: se desideri separare visivamente le diverse funzioni senza però chiudere completamente gli ambienti, ecco che entrano in gioco i listelli di legno. Approfondisci l’argomento e sfoglia la sezione Idee e spunti per arredare con una parete divisoria di listelli in legno. Ma non limitiamoci agli interni! Questa soluzione può essere applicata anche nel tuo giardino. Ad esempio, puoi creare una parete vedo-non-vedo di una pergola utilizzando listelli di legno. Questo ti permetterà di schermare alcune zone, lasciando comunque filtrare lo sguardo e la luce da una parte all’altra. In questo modo, il tuo giardino diventerà un luogo ricco di fascino e funzionalità.

Con i listelli in legno puoi dividere lo spazio senza barriere - Leroy Merlin

Un’alternativa ai listelli di legno

La tua area esterna è un luogo di vita e relax, ma talvolta desideri separare alcune zone. Ad esempio, vuoi creare un’area giochi per i bambini, dove possano correre e giocare liberamente, senza interferenze. La parete a listelli ti offre la possibilità di delimitare lo spazio, garantendo al contempo privacy. I listelli di legno sono come le sottili fessure che permettono il passaggio di aria e luce, senza chiudere completamente lo spazio. Durante certe ore della giornata, la parete a listelli proietterà ombre piacevoli: sarà un luogo ideale per rilassarsi, leggere un libro o semplicemente godersi la natura. Se sei un amante del design moderno, potresti considerare un’alternativa ai listelli di legno: i tralicci fissi. Ad esempio, il traliccio Mosaic in polipropilene bianco è elegante e funzionale. Puoi posizionarlo strategicamente nella zona più adatta del tuo spazio esterno. Questi tralicci sono progettati per resistere nel tempo grazie ai materiali tecnologici, come il metallo o la materiale plastico resistente ai raggi UV.

Personalizza e rendi funzionale la tua terrazza con i divisori da giardino - Leroy Merlin

Che ne pensi? Ti piace l’idea di vivere il tuo giardino come fosse una stanza della tua casa, decorarla, abbellirla e renderla più funzionale? Hai trovato l’ispirazione giusta per metterti al lavoro? Mostraci il risultato e pubblica una foto nei commenti.

Valentina De Carolis
Redattrice
25/03/24-16:37 (modificato il 31/03/24-19:25)

Chi non sogna di potersi rifugiare in un posto dove immergersi nell’assoluto relax anche solo per qualche minuto di una giornata? Tra lavoro, famiglia e tram tram quotidiano i momenti da dedicare a se stessi rischiano di essere l’ultima necessità da soddisfare nelle nostre vite sempre più ricche di impegni. Rinunciamo a leggere, meditare, guardare un film o anche solo a sdraiarsi e rilassarsi senza fare e pensare a nulla. Allora perché non ritagliarsi un angolo di pace nelle proprie case? Un posto tutto nostro dove staccare la spina e ricaricare le batterie. Vediamo insieme 5 consigli per creare un angolo relax in casa e allestire un ambiente rilassante per dedicarsi a se stessi e ritrovare nuove energie:

  1. Rifugiarsi nella lettura
    2.Come creare un angolo dedicato meditazione
  2. Guardare un film in completo relax
  3. Un angolo verde di pace e silenzio
  4. Rilassarsi dedicandosi ad un hobby

Rilassarsi con la lettura - Leroy Merlin

1. Rifugiarsi nella lettura

Tra le attività che più preferisco per rilassarmi è leggere un bel libro. Mi permette di staccare da tutto e lasciarmi trasportare in luoghi e situazioni diverse, viaggiando con la mente e rimanendo comodamente seduta in poltrona. Per arredare un angolo relax dedicato alla lettura in casa partirei dalla scelta di una comoda poltrona, magari una classica poltrona da lettura con schienale rigido o una poltrona più morbida e avvolgente. In entrambi i casi il consiglio è di abbinare sempre un pouf per poggiare i piedi e mettersi più comodi, creando un angolo con colori tenui e dal gusto un po’ nordico. Un altro elemento importante per rendere la lettura davvero rilassante è la scelta della luce, di giorno meglio scegliere degli ambienti con una buona luce naturale, magari vicino ad una finestra. Per chi invece, come me, riesce a ritagliare del tempo solo di sera, è bene scegliere una lampada che permette di dare la giusta illuminazione senza affaticare la vista. La scelta migliore di solito sono le lampade da terra che permettono di puntare la luce direttamente sul libro o sulla rivista che si sta leggendo. In alternativa si può scegliere una lampada da tavolo direzionabile o un abat jour con una lampadina con luce adeguata.

Angolo relax per la meditazione - Leroy Merlin

2. Come creare un angolo dedicato meditazione

Per concedersi del tempo per ritrovare se stessi e scaricarsi dallo stress quotidiano un angolo relax in casa potrebbe essere dedicato alla meditazione.
Quali sono gli accessori indispensabili per creare il perfetto angolo per praticare questa disciplina in casa? Sicuramente non possono mancare un tappeto che permette di isolarsi dal pavimento, da scegliere tra le forme e i colori che meglio si adattano al nostro arredamento, e un cuscino da pavimento, indispensabile per stare comodi nella classica posizione seduti a gambe incrociate.
Per completare questo angolo relax dedicato alla meditazione si possono aggiungere luci soffuse, delle tende anti rumore per isolarsi dall'esterno, delle candele profumate o dei diffusori di oli essenziali per creare un'atmosfera ancora più rilassante.

