Community

Home / Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Federico_Panarello
Architetto LM People
16/04/21-15:27 (modificato il 11/04/24-14:03)

Vuoi conferire al bagno un'atmosfera accogliente e rilassante? Allora punta sul bagno stile naturale e arredalo con materiali che si ispirano alla natura, sia alla vista che al tocco, e usando colorazioni neutre e rasserenanti. Se non sai da dove iniziare leggi attentamente questo articolo e scopriamo insieme i punti da seguire affinché il tuo bagno assomigli ad una accogliente e confortevole spa. Ogni aspetto dovrà essere curato, dal pavimento al rivestimento, dai mobili fino ai più piccoli dettagli di arredo, per finire col tuo tocco personale, che non deve mai mancare.
Bagno in stile naturale - Leroy Merlin
Bagno in stile naturale - Leroy Merlin

Stile naturale in bagno, ecco perché sceglierlo

Per donare alla stanza da bagno uno stile naturale è bene analizzare con cura tutti gli elementi che l'andranno a caratterizzare, scegliendo materiali piacevoli alla vista e puntando su finiture chiare e neutre. Come dice anche Mara nel suo articolo "Stile Nature arredare la casa con colori neutri e pattern botanici", questo aspetto è importante per attribuire all'ambiente bagno una piacevole sensazione materica e di calore. Sono numerosi i complementi d'arredo da considerare, e bisogna fare in modo che tutti convivano in armonia tra loro. Nei prossimi paragrafi vedremo come scegliere il pavimento e il rivestimento, quali arredi prendere in considerazione, su quali accessori puntare e quali materiali renderanno accogliente lo spazio. Puoi anche trovare ispirazione guardando le Tendenze arredo bagno in stile Nature Leroy Merlin!
Rivestimento con decoro felce - Leroy Merlin
Rivestimento con decoro felce - Leroy Merlin

I rivestimenti ideali per un bagno stile naturale

Quando si arreda un bagno si parte sempre dalla scelta dei rivestimenti e dei pavimenti. E' proprio durante questa fase che si inizia a configurare mentalmente l'ambiente, quindi è importante scegliere i materiali giusti. Quali sono i materiali che maggiormente si adattano a ricreare uno stile naturale? In primo luogo il legno in finitura naturale o in finitura scura, ma anche la pietra, il marmo e il cemento vanno molto di moda. Di grande effetto sono anche le piastrelle in gres porcellanato caratterizzate da texture che richiamano elementi naturali come ad esempio la Leave, con cui puoi tranquillamente rivestire pavimento e pareti, o la piastrella Aspen effetto legno oppure la piastrella Colosseo effetto pietra. Colori neutri quindi che inducono a rilassarsi rendendo il bagno accogliente e confortevole, aggiungendo una nota di colore che richiami l'acqua, verde o azzurro come la piastrella Cristalli, che porta nel tuo bagno i riflessi del mare.
Piastrelle e rivestimenti per un bagno in stile naturale - Leroy Merlin
Piastrelle e rivestimenti per un bagno in stile naturale - Leroy Merlin

Punta su arredi dalle linee pulite ed armoniche

In un bagno in stile naturale a parlare devono essere i materiali. Per questo motivo ti consiglio di tralasciare mobili dalle forme troppo elaborate, prediligendo configurazioni lineari, pulite ed armoniche che non distraggano dal senso di purezza e relax che vogliamo ricreare. Anche qui, come per le piastrelle, la scelta dovrà ricadere sui materiali naturali come il legno, il cemento, il rattan e la pietra. Vuoi intravedere la nuance naturale del materiale e la sua porosità? Allora trattalo con colorazioni trasparenti che ne valorizzino le imperfezioni. Il mutare del tempo sugli oggetti renderà il bagno in stile naturale ancora più caldo ed accogliente. Il mobile sotto lavabo in mdf teak oppure il mobile bagno Natural in rovere naturale potrebbero fare al caso tuo, dagli un'occhiata!

Arredo bagno in stile naturale - Leroy Merlin

Scegli le piante per un tocco più esotico e naturale

Gli accessori bagno, per quanto piccoli possano essere, non vanno assolutamente trascurati in quanto sono proprio loro a conferire carattere e personalità all'intero bagno. Per un bagno dallo stile naturale ti consiglio di puntare su porta asciugamani ed accessori da appoggio in legno chiaro, pietra, bamboo e cemento. Cosa ne pensi del dispenser Heavy Rock in pietra naturale? Correda il tutto con cestini in tessuto o in vimini posizionati a terra o su sgabelli in legno, come ad esempio il set di tre cestini in bamboo. Se vuoi rendere il tutto più esotico e green allora aggiungi piccoli punti di verde come piante e fiori. Le piante , come ci spiega Antonella nel suo articolo "Benefici e vantaggi di avere delle piante in bagno" non hanno solo un fine estetico, ma proprietà perfette da sfruttare in bagno! Quali segliere però? Segui i consigli di Claudia e non avrai difficoltà a trovare le tue che ti proietteranno in un'oasi naturale.
Bagno con effetti legno naturale e piante esotiche- Leroy Merlin
Bagno con effetti legno naturale e piante esotiche- Leroy Merlin