Creare un angolo cinema - Leroy Merlin

3. Guardare un film in completo relax

Se per te l'esperienza più rilassante della giornata è sdraiarsi sul divano per guardare un bel film o qualche puntata della tua serie preferita tra le idee per creare un angolo relax in casa non può mancare qualche suggerimento per arredare un angolo tv confortevole e accogliente. Per ottenere uno stile tra il vintage e l'industrial, che richiami quello dei vecchi cinema, una carta da parati a rombi nero oro è l'ideale, da applicare sulle pareti intorno alla tv per delimitare l'area cinema. Per creare un'ambiente piu intimo ma allo stesso tempo teatrale, meglio scegliere colori scuri e neutri, come le sfumature del grigio, del nero, e del blu, da mixare a colori dai toni neutri ma più caldi come i beige e i tortora. Per rendere l'atmosfera più accogliente un grande tappeto Lop grigio, morbido e comodo, dove poter posizionare anche dei cuscini per aggiungere qualche posto quando vorrai condividere questo spazio con amici e bambini.

Relax in un piccolo angolo in mezzo al verde - Leroy Merlin

4. Un angolo verde di pace e silenzio

A volte l’unico desiderio invece è solo quello di sdraiarsi e rilassarsi senza fare e pensare a nulla, e quale potrebbe essere il luogo migliore per abbandonarsi al relax se non un piccolo angolo in mezzo al verde? Che sia in giardino, in terrazza o anche solo in casa, la natura ci aiuta a rilassarci, respirare e riconnettersi con noi stessi. Se non si ha uno spazio esterno in casa si potrebbe ricreare un piccolo angolo giardino dove rifugiarsi ogni volta che si sente il bisogno. Basta trovare una zona ben illuminata della casa, in modo che le piante che sceglieremo possano crescere rigogliose, e scegliere piante con tante foglie e fiori, per riempire l’ambiente e ottenere un effetto foresta. Possiamo abbellire quest’angolo con delle catene luminose con lampade colorate come le ghirlanda Hataru, magari da appendere ad una scala in legno, oppure bianche con paralume in paglia come le ghirlanda Aurora. Per completare l’ambiente un grande cuscino da pavimento Intext blu dove potersi sdraiare e dimenticarsi di tutto.

Un angolo relax per gli hobby - Leroy Merlin

5. Rilassarsi dedicandosi ad un hobby

Se invece per te rilassarsi significa dedicarsi ad un hobby il tuo angolo relax in casa dovrà avere tutto il necessario per poterci lavorare. Che sia lavorare a maglia, fare giardinaggio, o dedicarsi a piccoli lavori di bricolage l’oggetto che non può mancare per arredare il tuo rifugio sarà un pratico baule che possa contenere tutto l’occorrente lasciando sempre in ordine la casa. Un’altra soluzione potrebbe essere un cassapanca Giunone in legno da personalizzare tinta unica o con dei decori, per iniziare a rilassarti magari dedicandoti proprio al tuo hobby preferito.
Se non sai qual è l'angolo della tua casa che meglio può adattarsi alla tua idea di relax chiedi un consiglio al nostro esperto di interior design.

Carlotta Lulli
Redattrice
25/03/24-10:51 (modificato il 22/04/24-13:20)

Chi ha detto che un balcone di piccole dimensioni non abbia potenziale? Certo, arredare un terrazzo di 10 mq può sembrare quasi una missione impossibile, ma con un po’ di creatività e le giuste soluzioni, questa piccola area esterna a tua disposizione può trasformarsi in un angolo di paradiso multifunzionale. Prendi in considerazione queste 10 idee e vedrai come riuscirai a valorizzare il tuo outdoor:

  1. Non rinunciare ad un angolo relax
  2. Scegli un arredamento salvaspazio
  3. Coltiva un piccolo orto verticale
  4. Progetta tutto per un aperitivo all’aperto
  5. Acquista un barbecue da balcone
  6. Usa arredi multifunzione
  7. Non trascurare l’area gioco per i bambini
  8. Illumina per creare atmosfera
  9. Vivacizza con tessili colorati
  10. Segui qualche consiglio in più per ingrandirlo otticamente

Tavolino da esterno VeraNATERIAL - Leroy Merlin

1. Non rinunciare ad un angolo relax

Inizia creando una piccola zona relax acquistando un arredo da terrazzo compatto: utilizza sedie o poltrone pieghevoli che puoi facilmente spostare o riporre, ad esempio in garage. Poi aggiungi un tappeto per delimitare lo spazio e rendere il tuo poggiolo più accogliente. Non deve certamente mancare un piccolo tavolino per appoggiare bevande o libri, rendendo questo luogo perfetto per la lettura o per sorseggiare un aperitivo all’aria aperta.

Sedia da giardino senza cuscino Flora NATERIAL pieghevole - Leroy Merlin

2. Scegli un arredamento salvaspazio

Sfruttare ogni centimetro è fondamentale in uno spazio ridotto come il tuo, e per farlo ti suggerisco di prendere in considerazione soluzioni compatte da outdoor tra i mobili da giardino. Ti consiglio di acquistare un tavolo pieghevole da riporre quando non è in uso, liberando metrature preziose. Un’alternativa ancora più compatta è il tavolino da ringhiera, che come suggerisce il nome si aggancia direttamente alla ringhiera, ideale per colazioni o aperitivi con vista.

Tavolo da pranzo FloraNATERIAL - Leroy Merlin

3. Coltiva un piccolo orto verticale

Persino se hai a disposizione metrature contenute, hai modo di coltivare una piccola selezione di piante, fiori o erbe aromatiche grazie agli orti verticali. Utilizza strutture appese o scaffali a parete per creare un corner verde senza sacrificare aree calpestabili. Oltre a risultare esteticamente gradevole, un orto verticale ti permette di avere a portata di mano erbe aromatiche per cucinare, contribuendo addirittura a purificare l’aria e a creare un mood più rilassante e naturale. Dai un’occhiata tra i prodotti sostenibili per giardino e terrazzo: sicuramente troverai tante idee creative ed esteticamente curate che faranno al caso tuo.

Fioriera Verticale - Leroy Merlin

4. Progetta tutto per un aperitivo all’aperto

Per gli amanti degli aperitivi con gli amici, un’ottima opzione è un piccolo bar mobile: si tratta di carrelli che offrono spazio sufficiente per conservare bicchieri, bottiglie e snack. Accompagnalo con alcuni sgabelli pieghevoli che possono essere riposti quando non servono.

Tavolo da outdoor FloraNATERIAL - Leroy Merlin

5. Acquista un barbecue da balcone

Se sei un amante del BBQ e non vuoi rinunciare alla grigliata non temere: ci sono tantissime soluzioni. Esistono grill e barbecue da balcone di dimensioni slim pensati per emettere una quantità ridotta di fumo come quelli portatili a carbonella di Lotus Grill, ammessi persino dai regolamenti condominiali poiché non producono cattivi odori e non creano disturbo al vicinato.

Barbecue elettrico WEBER Q2400 - Leroy Merlin

6. Usa arredi multifunzione

Una cassapanca può fungere da panchina, dandoti modo di avere un vano contenitore extra, così da riporre cuscini, coperte, giochi per bambini o attrezzi da giardino. Scegli una cassapanca realizzata in materiali resistenti agli agenti atmosferici, per garantire una lunga durata nel tempo. Questo elemento d’arredo contribuisce a creare un luogo accogliente per sedersi e godersi il panorama, senza rinunciare alla praticità.

Panchina paradiso - Leroy Merlin

7. Non trascurare l’area gioco per i bambini

Se hai figli crea per loro un’area giochi sicura per divertirsi. Posiziona un tappeto morbido e impermeabile per le attività e utilizza contenitori multifunzione, come ad esempio una panca, che fungono sia da seduta sia per tenere in ordine i giocattoli. Fai in modo che tutti gli elementi siano facilmente lavabili e resistenti agli agenti atmosferici.

Sabbiera a forma di conchiglia - Leroy Merlin

8. Illumina per creare atmosfera

L’illuminazione non è certo da sottovalutare, soprattutto se desideri utilizzarlo durante le serate estive. Ti suggerisco di acquistare una fila da outdoor perché trasforma completamente l’atmosfera, rendendola magica e accogliente. Opta per quelle LED a basso consumo, da avvolgere attorno a ringhiere o appendere sopra lo spazio living per imitare un cielo stellato. Le luci da esterno sono disponibili in varie forme e dimensioni, consentendo di scegliere lo stile che più si adatta alle tue preferenze.

Ghirlanda Minta 10 lampadine - Leroy Merlin

9. Vivacizza con tessili colorati

I tessili sono un elemento decorativo versatile che aggiunge colore e texture alla tua area esterna. Cuscini, coperte, tappeti da esterno, e tendaggi trasformano un ambiente outdoor anonimo in un angolo vivace e accogliente. Prediligi tessuti resistenti e facili da pulire, adatti all’uso esterno, in colori brillanti o con stampe vivaci per dare vita al tuo terrazzo. Questi elementi aumentano il comfort, offrendo morbide superfici su cui rilassarsi, e allo stesso tempo aiutano a definire lo stile e l’atmosfera. Per un cambio di look rapido e economico, puoi sostituire o aggiungere cuscini con nuove fantasie stagionali o secondo le ultime tendenze.

Cuscino da pavimento INSPIRE - Leroy Merlin

10. Segui qualche consiglio in più per ingrandirlo otticamente

Ingrandire otticamente un piccolo balcone di 10 mq richiede strategie mirate che giocano con percezioni visive, colori e disposizioni, ecco cosa ti suggerisco di mettere in pratica:

  • Utilizza colori chiari. Dipingi le pareti e il pavimento con tonalità luminose per riflettere più luce e dare un senso di apertura, poi opta per mobili e tessili in nuances abbinate.
  • Crea uniformità nelle superfici. Ti consiglio di scegliere pavimenti per esterni chiari e allo stesso tempo unici per tutta la lunghezza così da generare un’illusione ottica;
  • Applica specchi da esterno. Questo trucco da designer d’interni ti svolterà. Posizionane uno, o più di uno, per riflettere la luce e dare una maggiore profondità;
  • Non sovraccaricare troppo. Preferisci arredamento su misura o di piccole dimensioni per evitare di sovraffollare il balconcino e prediligi pezzi multifunzionali con contenitore;
  • Sfrutta la verticalità. Usa i muri per appendere scaffali, decorazioni o piante.

Piastrelle ad incastro ONEK - Leroy Merlin

Queste idee mostrano come, con un po’ di ingegnosità e le scelte giuste, persino 10 mq possono trasformarsi in un luogo pieno di vita e funzionalità. Ti sono piaciute? Hai già messo in pratica altre possibilità? Condividi ciò che hai realizzato con la community oppure scrivi le tue domande per trovare risposta ad ogni dubbio.