Adesso ti ho svelato tutti i segreti per poter donare al tuo bagno uno stile che trae ispirazione dal mondo naturale. Se ami questa tendenza ti consiglio di leggere anche l'articolo Regole per arredare una casa in stile naturale e chic. Non ne rimarrai deluso! Infine, se vuoi cambiare aspetto al tuo bagno, ma non sai da dove iniziare, ristrutturalo con noi usufruendo del bonus ristrutturazione. Con lo sconto in fattura risparmi il 50% e potrai realizzare il bagno dei tuoi sogni!

MaraLocatelli
Community Expert 💡
14/04/21-09:36 (modificato il 14/11/23-18:36)

Anche se non è casa tua e di conseguenze non sarebbe conveniente apportare modifiche importanti, puoi comunque arredare la casa in affitto dove vivi così da renderla accogliente, confortevole e trendy. Non servono grandi budget: se vuoi migliorare l’appartamento in affitto ti basta studiare i dettagli sui quali puntare. Con un pizzico di creatività e qualche dritta, cambi aspetto alla tua dimora, piccola ma glamour. Oggi voglio consigliarti di attingere nuove idee per arredare casa in affitto tra le suggestioni per arredare casa in stile Glam Bloom. Perché questo stile? Semplice: con i suoi accenti luminosi e primaverili rende accogliente anche il più buio e triste degli appartamenti in affitto.
Arredare casa in affitto con i colori della primavera - Ispirazione Leroy Merlin
Arredare casa in affitto con i colori della primavera - Ispirazione Leroy Merlin

Come arredare casa in affitto? Parti da muri e pavimenti

Vediamo subito come arredare casa in affitto spendendo poco. Innanzitutto òccupati del living che è il cuore di ogni abitazione. Se il pavimento è triste o malconcio, non accontentarti di coprirlo qua e là con i tappeti. Rivestilo con un pavimento in Spc flottante effetto legno: è comodo perché lo posi a clic su quello presente. Puoi utilizzarlo per ogni stanza, bagno e cucina compresi, perché il vinilico non teme acqua e umidità. Questa è un’ottima soluzione per arredare casa in affitto spendendo poco e senza accontentarsi dei vecchi pavimenti. Dai un tocco di brio anche alle pareti: gioca con le fantasie Glam Bloom della carta da parati, da alternare alle nuance caramellose di una pittura per interni rosa, luminosa e satinata. Porta un po' di vivacità anche in cucina e rivesti la parete tra basi e pensili con piastrelle colorate, allegre e primaverili: con piccoli dettagli glamour anche il cucinotto cambia faccia.

Pareti rosa Glam per la cucina della casa in affitto - Idea Leroy Merlin

Idee colorate per arredare casa in affitto

Per migliorare l’aspetto dell’appartamento in affitto devi sbizzarriti nell'uso di tessuti e tappeti colorati. Scalda l’atmosfera con morbidi tappeti rosa cipria che delimitano le zone del living: davanti al divano, sotto il tavolo da pranzo e all’ingresso. Per sottolineare lo stile glamour del soggiorno decoralo con cuscini con i colori della primavera e invece della poltrona sistema un comodo pouf che senza ingombrare troppo offre una seduta aggiuntiva agli ospiti. Puoi anche posizionare il pouf accanto all’ingresso così da avere una postazione dove sederti per mettere e togliere le scarpe quando esci e rientri.
Elementi di arredo che migliorano il look della casa in affitto - Idea Leroy Merlin
Elementi di arredo che migliorano il look della casa in affitto - Idea Leroy Merlin

Luci e tessuti che cambiano look in casa

In camera da letto punta sull’effetto decorativo dei tessuti rosa che regalano un’atmosfera romantica. Crea dinamicità abbinando sfumature di rosa diverse tra un fresco copriletto in cotone, soffici tappeti scendiletto e cuscini fantasia da spargere sul letto. Pensa anche all’illuminazione. Se vuoi migliorare l’appartamento in affitto, è importante curare luci e lampade. Tra le buone idee per arredare casa in affitto spendendo poco c’è la scelta di lampade ricercate che impreziosiscono l’ambiente. Punta sul colore sofisticato dell’oro o dell’ottone per lampadari e per le luci da comodini.. Al cambio di stagione potrai modificare anche il colore di tende e tessuti, ma avrai la certezza che le tue nuove luci dorate staranno benissimo con le tinte autunnali e natalizie. Insomma, un acquisto che non ti deluderà.
Con le luci giuste l'atmosfera della casa in affitto si fa sofisticata - Idea Leroy Merlin
Con le luci giuste l'atmosfera della casa in affitto si fa sofisticata - Idea Leroy Merlin

Spero di averti dato delle buone idee per arredare la tua casa in affitto. E se ti piace l’idea di migliorare l’appartamento in affitto coprendo un brutto pavimento, scopri come è facile sovrapporre un pavimento nuovo senza togliere quello esistente . Per ogni dubbio e domanda, non devi fare altro che chiedere alla Community o scrivere a "Parla con l'esperto-Interior Design": siamo sempre felici di dare una mano!

ValeriaBonatti
Architetto
13/04/21-16:04 (modificato)

Hai un appartamento che hai deciso di mettere a frutto? Con il diffondersi degli affitti brevi, che sia questa la tua soluzione o un contratto più lungo, il mercato offre oggi davvero molte opportunità: ecco perché è fondamentale sapere come arredare una casa da affittare, perché la tua si distingua in mezzo a tante altre e colpisca al primo sguardo. Ecco come fare!

La casa da affittare deve essere accogliente e accattivante a prima vista – foto Leroy Merlin

Effetto Wow all’ingresso

La prima cosa che si tende a fare quando si deve arredare un appartamento da dare in affitto è sfruttare dei mobili che si hanno già. L’idea è giustissima, ma attenzione che l’effetto non sia quello di un arredamento raffazzonato e vecchiotto. Al contrario ciò che dovrà pensare il visitatore appena entrato sarà proprio “Wow”! Scegli quindi alcuni mobili che ritieni all’altezza, già per l’ingresso, e combinali con altri nuovi creando uno stile armonioso e ricercato. Un insieme che dia la sensazione di ordine, pulizia, semplicità, ma allo stesso tempo di qualcosa di particolare e curato nei dettagli. Dettagli come un attaccapanni originale, delle luci che arredano, uno specchio o una scritta di benvenuto. Se invece vuoi puntare sulla funzionalità, oltre che sullo stile, ti consiglio un mobile ingresso già completo di tutto: praticità ed eleganza che fanno colpo!

Idee per un ingresso funzionale e accattivante – foto Leroy Merlin

Casa in affitto: colore sì o colore no?

Diciamo che la cosa migliore sarebbe offrire un ambiente neutro, così che chi entra lo possa modificare creando nuovi abbinamenti, aggiungendo il suo colore preferito e personalizzarlo con ciò che ama di più. Questo non vuol dire però presentare una casa bianca e anonima. Una buona soluzione, per il living di una casa da affittare, ma non solo, è tinteggiare le pareti con una tonalità chiara di grigio o beige, che arredano senza togliere luce. In alternativa, si può dare carattere all’ambiente mettendo in risalto una sola parete con un bel color talpa o una carta da parati: il bianco e nero è uno stile intramontabile, da completare con un tappeto e dei cuscini sullo stesso tono e un ricercato lampadario industriale, per un tocco di design.

Toni neutri per uno stile raffinato da personalizzare – foto Portal Uniplaces

Cucina e bagno di una casa in affitto: funzionalità con stile

La cucina è il cuore della casa, dove la famiglia si riunisce, ma in cui anche si accolgono gli amici mentre si prepara da mangiare. E’ importante quindi che sia organizzata e completa di tutto, ma soprattutto accogliente. Anche qui è meglio restare sui toni neutri, che può essere ancora il bianco e nero o un più caldo total white addolcito dal legno. Un consiglio? Usa un tavolo allungabile e tieni delle sedie pieghevoli in un angolo da aprire quando gli amici sono tanti. E se c’è un terrazzo, arredalo in modo che serva da living open air!

Una cucina sobria, ma completa di tutto, che continua sul terrazzo – foto Leroy Merlin

E il bagno? Con la doccia, se devi scegliere, oppure utilizza una parete vasca; rigorosamente nuova, come sanitari e rubinetteria. Il bagno è infatti la stanza più intima ed è fondamentale che sia impeccabile. Ciò che non riesci a pulire alla perfezione, cambialo. Organizzalo con mobili capienti e pratici, lascia a vista accessori coordinati e completalo con un morbido tappetino e il tocco fresco di qualche pianta a cascata.

Carattere ed eleganza per il bagno da affittare – foto Leroy Merlin.fr

Consigli in ordine sparso per una casa da affittare

Qualche ultimo consiglio, per dare il tocco finale e non trascurare niente.