Carlotta Lulli
Redattrice
25/03/24-10:40 (modificato il 25/03/24-10:41)

La scelta della carta da parati giusta può trasformare radicalmente l’aspetto di una stanza, in termini di colore e texture, ma soprattutto per quanto riguarda la percezione dello spazio. Quelle che creano un effetto di profondità sono particolarmente efficaci per dare l’illusione di maggiore ampiezza ad ambienti ristretti o per aggiungere un tocco di originalità e dinamismo a qualsiasi abitazione. Ricorda, la chiave sta nel trovare l’equilibrio perfetto tra design, luce, e distribuzione degli spazi. Ecco 7 suggerimenti per valorizzare la metratura a tua disposizione:

  1. Identifica le fantasie giuste
  2. Scegli cromie delicate per la zona notte
  3. Punta su modelli vivaci per il soggiorno
  4. Non escludere opzioni resistenti all’acqua per il bagno
  5. Crea una parete colorata in cucina
  6. Acquista modelli pensati per le camerette dei bambini
  7. Prendi in considerazione la potenzialità del fotomurale

Carta da parati fiori 3D - Leroy Merlin

1. Identifica le fantasie giuste

Come avrai capito, a far leva sulla scelta ci sono elementi tra cui lo stile e il gusto personale ma se desideri migliorare la profondità e l’ampiezza, dovresti valutare alcune di queste stampe:

  • Motivi geometrici. Tra le forme consigliate trovi cubi, esagoni, o pattern che si ripetono in maniera decrescente che danno il giusto effetto ottico. Questa tipologia di disegni gioca con la percezione visiva, creando l’illusione di uno spazio tridimensionale su una superficie piatta;
  • Paesaggi. Immagini di foreste, montagne, o orizzonti allungano visivamente la metratura, dando l’impressione che continui oltre le mura domestiche. Scegli scenari con linee di fuga che guidano lo sguardo verso l’orizzonte;
  • Modelli 3D. Potresti persino prendere in considerazione la ricchissima selezione di design tridimensionali… ti daranno modo di divertirti con tantissime illusioni ottiche;
  • Trompe-l’œil. Letteralmente “inganna l’occhio”, questa categoria include illustrazioni che imitano oggetti reali, tra cui librerie, finestre, porte o scene urbane. Vanno ad aggiungere profondità, e allo stesso tempo rappresentano un elemento di sorpresa e curiosità.

Ma ora andiamo nel dettaglio e cerchiamo di capire, a seconda della tipologia di stanza, quali opzioni di tendenza dovresti valutare.

Carta da parati adesiva vintage - Leroy Merlin

2. Scegli cromie delicate per la zona notte

La camera da letto è il rifugio personale per eccellenza, il luogo dedicato al riposo e alla rigenerazione. Per questo, la scelta di carta da parati con cromie delicate influenza positivamente la qualità del sonno e la sensazione di tranquillità in questo contesto. Sfumature pastello tra cui l’azzurro cielo, il rosa cipria, il verde menta o il lavanda, contribuiscono a creare un’atmosfera serena e rilassante. Le stampe consigliate includono illustrazioni floreali, texture che imitano materiali naturali o geometrie appena accennate, che contribuiscono a una sensazione di profondità senza appesantire, ideali per coccolarsi in un’atmosfera tranquilla e rilassante.

Fotomurale KOMAR - Leroy Merlin

3. Punta su modelli vivaci per il soggiorno

Il soggiorno, cuore pulsante dell’abitazione, si presta splendidamente all’esplorazione di tappezzerie con disegni vivaci e colori pieni, capaci di conferire allegria alla camera. Stampe audaci, che includono motivi geometrici appariscenti, panorami o composizioni astratte, possono trasformare lo spazio in un’opera d’arte vivente. Nuances energiche tra cui l’arancione, il rosso, o il giallo, stimolano la conversazione e l’interazione, mentre i blu e i verdi intensi aggiungono un tocco di sofisticatezza. L’equilibrio tra l’impiego di colori forti e l’arredo circostante è essenziale per mantenere l’armonia visiva e ampliare la percezione dell’ambiente. Non vuoi impazzire con l’applicazione? Scegli quella adesiva: si posiziona in un battibaleno.. persino se non sei un esperto!

Carta da parati Foglia verde - Leroy Merlin

4. Non escludere opzioni resistenti all’acqua per il bagno

Non sottovalutare il potenziale del bagno nell’adozione di carte da parati per ingrandirlo e dargli carattere, chiaramente avendo cura di sceglierne di idonee, resistenti all’acqua e all’umidità. Le innovazioni nel design offrono opzioni perfette per arricchire le pareti del bagno con illustrazioni che vanno dall’elegante al naturale, passando per il geometrico e l’eclettico. Colori che richiamano l’elemento acquatico, come varie tonalità di blu e verde, creano un’atmosfera tranquilla e spaziosa, mentre disegni più decisi e colori frizzanti trasformano il bagno in un angolo di puro stile. La scelta di materiali waterproof adatti a resistere nel tempo garantirà che il bagno mantenga il suo fascino senza sacrificare la funzionalità.

Carta da parati, perfetta anche in bagno - Leroy Merlin

5. Crea una parete colorata in cucina

Nell’angolo cottura, una parete vivacemente decorata con tappezzeria può trasformarla in un’area di ispirazione e creatività. Per dare un effetto più profondo alla cucina, opta per design che incorporano colori vivaci e stampe che stimolano l’appetito e la convivialità, tra cui frutti esotici, litografie tropical o illustrazioni culinarie. Le tonalità calde del rosso, dell’arancione e del giallo regalano energia e accoglienza, facendo da sfondo per incontri con famiglia e amici. La chiave è selezionare una stampa che non solo aggiunga l’effetto visivo desiderato, ma che rifletta addirittura il dinamismo e il calore del cuore della casa, rendendo ogni momento passato nella stanza un’esperienza piacevole e stimolante. Per farlo prendi d’esempio i pannelli: ne trovi di tantissime varietà per poter andare incontro allo stile dell’arredamento.