Cerca di creare spazi flessibili, che si trasformino e si adattino facilmente alle diverse esigenze di svago, lavoro e riposo di grandi e piccini. Non riempire con troppi mobili; usa piuttosto quelli che si trasformano, come tavoli a ribalta e divano letto. I pavimenti poi sono molto importanti: se sono in cattive condizioni, anche senza cambiarli, sovrapponi un pavimento in SPC, sarà un gioco da ragazzi e la casa cambierà radicalmente aspetto! Infine aggiungi sempre un po’ di morbidezza, non solo con le giuste luci, ma con biancheria nuova e tessili di qualità: tende, tovaglie, asciugamani, cuscini e copriletti sono ciò che rende una casa accogliente. E sui muri? Sì a qualche stampa e cornice, a completarle poi ci penserà l’inquilino!

Morbidezza ed eleganza anche per la camera da letto – foto Leroy Merlin.fr

Ci sarebbero tante altre cose da dire, per arredare la tua casa da affittare, ma queste sono le principali. Puoi leggere anche la guida “Come scegliere i mobili per arredare casa” e se hai domande specifiche, scrivici in Community!

elisabetta.garoni
Architetto
13/04/21-14:06 (modificato)

Se la tua idea di “bagno sicuro” è legata ad immagini un po’ tristi, dai colori sbiaditi e con soluzioni tecniche che lo rendono asettico, continua a leggere e vedrai che ti farò cambiare idea! Un bagno senza barriere può essere ricco di stile, pratico e funzionale. Ecco alcune soluzioni per rinnovare il bagno e renderlo più sicuro per tutta la famiglia.

Soluzione con piatto doccia a filo pavimento per evitare ogni ostacolo - Leroy MerlinSoluzione con piatto doccia a filo pavimento per evitare ogni ostacolo - Leroy Merlin

Piatto doccia ultrasottile e sanitari arrotondati

Se le dimensioni del bagno lo consentono dedica spazio alla doccia e scegli un piatto doccia a filo pavimento. Questi modelli hanno spessori minimi o possono essere installati a livello del pavimento eliminando ogni ostacolo. Sembra cosa da poco ma anche i dettagli possono fare la differenza! E’ anche il caso dei sanitari: i modelli dalle forme morbide e arrotondate hanno ingombri leggermente ridotti rispetto a quelli più squadrati e donano più libertà di movimento.

Ispirazione per doccia filo pavimento e sanitari dalle linee sinuose - Leroy MerlinIspirazione per doccia filo pavimento e sanitari dalle linee sinuose - Leroy Merlin

Fare la doccia comodamente seduti

La prima cosa che installerei all’interno della doccia è una seduta ribaltabile. Sappiamo tutti come può diventare scivoloso il piatto doccia da bagnato e insaponato! I sedili doccia occupano poco spazio, si aprono quando serve e, da seduti, il rischio di scivolare si riduce drasticamente. E’ un semplice accorgimento che rende spensierato un momento per la cura di sé.

Soluzioni per la doccia con seduta - Leroy MerlinSoluzioni per la doccia con seduta - Leroy Merlin

In bagno come in salotto

Riduci al minimo indispensabile gli elementi ingombranti e sfrutta davanzali o nicchie come piani d’appoggio: più libero è lo spazio più sarà facile muoversi. Rendi il tuo bagno un luogo confortevole e bello e trova il posto giusto per una poltroncina dove svolgere, comodamente seduti, alcune attività. Dettagli e complementi di design come un lampadario elegante rendono il bagno un luogo ricco di charme.

Sicurezza deve essere sinonimo di bellezza ed eleganza, anche in bagno - Leroy MerlinSicurezza deve essere sinonimo di bellezza ed eleganza, anche in bagno - Leroy Merlin

Bagno sicuro con i maniglioni

L’interno della doccia è un punto potenzialmente a rischio cadute. Per renderlo più sicuro è decisamente utile, non solo per le persone anziane, avere un maniglione su cui fare affidamento in caso di necessità. Puoi scegliere tra tante forme diverse, anche accessoriate con piccole mensole che non ingombrano l’interno doccia. Accanto al mobile bagno o ai sanitari sono doppiamente utili perchè possono fungere da porta asciugamani.

Un maniglione è un’idea semplice ed efficace - Leroy MerlinUn maniglione è un’idea semplice ed efficace - Leroy Merlin

Il miscelatore termostatico: mai più senza!

Non è soltanto una questione di sicurezza ma anche di comfort. Personalmente, da quando l’ho installato a casa mia mi sono chiesta come abbia potuto farne a meno: il miscelatore termostatico serve per regolare e tenere costante la temperatura che, una volta impostata, non subirà più sbalzi. Niente più tentativi per trovare la temperatura perfetta…troppo calda…troppo fredda…bollenteeee!! Una colonna doccia con termostatico sarà utile a tutti, dai piccini ai nonni e il rischio di scottature su punti della pelle particolarmente sensibili è scongiurato.

Il miscelatore termostatico scongiura gli sbalzi di temperatura - Leroy MerlinIl miscelatore termostatico scongiura gli sbalzi di temperatura - Leroy Merlin

Scegli piastrelle antiscivolo per un bagno sicuro

Se ti piace l’idea di eliminare completamente il piatto doccia, rivesti l’interno della cabina con piastrelle antiscivolo che hanno una superficie ruvida, mai liscia, e riducono l’instabilità e le impreviste cadute. Le piastrelle con texture superficiale vanno benissimo anche per tutto il pavimento del bagno. Ti segnalo le nuove piastrelle della serie Palette, dai colori bellissimi.

Piastrelle antiscivolo: un modo facile per muoversi in sicurezza – Leroy MerlinPiastrelle antiscivolo: un modo facile per muoversi in sicurezza – Leroy Merlin

Ti ho convinto? Tra le idee per rinnovare il bagno e renderlo sicuro, bello e confortevole, hai trovato quella che fa per te? Fammi sapere cosa ne pensi e se hai qualche domanda scrivi alla Community, saremo felici di aiutarti.

Ristruttura il bagno con lo sconto in fattura di Leroy Merlin!

Hai in previsione una ristrutturazione del bagno? Grazie al Bonus Ristrutturazione e allo **sconto in fattura di Leroy Merlin, ** paghi solo il 50% della spesa. Vuoi saperne di più? Scopri maggiori informazioni alla pagina dedicata.

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
13/04/21-06:41 (modificato il 17/08/23-22:23)

Un terrazzo urbano, grande o piccolo che sia, è il vero toccasana per chi vive in città e deve affrontare ogni giorno i suoi ritmi frenetici. Sono infatti ormai dimostrati i benefíci della vita all’aria aperta su umore, salute e persino efficienza lavorativa, quindi sfruttare al meglio i nostri terrazzi non può che accrescere anche il nostro livello di benessere…contribuendo, oltretutto, a rendere centri storici e periferie sempre più green! Perché allora non scopriamo insieme qualche idea per arredare il terrazzo di città trasformandolo in un’oasi di rigenerazione e relax? Lasciatevi ispirare…c’è la soluzione giusta per ogni esigenza!
Ispirazioni per arredare il terrazzo in città – Leroy Merlin

Pranzare in compagnia sul terrazzo di città

Per allestire un’accogliente zona pranzo in terrazza bastano davvero poche mosse: importante è renderla versatile, così da adattarla facilmente sia alla colazione mattutina e che ai momenti conviviali insieme agli amici. Possiamo scegliere un tavolo rettangolare in acciaio cui abbinare pratiche sedie pieghevoli e pavimentare l’area con piastrelle in composito grigio, super resistenti e facilissime da pulire. Vogliamo aggiungere un tocco di originalità? Realizziamo un treillage appoggiando alla parete dei frangivento in legno: servirà come supporto per le piante rampicanti e potremo anche appendervi le sedie in più quando non servono!
Arredare il terrazzo in città per fare colazione e pranzare con gli amici – Leroy Merlin

Creare un orto sui tetti della città

Per gli amanti della vita in campagna, il terrazzo di città può trasformarsi in un vero e proprio orto pensile. In questo caso, autenticità e inventiva saranno le parole d’ordine: usiamo il legno come materiale prevalente e diamo forma a tutte le nostre idee per un terrazzo fai da te che stupirà anche gli ortolani più esperti! Sul pavimento in piastrelle di pino disponiamo delle fioriere-orto da personalizzare con i nostri colori preferiti (se lo spazio è poco, possiamo anche realizzare un orto verticale con i pallet!), poi costruiamo dei supporti per appendere tutti gli attrezzi necessari e infine aggiungiamo sdraio e ombrellone per goderci il meritato riposo in attesa dell’abbondante e profumatissimo raccolto!
Coltivare ortaggi e aromatiche sul terrazzo di città – Leroy Merlin

Ricevere gli amici in terrazza

Trascorrere qualche ora all’aria aperta in compagnia degli amici è quanto di più piacevole ci si possa aspettare dalla bella stagione. Per un’ospitalità impeccabile, possiamo arredare il nostro terrazzo di città con un elegante coffee set in alluminio dalle linee classiche e dal fascino british cui affiancare, se lo spazio lo permette, un solarium super chic dotato di comodi lettini con cuscini. Un tappeto in tonalità neutre e decori delicati (geometrici o floreali), da disporre nella zona living, renderà l’ambiente ancora più accogliente e raffinato. Non dimentichiamo di aggiungere qualche grande vaso dalle linee morbide dove piantare ortensie a fiore bianco e sfere di bosso per ricreare sul terrazzo l’atmosfera rilassata dei bellissimi parchi inglesi.
Arredare il terrazzo di città con un salottino elegante e raffinato – Leroy Merlin

E tu? Hai voglia di condividere con noi le tue idee per arredare il terrazzo in città? Se poi hai qualche domanda o esigenza particolare, sarò ben felice di aiutarti.