Carta da parati lavabile in vinile - Leroy Merlin

6. Acquista modelli pensati per le camerette dei bambini

Le camerette dei bambini sono spazi di gioco, apprendimento e riposo, e la scelta di una tappezzeria adatta contribuisce a stimolare la loro immaginazione e creatività. Opta per design in grado di creare un effetto ottico attraverso paesaggi fantastici, animali deliziosamente stilizzati, o fantasie astratte pieni di colore. Queste rappresentazioni trasportano i bambini in mondi incantati, incentivando la curiosità e l’esplorazione. I colori più carichi e le texture immersive contribuiscono a dar vita ad un ambiente stimolante che incoraggia l’apprendimento e la crescita. Scegliendone specificamente pensate per i più piccoli, garantirai che non sia solo sicuro e pratico, ma anche visivamente arricchente, offrendo loro uno sfondo creativo per le avventure quotidiane.

Carta da parati mongolfiere - Leroy Merlin

7. Prendi in considerazioni le potenzialità del fotomurale

L’utilizzo di fotomurali rappresenta un modo straordinariamente efficace per dare profondità a qualsiasi stanza, trasformando pareti anonime in affascinanti aperture su mondi nuovi. Che si tratti di una vista mozzafiato su una metropoli pulsante di vita, di un tranquillo paesaggio naturale o di una composizione artistica astratta, riescono a regalare persino un impatto emotivo ineguagliabile. La soluzione decorativa è incredibilmente adatta per creare un punto focale in aree di ogni dimensione, invitando gli osservatori a immergersi in scenari che vanno oltre i confini fisici dei muri di casa. Sperimenta e divertiti!

Fotomurale ESTA Paesaggio - Leroy Merlin

Ti sono piaciute le nostre idee? Leggi le ultime tendenze e i trend sulle carte da parati oppure condividi con noi ciò che hai realizzato: ti basterà lasciare un commento qui sotto ed entrare a far parte della community!

elisabetta.garoni
Architetto
21/03/24-12:08 (modificato il 27/03/24-09:47)

Scegliere lo stile del bagno non è un compito facile, poiché spesso ci ritroviamo attratti da uno stile e, allo stesso tempo, dal suo opposto. Capisco perfettamente. Anch’io, prima di decidere l’arredamento e il colore del mio bagno, ho impiegato molto tempo, indecisa tra il bianco assoluto e colori vivaci. Se stai leggendo questo articolo, immagino che tu abbia già fatto una scelta: il bagno giallo! Ottima decisione: il giallo è un colore in grado di infondere buonumore, allegria e l’energia necessaria per iniziare la giornata con il piede giusto. Per cominciare, puoi dare un’occhiata alla sezione “Idee e progetti bagno” del nostro sito, dove troverai la pagina dedicata al bagno giallo e grigio di design, che offre spunti interessanti. Se sei indeciso tra rivestimenti, abbinamenti con i mobili e tinteggiature, in questo articolo cercherò di darti alcune idee per valutare la soluzione più adatta a te. Ecco 5 suggerimenti per un bagno giallo:

  1. Giallo e grigio: super chic
  2. Giallo e bianco: pieno di luce
  3. Giallo limone e blu: perfetto con un tocco di rosso
  4. Giallo e rosa: anticonformista e molto femminile
  5. Multicolor: mai scontato

Buona progettazione del tuo bagno giallo!

Combinazione di piastrelle gialle e mobile bagno verde - Leroy Merlin

1. Giallo e grigio: super chic

Nella progettazione del bagno, la prima considerazione fondamentale riguarda lo spazio disponibile. Se le dimensioni sono ridotte, ti consiglio di optare per un rivestimento di tinta chiara. Questo non solo amplificherà la luce, ma farà anche sembrare l’ambiente più spazioso. Oltre all’immancabile piastrella bianca, puoi valutare altre opzioni. Con una piastrelle grigio perla di formato rettangolare e posizionato verticalmente renderai l’insieme moderno ed elegante e puoi giocare con un colore delle fughe a contrasto. Un’altra opzione è orientarsi verso una piastrella effetto cemento di grande formato: minimale e quasi senza fughe. Ora, per quanto riguarda il colore, ti suggerisco di puntare su un mobile bagno giallo senape con dettagli in metallo nero. Il grigio attenuerà la vivacità del giallo, creando un insieme equilibrato ed elegante, perfettamente in linea con uno stile contemporaneo.

Mobile giallo matt e piastrella lucida: abbinamento riuscito - Leroy Merlin

2. Giallo e bianco: pieno di luce

La combinazione di giallo e bianco dona grande luminosità al bagno, soprattutto se la finitura delle piastrelle è lucida e riflettente. Il mio consiglio è di non esagerare e di limitare il colore alla parete di fondo della doccia e a una sezione di parete dietro i sanitari o al mobile bagno. La piastrella Trend smaltata gialla può fare al caso tuo. Per tutto il resto, opta per il bianco assoluto, sia per le pareti tinteggiate che piastrellate. Puoi abbinare un mobile bagno grigio o in legno chiaro e richiamare il giallo nel tessile e negli accessori da appoggio. Se desideri rendere il tuo bagno giallo ancora più moderno, aggiungi alcuni dettagli a contrasto, come un termoarredo nero e mensole o accessori da fissaggio neri.

Crea un punto focale con una parete gialla - Leroy Merlin

3. Giallo limone e blu: perfetto con un tocco di rosso

Quando penso al giallo, mi vengono in mente diverse tonalità: giallo ocra, giallo senape, giallo canarino… È vero, non tutti i gialli sono uguali, e la scelta della tonalità farà davvero la differenza. Ad esempio, il giallo ocra è adatto anche a bagni in stile tradizionale con il suo aspetto caldo e avvolgente; il giallo limone, vivace e fresco è una scelta eccellente per chi ha uno spirito giovane e informale. Se scegli uno stucco per fughe colorate anche una semplice piastrella bianca 10x10 può trasformarsi in un motivo grafico molto decorativo. L’abbinamento con il blu di pareti e soffitto rende l’insieme armonioso e moderno. Considera l’idea di montare una tenda doccia al posto del box, particolarmente utile in un bagno piccolo, poiché risolve i problemi di spazio e puoi addirittura evitare il piatto doccia con pavimento in resina con piletta di scarico incassata. Accessori da appoggio rossi per il tocco finale.