MaraLocatelli
Community Expert 💡
12/04/21-15:41 (modificato)

Rinnovare significa prima di tutto non avere paura di cambiare, quindi per arredare casa in stile naturale osa. Se i tuoi interni sono moderni, investi in lampade o mobili in legno che possono dare un mood stile natural chic alla tua casa. Ma puoi anche mettere in risalto il tuo arredamento con decorazioni e complementi di arredo che sottolineano l’amore per la natura. Vedrai che è davvero facile capire come creare un'atmosfera accogliente e fresca senza grandi stravolgimenti. Con colori e materiali giusti puoi inondare casa di quella serenità e benessere tipici dell’arredamento in stile moderno e naturale.

L'arredamento stile naturale mixa colori ed elementi della Natura - Ispirazione Leroy Merlin

Arredamento stile naturale: la scelta dei colori

Per rinfrescare il look di casa con lo stile naturale, punta sulla palette di nuance sabbiose: la tavolozza di beige la fa da padrone soprattutto in soggiorno. Per evitare l’effetto sbiadito, prova a contaminare l’ambiente con macchie di colore che evocano la natura: gioca col calore del sole gialloper i cuscini che illuminano il divano e i comodi pouf con gambe di legno. Scegli l’azzurro del cielo limpido di primavera per avvolgere di serenità la camera dei bambini. Scommetti sulla freschezza del verde rubato a prati e boschi per dipingere l’ingresso green. Con questi colori non sbagli nemmeno se desideri dipingere una sola parete e creare quel punto di d’accento in ogni stanza che sottolinea l’arredamento stile natural chic.

Piccoli ritocchi per una casa stile naturale - Idea Leroy Merlin

Un tocco green decora la casa stile naturale

La natura è fonte di ispirazione per i grandi Maestri dell’arte, quindi lascia che lo sia anche per decorare la tua casa in stile naturale. Foglie e fiori forniscono suggestioni per cambiare le tende del soggiorno che evocano il verde oltre le finestre. Sfrutta la forme e colori botanici per reinventare gli interni e avvolgere con un’atmosfera naturale casa. Anche le stampe e le decorazioni con motivi vegetali sono perfetti per portare un tocco di stile natural chic a casa. Scegli la carta da parati dai pattern botanici per dare nuova vita alla parete di una stanza: è una soluzione di grande effetto e alla portata di tutti per rinfrescare rapidamente il look di casa.

Consigli di arredamento di stile moderno e naturale - Idea Leroy Merlin

Una camera da letto stile naturale e chic

Il protagonista assoluto dello stile natural chic in casa è il legno: grezzo, caldo e percorso da venature centenarie celebra l’amore per la natura. Usa il legno per rendere calda e accogliente la zona notte. Punta sulla componente tattile delle finiture naturali di un tronco di abete grezzo al posto del classico comodino, fai lo stesso con lampade da lettura e applique: aggiungerai un tocco di autenticità alla camera da letto stile naturale. Scegli la semplicità della iuta per tappeti tessuti a mano dove è piacevole e salubre camminare scalzi, punta su vimini e midollino per poltroncine che esaltano l'eleganza della naturalità. E non dimenticare che piante verdi e piantine grasse sono decorazioni indispensabili per arredare casa in stile naturale. Donano freschezza e stanno bene ovunque, dalla cucina al bagno.

Nella casa arredata in stile natural anche i dettagli elogiano la natura - Idea Leroy Merlin

Adesso che hai chiare le coordinate per arredare casa in stile naturale e chic, fai subito gli acquisti e mettiti al lavoro. Ricorda che le piante sono sempre le benvenute, se vuoi decorare il bagno o la camera in stile naturale puoi creare un angolo verde sospeso molto scenografico. Devi solo seguire le istruzioni per un Floating Garden davvero originale.

AnnaZorloni
Agronoma
12/04/21-13:11 (modificato il 19/05/23-08:43)

La primavera è la stagione migliore per propagare le piante che più ti piacciono! Tramite talea, ovvero mettendo in terra una porzione di pianta (fusto o foglia), puoi ottenere una pianta identica a quella da cui sei partita, lo sapevi? La moltiplicazione tramite talea è quella più semplice e puoi applicarla anche per moltiplicare un fico d’india! Opuntia ficus-indica è una pianta appartenente alla famiglia delle Cactaceae, che vive in aree caldo-torride su terreni poveri e ben drenanti, richiedendo pochissime cure. E’ formata da segmenti chiamati pale (o cladodi) di forma ovale appiattita disposti in successione l’uno dopo l’altro: sono succulenti, di colore verde tendente al grigio e dotati di spine sottili e fastidiose… attenzione a toccarle! In primavera il fico d’india emette splendidi fiori gialli, seguiti dalla produzione di frutti di forma ovale inizialmente verdi, gialli, arancioni o viola a maturità, dalla polpa ricca di nocciolini ma dolcissima! Anche i frutti portano esteriormente le spine, attenzione a maneggiarli, utilizza i guanti! Puoi coltivare un piccolo fico d'india anche in vaso, considerando che questa pianta ama il sole ed è sempre preferibile tenerla all'esterno. In vaso sarà difficile che produca frutti, ma starà benissimo nella tua raccolta di piante grasse! Se vuoi moltiplicare un fico d'india per ottenere una piantina nuova, segui i consigli qui sotto.
Un piccolo fico d'india coltivato in vaso arricchirà la tua raccolta di piante grasse - foto Leroy MerlinUn piccolo fico d'india coltivato in vaso arricchirà la tua raccolta di piante grasse - foto Leroy Merlin