Giallo limone per il mobile bagno vitaminico - Leroy Merlin

4. Giallo e rosa: anticonformista e molto femminile

E’ un abbinamento certamente inaspettato e che non passa inosservato. Anzi farà sgranare gli occhi dallo stupore. Il bagno giallo e rosa ha personalità da vendere, e porta con sé una carica di energia e allegria che non ha uguali. La cosa interessante di questo bagno è la scelta di piastrellare con un mosaico giallo l’interno del box doccia e intervenire con la pittura rosa sulle pareti usando la tecnica del Color Blocking che consiste nell’utilizzare forme geometriche di colori diversi. Sperimenta e quando avrai voglia di cambiare basterà munirsi di pittura e pennello. Quale sarà il tuo bagno del futuro? Giallo e verde? Giallo e arancio? Giallo e….

Con la tecnica del color blocking puoi cambiare abbinamento ogni volta che vuoi - Leroy Merlin

5. Multicolour: mai scontato

Abbiamo visto insieme com il giallo possa assumere e trasmettere emozioni diverse a seconda della tonalità e degli abbinamenti con un’altra famiglia di colore. Scegliere una palette più ricca può creare effetti sorprendenti e davvero unici: un bagno super colorato è la tendenza più nuova ed attuale. Come fare? Puoi partire dal colore del mobile bagno giallo con cassetto blu pacifico e scegliere una carta da parati con pattern geometrici e colori ad esso complementari. Puoi anche optare per un mobile bagno in legno e abbinare smalti colorati, da alternare alle pareti o per creare disegni e decorazioni. La scelta delle tinte deve essere fatta con cura per non rischiare abbinamenti azzardati e stridenti: un’esplosione di colore per dare energia alle tue giornate.
Bagno super colorato partendo dal giallo - Leroy Merlin

Hai esplorato le numerose possibilità per creare un ambiente bagno molto personale, partendo dal colore giallo. Quale di queste opzioni ti rappresenta di più? Quale tonalità di giallo preferisci? Raccontaci le tue idee arricchisci la Community con la tua opinione nei commenti.

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
20/03/24-14:04 (modificato il 21/05/24-07:54)

Se vogliamo allestire come si deve il nostro spazio outdoor - giardino, terrazzo o piccolo balcone che sia - uno o più tappeti da esterno non possono assolutamente mancare: come in casa, infatti, anche in giardino i complementi d’arredo sono dettagli fondamentali per rendere gli ambienti più belli e anche più confortevoli. I tappeti, in particolare, ci aiutano a definire gli spazi e a dare una decisa impronta di stile alle aree funzionali en plein air. Naturalmente praticità e resistenza agli agenti atmosferici sono proprietà che, in questo caso, devono per forza accompagnare l’aspetto estetico: scegliere tappeti impermeabili diventa quindi una vera priorità. Scopriamo allora insieme quali sono le loro caratteristiche e come possiamo utilizzarli al meglio per valorizzare i nostri spazi all’aria aperta.
Ispirazioni per scegliere il tappeto impermeabile da esterno più adatto alle nostre esigenze - Leroy Merlin

Le caratteristiche di un tappeto impermeabile da esterno

Cosa vuol dire “impermeabile” quando ci riferiamo a un tappeto da esterno? Contrariamente a quanto si possa pensare non significa solo che “in alcun modo può essere attraversato dall’acqua”, ma anche che è resistente alle intemperie e lavabile in modo molto semplice, ovvero senza bisogno di costosi trattamenti a secco o detergenti specifici. In sintesi, un tappeto da esterno impermeabile è water-friendly, cioè non teme l’acqua…né quella che arriva dal cielo, né quella che usiamo noi per la pulizia! Da questo punto di vista, i materiali più performanti sono il polipropilene e il PVC, entrambi molto resistenti all’umidità e talmente versatili da prestarsi a infinite opzioni di stampa e di lavorazione.
Come scegliere il tappeto da esterno impermeabile tra polipropilene e PVC - Leroy Merlin

Pro e contro dei tappeti impermeabili da esterno

Rispetto ai tappeti realizzati in tessuti naturali come lana, cotone o juta, i tappeti in PVC (o vinilici) e polipropilene sono particolarmente adatti all’utilizzo outdoor. Tra i vantaggi ci sono la facilità di pulizia, la resistenza alle intemperie e la straordinaria aderenza alla superficie su cui sono adagiati. Di contro, nel lungo periodo, i tappeti da esterno impermeabili in PVC e polipropilene sono più soggetti all’usura e tendono a deteriorarsi se esposti in modo continuo ai raggi solari. Tuttavia, una corretta (e decisamente poco impegnativa) manutenzione eviterà il problema: sarà infatti sufficiente spazzarli regolarmente con un aspirapolvere o una scopa a setole morbide e passarli ogni tanto con acqua saponata: importante è non usare detergenti aggressivi!
I tappeti impermeabili da esterno in PVC e polipropilene sono facili da pulire - Leroy Merlin

Tappeto in polipropilene per dare un tocco chic allo spazio outdoor

Se vogliamo coniugare estetica e funzionalità, il polipropilene - anche conosciuto come “lana sintetica” - è la scelta più azzeccata perché offre tutti i vantaggi di una fibra super performante…con l’aspetto di un filato naturale. Per questo motivo è molto indicato negli spazi outdoor cui si vuol dare un’impronta raffinata ed elegante, senza però rinunciare alla praticità: un tappeto di polipropilene con decoro ad arabeschi, per esempio, valorizzerà - in modo discreto, ma non banale - il coffee set vintage in vimini bianco (se abbiamo la fortuna di averne uno!) oppure il bellissimo salottino di alluminio effetto rattan offrendo, al tempo stesso, la comodità di un complemento d’arredo facilissimo da pulire, leggero e resistente alla pioggia più ostinata!
Idee per coniugare estetica e praticità con un tappeto da esterno in polipropilene - Leroy Merlin