Come moltiplicare un fico d’india in pochi passaggi

Puoi moltiplicare facilmente una pianta di fico d'india tramite talea. Ecco come fare:
Individua una pianta da cui prelevare una pala, che fungerà da materiale di propagazione di partenza per ottenere una nuova pianta con caratteristiche identiche a quella di partenza. Deve essere una pianta bella vigorosa e sana.
Individua una pianta in salute da cui prelevare il materiale di propagazione - foto Pixabay Individua una pianta in salute da cui prelevare il materiale di propagazione - foto Pixabay

Preleva la pala utilizzando un coltello seghettato dotato di lama ben pulita e affilata. Il taglio deve essere, infatti netto, privo di sfilacciature e pulito. Una delle maggiori difficoltà è quella di maneggiare le pale del fico d’india, dotate di spine molto sottili e fastidiose! Ti consiglio, per questo motivo, di indossare un paio di guanti ben robusti per eseguire quest’operazione: oltre che con i guanti, puoi anche aiutarti con un pezzo di cartone, ripiegato come se fosse una presina, in modo da non entrare in contatto con le spine del fico d’india. La pala deve essere di 2 anni di età, bella turgida e sana, priva di imperfezioni.
Scegli una bella pala turgida e ricordati di indossare i guanti! - foto dell'autriec Scegli una bella pala turgida e ricordati di indossare i guanti! - foto dell'autrice

Come mettere in terra una pala di fico d'india?

Lascia asciugare la pala che hai prelevato; sono sufficienti un paio di giorni, lasciandola su un foglio di carta scottex all’ombra. In questo modo, la ferita di taglio ha il tempo di asciugarsi e cicatrizzarsi. Ricordati che è bene trattarla con una polvere fungicida, così da prevenire lo sviluppo di malattie fungine.
Prepara il vasetto in cui vuoi metterla. E’ sufficiente un vasetto del diametro poco più ampio rispetto alla larghezza della pala. Inserisci sul fondo uno strato di un paio di cm di argilla espansa, quindi terriccio specifico per piante grasse (oppure terriccio di tipo universale miscelato a sabbia grossolana).
Inserisci la tua pala nel vaso, interrandola per almeno la metà della sua lunghezza, in maniera che rimanga ben dritta nella terra. Inumidisci il terreno e conservala in una zona semiombreggiata e asciutta. Non è necessario bagnare molto, perché il fico d’india, pianta succulenta, soffre gli eccessi idrici ed è facile a marcire.
La propagazione del fico d'india avviene con facilità prelevando una o più pale da una pianta sana - foto pixabay e www.iscientific.org La propagazione del fico d'india avviene con facilità prelevando una o più pale da una pianta sana - foto Pixabay e Iscientific

Otterrai un nuovo fico d'india in breve tempo!

Nel giro di poche settimane, la tua talea di fico d’india emetterà il primo germoglio, dal quale si formerà una nuova pala. Opuntia ficus-indica è una specie che radica con notevole facilità. Questo è solo l’inizio dello sviluppo della tua nuova pianta. In una stagione otterrai una pianta con 3-4 pale. Quando ti accorgi che il vasetto non è più in grado di sostenere la pianta sviluppata, sarà il caso di sostituirlo con uno appena più grande, con terra per piante grasse o terriccio universale misto a pomice. Questa sarà l’operazione più difficoltosa, sia per la presenza di spine, sia per la delicatezza della pianta, che facilmente si può rompere maneggiandola: abbi, dunque, cura sia delle tue mani (indossa sempre i guanti!) sia della pianta (è utile avvolgerla in un giornale per maneggiarla)! Per ottenere una pianta ancora più bella e sana, non dimenticarti di nutrirla: utilizza un concime specifico per piante grasse, da somministrare seguendo sempre le dosi e le modalità indicate in etichetta.
Otterrai con facilità una nuova pianta di fico d’india che potrai tenere in vaso, meglio all’esterno, in pieno sole! - foto dell'autrice Otterrai con facilità una nuova pianta di fico d’india che potrai tenere in vaso, meglio all’esterno, in pieno sole! - foto dell'autrice

Ora che sai come si fa, cosa aspetti a propagare un fico d'india? Se hai bisogno di aiuto o se hai dei dubbi, scrivimi qui sotto e ti aiuterò a risolverli!