Tappeto impermeabile floral-glam per impreziosire i piccoli spazi

In uno spazio outdoor di piccole dimensioni - penso per esempio a un balconcino o a un micro terrazzo a tasca - l’idea di coprire interamente (o quasi) tutta la superficie pavimentata con un luminosissimo tappeto vinilico bianco con fiori e foglie glitterati è assolutamente super cool e facilissima da realizzare! In un batter di ciglia lo spazio cambierà faccia trasformandosi nella scenografia glamour delle nostre serate all’aria aperta e…se anche dovesse piovere non avremo nulla da temere! Noi di certo ci dovremo spostare in casa per scongiurare il rischio di un bel raffreddore, ma il nostro tappeto potrà passare fuori tutta la notte facendosi trovare, al risveglio, perfettamente asciutto e senza alcuna traccia di fastidiose muffe sul retro!
Un grande e luminoso tappeto vinilico impermeabile è perfetto per impreziosire i piccoli spazi outdoor - Leroy Merlin

Tappeto rotondo impermeabile con stampa “mandala” per definire l’angolo del relax

Potersi riposare in giardino, anche solo per pochi minuti, è un vero e proprio toccasana e allestire per bene l’angolo dedicato al relax non farà che aumentare il potere benefico di questi preziosi momenti. Attenzione, però: estetica, comfort e funzionalità dovranno andare a braccetto, altrimenti il corpo o lo spirito non godranno pienamente del meritato riposo! Iniziamo scegliendo una comodissima e avvolgente poltroncina in legno di acacia certificato FSC (perché anche fare scelte responsabili aiuta a sentirsi meglio!), quindi definiamo lo spazio appoggiando a terra un tappeto rotondo in vinile con stampa “mandala” che aiuterà a riconnetterci con noi stessi grazie ai decori ispirati alla spiritualità e alle forme dell’universo. A scacciare del tutto ansia e stress ci sarà poi anche la certezza di non dover ritirare tutto in caso di pioggia!
Ispirazioni per definire l’angolo del relax con forme avvolgenti e materiali “scacciapensieri” - Leroy Merlin

Tappeto impermeabile effetto marmo per mascherare un brutto pavimento

A volte capita che ci impegniamo tanto per arredare il giardino o il terrazzo in modo impeccabile…e poi i nostri forzi vengono vanificati da un pavimento brutto o semplicemente un po’ banale che però non ce la sentiamo di cambiare. La soluzione è comunque a portata di mano: scegliendo un grande tappeto effetto marmo bicolor in PVC impermeabile otterremo una fantastica e raffinatissima copertura per l’intera area con tutti i pregi di una vera e propria pavimentazione. Il tappeto infatti, oltre a non rimanere bagnato, è antiscivolo, termoisolante ed è anche trattato per evitare la formazione di muffe. In più…è riciclabile al 100%! Possiamo desiderare altro? Io direi proprio di no!
Come coprire un brutto pavimento con un tappeto impermeabile in PVC effetto marmo - Leroy Merlin

E tu? hai trovato il tappeto da esterno impermeabile più adatto alle tue esigenze? Condividi con noi le tue idee e se hai qualche esigenza particolare, scrivilo qui nei commenti: io sono a disposizione per darti una mano a fare la scelta giusta.

ValeriaBonatti
Architetto
15/03/24-14:45 (modificato il 16/03/24-10:06)

Hai mai sentito parlare di SPC? È un pavimento ‘vinilico’ di altissima qualità che, credimi, ha ben poco a che fare con il pvc di una volta. Composto per il 75% di polveri minerali e totalmente atossico e riciclabile, quando si tratta di scegliere un pavimento, soprattutto in caso di ristrutturazione, è il top della performance, tecnica ed estetica. Tanto che si rivela perfetto tanto per gli ambienti domestici, quanto per quelli pubblici, sottoposti a più forte calpestio. Voglio raccontarti i pregi (tanti) e i difetti (pochissimi) di questo materiale, facile da posare, pratico da trattare e difficilissimo da distinguere da legno e pietra veri, che imita perfettamente.

SPC, perfetto anche per ambienti a forte calpestio – Leroy Merlin

SPC un pavimento d’eccezione

Curioso di capire come mai è tanto speciale questo pavimento? Innanzitutto vediamolo più da vicino. Nell’acronimo SPC, ‘S’ sta per stone, cioè pietra. Lo strato intermedio è infatti composto da un’altissima percentuale di polvere minerale legata con una resina a polimeri. Questo lo rende indeformabile ed estremamente resistente, anche a calore e umidità. Nessun problema quindi a posarlo su un sistema di riscaldamento a pavimento e in ambienti umidi, come bagno o cucina. La parte superiore inoltre è formata da un film che riproduce l’effetto desiderato (soprattutto legno, come il Bowen, ma anche pietra o ceramica) ed uno strato protettivo finale anch’esso molto duro che lo rende inattaccabile da prodotti chimici, sporco e usura. Il risultato? Bellissimo da vedere e praticamente indistruttibile!

SPC pavimento adatto ad ogni ambiente – Leroy Merlin

Vantaggi del pavimento SPC, prima di tutto la posa

Ho parlato prima di ristrutturazione. Ora ti spiego perché l’SPC è il pavimento perfetto per trasformare una stanza. La resistenza dei suoi componenti fa sì che il suo spessore sia minimo, tra i 4-7 mm. L’ideale se si vuole ricoprire un vecchio pavimento senza però rovinarlo e senza dover rifilare, nella maggior parte dei casi, porte e stipiti. Utile per esempio quando si è in affitto o semplicemente per lasciarsi la possibilità di cambiare idea in futuro e sostituire nuovamente il pavimento. Le doghe di SPC si posano infatti senza uso di collanti (che oltretutto sono nocivi) e con un solo click, appoggiandoli cioè a incastro su un materassino isolante e fonoassorbente. Alcuni modelli, inoltre, sono venduti con il sottopavimento già incorporato o con uno strato inferiore adesivo, nel caso in cui si preferisca sia incollato. Nessuna difficoltà quindi se vuoi fare il lavoro in autonomia: non devi fare altro che seguire il nostro Tutorial che ti svela i trucchi per superare ogni ostacolo e ogni spigolo: l’SPC infatti si può sagomare anche solo col taglierino. E appena avrai finito potrai camminarci subito e sistemare i mobili senza aspettare che asciughi: niente attese, niente polvere, macerie e rumore.

Con un click, posi l’SPC anche da solo – Leroy Merlin

I tanti pregi dell’SPC

Oltre alla resistenza e alla semplicità di posa, la qualità estetica è senza dubbio il punto forte dell’SPC. A fronte di un costo decisamente contenuto, l’effetto legno è davvero molto simile a quello di un parquet. La scelta è molto ampia e puoi trovare sicuramente il colore più adatto al tuo stile. Io trovo meraviglioso il colore e le venature del Tobacco, perfetto per dare calore e carattere ad un colorato soggiorno Boho, da accostare a materiali naturali e ricordi di viaggio, come ad una casa più classica o in stile Industrial. Anche al tatto, la texture superficiale dell’SPC riproduce la sensazione del legno e cancella ogni effetto artificiale. In compenso però, questo pavimento ti permette di avere la bellezza del legno anche in bagno, senza temere che con l’umido o gli schizzi d’acqua si rovini. Il materiale è infatti totalmente impermeabile e nessuno dei suoi strati rischia di rovinarsi con l’acqua (a differenza del laminato).

SPC Tobacco, per un ambiente bohémien – Leroy Merlin

Il legno non è quello che cerchi? Guarda allora questo effetto marmo del modello Albury, è talmente bello che rende raffinato tanto un soggiorno elegante quanto un bagno, che diventa subito chic. Ma anche l’effetto pietra dell’SPC adesivo Cangean, che con le sue lastre di grandi dimensioni si adatta a qualsiasi ambiente domestico, dal rustico al contemporaneo. Infine, il suo spessore ridotto non deve trarre in inganno: la resistenza è data dall’altezza dello strato di usura ed è classificata in base al tipo di passaggio, dal ‘normale’ all’’intensivo’ del Pietra Nova Industrial. Ciò rende questo pavimento una scelta ideale anche per gli ambienti molto frequentati, come i locali aperti al pubblico, dalle scuole agli hotel, dagli ospedali ai bar. Luoghi dove è indispensabile una continua e profonda pulizia. Anche in questo l’SPC è imbattibile, perché la sua manutenzione è davvero semplice e non ha bisogno di particolari accorgimenti.

SPC effetto marmo Albury, rende chic ogni ambiente – Leroy Merlin

I contro dell’SPC e le possibili alternative

Visti tutti i pregi, l’SPC sembrerebbe il pavimento imbattibile da tutti i punti di vista. Ma voglio essere obiettiva e analizzarne anche i difetti, dandoti allo stesso tempo delle alternative. Primo aspetto: è davvero uguale al legno? Abbiamo visto che in alcuni casi può essere addirittura più pratico ed esteticamente molto valido, ma di fatto non è legno. Se non vuoi rinunciare al suo calore, alla morbidezza e alla naturalezza di questo materiale unico, ti consiglio di scegliere il parquet. Rispetto a quest’ultimo l’SPC è anche più freddo, nel senso che è un materiale che trattiene meno il calore. Può rivelarsi un difetto nel caso lo si usi per ricoprire un altro pavimento già freddo, perché isola poco; ma si trasforma in vantaggio nel caso del riscaldamento a pavimento, perché il calore delle serpentine non viene ostacolato. A proposito di quello che c’è sotto, devo specificare che l’SPC è effettivamente impermeabile, ma non impenetrabile: anche se posato senza fughe, nei punti di giunzione l’acqua può infiltrarsi, per cui bisogna fare attenzione che non rimangano a lungo dei ristagni. Infine l’effetto rimbombo al calpestio, il grande dubbio quando si parla di pavimenti flottanti. Ci sono ottimi materassini che attenuano questo aspetto, ma non potrà mai sparire del tutto. Alcuni laminati di alta qualità sono meglio da questo punto di vista. Se invece non vuoi correre rischi non ti resta che spostarti di nuovo sul parquet o sul grès porcellanato, che offre comunque anch’esso la possibilità di un effetto legno, pietra, marmo o cemento. Non però i vantaggi di posa e di costo dell’SPC!

SPC per il bagno, impermeabile ma non impenetrabile – Leroy Merlin

Ora che conosci meglio i pro e i contro dell’SPC, sei pronto per scegliere il pavimento più adatto alle tue esigenze. Se vuoi approfondire ulteriormente, leggi anche la Guida alla scelta sui pavimenti vinilici, il mio articolo su ‘Tutti i vantaggi dell’SPC’ o quello di Enrica su ‘SPC per una casa sostenibile’. Dopo di che non ti resta che mandarci una foto del tuo nuovo pavimento in Community, nella ‘Gallery dei vostri progetti’. Ti aspettiamo!