MaraLocatelli
Community Expert 💡
10/04/21-16:45 (modificato)

Hai ceduto alle richieste dei tuoi figli e adesso devi creare uno spazio per il cane in casa? Se ti organizzi per bene, non ti pentirai mai della tua scelta. Certo, all’inizio può sembrare impegnativo, ma puoi approfittare per fare decluttering. Del resto, che si tratti di un cane di piccola taglia o di un amico a 4 zampe più massiccio, avere un cane in casa comporta attuare piccole modifiche. Ma vedrai che il nuovo cucciolo di casa ti ricompenserà con tanto amore.

Con un cane in casa non puoi permetterti di lasciare in disordine, o i cuccioli se ne approfittanoCon un cane in casa non puoi permetterti di lasciare in disordine, o i cuccioli se ne approfittano

Con un cane in casa serve fare ordine

Ordine e pulizia sono le parole d’ordine per una convivenza di successo con un cane in casa. Passare l’aspirapolvere ogni giorno è necessario per non essere sommersi dai peli, così come è bene arieggiare le stanze e igienizzare i pavimenti. Fare ordine significa rimuovere tutto quello che lui potrebbe adocchiare come gioco. Quando in casa arriva un cane comincia a curiosare e a esplorare l’ambiente, se è cucciolo lo troverai a mordicchiare qualsiasi cosa. Non solo tappeti e libri, ma anche cavi volanti e soprammobili possono diventare preda dei suoi denti. Avere un cane in casa può essere l’occasione giusta per fare ordine e imparare a non lasciare niente in giro. Quindi organizza i cavi volanti nelle apposite canaline e nei battiscopa passacavo, riponi gli oggetti superflui in scatole e contenitori colorati, sistema libri e riviste dentro a scaffali e librerie.

Avere un cane in casa significa organizzare tutto fuori dalla portata dei suoi dentiniAvere un cane in casa significa organizzare tutto fuori dalla portata dei suoi dentini

Come usare il recinto per cani in casa

Molte persone usano il recinto per cani in casa come uno spazio dove chiudere i cuccioli più vivaci. In realtà il modo corretto per utilizzare il recinto per cani in casa è quello di arredarlo come se fosse la sua tana. Deve diventare il posto dove lui si rifugia volentieri quando cerca la tranquillità e non una prigione dove viene rinchiuso. Se all’interno trova una coperta o un soffice cuscino futon dove accucciarsi, il suo giocattolo preferito e ogni tanto riceve le tue coccole, quello è l’angolo felice. E il recinto per cani in casa diventa il posto dove lui ama acciambellarsi la sera, accanto al resto della famiglia, per guardare insieme la tivù. Senza salire sul divano.

Organizza un confortevole angolo per il tuo cane dentro casaOrganizza un confortevole angolo per il tuo cane dentro casa

Ecco dove mettere la cuccia del cane in casa

Oltre a ciotole per acqua e pappa, qualche giocattolo e osso di gomma, devi organizzare l’angolo per il cane in casa. Se non vuoi che finisca per sentirsi un vagabondo senza fissa dimora, e ciondolare tra un tappeto e un divano, compra una cuccia su misura. Deve essere grande abbastanza per permettergli di stendersi, di tessuto lavabile e resistente per igienizzarla spesso dopo ogni scampagnata, e non deve essere calda, altrimenti la eviterà con il riscaldamento invernale e con il caldo estivo. Una volta scelta, devi decidere dove mettere la cuccia del cane in casa. Non è un fatto da poco: credimi. La cuccia in casa va in un luogo che permetta al tuo cane di rilassarsi. Scegli un posto silenzioso, lontano dalla porta di ingresso (o starà sempre in allerta) e dalle zone di continuo passaggio. Adesso che arriva la bella stagione, non dimenticare di aggiungere anche una cuccia per il terrazzo o il giardino, così che possa ripararsi dal caldo quando passa la giornata all’aperto con tutta la famiglia.

Hai un giardino o il terrazzo? In estate ti serve la cuccia anche fuori - Idea Leroy MerlinHai un giardino o il terrazzo? In estate ti serve la cuccia anche fuori - Idea Leroy Merlin

Se ti servono altri consigli per realizzare delle soluzioni su misura per i tuoi piccoli o grandi amici a quattro zampe, scrivici e confrontati con la Community. Non dimenticare poi che, con l'arrivo delle belle giornate, anche tu passi più tempo sul terrazzo. Perché allora non creare un angolo sul balcone tutto per lui?